"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

mercoledì 30 maggio 2007

... in barca a vela con Paola Scacciavillani

Week End 8, 9, 10 giugno a
PALMAROLA e PONZA

partenza venerdì pomeriggio ore 18 circa, cena con tramonto sul mare, pernotto durante la navigazione (tranquilli il comandante e il vice comandante saranno sveglissimi!), risveglio e bagni, nel meraviglioso mare di Palmarola e navigazione verso Ponza ed anche qui bagni, immersioni, ancora sole e bagni e immersioni e poi ancora sole…e…domenica sera rientro al porto di Ostia con la sensazione di aver trascorso non una vacanza di poche ore, ma di essere stati in vacanza una settimana!
Rimborso spese "all inclusive" euro 220 – con ormeggio in rada al Frontone.
Infoline: 339 5467212 – infoacanto@gmail.com

Agosto in barca a vela in Sardegna, Sicilia e Tunisia !!!

Oltre ai meravigliosi fine settimana che organizzeremo da giugno a ottobre con destinazione Isole Pontine e Arcipelago Toscano...

...quest'anno proponiamo anche una mega vacanza di 4 settimane su barche a vela in navigazione in flottiglia, godibile per tutto il periodo oppure con settimane a scelta durante il percorso vacanza.

Potrete partecipare o con la vostra barca oppure come ospiti sulle nostre !

Partenza dal Porto di Ostia venerdì 27 luglio e rientro sabato 1 settembre.

L'itinerario prevede la traversata verso la Sardegna, veleggiate e soste nei più bei porti della Sardegna (sud) Carloforte, S.Antioco ecc. da lì ci dirigeremo in Sicilia, S.Vito lo Capo, Mazara, Isole Egadi e Pantelleria. Navigazione verso la Tunisia con sosta a Tabarka, dove saremo il bagno con i delfini. Ritorno con ulteriori soste lungo la costa della Sicilia, le Isole Eolie, la costa del Cilento, Ponza e rientro al Porto di Ostia il primo settembre.

Il programma prevede la possibilità di scegliere di iniziare la vacanza direttamente in Sardegna, oppure in Sicilia, in Tunisia, raggiungendoci con comodi voli o traghetti.

Il programma è meraviglioso ed aperto a molteplici esigenze.

Alla crociera parteciperà una famiglia con figlia quindicenne che gradirebbe trascorrere la vacanza con ragazze o ragazzi coetanei, quindi gli ospiti con figli adolescenti saranno particolarmente graditi!

Se volete partecipare con la vostra barca oppure come ospiti, scriveteci e riceverete il programma dettagliato infoacanto@gmail.com oppure telefonate al 339 5467212

a presto, ciao Paola

INCIDENTI: CARTELLI STRADALI AGGRAVANO CONDIZIONI STRADE

Scritto da Fabrizio Santori

COMUNICATO STAMPA

ROMA INCIDENTI: PIOGGIA E GRANDINE PEGGIORANO LE CONDIZIONI DEL MANTO STRADALE

AN: “LA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELLE STRADE E’ ORMAI UN’UTOPIA”


“Le buche che si sono formate sulle strade della Capitale, aggravate dalle pessime condizioni climatiche di questi ultimi giorni, non sono state riparate ma soltanto segnalate da cartelli stradali di lavori in corso” lo dichiara con una nota Fabrizio Santori, membro dell’esecutivo romano di AN, in merito ai numerosi incidenti stradali che hanno coinvolto decine di automobilisti e motociclisti nelle ultime ore.
“Oltre al danno arrecato agli ammortizzatori di autoveicoli e motocicli non dobbiamo dimenticarci l’aumento dei casi di incidenti stradali provocati dalle buche invisibili colme di acqua piovana” denuncia la nota.
“La manutenzione straordinaria delle strade annunciata dal Comune di Roma è ormai un’utopia e le voragini che in questi ultimi giorni si sono formati sulle arterie di grande viabilità della Capitale spingono il Comune di Roma a prendere queste soluzioni di emergenza, pericolose e inefficaci, con centinaia di cartelli stradali sparsi per le strade alcune volte al centro della carreggiata – conclude l’esponente di AN – intanto le buche diventano sempre più numerose e profonde e la Giunta Veltroni prosegue la sua scellerata, negligente e inadeguata politica di manutenzione stradale”.

Roma 29 maggio 2007

Per info

www.fabriziosantori.com

martedì 29 maggio 2007

con Paola Scacciavillani... visita guidata serale

Visita guidata a Campo de' Fiori...ai tempi di Giordano Bruno e, in via Giulia, visita speciale alla Chiesa di Santa Maria dell'Orazione e Morte

lunedì 11 giugno, dalle 17.30 alle 22


Una visita serale nella Roma al tempo di Giordano Bruno durante la quale incontreremo una persona speciale...pensate...troveremo lì, ad attenderci, un turista veneziano, vestito con abito del 700, in soggiorno a Roma durante il Giubileo del 1700 !
Chissà quante cose avrà da raccontarci...un'occasione da non perdere...


Campo de' fiori deve il suo nome alle margherite, ai papaveri, ai "nontiscordardimé", ai fiori di prato che un tempo ornavano la piazza, chiusa da un lato da una fila di palazzetti appartenenti alla famiglia Orsini e dall'altro digradante verso il fiume. La piazza era luogo di passaggio obbligato per personalità di spicco quali ambasciatori e cardinali, ciò portò un certo benessere nella zona. La piazza divenne sede di un fiorente mercato dei cavalli che si teneva due volte la settimana (lunedì e sabato) ed intorno sorsero molte locande, alberghi e botteghe artigiane divenendo centro di attività sia commerciali che culturali. Alberghi, osterie e locande..."della Nave", "della Luna", "dell'Angelo", "della Scala", e ai numeri 11 e 14 del vicino vicolo del Gallo, la celebre "Locanda della Vacca" gestita, nel secondo decennio del Cinquecento, da Vannozza Caetani, amante del Papa Alessandro VI Borgia. Ma la piazza non fu soltanto luogo di affari o di piacere, ma anche luogo di esecuzioni capitali, a memoria di ciò ancora oggi, al centro della piazza, la statua del filosofo Giordano Bruno, messo al rogo per eresia nel 1600 proprio in quel punto! Dal 1869 è sede di un mercato...popolare...ora …molto snob! Passeggeremo poi per via del Pellegrino, analizzando l'origine del nome attuale ed anche di quelli avuti nei tempi precedenti e, sempre a proposito di nomi, vedendo l'Arco degli Acetari ci chiederemo se all'origine del nome c'era l'eventuale residenza di una qualche antica famiglia Acetari, oppure il nome derivava dall' Università degli Acetari che, proprio in zona, aveva la sede, oppure, più verosimilmente, dalla contrazione del termine Acquacetosari, detti anche Acetosari, dai nome dei rivenditori di Acqua Acetosa che pare qui avessero i loro depositi mentre l'acqua era quella che scaturiva nella zona di Tor di Quinto dal sapore di aceto, ma ritenuta salubre e curativa per "i reni, la milza, il fegato e per mille altri mali", grazie a queste proprietà nacque il mestiere degli acetosari che, servendosi di somarelli o carrettini, trasportavano l'acqua, all'interno di fiaschi impagliati o damigiane chiuse da tappi di fili di paglia, fine nelle case della città. La nostra visita guidata ci condurrà poi a Via Giulia, dove, in esclusiva per noi, verrà aperta la Chiesa di Santa Maria dell'Orazione e Morte dal nome dell'Arciconfraternita che lì risiedeva e che si occupava di dare sepoltura a cadaveri di persone morte e abbandonate lungo le strade di Roma. All'interno della chiesa si possono ancora vedere i macabri gonfaloni e una cripta chiamata cimitero di Terrasanta, con decorazioni di teschi (simile al Cimitero dei Cappuccini a Via Veneto), un luogo conosciuto da pochi ed estremamente suggestivo. Una visita molto esclusiva e suggestiva che vale proprio la pena di vedere!

Termineremo la nostra serata al bar Farnese , in Piazza Farnese dove prepareranno per noi, un ricco aperitivo e brinderemo tutti, insieme alla nostra guida, alla meravigliosa città di Roma.

Partenza, con il pullman, alle ore 17.30 dal Metro Drive In, rientro previsto ore 23 circa

Euro 28 costo della passeggiata comprensivo di guida, auricolari, aperitivo al bar Farnese, pullman a/r e…sorpresissima!

LIBERO ACCESSO AL MARE

Scritto da Gruppo Verdi Provincia di Roma


INVITO
VENERDI’ 1 GIUGNO 2007 ORE 11.30


PONTILE DI OSTIA

(PIAZZA DEI RAVENNATI)



LIBERO ACCESSO AL MARE

Presentazione del “Manuale di difesa del bagnante”



Interverranno:


Angelo BONELLI: Capogruppo Verdi alla Camera

Gianluca CAVINO: Capogruppo Verdi Provincia di Roma

Paolo STELLINO: Ass. Ambiente al XIII Municipio

Tonino RICCI: Capogruppo Verdi al XIII Municipio

Pasquale BOMBINO: Coordinatore Verdi al XIII Municipio

Reintrodurre la figura del fattorino all'interno degli autobus, lettera aperta al Presidente dell'ATAC

Scritto da Dott. AUGUSTO SANTORI
Consigliere Municipio ROMA XV
Via D. DE BLASI, 57 00151 Roma
tel. pers. 347-8020091 augustosantori@virgilio.it


COMUNICATO STAMPA


ROMA, MUNICIPIO XV, TRASPORTO PUBBLICO



Augusto Santori (AN): “Una lettera aperta di collaborazione al Presidente dell’ATAC”
“Per reintrodurre la figura del fattorino all’interno degli autobus, come Aldo Fabrizi”

“La figura del fattorino all’interno delle vetture che svolgono servizi di trasporto pubblico potrebbe risultare un efficace rimedio per la riqualificazione del servizio di trasporto pubblico, la creazione di nuovi posti di lavoro e, in ultima analisi, costituirebbe uno strumento in grado di garantire maggiori entrate all’azienda di trasporto pubblico di Roma”, è quanto recita in una lettera aperta inviata al Presidente dell’ATAC, Fulvio Vento, da Augusto Santori, consigliere di AN al Municipio XV.

