"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

sabato 30 giugno 2007

INCONTRO CON L’ASSESSORE ALESSANDRO PALTONI

Il 21 giugno scorso, l’Associazione è stata convocata dall’assessore all’urbanistica del XIII Municipio, Alessandro Paltoni, per discutere circa la realizzazione delle opere di edilizia popolare (Legge 167/62) all’Infernetto.

Durante il dibattito l’Associazione ha evidenziato alcune delle molte criticità da risolvere in maniera prioritaria rispetto a qualsiasi realizzazione immobiliare. Criticità come: la viabilità, le scuole, i servizi….

In allegato inseriamo la relazione che, su richiesta dell’assessore Paltoni, questa Associazione ha elaborato, per portare alle Istituzioni la voce degli abitanti del quartiere Infernetto.

Clicca qui per leggere la relazione.

Karate, 6° Campionato del Mondo WKC

Scritto dalla Asd Yo Sho kan Via G. Genoese Zerbi 27, Ostia Lido

Si è svolto lo scorso week end il 6° Campionato del Mondo della WKC, World Karate Confederation.
Il Campionato quest' anno è stato organizzato in Italia, precisamente a Trevigliio, in provincia di Bergamo, e ha visto partecipare oltre 700 atleti provenienti da tutto il mondo.
Fortissimi le compagini dell' Est Europeo e il team Americano, ma l' Italia si è piazzata comunque in vetta al medagliere con ben 30 Medaglie, 11 Ori, 10 Argenti e 9 Bronzi.
La Yo Sho Kan era presente con il M° Massimo Di Luigi nel suo ruolo di DT della Federazione Italiana Arti Marziali, e con 3 atleti. Augusto Sambucioni che gareggiava nel Kumite maschile pesi massimi, Alessia Frumenti nel Kumite feminile pesi leggeri, e Francesca Sini che gareggiava nel Kumite Femminile categoria Open di peso, denominata Shobu Ippon e che ha la caratteristica di essere combattuta senza protezioni.
La delegazione Yo Sho Kan si completava con Riccardo De Benedictis, convocato come Predifente di Giuria.
Alla fine delle due giornate la Yo Sho Kan ottiene un 3° posto con Augusto Sambucioni nel torneo a squadre per Nazioni di Kumite con protezioni (Shobu Sanbon) e Francesca Sini Campionessa del Mondo a squadre Kumite Shobu Ippon.
Per Alessia Frumenti, alla sua prima esperienza in Nazionale un' ottima prova che, anche senza riportare una medaglia iridata, fa ben sperare per il futuro.

Sul sito della Yo Sho Kan si possono vedere le prime immagini del reportage (man mano che arriveranno altre foto la galleria si completerà), e il filmato della Finale di Francesca Sini che la incorona Campionessa del Mondo.

www.yoshokan.it

ACCUMULO DI RIFIUTI IN VIA BOEZI ALL’INFERNETTO

Scritto da Gianluca Cavino.

CAVINO: “SONO MESI CHE L’AMA NON PASSA A RACCOGLIERE I RIFIUTI”.

INVIATA NOTA AGLI ORGANI COMPETENTI.


In Via Boezi all’Infernetto si è formato un accumulo preoccupante di rifiuti di notevoli dimensioni. Sull’accaduto interviene il Capogruppo dei Verdi alla Provincia di Roma, Gianluca Cavino, che ha inviato una nota urgente all’Ama e agli altri organi competenti per richiedere immediatamente la raccolta.

“Un metro di altezza per circa 15 metri di larghezza – dichiara Cavino – è questa la situazione alla quale abbiamo assistito con un personale sopralluogo in Via Boezi, segno evidente che la raccolta dei rifiuti non viene eseguita da mesi”.

“L’accumulo dei rifiuti – continua Cavino – è principalmente costituito da rifiuti vegetali proveniente probabilmente dallo sfalcio dell’erba e da rifiuti solidi urbani. Già in una mia precedente nota del 3 Novembre 2005 avevo segnalato agli organi preposti la problematica della raccolta dei rifiuti all’Infernetto, Casalpalocco e Acilia Madonnetta, credo non sia più procrastinabile avviare una soluzione di decoro urbano e dignità cittadina di fronte a questa problematica”.

“Ho inviato quindi – sostiene Cavino – una nota urgente agli organi preposti chiedendo non solo la rimozione dei rifiuti che nei mesi si sono accumulati, ma anche di sapere le motivazioni che hanno provocato questo fenomeno. In più ho chiesto di sapere anche secondo quella che un tempo si chiamava la carta dei servizi, quante volte al mese l’ama deve passare per contratto nelle zone in questione”.

“Credo che si renda urgente – conclude Cavino – la convocazione di un tavolo tecnico per riorganizzare la raccolta dei rifiuti nel nostro Municipio e procedere alla raccolta differenziata. Sollecito quindi il Municipio ad attivarsi in tale senso”.