“Con questa lettera vogliamo – prosegue la lettera di Santori – primariamente e costruttivamente proporre una soluzione per quello che è divenuto uno dei problemi più annosi della cittadinanza romana che usufruisce dei servizi di trasporto pubblico, e cioè quello legato al fenomeno della presenza di nomadi e clandestini all’interno degli autobus e che da molto tempo a questa parte sta minacciando gravemente la sicurezza e la serenità degli utenti, nonché degli stessi dipendenti dell’ATAC, come gli ultimi fatti legati all’aggressione all’autista della linea 98 a Corviale hanno dimostrato. Con il fattorino entrerebbe nelle vetture e usufruirebbe quindi del servizio soltanto chi munito del relativo titolo di viaggio, evitando situazioni in cui i nomadi fermati dai controllori provvedono ogniqualvolta a fornire false generalità”.

“Il ruolo di Presidente dell’ATAC – continua il consigliere di AN – impone spesso anche delle scelte che si rifanno a una logica di mercato, che oggi più che mai siamo anche noi rappresentanti politici a voler sollecitare: decisioni aziendali in grado di migliorare il servizio erogato all’utenza e, allo stesso tempo, la qualità della vita del cittadino. Non solo, scelte in grado di migliorare l’immagine di Roma nei confronti dei turisti e delle tante aziende cui ultimamente ATAC ha deciso di rivolgersi come target privilegiato”.

“Ma come poter investire – si chiede Augusto Santori - nel marketing di un’azienda di trasporto collettivo, senza prima non aver fatto un giro tra le vetture dei bus che quotidianamente attraversano la nostra città: luoghi dove spesso si vedono situazioni vergognose di angherie, provocazioni, minacce, ai danni in particolare di anziani, donne ed adolescenti, da parte quasi sempre di persone che non hanno neanche il titolo per poter stare nei bus?”.

“Sono gli utenti-cittadini a chiedercelo – conclude Santori – reintroduciamo la figura del fattorino, come rappresentato così goliardicamente dal nostro amato Aldo Fabrizi nel film “Hanno rubato un tram”, al fine di migliorare il servizio di trasporto a Roma, per dare anche nuove opportunità di lavoro ai nostri giovani attraverso le maggiori entrate che il loro ruolo garantirebbe, per incentivare l’utilizzo del servizio di turisti e di aziende, insomma lavoriamo congiuntamente per una migliore customer satisfaction dell’ATAC e di Roma”.



Roma, 30 maggio 2007



PER INFO DOTT. AUGUSTO SANTORI 347.8020091

sabato 26 maggio 2007

SONDAGGIO RISERVATO AGLI ISCRITTI DELL'ASSOCIAZIONE


POLO NATATORIO DI OSTIA

Scritto da:
GRUPPO VERDI PROVINCIA DI ROMA
GRUPPO VERDI COMUNE DI ROMA
GRUPPO VERDI XIII MUNICIPIO


COMUNICATO STAMPA

26/05/07

POLO NATATORIO DI OSTIA

LA STORIA NON FINISCE QUI. VOGLIAMO VEDERE TUTTI I DOCUMENTI E LE AUTORIZZAZIONI, COINVOGEREMO LA COMUNITA’ EUROPEA”.

Usare il buon senso era stato il monito dei Verdi che pur avallando la possibilità di fare a Roma i campionati mondiali di nuoto del 2009 avevano proposto un’alternativa facilmente percorribile per il polo natatorio di Ostia.
Niente barricate né NO ideologici dunque ma solo l’individuazione propositiva di un altro sito che non avrebbe deturpato l’ambiente e avrebbe altresì fatto risparmiare al Comune molti soldi pubblici.
“Intendo rigraziare i Verdi del Comune di Roma – dichiara Gianluca Cavino, Capogruppo dei Verdi alla Provincia di Roma e Portavoce del partito in XIII Municipio – per aver sostenuto le nostre idee in Consiglio Comunale presentando un emendamento che chiedeva la delocalizzazione del polo all’interno dell’area dell’Enalc Hotel. Un emendamento che ha visto il voto favorevole solamente dei Verdi e dei Comunisti italiani e il voto contrario di tutte le altre forze politiche compreso Davide Bordoni e Alleanza Nazionale. Una maggioranza trasversale quindi che ci lascia attoniti e fortemente preoccupati per il futuro del nostro territorio e in particolare del nostro lungomare”.
Nando Bonessio, Capogruppo dei Verdi in Consiglio Comunale di Roma, dichiara: “Ci rammarichiamo dell’indisponibilità dimostrata dalle altre forze politiche, soprattutto quelle di maggioranza, a non aver voluto nemmeno verificare la fattibilità della nostra proposta alternativa bocciando senza remore l’emendamento che ho presentato”.
L’Assessore all’Ambiente del XIII Municipio, Paolo Stellino interviene ricordando che:“ la questione del polo natatorio di Ostia è stata presa in considerazione anche in una riunione di maggioranza municipale, nella quale in linea con le posizioni del partito che rappresento in giunta ho proposto la delocalizzazione. Se questo rappresenta l’assaggio di cosa ci aspetta con la STU e il metodo con il quale si prendono decisioni così importanti per il territorio, sono molto preoccupato per come poter rispettare l’impegno assunto da questa maggioranza di valorizzazione e rispetto dell’ambiente del nostro Municipio”.
Tonino Ricci, Capogruppo dei Verdi al Municipio XIII rincara la dose: “Dare notorietà al territorio di Ostia si può, anche costruendo il Museo all’aperto proposto dal Prof. Francesco Spada dell’Università La Sapienza, dando la possibilità ad Ostia di avere un giardino botanico che ci permetta attraverso percorsi tematici di portare a conoscenza dello sviluppo naturale locale e della trasformazione del paesaggio”.
Sandro Lorenzatti, Capo Segreteria dell’Assessore all’Ambiente della Regione Lazio dichiara in modo secco: “La difesa del suolo ha giudicato incompatibile il progetto con gli elaborati del programma urbanistico STU ed ha ribadito tra le prescrizioni il divieto di eliminazione della macchia mediterranea, la preservazione del sistema retrodunale e dei lembi di vegetazione dunale individuati nei comparti C e D (dove dovrebbe nascere il Polo Natatorio), la preservazione del sistema prativo nel settore D dove sono state individuate specie protette. Inoltre il progetto non è compatibile con il Piano Territoriale Paesistico vigente. Infine bisogna tenere in considerazione che l’intera pianificazione STU e certamente il progetto del Polo Natatorio dovrà comunque essere sottoposta a verifica VIA”.
“I Verdi – conclude Cavino – non avrebbero mai voluto ricorrere alle Autorità Comunitarie per dirimere una questione che solo col buon senso si sarebbe risolta da sola. La poca lungimiranza, l’assenza di conoscenza degli assetti territoriali e delle sue caratteristiche botaniche hanno portato ad essere, ancora una volta, i Verdi paladini del territorio contro le ipotetiche speculazioni dei soliti noti a distruzione della natura e allo sperpero di denaro pubblico. A questo progetto quindi non faremo nessuno sconto e a questo punto non ci accontenteremo di nessuna mediazione”.

Gruppo Verdi Provincia di Roma
Gruppo Verdi Comune di Roma
Gruppo Verdi XIII Municipio

venerdì 25 maggio 2007

Accordo ATDA-Over40 - QUANTA Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA


Accordo ATDAL – QUANTA: parte con i corsi di formazione del Terzo Municipio la rete territoriale degli Over 40


ATDAL – Over 40, l’associazione che da anni si batte per la tutela dei lavoratori maturi disoccupati, e QUANTA Agenzia per il Lavoro SpA, uno dei maggiori operatori nella somministrazione di lavoro temporaneo a livello nazionale, hanno siglato presso il Municipio Roma III del Comune di Roma, un protocollo d’intesa che allo stesso tempo mira ad un duplice obiettivo:
• il reinserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori Over 40 espulsi precocemente dal ciclo lavorativo
• l’aumento della competitività delle aziende che potranno usufruire di risorse umane esperte, motivate ed adeguatamente formate.

Come primo tassello di questa intesa, gli over 40 disoccupati o inoccupati usufruiranno di specifici percorsi formativi finanziati dal Fondo Forma.Temp, che comprendono anche percorsi linguistici British Institutes ed ulteriori servizi mirati che consentiranno loro, insieme ad altre iniziative, di accedere ad offerte di lavoro in settori trainanti dell’economia della Capitale. Tale iniziativa è patrocinata dal Municipio Roma III.

L’accordo, siglato dal Presidente di ATDAL – Over 40 Armando Rinaldi e dal Vicepresidente Esecutivo di Quanta SpA - Vincenzo Mattina, alla presenza del Vice Presidente del Municipio Roma III Francesca Del Bello , prevede tra l’altro:
§ la diffusione ai soci e simpatizzanti ATDAL – Over 40 delle opportunità offerte da QUANTA;
§ la costituzione di una banca dati di nominativi e curricula di lavoratori di elevata esperienza e professionalità, anche attraverso appositi strumenti informatici;
§ l’attuazione di appositi progetti per l’aggiornamento e la formazione continua dei lavoratori;
§ l’individuazione di adeguate opportunità di lavoro, la contrattualizzazione dei lavoratori stessi ed il loro inserimento presso le Aziende clienti di Quanta.

Gli esiti dell’accordo, che inizialmente verrà attuato a Roma, saranno opportunamente monitorati e valutati dalle parti nella prospettiva di un ampliamento dell’iniziativa a livello nazionale.

ATDAL (Associazione per la Tutela dei Diritti Acquisiti dei Lavoratori), nasce nel 2002 per iniziativa di Armando Rinaldi, ex dirigente di una multinazionale costretto a concordare le “dimissioni” a dicembre 1999 a 51 anni di età. Ha sviluppato una rete di contatti che aggrega oggi circa 1500 tra soci e simpatizzanti, distribuiti in tutta l’Italia. I nuclei più numerosi risiedono in Lombardia, Lazio, Veneto, Piemonte, Campania, Puglia e Sicilia.

Nato nel 1997, il Gruppo Quanta è specializzato in somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato, ricerca e selezione, outplacement, consulenza organizzativa, formazione, amministrazione del personale, appalto di servizi e, attraverso la concessione British Institutes, traduzioni ed interpretariato.

Roma, 23 maggio 2007

Tutti insieme in bicicletta... ma sulla metro

Accordo tra le associazioni C.A.S.A. Ostia, Il Trenino, Ostia che Cammina , Citta’ in Bici , Ostia in Bici., A.C.O.L.
Nell’ambito dell’ iniziativa Comunitaria ,che ha come obiettivo principale la definizione e sperimentazione di misure e strategie innovative per la gestione del trasporto pubblico, maggiormente efficaci e rispettose dell’ambiente, i Comitati e le Associazioni firmatarie, facendosi interpreti degli utenti si sono incontrate per uno studio progettuale atto ad una ottimizzazione del servizio pubblico.
A tal fine inviteranno la Societa’ Met.Ro ,le Amministrazioni e gli Enti competenti ad una serie d’incontri ,a verifica della fattibilita’ di quanto esposto,a cominciare dal servizio Treno + Bici.
Suggeriscono quindi alla Societa’ Met.ro. : una piu’ efficace identificazione dei vagoni dedicati a tale proposito,una messa in sicurezza delle bici o delle sacche porta bici durante il percorso tramite rastrelliere ,ganci , moschettoni o quant’altro si reputi idoneo al loro bloccaggio ed ancoraggio , la collocazione di scivoli sulle scalinate delle stazioni atti ad agevolare il trasporto non solo di bici ma anche di valige e trolley per tutti gli utenti del servizio .
In questo contesto risulterebbe determinante la realizzazione di punti parcheggio – bici all’interno delle stazioni. Tali tematiche verranno approfondite dalle associazioni firmatarie e presentate in un progetto organico al fine di sottoporle all’esame di Metro e delle autorità competenti.

Ovviamente il tavolo è aperto anche ad altre associazioni e comitati che vogliano entrare a farne parte. Per informazioni contattare: presidenza@iltrenino.info
www.iltrenino.info

RINGRAZIAMO IL QUOTIDIANO "NUOVO OSTIA OGGI"

L'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni ringrazia il quotidiano "Nuovo Ostia Oggi" per l'attenzione dedicata nell'edizione di ieri, 24 maggio, in merito alla sicurezza degli istituti scolastici dell'Infernetto.

OPERE A SCOMPUTO E NON SOLO

Mi chiamo Stefano Fioravanti e mi rivolgo, anche a nome e per conto di altri (vedi nominativi in calce), ai residenti del gruppo di strade della zona evidenziata nella cartina.

Gli scopi di questa lettera sono principalmente due:

1 - aggiornarvi sui risultati di verifiche e valutazioni fatte negli ultimi mesi insieme ad alcuni residenti della stessa zona, per capire se e come intervenire per dare un assetto decente alle nostre strade;
2 - raccogliere altre informazioni/adesioni tra chi, fino ad oggi, non fosse stato direttamente coinvolto.

Cercherò di sintetizzare, focalizzando i punti salienti:

Circa 7 mesi fa si è costituito un primo gruppo di residenti, abitanti nelle strade Geminiani, Galuppi (solo parte all’angolo con Geminiani), Gallotti, Ghione e Giorza (parte iniziale).
Questo gruppo ha condiviso la necessità di fare concretamente qualcosa, inizialmente per il solo manto stradale, in seguito anche per la raccolta delle acque piovane.
C’è successivamente stato un incontro tra questo ed un altro gruppo che, senza sapere nulla del primo, aveva a sua volta preso l’iniziativa di sensibilizzare altri residenti sullo stesso tema, in questo caso delle strade intorno a via Ferruccio Busoni, anche attraverso la pubblicazione di una lettera sul blog internet dell’associazione “Infernetto e dintorni”.
E’ stato deciso di provare ad affrontare direttamente le istituzioni (Municipio, Comune, Assessorato, ecc.) per capire meglio cosa avremmo potuto fare, se avrebbero potuto occuparsene direttamente loro (come sembrerebbe dovuto e logico) oppure, quantomeno, se avrebbero potuto aiutarci e consigliarci.

Ci sono stati diversi incontri, molto diluiti nel tempo, sia tra gli elementi dei gruppi che con alcuni comitati di quartiere, sia con l’Associazione culturale “Infernetto e dintorni” che con le istituzioni.

Sono stati nel frattempo richiesti ed ottenuti diversi preventivi da ditte private.

I risultati ad oggi sono i seguenti:
1 - La EX cooperativa “Casa mia”, da cui parte dell'Infernetto deriva, ci ha lasciato in eredità una proprietà indivisa ed indivisibile, conosciuta con il nome di “Beni comuni”, che di fatto sono le nostre strade e gli spazi di aree verdi. Ne deriva che le nostre strade sono private (anche se aperte al pubblico transito): il comune acquisirà nel tempo solo quelle considerate di primaria importanza per il traffico (che per essere prese in considerazione devono avere una larghezza minima di metri 10).
2 - esiste uno strumento, chiamato “Opere a scomputo” che, in un modo articolato e complesso, consente di “spendere” gli oneri concessori, che chi costruisce deve versare al Comune, per le opere di urbanizzazione come quelle che ci interessano (raccolta acque, illuminazione, manto stradale). Tale strumento potrebbe agevolare (finanziandola in parte) la realizzazione dell'opera.
In ogni caso ci siamo resi conto che il lavoro deve essere fatto da noi, con o senza tali agevolazioni, e considerando i potenziali interessati che, almeno sulla carta, sono disposti ad investire denaro proprio per la sistemazione delle strade, la cosa sembra possibile;
3 - abbiamo anche constatato però, molte difficoltà nel riunire e coinvolgere direttamente un sufficiente numero di potenziali interessati, per fare in modo che gli incontri siano effettivamente in grado di abilitare azioni concrete e condivise da tutti.

Una precisazione riguardo alle opere a scomputo: non sono rimasti molti lotti da edificare nelle nostre strade: in ogni caso riteniamo che tale risorsa vada esplorata in modo esauriente. Va tenuto infatti conto che il proprietario di ogni lotto, per edificare, deve versare circa 35000 euro che se non sfruttati per lo scomputo, risulterebbero pressoché “gettati” via.

Un’altra precisazione importante:
le strade sono diverse, più o meno densamente abitate, con problemi diversi riguardo a raccolta acque e manto stradale. Appare evidente che tutti dovremmo essere ugualmente interessati a sistemarle tutte, distribuendo equamente la spesa, costituendo un gruppo, il più grande possibile, allo scopo di ottenere dei costi più bassi, vista la dimensione dell’intervento.
Qualora invece i residenti delle diverse strade si caratterizzassero e distinguessero in base alla diversità dello stato delle strade e delle esigenze, sarebbe assai difficile trovare un accordo e costituire un unico, grande, potenziale cliente.

Dopo più di 6 mesi, anche per il fatto che i lavori iniziati su via Castrucci potrebbero agevolarci, crediamo che sia giunto il momento di stringere i tempi, capire chi e quanti siamo, cosa vogliamo e possiamo fare, e quindi agire.

Per limitare al minimo ulteriori cicli di verifica/approvazione si propone - a chi non avesse ancora dato la sua adesione formale a costituire un unico gruppo allargato (che definisca una volta per tutte le potenzialità per le opere a scomputo, decida definitivamente cosa fare e lo faccia concretamente) - di comunicare i propri dati, telefonicamente, a mezzo lettera o via posta elettronica ad uno dei referenti riportati in calce.

Sarebbe molto utile conoscere i riferimenti dei proprietari dei lotti da edificare: chiunque li conosca è pregato di metterci in condizione di contattarli.

Si fa presente che la spesa, secondo i preventivi di cui sopra, oscillerebbe tra i 1500 ed i 2000 euro, a seconda di quanti saremo alla fine, di quali strade saranno coinvolte, e della complessità del lavoro che alla fine decideremo: la forchetta è ampia dal momento che i dati sui partecipanti e sui tratti di strada coinvolti sono ancora scarsi.

Se nel corso delle prossime due o tre settimane raccoglieremo un numero significativo di risposte, adesioni ed informazioni, sarà nostra cura ricondividere i risultati ed un piano operativo più dettagliato, per attuare un progetto.
Altrimenti potremo comunque prendere atto della non sostenibilità di un progetto tanto ampio e sarà facoltà dei gruppi di ogni singola strada di esplorare autonomamente le rispettive esigenze e possibilità di intervento.

Cordiali saluti.


Stefano Fioravanti

Fabio Pulidori

Giovanni Rosellini

Mauro Orlandi

giovedì 24 maggio 2007

ROMA, MUNICIPIO XV, DATI TURISMO

Scritto da Dott. AUGUSTO SANTORI
Consigliere Municipio ROMA XV
Via D. DE BLASI, 57 00151 Roma
tel. pers. 347-8020091 augustosantori@virgilio.it



COMUNICATO STAMPA


ROMA, MUNICIPIO XV, DATI TURISMO

Augusto Santori (AN): “Serve numero verde del Comune per scippi ai danni dei turisti”
“Dall’aereoporto di Fiumicino a Roma un viaggio in treno infernale per i visitatori della Capitale”

“Roma incentivi il turismo ripartendo dalla sicurezza e dalla lotta al degrado, serve un numero verde del Comune di Roma dove poter denunciare situazioni di insicurezza e di degrado, considerando gli stessi turisti come potenziali utenti del servizio, pensiamo a uno 060601”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere di AN al Municipio XV, a commento del nuovo numero 060608 attivato dal Comune di Roma.

“E’ ipocrita – prosegue Santori – incentivare il turismo non combattendo gli scippi e le rapine che sono all’ordine del giorno a Roma, in primis sul treno che collega l’aereoporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino a Roma, che attraversa le fermate di Magliana Vecchia e Villa Bonelli. Il viaggio è infernale per chi conosce la situazione di insicurezza e struggente per chi si ritrova invece ripulito a destinazione. Senza parlare – aggiunge il consigliere – dei tanti turisti che, dal treno o dalla stessa superstrada Roma-Fiumicino, vedono le centinaia di baracche e di nomadi che bivaccano ai bordi e nei pressi del Tevere”.