YO SHO KAN, Cena Sociale Estiva 2007

Scritto dalla Asd Yo Sho kan Via G. Genoese Zerbi 27, Ostia Lido

Dopo le cene al Country Club di Castel Fusano si è scelto di cambiare e si è deciso di festeggiare la chiusura di stagione agonistica al mare, sul mare!
Olte 200 i partecipanti, a fine serata lo staff organizzativo della Yo Sho Kan tira le somme e ne esce soddisfatto
Ottima la location del ristorante dello stabilimento Tibidabo Beach, sul Lungomare di Ostia, direttamente sul mare, complice una serata non afosa, anzi fresca. Lo staff del Tibidabo ha organizzato assieme allo staff della Yo Sho Kan lo spazio esterno dedicandolo ai bambini, facendoli mangiare all' aperto per poi lasciarli l' usufrutto della pista della discoteca come "parco giochi". Gli adulti sono stati accomodati invece all' interno della sala ampiamente ventilata.
Dopo diverse edizioni dove si cercava di dare una scelta tra due menù, quest' anno si è voluto tornare ad un menù fisso a base di pizza che ha riscosso successo, i piccoli sono stati serviti ai tavoli mentre gli adulti potevano approvigionarsi su 2 postazioni a buffet dove venivano adagiate delle pale di pizza a dir poco pantagrueliche, decine e decine di metri di pizza, bibite a volontà e finale con cocomerata bella fresca.
Come ogni anno, una maniera carina e simpatica di darci arrivederci a settembre con chi parte per le ferie a Luglio, e una serata di relax per chi rimane prima di iniziare il programma di Luglio, che come molti sanno e altri non (e adesso lo sanno), vedrà insieme Karateka e Judoka sotto le grinfie, pardon, le attenzioni di Paola; alternandosi a lezioni di Ju Jitsu e Aikido.
Per gli agonisti e aspiranti agonisti invece, lavoro separato in pineta, solo il mercoledì tutti insieme appassionatamente con Paola....Ma questa è un altra storia....

www.yoshokan.it

ROMA, AMA: VIDEOINCHIESTA DI AN SUI DISSERVIZI DELL’AZIENDA

Scritto da Fabrizio Santori.

COMUNICATO STAMPA

ROMA, AMA: VIDEOINCHIESTA DI AN SUI DISSERVIZI DELL’AZIENDA

FILINI E SANTORI (AN):
“Dal territorio parte la sfida al malgoverno di Veltroni”


“E’ online sui siti
www.francescofilini.it e www.fabriziosantori.com l’ esclusiva e sconvolgente video-inchiesta di denuncia sui gravi disservizi da parte dell'Ama” lo dichiarano con una nota congiunta Francesco Filini, consigliere di AN del IV Municipio e Fabrizio Santori, capogruppo di AN del XVI Municipio, ideatori dei filmati a capitoli presentati oggi alla stampa dal Gruppo di AN al Comune di Roma dal titolo Kill’Ama.

“Con questa video inchiesta abbiamo voluto certificare non solo l'incapacità gestionale dell'Azienda AMA, ma innanzitutto la grave inadeguatezza amministrativa della Giunta Veltroni, e questo è un punto politico su cui pretendiamo delle risposte. Nonostante i fatti dimostrino le gravi disfunzioni ambientali dell’azienda, il primo cittadino, responsabile di reticente e reiterata negligenza, ha imposto l’aumento della tassa sui rifiuti del 16 % per ripianare il debito dell’azienda Ama che continua a calpestare, a danno dei cittadini, il contratto di servizio con il Comune di Roma per servizi inefficienti e in questo caso addirittura inesistenti, – conclude la nota – dal territorio si rafforza la sfida di Alleanza Nazionale al malgoverno del territorio del Sindaco Veltroni che se dovesse traslare il suo modello di governo a livello nazionale potrebbe causare danni irreparabili al Paese”.

Roma, 28/06/2007

PER APPROFONDIMENTI SULLA NORMATIVA E SUL DOSSIER
CLICCA QUI

giovedì 28 giugno 2007

Autura alla Notte Bianca della Solidarietà

Image Hosted by ImageShack.us
Intervenite numerosi a questa serata speciale nella quale numerose associazioni e artisti porteranno il loro contributo per la solidarietà. Fabio Caricchia

mercoledì 20 giugno 2007

...Paola Scacciavillani vi invita al Centro Anziani di Ostia Antica.....per un seminario dal titolo...

RINGIOVANIRE
"OGGI NON E' PIU' UN'UTOPIA"
LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA NATURALE


LUNEDI 25 GIUGNO ORE 17,30

Location perfetta per ospitare questo seminario il

TEATRO DEL CENTRO ANZIANI DI OSTIA ANTICA Piazza Gregoriopoli, 22

INCONTRO CON GLI SCIENZIATI IMPEGNATI NELLA RICERCA E LE NUOVE SCOPERTE

INGRESSO LIBERO



Incontro - Seminario con il Prof. Zeling Rodberg (USA) che ci illustrerà le nuove scoperte, le tecniche e le metodologie nel campo del ringiovanimento fisico.
Curatore, per la parte Scientifica, il Prof. Stefano Leonardi

Al termine il Prof. Rodberg risponderà ai quesiti del pubblico ... faremo notte!!! comunque propongo di "festeggiare" le belle notizie che ci darà il Prof.Zeling concludendo la serata con pizza e birra...pensate che fregatura se, grazie al seminario, scopriremo che per ringiovanire ci toccherà rinunciare a pizza e birra...vabbè, in tal caso c'è la solita scappatoia: "comincio lunedì..."
adesioni con e.mail infoacanto@gmail.com oppure sms al 339 5467212 ciao Paola

martedì 19 giugno 2007

paola scacciavillani....