“Quella di Roma- conclude Santori - è una situazione paradossale, perché anche nei Paesi meno sviluppati il percorso che va dall’aereoporto al centro turistico della città è sempre tutelato da ogni forma di degrado e criminalità, solo nella Capitale questo non accade, con la presunzione del Sindaco di impegnarsi a tutelare l’immagine della città”.



Roma, 24 maggio 2007



PER INFO DOTT. AUGUSTO SANTORI 347.8020091

POLO NATATORIO DI OSTIA: LA STORIA NON FINISCE QUI

Scritto da GRUPPO VERDI PROVINCIA DI ROMA
CIRCOLO TERRITORIALE VERDI XIII MUNICIPIO
“RACHEL CORRIE”
P.ZZA SS. APOSTOLI, 49 - 000187 ROMA
TEL. 06-67664433 /4437 FAX. 06-69940654 MAIL :GRUPPOVERDI@PROVINCIA.ROMA.IT




INVITO


SABATO 26 MAGGIO 2007 ORE 11.30


SEDE CONSILIARE DEL XIII MUNICIPIO

(PIAZZA DELLA STAZIONE VECCHIA OSTIA)



POLO NATATORIO DI OSTIA:

LA STORIA NON FINISCE QUI



Interverranno:


Gianluca CAVINO: Capogruppo Verdi Provincia di Roma


Nando BONESSIO: Capogruppo Verdi Comune di Roma


Sandro LORENZATTI: Caposegreteria Ass. Ambiente Regione Lazio


Tonino RICCI: Capogruppo Verdi al XIII Municipio





PER INFORMAZIONI 349 2866375

via Salorno

Riceviamo e pubblichiamo.

Intendiamo ringraziare il consigliere comunale on. Davide Bordoni, che ha voluto ribadire con il documento che troverete in allegato, il suo impegno per l'asfaltatura della strada, che porta i nostri figli a scuola.


Comitato di quartiere Acilia Nuova
Pierfrancesco Marchesi



VIA SALORNO SU "NUOVO OSTIA OGGI"

Riportiamo l'articolo del quotidiano "Nuovo Ostia Oggi" relativamente alla situazione di via Salorno. Ringraziamo gli amici del CdQ "Acilia Nuova", con il quale la nostra Associazione collabora per la divulgazione all'Infernetto delle loro iniziative, per aver ottenuto l'attenzione del Comune di Roma circa la via in questione. Un grazie speciale va a Pierfrancesco Marchesi attore principale della questione.


FERRARI - COLOMBO: NULLA E' CAMBIATO

Sono circa le ore 8.30 e su via E.W. Ferrari, come tutte le mattine, siamo in fila per poter prendere via Cristoforo Colombo in direzione Roma.

Arrivati con fatica nei pressi di via A. Franchetti, il traffico non defluisce più perchè, una volta aggirato l'incrocio con la Colombo, scopriamo che questo è stato nuovamente teatro di un altro incidente automobilistico. Da lontano abbiamo potuto scorgere che, sulla complanare, era fermo un carroattrezzi, la pattuglia dei vigili urbani ed una vettura malconcia di colore grigio metallizzato posta a cavallo fra la sede stradale ed il canale delle acque di scolo della carreggiata.

L'ennesimo incidente per l'incrocio maledetto.

Molti automobilisti hanno potuto uscire dall'ingorgo utilizzando la via privata che porta al vivaio ed al supermercato, per poi uscire nuovamente sulla Colombo, ma, se, come tanti concittadini hanno più volte chiesto, via A. Lotti fosse stata completata fino ad incrociare la Colombo, si sarebbe usciti dal groviglio molto più facilmente, senza utilizzare fantasiosi escamotage. Tra l'altro, quasi in corrispondenza con via Lotti, sulla Colombo esiste, da molto tempo, un ponte mai portato a termine e mai utilizzato se non come discarica.

All'incrocio con via di Acilia, ovviamente, la consueta pattuglia dei VV.UU. che agevola il flusso automobilistico, non era presente in quanto impegnata con l'incidente all'incrocio precedente. Lasciamo immaginare a chi non era presente con noi sulla Colombo stamani, cosa ciò abbia significato: quaranta minuti per poter superare l'incrocio con via di Acilia; quaranta minuti, sufficienti per maledire il momento in cui si è saliti in automobile e a far arrivare a destinazione automobilisti stremati prima ancora di iniziare la giornata lavorativa.

Ma noi abitanti dell'Infernetto, non eravamo i fortunati che vivevano lontano dallo smog che fa ammalare i nostri figli? E ai genitori? Chi pensa ai genitori-pendolari e a tutti i disagi che devono subire?

mercoledì 23 maggio 2007

MANCATA SICUREZZA ISTITUTI SCOLASTICI

L'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, nella persona del suo presidente Susanna Siciliano, ringrazia l'on. Davide Bordoni per l'intervento a favore della sicurezza delle scuole del quartiere Infernetto, per aver dato seguito alla segnalazione fatta dal nostro direttore ai sistemi informatici, Andrea Maria Arrigo, circa l'inadeguatezza della rete di recinzione e l'assenza di controllo.

Di seguito riportiamo la richiesta di intervento dell'on. Bordoni, inviata al Presidente e al Direttore del XIII Municipio, al Dirigente UOSECS e a noi per conoscenza.




Ricordiamo un primo intervento dell'on. Bordoni (all'epoca Presidente del XIII Municipio) circa la sicurezza dei plessi scolastici, avvenuto durante l'anno scolastico 2005/2006, riguardante la sede di via Cilea dell'I. C. Mozart.

LA CASA BIOLOGICA



"Casa Ecologica" al Bioparco
Approda a Roma la "Casa Ecologica", la Mostra Itinerante europea più grande e completa sui temi delle energie rinnovabili e del risparmio energetico.
Dal 20 maggio al 3 giugno 2007 il Bioparco di Roma ospiterà un'abitazione sperimentale di 300 metri quadrati dotata di sistemi energetici e idrici alimentati da energie rinnovabili (pannelli solari, generatore eolico, etc.) e ricca di informazioni e curiosità come i giochi o il forno ad alimentazione solare. Si tratta della più grande struttura di questo genere il Europa.
La scelta del periodo non è casuale infatti il 22 maggio ricorre la giornata internazionale della Biodiversità ed il 5 giugno la Giornata Internazionale dell'Ambiente, entrambe indette dall'ONU.
L'obiettivo dell'iniziativa, realizzata dal Bioparco insieme a Enel, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è di educare i cittadini ad un comportamento ecosostenibile (evitando nella vita quotidiana gli sprechi delle risorse naturali) constatare come l'azione del singolo sia determinante per la tutela dell'ambiente . Operatori specializzati - che vivranno e dormiranno realmente all'interno della casa ecologica - saranno a disposizione tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 18.00: - dal lunedì al venerdì per le scuole elementari, medie, superiori e studenti universitari (per prenotazioni: 06.3614015), per visite didattiche e laboratori gratuiti; - le domeniche: 20-27 maggio e 3 giugno ed il festivo 2 giugno con laboratori e attività per le famiglie.
All'interno della "Casa" ci sono elettrodomestici e lampadine a basso consumo, contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti, detersivi ecocompatibili, vernici naturali. Si potranno, inoltre, osservare collettori solari per la produzione di acqua calda con pompa di circolazione e collettori solari con serbatoio integrato a circolazione naturale. Per la cottura dei cibi è presente un forno solare con temperature che arrivano fino a 250 gradi mentre la produzione elettrica è fornita da sistemi combinati di pannelli solari fotovoltaici e un generatore eolico. una delle curiosità della casa è lo scooter elettrico, ricaricato interamente con l'energia prodotta da pannelli solari fotovoltaici. Per informazioni: tel. 06.3608211 www.paea.it

martedì 22 maggio 2007

AUTURA in concerto


AUTURA in
“Omaggio a chesta Terra”
Il gruppo AUTURA, nato su iniziativa del chitarrista e cantante Fabio Caricchia, recupera ed evolve la musica popolare dell’Italia centromeridionale, inserendola nell’orizzonte sonoro dell’intero bacino mediterraneo e riscoprendone la comune radice con tutte quelle musiche che hanno al centro della propria costituzione l’improvvisazione e la spontanea relazione con la danza.
Una musica di festa, che libera e cura, che esalta il corpo e sutura il taglio del disagio.
Antidoto al male, canto di protesta e rinascita.
Compulsione ritmica e dispiegarsi melodico del canto, suono danzato su cadenze che fluiscono nella variazione iterata.
Vi aspettiamo per una serata divertente ed enogastronomicamente raffinata.

AERONAUTICA MILITARE: LA GIORNATA AZZURRA 2007 A PRATICA DI MARE IL 27 MAGGIO

Dal sito web dell'Aeronautica Militare

Sei ore di esibizioni di velivoli e pattuglie italiani e stranieri, lo show acrobatico delle Frecce Tricolori, oltre cento velivoli in mostra statica e in volo, le dimostrazioni degli ultimi prodotti dell’industria nazionale e internazionale. Questa in cifre è la Giornata Azzurra 2007, la manifestazione aerea in programma il 27 maggio all’aeroporto militare di Pratica di Mare, nei pressi di Roma, organizzata dall’Aeronautica Militare per presentare al pubblico la professionalità degli uomini e delle donne che ne fanno parte e le proprie capacità operative e logistiche.

Si stima saranno oltre 400.000 gli appassionati che raggiungeranno domenica 27 maggio l’aeroporto militare di Pratica di Mare - la base più grande dell’Aeronautica Militare e la seconda in Europa per estensione - per assistere, a partire dalle ore 11.00 (per evitare il traffico si consiglia di arrivare alle ore 9.00), all’appuntamento ormai consolidato con il meglio dell’aviazione militare e sportiva, uno degli eventi aeronautici più importanti dell’anno.

Via Salorno






Scritto da Pierfrancesco Marchesi


Mi chiamo Pierfrancesco Marchesi già qualche mese fà vi ho contattato per una strada del nostro quartiere (Via Salorno) che si trova in condizioni disastrose e che purtroppo, e una via di vitale importanza in quanto collega parte dell' Infernetto a due plessi scolastici. la vecchia amministrazione municipale aveva stanziato 69.000,00 per la sistemazione della stessa, ma la nuova giunta ad oggi non ci ancora spiegato dove sono andati a finire questi soldi e che comunque dice che non sarebbero mai bastati per questi 256 metri di strada .
Vi invio in allegato la specifica del vecchio emendamento,un preventivo di un privato da noi richiesto per capire il giusto onere dei lavori,articoli dei giornali locali,e foto dello stato attuale della nostra strada.
Vi sarei veramente grato sei voi ci aiutaste a risolvere il nostro problema.

distinti saluti
Pierfrancesco Marchesi

lunedì 21 maggio 2007

...ancora cemento...NO GRAZIE!

Casalpalocco, memoria da non perdere!
di Paola Scacciavillani
Consigliere del Consorzio di Casalpalocco
Ecco quello che ancora oggi possiamo leggere grazie alla documentazione che il.Com.te Gherardo Cosolo, figlio dell’Ing. Silvio Cosolo, direttore di zona della Società Generale Immobiliare, ha donato a noi Consorziati.
Nel ‘53 un gruppo di studio venne incaricato dalla Società Generale Immobiliare di andare in giro per il mondo per realizzare lo studio urbanistico di un nuovo quartiere con caratteristiche talmente innovative, da renderlo unico in Italia, e che si sarebbe chiamato Casalpalocco.
Quello che fece allora questo gruppo di studio fu l’analisi dei migliori progetti urbanistici mondiali ed europei come in Inghilterra e in Giappone, dove tali criteri costituiscono possibili standard. Si trattò, cioè, di uno studio urbanistico, frutto di un’analisi comparata, un progetto caratterizzato più dalla natura sociale del futuro quartiere, che dalla natura artistica e architettonica delle strutture che si andranno a realizzare.
Grazie alla documentazione che ci è stata donata dal Com.te.Cosolo leggiamo “La creazione di un nuovo nucleo satellite alla periferia di una grande città è un fatto di preminente interesse urbanistico ed economico, tanto per il nucleo in se stesso, quanto per la città su cui gravita e dalla quale dipende..
Si afferma l’indispensabilità che il nucleo sia urbanisticamente organizzato, e che non sia espansione incontrollata di una città. Si tratta quindi di offrire un’ alternativa ai tradizionali modi di vita urbana, nell’intenzione di mantenere i sostanziali vantaggi costituiti dall’habitat attrezzato, evitando nel contempo svantaggi quali il traffico congestionato, distacco dalla natura, assenza di possibilità di relax, ecc.”
Oggi tutto questo fa parte di concetti ed aspirazioni comunemente accettati, ma nel 1960 non era così
Si effettuarono analisi relative alla necessità di scuole per un certo numero di persone e l’analisi del carico stradale, il verde venne considerato il tratto dominante del quartiere: alberature, cespugli, prati di eccezionale consistenza presenti in tutto il quartiere, vennero armonizzati con le residenze attraverso un attento studio paesistico.
Lo studio delle distanze relativamente alla trasferibilità a piedi per raggiungere una serie di servizi, quali la Chiesa, le scuole, i centri commerciali, il centro commerciale “Le Terrazze” definito “centro di vita”, la distribuzione del tessuto urbano organizzato come strutturazione della vita di una comunità, case costruite non sulla base del “bello”, ma basandosi sul principio del “vivibile”, per questo motivo, quindi, tutto lo studio sarà legato alla struttura sociale.
Casalpalocco ha una storia studiata analizzando gli esempi di quartieri in Europa e nel mondo, analisi che sono frutto dello studio di ciò che già esiste in altre città d’ Europa, uno stile di vita nuovo per l’Italia, ma già collaudato in altri Paesi.
Una scelta basata sul valore aggiunto, non costruita per una società di “elite” ma per persone che già circa quaranta anni fa fecero una scelta basata sulla “qualità della vita”, non certamente per appartenere ad un gruppo di eletti, ma persone che volevano scegliere criteri di vita legati alla salute, alla vivibilità. Oggi possiamo definire “avveniristico” il termine “qualità della vita”soprattutto se riferito alla fine degli anni ‘60 inizio anni ’70.
Su questa base la comunità di Casalpalocco, si è sobbarcata gli oneri di manutenzione di questo “Bene Comune” attraverso l’Istituto del Consorzio.
Comunità di persone che già allora sentiva l’esigenza di vivere nel verde, ideale che merita il rispetto di quelle aspettative realizzate grazie al progetto che hanno sposato, perché trovavano indicatori i criteri di vita legati più alla qualità e allo stile di vita, che al canone di eleganza.
L’emergenza abitativa, di cui siamo consapevoli, non sia risolta senza rispettare questi valori e non sia violenza perpetrata senza considerare i valori e le aspettative di questa comunità.
Abbiamo il dovere di salvare il salvabile, le case che abitiamo non sono solo pezzi di edifici, pezzi di un puzzle urbanistico, ma molto di più, il “progetto Casalpalocco” è argomento di studio all’Università, facoltà di Architettura.
Anche lo scorso inverno alcune delegazioni di giapponesi, interessati allo studio del nostro quartiere, sono venuti a visitare Casalpalocco, noi del Consorzio li abbiamo accompagnati illustrando loro le caratteristiche che ci rendono famosi nel mondo. Hanno visitato, analizzato e studiato proprio così come nel ‘53 il gruppo di studio, incaricato dalla Società Generale Immobiliare, fece andando in giro per il mondo per studiare la realizzazione del futuro quartiere: Casalpalocco.
L’amore per questa comunità, l’amore per Roma, dovrebbe portarci tutti alla ricerca di soluzioni che non portino alla distruzione di quello che di buono è stato realizzato negli anni.

ATDAL-Over40 in TV

L'Associazione ATDAL-Over40 sarà presente alla trasmissione "Cominciamo bene" su Rai 3, MARTEDI' 22 dalle 9,30 alle 10,30.
La trasmissione avrà per tema "La precarietà" e per l'Associazione sarà presente il Presidente e i soci Colavecchi e D'alessandro per le testimonianze.
Si potrà intervenire anche da casa, via telefono al n.800550269 e, per il televoto, al n.087813451.

sabato 19 maggio 2007

PERCHE' IL LUNGOTEVERE NON ARRIVA AL MARE?


All'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni è più volte pervenuta quella che crediamo sia la domanda che tutti gli automobilisti e pendolari di Roma - Ostia si pongono ogni volta che, percorrendo la Cristoforo Colombo o l'Ostiense/Via del Mare, si ritrovano imbottigliati nel traffico per ore.

PERCHE' IL LUNGOTEVERE NON ARRIVA AL MARE?

In effetti, si tratta sicuramente di un progetto oneroso e futuristico, però, se il lungotevere fosse completato, si potrebbero raggiungere più facilmente il centro di Roma, il GRA e tutti i quartieri limitrofi al Tevere, come ad esempio: Ostia, Ostia Antica, Fiumicino, Isola Sacra, Dragona e Dragoncello, San Francesco, Acilia, Casalbernocchi, Centro Giano, Ponte Galeria, Malafede, Vitinia, Tor di Valle, Torrino, EUR, Magliana, San Paolo. Mentre oggi i loro abitanti si riversano sulla Portuense, la Roma-Fiumicino, la Via del Mare, l'Ostiense e la Colombo intasandole quotidianamente. Inoltre questo permetterebbe, con la realizzazione di nuovi ponti, un riavvicinamento tra le periferie di ambo le rive del Tevere. Sarebbero altre due arterie, una per sponda, che renderebbero più veloci i collegamenti con Roma e la provincia. Inoltre, l'attraversamento del fiume in più punti faciliterebbe gli scambi commerciali tra la neonata Fiera di Roma e tutta la provincia occidentale della Capitale.

Certo che sarebbe costoso, ma chi di noi non vorrebbe arrivare sul posto di lavoro riposato, felice di esserci arrivato comodamente e contento di cominciare una nuova giornata invece di essere già stanco e stressato dal traffico affrontato? Visto che si tratta della viabilità della Capitale, potrebbe essere un progetto finanziato dalla UE?

Un'altra soluzione potrebbe essere il telelavoro, che permetterebbe a migliaia di lavoratori di lavorare da casa liberando le arterie dal traffico mattutino senza incidere, almeno per ora, sulle casse del Comune e/o della Provincia per la realizzazione di un'opera così ingente. Ma ad oggi sembrerebbe che al datore di lavoro stia più a cuore la presenza dei lavoratori sul posto piuttosto che la qualità del lavoro e della vita dei suoi dipendenti.

venerdì 18 maggio 2007

ASSEMBLEA Associazione ATDAL-Over40

Invitiamo a partecipare all'Assemblea annuale dell'Associazione ATDAL Over 40 che si terrà mercoledì 23 maggio 2007, con inizio alle ore 16.30, a Roma presso l’Aula Consiliare del Municipio Roma III, in via Goito 35. Gli argomenti all’ordine del giorno sono indicati nell’avviso di convocazione che trovate in allegato.
Per motivi organizzativi, Vi preghiamo di confermare la Vostra partecipazione inviando una e-mail all’indirizzo info@blog-over40.it
Siete tutti vivamente invitati a partecipare in modo "massiccio"; tenete comunque presente che il diritto di voto, sugli argomenti all’ordine del giorno, è riservato ai soci in regola con la quota associativa per l’anno 2006 oppure per l’anno 2007. Chi di voi ancora non lo fosse o volesse rinnovare l’iscrizione, oppure iscriversi ex novo, potrà farlo prima dell’Assemblea versando in contanti la quota di 20 euro presso il tavolo della segreteria organizzativa che sarà predisposto nel luogo dell’incontro.
Nel caso in cui non poteste partecipare di persona, Vi chiediamo di voler inviare la Vostra delega firmata, secondo il testo riportato di seguito (possibilmente senza indicare il nome del delegato per evitare un eccesso di deleghe alla stessa persona) ai seguenti recapiti, entro e non oltre venerdì 18 maggio 2007:
- per posta prioritaria, ad Aurelio de Laurentiis – via C. T. Odescalchi 8 – 00147 Roma
- per telefax al numero 178 225 5928
- via e-mail, all’indirizzo info@blog-over40.it

Vi aspettiamo !