...presta la penna...ai piccoli ospiti di una casa famiglia...

e, a loro nome, vi chiede:
avete casette, scivoli, altalene, giochi da giardino che i vostri figli non usano più ?
i piccoli ospiti di una casa famiglia del nostro territorio sarebbero molto felici di utilizzarli, con un piccolo gesto potrete contribuire a rendere gioiose le loro giornate estive!
Potete contattarmi al 339 5467212 oppure scrivermi a: infoacanto@gmail.com
provvederemo noi al ritiro, un grandissimo ringrazimento dai nostri bambini!

sabato 16 giugno 2007

ROMA SICCITA': FONTANELLE COME SE PIOVESSE

Scritto da Fabrizio Santori

COMUNICATO STAMPA

AN: “SI CONTINUANO AD INSTALLARE NUOVE FONTANELLE SENZA EROGATORE”

TERMINATI I LAVORI A PIAZZA DELLA TRASFIGURAZIONE A MONTEVERDE

CLICCA QUI PER LA DELIBERA, PER LE FOTO DELLA FONTANELLA E IL POSIZIONAMENTO SUL TERRITORIO


“Sono terminati i lavori di realizzazione dell’ennesima fontanella voluta dalla giunta comunale che erogherà acqua a getto continuo” lo dichiara con una nota Fabrizio Santori, capogruppo di AN del Municipio Roma XVI, in merito all’installazione, in Piazza della Trasfigurazione, di una nuova fontanella prevista dalla delibera di giunta comunale n° 334 approvata il 5 luglio 2006 che individua delle località del territorio comunali nelle quali procedere per la costruzione di 14 nuove fontanelle pubbliche.

“Si è voluto procede alla realizzazione della nuova opera nonostante non sia stata eliminata una fontanella a 150 metri di distanza in Via Giulia di Gallese, completamente inutilizzata, – denuncia Santori – grave è inoltre le modalità di compimento della stessa senza alcun erogatore per centellinare lo spreco di acqua di fatto concorrendo ad aggravare una situazione critica in previsione di un’estate calda che si annuncia ad alto rischio siccità anche per le grandi aree metropolitane”.

“Roma ha un eccessivo spreco di acqua ma non solo – prosegue Santori – le circa 2300 fontanelle pubbliche del Comune di Roma implicano un gravoso impegno economico stimabile intorno ai 1500 € ogni anno per singola installazione dunque l’impegno economico annuo per mantenere le fontanelle presenti in città che erogano acqua a getto continuo e da troppi anni a questa parte, si aggira intorno ai 3.700.000 €”.

“Ora, con questa ennesima dimostrazione di scarsa sensibilità ai problemi ambientali, a pochi metri di distanza convivono due fontanelle che erogheranno acqua 24 h su 24 in barba della siccità che sta colpendo il globo terrestre, – conclude la nota - auspichiamo che il Sindaco Veltroni invece di occuparsi con la sua giunta di fontanelle in giro per quartieri a lui forse sconosciuti si preoccupi di iniziare un percorso per un reale decentramento nei confronti dei municipi, prenda inoltre esempio dal vicinissimo Comune di Fiumicino che ha in dotazione solo fontanelle fornite di erogatore per razionalizzare l’uso delle risorse idriche e infine cominci quel percorso di eliminazione delle fontanelle pubbliche in eccesso da sempre annunciato ma mai purtroppo iniziato”.


Roma 16 giugno 2007

PER INFO
http://www.fabriziosantori.com/

venerdì 15 giugno 2007

Nuovi asili nido


Tra settembre e dicembre prossimi, con un investimento di trenta milioni di euro, apriranno a Roma 23 nuovi asili nido, cinque scuole materne e due medie per un totale di 2.695 posti.
I 23 nuovi asili nido amplieranno l'offerta di 1235 posti e saranno così distribuiti:
  • 13 comunali
  • 10 aziendali (I nidi aziendali non sono compresi nell'investimento di 30 milioni di euro).

Con queste nuove strutture si arriverà, alla fine di quest'anno ad una offerta di oltre 18.000 posti, più che raddoppiati dal 2001.

I nuovi edifici scolastici, hanno spiegato gli assessori comunali alla Scuola e ai Lavori pubblici, rispettivamente, Maria Coscia e Giancarlo D'Alessandro, sono realizzati con tecniche di bioarchitettura.

In particolare, quattro asili nido, realizzati in project financing e che apriranno entro dicembre, saranno costruiti in legno lamellare, in strutture ecocompatibili, all'interno di parchi. Saranno fruibili dai disabili e dotati di ludoteca.

I nidi comunali che apriranno a settembre, per un totale di 340 posti, sono:

  1. Pisana Vignaccia, in via D'Aronco (XVI municipio),
  2. Centro Giano (XIII),
  3. via Gradenico-Casetta Mattei a Corviale (XV),
  4. Caserosse (V),
  5. via Refice all'Infernetto (XIII),
  6. Nuova Fiera di Roma (XV).

Gli asili nido comunali che apriranno entro dicembre, per un totale di 180 posti, saranno situati in:

  1. via Libero Leonardi a Cinecittà Est (X),
  2. viale dei Colli Portuensi (XVI)
  3. via Ravà (X).

I quattro asili nido, per un totale di 240 posti, saranno costruiti in legno lamellare e realizzati in project financing (una operazione di finanziamento di opere di pubblica utilità, di ispirazione anglosassone, con la quale uno o più soggetti, detti "promotori", propongono ad una Pubblica amministrazione di finanziare, eseguire e gestire un'opera pubblica in cambio degli utili che deriveranno dai flussi di cassa generati dall'efficiente gestione dell'opera stessa) saranno situati in:

  1. via A. Bertolucci (V),
  2. via A. Urri a Osteria del Curato (X),
  3. via R. Salvatori a Anagnina II (X)
  4. via P. Rosi a Torresina (XIX).

Gli asili nido aziendali che apriranno a settembre, per un totale di 74 posti, sono:

  1. del Ministero delle Infrastrutture in via Nomentana (III),
  2. della Provincia di Roma (XVI),
  3. dell'ospedale Cto (XI).

I nidi aziendali che apriranno entro dicembre, per un totale di 240 posti, saranno, invece, situati:

  1. nell'ospedale Sandro Pertini (V),
  2. nell' Agenzia del territorio (X),
  3. nell'Università Roma Tre (XI),
  4. nell' ospedale Sant'Eugenio (XII),
  5. nel Ministero dei Trasporti in via dell'Arte (II),
  6. all'Inail (XII);
  7. al Ludus (XVIII).

AVVISO DAL XIII MUNICIPIO

Per il periodo estivo cambiano gli orari dello Sportello Fuori Orario (lo sportello aperto anche la sera): dal 18 giugno al 14 settembre 2007, l'apertura al pubblico dell'Ufficio Anagrafico di Ostia in Via Claudio 1 verra' effettuata nei seguenti orari:
  • Lunedì: 8,30 - 12,00 e dalle h. 17,30-21,30
  • Martedì: 8,30 - 12,00 14,30 – 16,30
  • Mercoledì: 8,30 - 12,00
  • Giovedì: orario continuato 8,30 - 16,30
  • Venerdi: 8,30 - 12,00 e dalle h. 17,30-21,30
  • SABATO: CHIUSO

Negli orari pomeridiani di Lunedì e Venerdi verra' effettuato soltanto il rilascio di carte di identita' e di certificazioni a vista.

BABY CARD

L'Assessorato alla Famiglia e all'Infanzia e l'azienda capitolina Farmacap promuovono anche quest'anno la BabyCard.
La tessera è destinata alle famiglie con bebè e consente di accedere a servizi e facilitazioni durante il primo anno di vita del neonato.
Tra le principali agevolazioni si ricordano:
  • favorevoli condizioni di acquisto su prodotti per la madre e la prima infanzia presso le farmacie comunali: i possessori di Baby Card potranno avere sconti su una vasta gamma di prodotti per la prima infanzia come passeggini, 'infant-set', bilance digitali, sterilizzatori e altro. Gli sconti proseguiranno anche dopo la fase neo-natale, per l'acquisto di prodotti di consumo rivolti al bambino e alla mamma;
  • assistenza telefonica 24 ore su 24 (per un massimo di nove chiamate in un anno) da parte di un ginecologo e di un pediatra;
  • visita a domicilio di un ginecologo e di un pediatra (durante le ore notturne e i festivi);
  • invio dell'ambulanza a domicilio (una chiamata l'anno);
  • assistenza ostetrica per telefono (dal lunedì al venerdì, dalle 13 alle 21) per la promozione dell'allattamento al seno, in modo esclusivo, per i primi 6 mesi di vita di vita del bambino; e con l'introduzione di alimenti complementari fino a due anni;
  • consegna medicinali urgenti ed esiti esami a domicilio (due interventi complessivi l'anno);
  • Viaggio del bambino, in caso di importante intervento sanitario all'estero (un viaggio l'anno).
La distribuzione e l'attivazione delle Baby Card avverrà presso le farmacie comunali.
Per l'attivazione di queste card bisognerà sottoscrivere una polizza gratuita concernente i servizi di assistenza sanitaria .
La card durerà un anno a partire dalla data di attivazione è riservata ai bambini nati e residenti a Roma tra il 1° maggio 2006 e il 31 dicembre 2007.
Per continuità con il precedente lancio della Baby Card, avviato a maggio 2006, potranno attivare la card – e quindi beneficiare degli stessi servizi e sconti – anche i genitori dei bambini nati dal 1° maggio 2006 che non abbiano potuto farlo finora.
Per qualsiasi ulteriore informazione si può andare in una qualsiasi delle farmacie comunali o consultare il sito www.farmacap.it.
A breve sarà attivo anche un numero di telefono per informazioni.

GIOPARCO - L'AMBIENTE DEI PICCOLI

Dal web del Comune di Roma



giovedì 14 giugno 2007

Nuovi Treni sulla Roma Lido















Con grande soddisfazione il Comitato Utenti della Roma Lido comunica che da questa sera sul sito http://www.iltrenino.info/, sarà disponibile il servizio video con l'ingresso in stazione Lido Centro del nuovo treno CAF, oltre a foto dello stesso treno scattate durante il preesercizio a Piramide, Lido Nord e Magliana.

Il nuovo treno che, da fonti non confermate, dovrebbe essere inaugurato il 22 giugno prossimo entrando, primo di sei, in servizio regolare sulla Roma Lido, rappresenta il successo degli utenti che, quando si organizzano, sanno far sentire la loro voce e ottenere risultati concreti.
I 6 treni CAF rappresentano un successo storico del Comitato dato che è la prima volta che la Roma Lido riceve treni realmente nuovi e non di seconda mano (come le vituperate "Fecce" del Mare).

Per l'occasione, e per tenere conto della crescita esponenziale dei contatti sul nostro sito che lo avevano reso difficilmente navigabile, da questa sera il sito sara totalmente ristrutturato con un lento lavoro di restyiling.