"""""

ASSEMBLEA ANNUALE DELL’ASSOCIAZIONE

Gentile Socia, caro Socio, con la presente è convocata l’Assemblea Annuale dell’Associazione, in prima convocazione il giorno 23 maggio 2007, alle ore 9.00 in Roma presso l’Aula Consiliare del Municipio Roma Tre, in via Goito 35 e, qualora mancasse il numero legale, in seconda convocazione il giorno 23 maggio 2007, alle ore 16.30, in Roma presso l’Aula Consiliare del Municipio Roma Tre, in via Goito 35 (vicinanze Roma Termini) per discutere e deliberare sul seguente:
ORDINE DEL GIORNO

1) Esame ed approvazione della Relazione e del Bilancio consuntivo 2006 e preventivo 2007
2) Nomina eventuali cariche direttive rimaste scoperte per dimissioni
3) Ratifica modifiche apportate al logo dell’Associazione
4) Discussione in merito allo sviluppo delle attività per il 2007
5) Varie ed eventuali

A margine dell’Assemblea verranno presentate alcune recenti iniziative e accordi raggiunti tra ATDAL Over40 ed enti pubblici e privati.

Possono partecipare all’Assemblea tutti gli Associati ATDAL Over40. Il diritto di voto è riservato ai Soci in regola con il versamento della quota annuale 2006 o 2007. I Soci presenti in Assemblea e non in regola con la quota di adesione potranno partecipare alle votazioni solo dopo avere provveduto alla regolarizzazione della propria posizione associativa.

Milano, 7 maggio 2007
Armando Rinaldi
Presidente ATDAL Over40
"""""

------------------------------------------------------------------------------------------------


D

Al Forum P.A. presentato il nuovo servizio di pagamento "RID ON LINE"


Sarà presentato, il 24 maggio al Forum della Pubblica Amministrazione in corso presso la nuova fiera di Roma, l'innovativo sevizio di pagamento on line per i cittadini romani denominato @POS_payRID.
Dopo l'avvio, nel corso degli ultimi anni, di canali di pagamento e servizi di riscossione su internet, con cui i cittadini possono oggi effettuare il pagamento di ICI, Cosap, Icp, Sanzioni amministrative, Quote scolastiche, il Comune ha oggi messo a punto e posto al servizio degli utenti questo nuovo prodotto che va incontro alle esigenze dei cittadini emerse nel corso dalle esperienze fatte.
Fino ad oggi il limite di pagamento massimo permesso era di circa 518,00 euro, ritenuto da molti troppo basso. Oggi questo problema, insieme al diffuso timore ad utilizzare la carta di credito per i pagamenti on line, è stato superato individuando e sperimentando altri metodi di pagamento che eliminano tali limiti, riducono le commissioni ed evitano l'uso della carta di credito.
Sono stati perciò presi contatti con la SIA-SSB, società leader sul mercato per le intermediazioni bancarie che ha presentato un prodotto denominato @POS_payRID, che consente di accendere un Rid (cioè un Rapporto Interbancario Diretto) a favore del Comune di Roma con un costo di transazione contenuto e comunque fisso indipendentemente dall'entità della stessa e senza dover accedere fisicamente agli sportelli bancari.
Partner dell'iniziativa, insieme al Comune di Roma e alla Società SIA-SSB, è il Monte dei Paschi di Siena, Banca Tesoriera del Comune di Roma.
Questo sistema consente al cittadino, previo accreditamento ai servizi forniti dal Portale del Comune di Roma (di cui abbiamo parlato qualche tempo fa), di dare incarico alla propria Banca di prelevare la somma necessaria per il pagamento, direttamente dal conto bancario e di versarlo sul conto del Comune di Roma presso il Monte dei Paschi di Siena.
Il sistema viaggia su protocolli sicuri ed è garantito dalla Società SSB. E' importante osservare che, pur trattandosi di un Rapporto Interbancario Diretto, non si tratta di un R.I.D. ordinario e quindi di un'autorizzazione permanente: infatti l'autorizzazione allo spostamento delle somme di danaro per il pagamento dei tributi, sanzioni amministrative ecc., dovrà essere disposta di volta in volta dal titolare del conto.
Il funzionamento: il cittadino compila il form di abilitazione del RID, il RID viene verificato ed autorizzato e da quel momento, quando il cittadino attiva una procedura di pagamento esso viene eseguito con un prelievo diretto dal conto del cittadino stesso senza limiti di cifre (solo la capienza del conto). La soluzione adottata consente: L'utilizzo della piattaforma @POS (punto di pagamento virtuale) sia a livello della gestione del profilo utente che del controllo dell'operatività tramite back-office messo a disposizione in ambiente protetto SIA-SSB. La verifica del codice ABI e CAB del conto corrente inseriti da parte del cittadino. La generazione delle disposizioni RID di allineamento archivi e delle relative disposizioni di incasso (e contestuale ricezione immediata dei relativi esiti dal sistema interbancario).
Il Comune di Roma, per il buon esito della fase di sperimentazione di questo servizio e per garantire nel tempo il pieno sviluppo delle sue potenzialità, ha ritenuto opportuno di assumere, in una prima fase, l'onere delle spese di commissione connesse allo svolgimento delle operazioni quindi il servizio è gratuito per i cittadini.

Nuove opere e servizi pubblici

Il 17 maggio ha visto l'inaugurazione di due opere pubbliche e di un servizio innovativo nel territorio capitolino:
  1. un grande collettore fognario: pronto ad accogliere le acque di scarico di Mezzocammino, Spinaceto e Tor de' Cenci per convogliarle verso il depuratore di Roma Sud. L'opera è costata 20 milioni di euro, è stata realizzata da Acea, funzionerà a pieno regime da dicembre e servirà un bacino d'utenza di 32.000 cittadini, residenti nel XII Municipio. Sarà esteso verso Malafede, Vitinia e Centro Giano per arrivare a servire 75 mila abitanti. La nuova adduttrice fa parte di un piano complessivo di ristrutturazione della rete fognaria romana, ormai interamente seguito da Acea. Tra gli effetti positivi, ha ricordato il sindaco Veltroni, anche la migliorata qualità delle acque del Tevere.
  2. un parco pubblico ad Ostia: la pineta dell'Acqua Rossa nella sua nuova veste si presenta con ciclabili, giochi per bambini e anziani, panchine e piazzole di sosta. La pineta era proprietà dei principi Aldobrandini, che l'hanno ceduta al Comune nel 2003. Caratteristica del nuovo parco, l'essere un giardino attrezzato all'interno di un'area naturale protetta.
  3. una farmacia comunale rinnovata: si trova in via Casalotti 140 (XVIII Municipio), sarà aperta 24 ore su 24 tutti i giorni dell'anno. E' dotata – prima tra le farmacie comunali – di defibrillatore. Anche in questo caso, si tratta di un tassello all'interno di un piano più ampio. Comune e Farmacap stanno ristrutturando tutta la rete delle farmacie comunali, aprendo anche nuove sedi. Dieci in tutto le nuove farmacie previste entro il 2008. Prossime aperture nel corso del 2007: viale della Primavera (VI Municipio) e via Kant (V).

APPUNTAMENTI VERDI

Scritto dal Gruppo Verdi della Provincia di Roma
P.zza SS. Apostoli, 49 – 00187 Roma
Tel: 06. 6766 4433 – 4437
Fax: 06. 69940654
email gruppoverdi@provincia.roma.it

- SABATO 19 MAGGIO 2007 – Ore 17:00 – LARGO DELLE MARIANNE (OSTIA)
“II CROSS DELLE ACQUE ROSSE - CORRI PER L’AMBIENTE”
Maratona organizzata dall’ ASS. SPORTIVA DILETTANTISTICA “COMITATO MARATONA DI OSTIA”

- DOMENICA 20 MAGGIO 2007 – Ore 11:00 – VIALE PERSEO, 49 – (ARDEA)
“IL SOLE SUL TETTO”
CONVEGNO su FOTOVOLTAICO e PANNELLI SOLARI
TECNOLOGIA,COSTI,TEMPI DI INSTALLAZIONE, SGRAVI FISCALI,FINANZIAMENTI

- LUNEDI 21 MAGGIO 2007 – Ore 15:30 - AULA CONSILIARE PROVINCIA DI ROMA VIA IV NOVEMBRE, 119/A (ROMA)
CONSIGLIO STRAORDINARIO PROVINCIA DI ROMA – PROVINCIA DI VITERBO
CENTRALE A CARBONE DI CIVITAVECCHIA

- MERCOLEDI 23 MAGGIO 2007 – Ore 18:30 – RISTORANTE “LE NINFEE” VIA LIVORNO, 24 (NUOVA FLORIDA)
“IL SOLE SUL TETTO”
CONVEGNO su FOTOVOLTAICO e PANNELLI SOLARI
TECNOLOGIA,COSTI,TEMPI DI INSTALLAZIONE, SGRAVI FISCALI, FINANZIAMENTI

mercoledì 16 maggio 2007

In arrivo i primi 6 treni bianchi CAF


Con grande soddisfazione diamo agli amici di Andrea Maria Arrigo la notizia dell'arrivo sulla Roma Lido del primo dei sei treni CAF (inizialmente ordinati solo per la Metro "A"). E' stata una lunga battaglia culturale ma finalmente la Roma Lido potrà godere di treni realmente nuovi, con aria condizionata, video sorveglianza, vagoni comunicanti, ecc. ecc.
Attualmente il primo dei treni Caf è in pre esercizio sulla Roma Lido e si prevede che entri in funzione per luglio (Utif permettendo).
E' solo l'inizio ma con l'impegno di noi pendolari a non abbassare la guardia presto potremo rivendicare il successo di aver trasformata la gloriosa ex linea stefer in una moderna metropolitana.
Domani sera ulteriori aggiornamenti sul sito www.iltrenino.info

Andrea Angeletti
presidenza@iltrenino.info

Nella foto l'articolo de Il Messaggero con l'intervista a "IL TRENINO"

martedì 15 maggio 2007

VIA TORCEGNO E LA SCUOLA MATERNA "IL CUCCIOLO"

Cari amici lettori, oggi torniamo ad analizzare e, visto che nessuno ancora ha fatto nulla, a riproporre un argomento tanto vecchio quanto urgente e preoccupante.

Nonostante i ripetuti appelli, comparsi anche sulla stampa locale, da parte dell’Associazione Culturale Infernetto e Dintorni agli enti preposti per la riqualificazione e la messa in sicurezza di via Torcegno, davanti al cancello della scuola "il Cucciolo" (vedi il Blog dell’Associazione – www.infernettoedintorni.org) la situazione è la seguente:

- automobilisti costretti a lasciare la propria vettura sulla carreggiata, perchè la via non è fornita di parcheggi sufficienti a coprire il quotidiano fabbisogno (personale scolastico e famiglie);
- capolinea delle linee ATAC 066 e 016 sito proprio dove la carreggiata è più stretta (20 metri più avanti, non sarebbe stato meglio?);
- intere famiglie costrette a camminare a proprio rischio e pericolo sulla carreggiata perchè la via è priva di marciapiedi (è un miracolo che ad oggi non sia successa una disgrazia), ma sono frequenti incidenti dovuti alla scarsa sede stradale rimasta a disposizione.

Dopo i nostri ripetuti appelli, tutto quello che è stato fatto, è stato solo di instaurare un servizio di controllo del traffico da parte di nonni volontari, per questo non sempre presenti durante le ore di entrata e di uscita dei bambini (grazie ma non è sufficiente); tra l'altro, uno dei lavoratori della scuola dovette dipingere le strisce pedonali da solo, altrimenti il servizio non sarebbe stato attivato (si va avanti sempre per la buona volontà dei cittadini).

Per non parlare dello stato della rete di recinzione posta tra la scuola in questione e l’Istituto Comprensivo Mozart, ridotta ormai ai minimi termini. E pensare che dovrebbe garantire la sicurezza proprio ad entrambe le sedi scolastiche, impedendo accessi non autorizzati e/o possibili fughe dei bambini.

Ricordiamo che il corpo insegnate lamenta da tempo di essere in attesa dei fondi economici per poter effettuare modifiche e ristrutturazioni urgenti come la suddetta recinzione, il giardino, l’illuminazione, ecc…

con Paola Scacciavillani...week end in barca a vela

E’ nata A.C.A.N.T.Oversea,

si avete letto bene…ACANTOversea, il settore dell’Associazione A.C.A.N.T.Overland che tratta vacanze in barca, corsi per la navigazione a vela (mini o per conseguire la patente nautica), incontri, stages e tutto ciò che riguarda il mare…ed ora ecco i nostri programmi:

week end 19 e 20 maggio mini crociera a Santa Marinella dedicata a coloro che non hanno mai provato la meravigliosa esperienza di una vacanza in barca a vela con pernotto a bordo, quindi, per l’occasione offriamo un percorso lungo costa così programmato:
sabato 19 maggio partenza dal Porto di Ostia alle ore 10, navigazione, bagni in alto mare, sole, mini corso di vela, arrivo e approdo al porto di S.Marinella, cena a bordo, passeggiata a terra, pernotto nelle cuccette di bordo, domenica navigazione e bagni e rientro al Porto di Ostia in serata.
Rimborso spese “all inclusive” euro. 170

week end 1, 2, 3 giugno a Palmarola e Ponza
partenza venerdì pomeriggio ore 18 circa, cena con tramonto sul mare, pernotto durante la navigazione (tranquilli il comandante e il vice comandante saranno sveglissimi!), risveglio e bagni, nel meraviglioso mare di Palmarola e navigazione verso Ponza ed anche qui bagni, immersioni, ancora sole e bagni e immersioni e poi ancora sole…e…domenica sera rientro al porto di Ostia con la sensazione di aver trascorso non una vacanza di poche ore, ma di essere stati in vacanza una settimana!
Rimborso spese “all inclusive” euro 220 – con ormeggio in rada al Frontone.
Infoline: 339 5467212 – infoacanto@gmail.com

lunedì 14 maggio 2007

GIORNATA OASI WWF


Si allungano le giornate e l'aria è tiepida, aumenta così la voglia di stare all'aria aperta a contatto con la natura.
Un'occasione in più per passare una giornata nel verde e imparare qualche cosa dell'ambiente che ci circonda, ce la offre il WWF con l'iniziativa Giornata Oasi 20 maggio 2007. Nel Lazio ci sono tre iniziative:

Macchiagrande


Ore 10:00: Apertura Oasi
Ore 10:15: Visita guidata sul sentiero natura
Ore 11:00: Visita tematica sui ragni a cura di Naturamediterraneo
Ore 12:00: Visita guidata sul sentiero natura
Ore 14:00: Visita guidata sul sentiero natura
Ore 15:00: Concerto di musica country del gruppo Old Time
Ore 18.00: chiusura Oasi
Tutto il giorno saranno presenti stand WWF, stand CEA Castel Fusano, stand mostra fotografica Insetti e Serpenti e Mostra sui molluschi terrestri a cura di Naturamediterraneo, stand libreria naturalistica, stand apicoltura, stand redazione Animal13 (rivista di natura e animali della XIII circoscrizione di Roma a distribuzione gratuita), postazione AnimalPlanet, postazione Protezione Civile LIVE


Orto Botanico di Collepardo

Apertura Oasi: ore 10:00
Ore 10:30, 11:30, 12:30: Proiezioni filmati relativi alla biodiversità
Ore 15:30-17:30: Breve corso introduttivo al riconoscimento delle principali famiglie botanicheMostra fotografica naturalistica (flora e insetti dei Monti Ernici)
Stand istituzionale del WWF: distribuzione di materiale dell’Associazione
Visite libere o con la guida: Gli accompagnatori saranno a disposizione dei gruppi appena si formeranno.
Quest’anno la Giornata delle Oasi è dedicata alle piccole forme di vita.
Amici insetti: mostra fotografica degli insetti e di altre forme di vita presenti nel parco. (Foto di Giovanni Spezzaferro)
Nel nome delle rose: esposizione di rose coltivate biodinamicamente e di prodotti da esse ricavati. A cura dell’azienda “Centorose”. Presenza di esperti per dar consigli. Lucciole e lanterne: alla scoperta delle lucciole, visita notturna dalle ore 20:00, dopo le spiegazioni sul comportamento di questi insetti. Si consiglia vivamente ai bambini.

Per chi vuole allontanarsi sono disponibili manifestazioni in altre regioni, basta collegarsi al sito del WWF per avere tutte le informazioni necessarie.
Buona gita a tutti!!!

Ostia nuovo sportello Roma Entrate



E' stato aperto ad Ostia, nella nuova sede di Piazza Quarto dei Mille 11L, un nuovo sportello dedicato al disbrigo delle pratiche Ici e TaRi. Lo ha attivato Roma Entrate, la società del Comune di Roma per la gestione dei tributi locali.
I cittadini del Municipio possono accedere a tutti i servizi relativi all'Ici e alla TaRi e avere informazioni sulle nuove agevolazioni sociali e tariffarie in vigore a Roma. Il ricevimento del pubblico è previsto:
- per lo sportello Ici dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 16, il venerdì dalle 9 alle 13;
- per lo sportello TaRi, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13 e il martedì e giovedì anche dalle 14 alle 17.
Come sempre, la maggior parte delle pratiche può essere trattato a distanza, per telefono (06-57131.510), via fax (06-57131.534) o per posta elettronica, scrivendo a info@romaentratespa.

A proposito di ICI è d'obbligo ricordare che il Consiglio Comunale ha approvato la Deliberazione sulle nuove aliquote ICI per l'anno 2007.
L'aliquota per l'abitazione principale scende al 4,6 per mille (una volta tanto una buona notizia dal versante fiscale) e l'aliquota ordinaria è stata stabilita al 7 per mille.
La scadenza per il pagamento dell'ICI è il 16 giugno per l'acconto ed il 16 dicembre per il saldo.
Guida ICI 2007
Testo della Delibera n. 54 del 22.3.2007 (Nouve aliquote e nuove agevolazioni)
Testo della Delibera n. 53 del 22.3.2007 (Nuovo Regolamento)
Testo Delibera n.9 dell'1.2.2007 (Nuove aliquote)

VICINI VICINI 2007

Sta per andare in onda la seconda edizione della Festa dei Vicini di Casa promossa dal Comune di Roma - Dipartimento XVII.
L'iniziativa, che avrà luogo il prossimo 26 maggio 2007, vuole promuovere i rapporti di vicinato e recuperare la socializzazione con chi ci vive accanto. Questa iniziativa è già nota in altri paesi europei come la Francia, la Svizzera, il Belgio.
Dal sito http://www.festadeivicinidicasa.it/ è possibile scaricare la locandina da appendere per indicare il luogo della festa.
E' possibile segnalare al Comune di Roma la propria Festa dei Vicini di Casa, nonché ricevere gli aggiornarmenti periodici tramite la newsletter e compilando il modulo di partecipazione.. alla pagina “Partecipa anche tu” .
Il referente per la Festa dei Vicini di Casa del Municipio XIII è: Antonio Caliendo, acalie@tiscali.it
Qualsiasi informazione può anche essere richiesta allo 060606 attivo 24h su 24.
Buon divertimento!

SERVIZI ON LINE COMUNE DI ROMA


A tutti noi risulta complicato gestire i mille impegni quotidiani; per questo motivo volevo segnalare un'iniziativa, ormai consolidata del Comune di Roma, ma che può essere sfuggita a qualcuno: i cittadini possono accedere ad alcuni servizi via web, tutti i giorni, 24 ore su 24.
Le possibilità offerte sono molteplici: dalla visualizzazione e comunicazione di propri dati, all'avvio di una pratica, dal calcolo di una imposta all'effettuazione di un pagamento.
I servizi informativi generali presentati e le descrizioni di ciascun servizio sono consultabili da tutti gli utenti registrati (è sufficiente fornire un indirizzo e-mail valido), che possono, inoltre partecipare a forum o iscriversi a newsletter tematiche. La fruizione dei servizi individuali (la visura della propria posizione anagrafica o tributaria, pagare le contravvenzioni o le quote scolastiche...) è invece riservata ai soli utenti identificati del Portale e prevede il trattamento dei dati personali del richiedente. Cliccando sulla voce "Come registrarsi o identificarsi" si trova la guida per effettuare il processo di registrazione e identificazione che abilita, una volta per tutte, ai servizi individuali associati alla tua identità.