Avviata inoltre la possibilità per gli utenti di ricevere consulenza gratuita da un pool di avvocati coordinati dall'encomiabile avv. Emanuele Mormile.

Andrea Angeletti

'Safari' per anziani sull'Appia Antica

Due ore di gita in minicar elettrica panoramica nel Parco dell'Appia Antica e lungo i sentieri della Caffarella. E' il comodo 'safari' che attende gli anziani dal 2 giugno, a cura della direzione del parco. La vettura elettrica è stata acquistata con le offerte dei visitatori, italiani e stranieri. Il giro è gratuito.

Queste le tappe previste: Catacombe di San Callisto, Circo di Massenzio, Mausoleo di Cecilia Metella, area archeologica di Capo di Bove. Sulla via del ritorno, ingresso nella valle vulcanica della Caffarella da vicolo di Sant'Urbano e osservazione del territorio e del suo patrimonio naturale e archeologico: il fiume Almone (l' "Almo fluvius" dei Romani), il Ninfeo di Egeria, la cisterna, la Torre Valca, il Colombario Costantiniano, la tomba di Annia Regilla.

Per partecipare al 'safari' si devono avere almeno 65 anni, o dimostrare di avere difficoltà (anche temporanee) di movimento. Il tour va prenotato almeno 48 ore prima, telefonando allo 06-5135316 (centro informazioni Appia Antica, tutti i giorni dalle 9,30 alle 17,30) o inviando un'e-mail a puntoinfo@parcoappiaantica.org.

Per ora le gite sono in calendario la domenica e gli altri giorni festivi, quando l'Appia Antica è chiusa al traffico e la visita è più sicura. Il tour, due ore, parte da centro informazioni in via Appia Antica 58. Posti disponibili sulla vettura, tre oltre l'accompagnatore.

Per saperne di più, http://www.parcoappiaantica.org/.

martedì 12 giugno 2007

BASTA CEMENTO NEL NOSTRO MUNICIPIO.

Di Gianluca Cavino e Tonino Ricci

CAVINO: “IL PROBLEMA NON E’ IL PRG MA GLI STRUMENTI URBANISTICI CHE VANNO IN DEROGA”.

RICCI: “SULLE 167 POSIZIONI DEMAGOGICHE. PRESENTATA RISOLUZIONE IN CONSIGLIO MUNICIPALE”.

“Con il Nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Roma approvato nel 2003 dopo l’ultimo redatto nel 1963, il Comune di Roma si è avvalso di un importante strumento urbanistico in grado di pianificare lo sviluppo della capitale. Il problema che ora si pone non è quello di mettere in discussione un piano votato da tutto il Centrosinistra, ma quello di verificare con estrema attenzione ciò che sta accadendo sul territorio del XIII Municipio e non solo, tramite ulteriori strumenti urbanistici che vanno in deroga al Piano regolatore”.

E’ quanto dichiarano in una nota congiunta Gianluca Cavino, Capogruppo dei Verdi alla Provincia di Roma e Portavoce del sole che ride in XIII Municipio e Tonino Ricci, Capogruppo dei Verdi in XIII Municipio.

“Assistiamo da tempo – continuano Cavino e Ricci – a posizioni ideologiche circa la legge 167 del 18 Aprile 1962 la quale ha favorito l’acquisizione di aree per l’edilizia economica e ha avuto lo scopo fondamentale di fornire ai Comuni gli strumenti per interventi nel settore della casa, incidendo sull’azione di edificazione e contrastando la speculazione fondiaria. Grazie a questa legge sono milioni gli italiani che hanno risolto il grave problema dell’emergenza abitativa. Rimaniamo quindi attoniti e perplessi sull’avvio di una campagna insensata da parte di alcuni partiti del centrodestra che gridano allo scandalo sulla decisione delle 167 mentre sono stati in perfetto silenzio sui patti territoriali, sugli art. 11 sui print e sui prusstt. Sembrerebbe quindi che per questi partiti le case accessibili ad un ceto medio basso non si possono costruire mentre le ville e i centri commerciali si”.

“C’è l’urgenza nel nostro Municipio – continua Cavino – di avviare uno sviluppo che sia sostenibile e che parta dai reali bisogni dei cittadini e non da ipotetiche speculazioni edilizie”.

“In Consiglio Municipale – aggiunge Ricci – insieme al collega Bensi abbiamo presentato una risoluzione chiedendo una moratoria di tutte le nuove edificazioni residenziali e non, al fine di poter effettuare un’attenta pianificazione dei nuovi insediamenti tenuto conto della notevole espansione edilizia in corso nel Municipio XIII. Si chiede quindi un tavolo tecnico politico con il Comune di Roma dove anche il Municipio possa essere protagonista delle scelte ripartendo da una pianificazione urbanistica concertata e sostenibile, rispondente in via prioritaria alle effettive necessità dei cittadini già residenti e rivolta a migliorare per primo i servizi primari e infrastrutturali nel rispetto dell’ambiente”.

“Ci auguriamo – concludono Cavino e Ricci – che il Consiglio Municipale voglia sostenere questa risoluzione per rendere il Municipio protagonista delle scelte urbanistiche avviando con il Comune di Roma un’attenta riflessione sui metri cubi di cemento che cadranno nel nostro Municipio, molti dei quali non in virtù del nuovo piano regolatore ma grazie ad altri strumenti urbanistici che non trovano il consenso dei Verdi. Non si fa pianificazione aggiungendo un pezzetto alla volta ma avendo chiaro il disegno complessivo e l’idea del tipo di sviluppo che vogliamo dare al nostro Municipio”.