ROMA, MUNICIPIO XV, ANCORA NOMADI

Scritto da Augusto Santori


Augusto Santori (AN): “Lancio del mattone è nuovo passatempo dei nomadi”
“Crescono le denunce, soprattutto a Corviale e Magliana”


“Crediamo che il Comune, in questo diffuso e grave clima di illegalità, legato in particolare al permissivismo che oramai si registra nei confronti dei reati commessi dai nomadi, dovrebbe emettere un’ulteriore ordinanza che vieta il lancio di oggetti contundenti ai danni di persone e cose”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere di AN al Municipio XV.

“Crescono i nomadi – prosegue Santori - nelle zone più disparate di Roma e del Municipio XV, e cresce purtroppo anche la denuncia di questo genere di reati, in particolare nella zona Corviale e Magliana e ai danni di donne ed anziani. Un reato che sembra oramai rappresentare uno dei più diffusi passatempo a vantaggio dei giovani, ma non solo, che popolano le baraccopoli della Capitale, divenute a tutti gli effetti le favelas romane”.


Roma, 14 maggio 2007

Dott. AUGUSTO SANTORI
Consigliere Municipio ROMA XV
Via D. DE BLASI, 57 00151 roma
tel. pers. 347-8020091 augustosantori@virgilio.it

domenica 13 maggio 2007

Kodomonohi festa dei bambini

Oggi abbiamo passato la giornata con la scuola di arti marziali YO-SHO-KAN, per l'occasione del Kodomonohi: la festa dei bambini.

Dopo il benvenuto della scuola a tutti gli intervenuti, i piccoli atleti si sono subito messi all'opera disegnando e colorando cartoline rappresentanti il Giappone: arte e folklore del sol levante.

In seguito, il gioco del "ruba bandiera" giocato in lingua giapponese. Un modo come un altro per far imparare ai bambini i numeri e qualche parola con il gioco. I giocatori si sono divertiti e i loro genitori hanno partecipato al loro divertimento. Premiati tutti i partecipanti con una simpatica spilla a ricordo dell'evento, alla presenza dei rappresentanti della scuola giapponese di Roma per il gemellaggio Italia-Giappone.

Al termine del gioco, le giovani cinture colorate si sono cimentate nella dimostrazione degli ultimi kata realizzati.

Uno spettacolo eseguito all'insegna della precisione, di cui la yoshokan va fiera.

Bambini e ragazzini impegnati sulle discipline delle arti marziali, soprattutto karate e judo. Giovani discepoli dei maestri della scuola di Paola e Massimo di Luigi: grandi campioni federali delle discipline marziali.

Finito il gioco, la dimostrazione e la premiazione, l'evento è proseguito all'interno della pineta di Ostia, dietro la scuola della Guardia di Finanza, con un piacevole pic-nic e con diverse attività ricreative tra cui l'origami, l'arte di piegare la carta: un'altra splendida forma d'arte del lontano giappone.

Tutto questo si è svolto durante la mattina ed il primo pomeriggio di oggi, impegnando piacevolmente i bambini frequentatori della scuola ed i loro genitori.

Un grazie speciale va a tutta l'organizzazione della scuola YO-SHO-KAN di Paola e Massimo di Luigi, al suo staff ed ai suoi maestri d'arte (in ordine alfabetico), Adriano Desideri, Alberto Coroni, Alessia Frumenti, Augusto Barbini Sambucioni, Cinzia Dominici, David Nicomagni, Luca Proietti e Micaela Giambanco (organizzatrice impeccabile dell'evento).

venerdì 11 maggio 2007

ROMA SICUREZZA: BARACCOPOLI E ACCAMPAMENTI ALL’INTERNO DI VILLA PAMPHILI

Scritto da Fabrizio Santori

COMUNICATO STAMPA

ROMA SICUREZZA:
BARACCOPOLI E ACCAMPAMENTI
ALL’INTERNO DI VILLA PAMPHILI

AN: “vergognoso il permissivissimo del MUNICIPIO ROMA XVI”


“intervenga il sindaco di roma per ripristinare la sicurezza nel parco”

ECCO I VIDEO ESCLUSIVI E LE FOTO DEI DORMITORI ALL’INTERNO DI VILLA PAMPHILI

“Sono mesi che all’interno di Villa Pamphili si stanno sviluppando piccole baraccopoli e dormitori disseminati nella vegetazione e nelle strutture abbandonate del parco“ lo denunciano Fabrizio Santori, capogruppo di AN al Municipio Roma XVI, e Antonio Aumenta, consigliere di AN del Municipio Roma XVI, a seguito di un sopralluogo effettuato questa mattina nella prestigiosa villa romana.

“Su segnalazione di numerosi frequentatori della Villa abbiamo rilevato una presenza incontrollata di giacigli e piccole costruzioni e l’utilizzo di spazi e aree circostanti a fini abitativi, vista la presenza di numerosi oggetti quali candele, lampade, giocattoli, utensili da cucina, vestiario e indumenti, fornelli da campeggio, materassi e vecchie coperte, - proseguono gli esponenti di AN, che a tal proposito hanno documentato la perlustrazione con un video e numerose fotografie – abbiamo riscontrato accampamenti nascosti e difficili da intravedere come il dormitorio presente sotto il ponte che attraversa la via olimpica ma allo stesso tempo non è stato difficile rinvenire in Via Vitellia angolo Piazzetta del Bel Respiro, al fianco della ex-chiesetta all’interno della villa, proprio a pochi metri dal luogo dove numerosi anziani si riuniscono per giocare a carte, una baracca con almeno 4 posti letto e nell’area circostante un ambiente malsano e abbandonato con addirittura la presenza di uno spazio riservato per i bisogni degli occupanti”.

“I frequentatori abituali oltre a segnalarci la negligenza del Presidente del Municipio, avvisato ufficialmente degli accadimenti dagli anziani nel lontano ottobre del 2006 ci segnalano, inoltre, come numerosi extracomunitari, per la maggior parte di nazionalità rumena, vengono visti rientrare nella Villa solitamente nelle ore serali senza comprendere quali siano le modalità di entrata nel parco considerato che risulta completamente recintato e difficilmente penetrabile, – conclude la nota - a questo punto è lecito chiedersi perché la giunta del Municipio e la Polizia municipale sottovalutano tali questioni e quale sia il livello di attenzione in merito al controllo e alla sicurezza di Villa Pamphili, frequentata quotidianamente da migliaia di persone? Perché sono stati sottratti al controllo del territorio e alla viabilità almeno sei vigili urbani che hanno la responsabilità di preservare e garantire la sicurezza nel parco avendo un distaccamento proprio all’interno della villa? Attendiamo un intervento immediato del Sindaco di Roma affinché siano date immediata risposte alla cittadinanza per tutelare un patrimonio fondamentale per la città di Roma".

Roma 11 maggio 2007

INVITO ROMA VIOLATA

Riceviamo e pubblichiamo il seguente invito:



giovedì 10 maggio 2007

Calendario prove per assunzioni in Met.Ro.



E' stato pubblicato il calendario delle prove di esame per le assunzioni in Met.Ro. in bocca al lupo! Clicca qui per i dettagli

con Paola Scacciavillani... venite a visitare la

Mostra d'Arte figurativa di interesse nazionale patrocinata e organizzata
dal LIONS CLUB ROMA MARE


"Emozione...è arte"

giovedì 17 maggio alle ore 17.00

al Salone Riario dell'Episcopio - Borgo di Ostia Antica
(ingreso libero)


avremo un accompagnatore d'eccellenza, il Curatore della Mostra, il Dott.Prof. Stefano LEONARDI, che ci illustrerà alcuni dei migliori artisti di livello internazionale presenti alla mostra e che ha così recensito l'opera della nostra amica e vicina (abita all'Infernetto) Melina Bottari:

"...elegantissima, fisicamente minuta, ma bella!...bella di quella bellezza ormai desueta che si riscontra anche in una straordinaria luce spirituale, a volte esposta ai travagli di una "Giornata di Vita Ordinaria in Paradiso..."che fa, ormai, di tutta l'arte un prodotto di largo consumo;...è in questa suo modo straordinario di porsi agli altri che Melina esprime il suo manifestarsi al mondo e lo fa attraverso il più elegante dei metodi femminili: l'Arte!
Per capire Melina occorre vedere nel suo mondo infinito racchiuso solo dalla cornice dei suoi quadri...andare, con lo sguardo, oltre!...occorre affacciarsi da una finestra sul mare in tempesta: tutta l'essenza del mare si percepisce solo con il vento e il profumo del salmastro...ecco! le barche di Melina, anime di donna nel mare in tempesta, che profumano del dolore di tutte le donne consapevoli del loro carisma di essere delle artiste...e la luce, sempre tenue e gentile, che ti scompiglia il volto e l'anima è la sensazione, l'emozione che non ti deve sfuggire se riesci ad aprire la finestra del suo mondo, un grande mondo racchiuso nelle sue tele...
Melina Bottari è Artist
a di tecnica elegante, dai cromatismi perfetti e stesuradel colore precisa e accurata, sapiente nella luce e nelle tonalità, meticolosa nel particolare.
Melina Bottari è per me un punto di riferimento nel panorama artistico internazionale di cui, per professione ed incarichi accademici, ho ampio e completo panorama; Melina è una grandissima Artista che svolge la sua vita nell'Arte e che sono onorato di aver presentato nell'ambito della mostra "Emozione...è Arte!" da me curata." (Prof.Dott.Stefano Leonardi)

S
e volete approfittare e visitare, giovedì 17 maggio alle ore 17, insieme a me e al prof.Leonardi la mostra, contattatemi al 339 5467212 oppure scrivetemi al nuovo indirizzo e.mail infoacanto@gmail.com
(comunque la mostra è aperta tutti i giorni dal 6 al 20 maggio)
a prestissimo, Paola Scacciavillani