E’ IL SOLE IL NOSTRO FUTURO

di GIANLUCA CAVINO

Ci troviamo ad una sfida epocale di fronte alla quale l’Italia deve fare la sua parte.

Oggi a livello globale il concetto di tutela ambientale e i problemi legati all’ambiente sono diventati universali e posti da tutti come prioritari.

La vecchia logica che vedeva l’ambiente antitetico con lo sviluppo e il progresso ha fortunatamente lasciato il posto ad una nuova concezione che si pone come obbiettivo non solo il tentativo di conciliare sviluppo e tutela, ma di promuovere innovazioni e miglioramento della qualità della vita delle persone partendo proprio dalla natura e da fonti inesauribili con tecnologie altamente avanzate. In sintesi lo sviluppo come strumento di tutela ambientale.

Gli esseri umani hanno quindi ben compreso che il sistema economico e di sviluppo fin qui portato avanti anche dall’Europa ha prodotto e sta producendo dei cambiamenti che mettono a repentaglio la stessa sopravvivenza del genere umano. Poche parole bastano per comprendere che i mutamenti climatici e gli effetti devastanti che si ripercuotono nel piccolo vivere quotidiano può aprire una stagione nuova nel mondo nella quale rischia di essere compromesso lo stesso ordine naturale costituito.

Da una logica incentrata sullo sfruttamento incondizionato delle risorse naturali disponibili, siamo passati ad una concezione che vede l’uomo non più padrone assoluto della natura ma parte di un tutto inscindibile regolato da leggi naturali che non riesce a conoscere e controllare pienamente. Se anche a livello sentimentale l’opinione pubblica occidentale ha ben percepito che il concetto di tutela ambientale e di razionalizzazione delle risorse vitali per l’uomo stesso (acqua, terra, energia) investono un’importanza decisiva nel modo di vivere e di stare nel mondo.

Oggi si è compreso che il problema ambientale riveste caratterizzazione fondamentale anche nell’economia, nel sociale, nella cultura, nei lavori pubblici, nell’urbanistica offrendo non solo preoccupazioni ma anche risposte e stili di vita diversi che possono essere ricercati partendo dalla natura stessa.

Ciò rappresenta una vera e enorme rivoluzione culturale che cambia il nostro modo di pensare e di agire, un atteggiamento dettato anche dall’urgenza di risolvere problematiche che non possono più essere rimandate.

Le domande che ci poniamo, tutt’altro che filosofiche, partono da presupposti concreti e da un requisito ormai inevitabile che è l’ONESTA’, la quale mette in discussione non solo il sistema economico e le lobby che con il tempo si sono create e che ostentano cambiamenti coraggiosi, ma pone i bisogni della collettività al centro degli interessi. Da una fase nella quale i vantaggi erano per pochi e i danni per tutti si deve passare ad una fase dove i vantaggi siano per tutti e non ci siano danni da curare.

Abbiamo non più di 15 anni ancora per tentare di limitare i danni e costruire un modo nuovo soprattutto nel sistema energetico, altrimenti sarà la natura stessa a decidere cosa fare e a trovare un nuovo equilibrio.

Il tema che riveste particolare attenzione è proprio quello energetico. La domanda che ci poniamo è chi sarà il paese che si porterà a casa l’ultima goccia di petrolio?

Sappiamo tutti ormai che le fonti energetiche non rinnovabili, tra le quali anche il petrolio, stanno esaurendo. Si estraggono 20.000.000 di barili di petrolio al giorno che se li moltiplichiamo per 50 dollari a barile abbiamo una cifra pari a 10 miliardi di dollari al giorno alla quale va aggiunta una somma pari per le tasse. Quale economia è in grado di vantare simili cifre?

A fronte di questo ci basti pensare che nel mondo esistono ben 900.000.000 di automobili che riversano in atmosfera ben quattro volte del loro peso di anidride carbonica.

Siamo sempre più convinti che il SOLE sia l’unica soluzione in un mondo che già deve fare i conti non solo con l’ambiente ma con l’autonomia energetica.

Il SOLE è anche pace, proprio perché è di tutti non è necessario inventare guerre o predomini o tacite colonizzazioni per accaparrarsi un bene che si dona gratuitamente a tutti.

La domanda che ora ci poniamo è se basta il sole, il fotovoltaico per sostituire il petrolio?

Sicuramente NO.

C’è urgenza di investire su Ricerca, Sviluppo e innovazione soprattutto nel campo energetico e delle fonti rinnovabili e questo porterà anche la creazione di numerosi posti di lavoro.

Occorre puntare fortemente su un nuovo SOLARE TERMODINAMICO la cui prima intuizione venne ad Archimede con i suoi specchi ustori, ora il sistema di collettori parabolici immagazzina energia sotto forma di calore attraverso sali fusi che raggiungono temperature pari a 550°C, che costituiscono il fluido termovettore con il il grande vantaggio, rispetto al solare comune di accumulare energia e quindi utilizzarla anche quando non è possibile usufruire dei raggi solari.

Per il trasporto è stato più volte proposto l’IDROGENO che, è bene ricordare, non è un produttore di energia ma ne è portatore. Se si studierà e lavorerà per produrre idrogeno attraverso procedure pulite, ad esempio usando l’energia solare per la lisi dell’acqua, allora potrà rappresentare il vero futuro anche per i trasporti su gomma. Mentre per treni e navi l’uso di celle ad Idrogeno risulterebbe fin da ora conveniente rispetto alla produzione di gas serra.

Una alternativa concreta nell’immediato, per il trasporto è costituita dal BIOETANOLO che si ottiene per fermentazione alcoolica da Biomasse, costituite da residui di coltivazioni agricole, forestali, eccedenze agricole, coltivazioni ad hoc in aree lasciate ora improduttive per le norme sulle eccedenze alimentari e rifiuti urbani. Attualmente in Italia la disponibilità di biomasse utilizzabile per fini energetici corrisponde a circa 45 milioni di tonnellate l’anno i terreni non utilizzati perché improduttivi o incolti sono almeno 20.000 kmq, che se utilizzati a fini energetici potrebbero produrre circa 30 milioni di tonnellate di biomassa in totale si potrebbero ottenere già da ora 25 milioni di tonnellate di bioetanolo, corrispondenti a circa un terzo dei combustibili oggi necessari per l’autotrazione. Bisogna inoltre ricordare che, oltre al minore inquinamento dell’aria ed alla non contaminazione dei terreni e delle falde freatiche, in caso di dispersione accidentale del bioetanolo nell’ambiente, i residui di produzione dello stesso sono fertilizzanti, materiali polimerici biodegradabili ed altri prodotti utili e non si ha emissione di inquinanti alla fine del ciclo produttivo. In fine il bilancio energetico nella produzione di bioetanolo segna un attivo del 34% con la odierna tecnologia che può essere innovata e resa ancor più vantaggiosa.

In sintesi: il solare (eolico, fotovoltaico, solare termico) per l’energia ed il bioetanolo per i trasporti.

Questa è la proposta che fanno i Verdi e che rappresenta una vera svolta epocale non solo in termini ambientali ma anche economici, sociali e culturali.

Dobbiamo cominciare a pensare ad una società senza il petrolio e anche senza il carbone perché come è risaputo il carbone lo si dà ai bambini cattivi.

Se non cominciamo da subito a lavorare in questa direzione lo faranno altri al nostro posto e tra 15 anni l’Italia si troverà obbligata a utilizzare energia rinnovabile prodotta da altri paesi.

PARCHEGGIO IN VIA TORCEGNO

Riceviamo e pubblichiamo.

I documenti che troverete in allegato saranno protocollati in municipio XIII entro questa settimana. Un grazie a tutti coloro che hanno dato il loro apporto nella raccolta firme.

distinti saluti
Pierfrancesco Marchesi



lunedì 11 giugno 2007

AFFIDAMENTO FAMILIARE

Molte sono le iniziative a favore dei minori in difficoltà. Una di queste è l'affidamento familiare: un tipo di sostegno forse meno noto dell'adozione. L'affido è un aiuto temporaneo offerto ad un minore in difficoltà ed alla sua famiglia, attuato accogliendo un bambino o un ragazzo per il tempo necessario, fino a quando i problemi della sua famiglia non siano risolti.
Si richiama ad una pratica di solidarietà antica, attuata in modo spontaneo, in cui la famiglia vicina, o un parente si prendevano cura di un bambino in un momento difficile per una coppia o una madre.

L'obiettivo di questo tipo di intervento resta comunque il ricongiungimento del minore con la sua famiglia; a differenza dell'adozione prevede il mantenimento dei rapporti con la famiglia d'origine del minore ed è importante sottolineare che è temporaneo.
L'idea che sta dietro l'affidamento è quella di evitare l'allontanamento di un bambino dalla propria famiglia. L'affidamento familiare è una risposta al disagio di una famiglia alternativa all'istituzionalizzazione del minore. In un'altra famiglia il bambino può trovare un ambiente in cui intrecciare relazioni affettive significative che rendono possibile la crescita e la scoperta della realtà.


CHI PUÒ FARE LA RICHIESTA
Chiunque può dare la sua disponibilità all'affidamento familiare:
Famiglie con figli
Coppie senza figli
Persone singole

Fondamentale è che chi offre la sua disponibilità sia in grado di assicurare il mantenimento, l'educazione, l'istruzione e le relazioni affettive di cui il minore ha bisogno.
L'affidatario è sempre affiancato dal servizio sociale che ha la responsabilità del progetto di affidamento e riferisce all'Autorità Giudiziaria sull'andamento del progetto stesso.
Il servizio sociale si occupa dell'orientamento e del sostegno psicologico degli affidatari
Il servizio sociale (al contrario di quanto disposto dalla vecchia legge n. 184 del 4-5-1983, che lasciava questo compito all'affidatario) ha il compito di agevolare i rapporti tra il/gli affidatari e la famiglia d'origine del minore.


PER QUANTO TEMPO
L'affidamento familiare è un provvedimento temporaneo, che può durare da alcuni mesi fino ad un massimo di due anni.
Si può offrire la propria disponibilità:
- a tempo pieno, quando il minore vive con la famiglia affidataria giorno e notte;
- a tempo parziale, quando la famiglia affidataria si occupa del minore durante il giorno o nei fine settimana o nelle vacanze.


DOVE ANDARE
Il Centro Comunale Pollicino, in raccordo con gli operatori dei Servizi Sociali dei Municipi, si occupa di accogliere le richieste dei cittadini (coppie e singles) che si rendono disponibili per l'affidamento eterofamiliare. Gli incontri si svolgono solo su appuntamento presso la sede del Centro Comunale Pollicino - Piazza S.Chiara, 14 Roma.
Per informazioni e per fissare un colloquio, il Centro Comunale Pollicino risponde al numero 06.6880.6880 dal lunedì al venerdì 9 - 14; il martedì e giovedì anche 15 - 18. Oppure potete chiedere informazioni ai servizi sociali del vostro municipio di residenza.

Che cos'è Pollicino E' un servizio per i bambini in difficoltà. Il Centro nasce dall'esigenza di offrire a tutti i cittadini che vogliono mettersi a disposizione dei minori in stato di bisogno, un servizio di orientamento sulle diverse opportunità esistenti nella città. E' un servizio per le famiglie che intendono intraprendere la strada dell'affido, dell'adozione sia nazionale che internazionale e del sostegno a distanza. Si offre quale punto di riferimento per le famiglie affidatarie ed adottive. Promuove attività socioculturali per favorire l'integrazione dei bambini stranieri. Ed è anche un luogo dove gli operatori dei servizi pubblici, delle associazioni e della scuola possono incontrarsi, confrontarsi sui diversi modelli operativi, approfondire e ricevere sostegno su problematiche specifiche, sperimentare insieme nuove metodologie, usufruire di un centro di documentazione specializzato.


LEGGI DI RIFERIMENTO Legge n. 149 del 28-3-2001

Adozioni a distanza di animali e specie con il WWF

Ho letto per caso questa comunicazione sul sito del WWF e mi sembrava un'iniziativa intelligente che dà la possibilita a chiunque di fare una piccola azione a favore dell'ambiente senza doversi impegnare economicamente in modo importante, spero che non venga considerata troppo spudorata questa pubblicità.

L'iniziativa consiste nell'adottare un animale di una specie in difficoltà e seriamente minacciata dal comportamento dell'uomo versando un contributo di almeno 20 euro l'anno.

E' tra l'altro possibile donare un'adozione a una persona cara in occasione di eventi particolari, magari per il compleanno dei nostri bimbi che più di tutti amano gli animali.
Sono diversi gli animali che hanno bisogno di aiuto:


La Tigre Makalha è una tigre di circa 10 anni, che vive nel "Santuario" naturale Huai Kha Khaeng in Thailandia. Ha avuto da poco un cucciolo.

Il Panda Zhu Xiong è stato trovato da un ricercatore del WWF, nei pressi di un villaggio nella regione di Sichuan in Cina. Era in condizioni molto gravi, si era ferito nel tentativo di sfuggire alla trappola di un bracconiere. Adesso Zhu Xiong sta bene ed è al sicuro: vive nel Centro WWF nella Riserva di Wanglang. E’ diventato un po’ timido e schivo e spesso è difficilissimo avvistarlo all’interno della riserva. C’è da capirlo, se vuole avere poco a che fare con gli uomini. Nella riserva vivono altri 30 esemplari di panda gigante, una delle specie più rare del mondo. Come molte altre specie, il panda gigante è in pericolo perché le sue foreste vengono distrutte e il cibo scarseggia. Non a caso è il simbolo del WWF: una specie dolcissima e vulnerabile a causa della prepotenza degli esseri umani.

Il Delfino James vive nel Mediterraneo. Come tutti i delfini ha delle capacità straordinarie, da autentico 007: usa “l’ecolocazione”, cioè emette fischi ed impulsi ad alta frequenza (fino a 600 click al secondo). Analizzando l’eco riesce ad orientarsi nell’ambiente che lo circonda e a localizzare le prede.

Il Gorilla Habinyanja è nato solo un anno fa nella riserva naturale di Bwindi, in Africa, nel cuore del bacino del Congo. E’ un piccolo di gorilla di montagna, una delle specie più rare del pianeta: ne sopravvivono poche centinaia di esemplari.

L'Elefante Kiluba è una femmina di elefante indiano. Vive in una delle ecoregioni dove il WWF realizza un programma di tutela: il Terai Arc. Si tratta di una grande ecoregione che comprende Nepal, Buthan, India e Bangladesh, con 4 aree protette.

La Tartaruga marina Aitkanti è una tartaruga liuto femmina e ha un’importante missione da portare a termine: tornare sana e salva nella spiaggia dov’è nata, per deporre le sue uova. Non sarà un’impresa facile: le tartarughe liuto sono sempre più a rischio di estinzione in un mare sempre più pieno di pericoli.

con Paola Scacciavillani a ...

PAESTUM, AGROPOLI, ACCIAROLI, CAVA DEI TIRRENI, VIETRI, escursione in motonave lungo la costa amalfitana con visita guidata di
POSITANO e AMALFI

dal 29 giugno all’1 luglio 2007

PROGRAMMA:

Paestum, città greca fondata intorno al 600 a.C., oggi ha un fascino innegabile con il muro di cinta ed i tre templi dorici perfettamente conservati.

Nel museo si conservano sculture, affreschi, tombe, vasi ed utensili vari. Il ritrovamento più importante è la Tomba del Truffatore, unico esempio di affresco tombale risalente al periodo greco.

Venerdì 29 giugno partenza per Paestum

-ore 6.00 partenza del pullman dal Metro Drive In (piazzale degli Acilii)

-ore 10.30 circa incontro con la guida a Paestum, e visita alla Tenuta Vannulo, un allevamento di bufale perfettamente attrezzato per le visite guidate dove vedremo le bufale, assisteremo alla lavorazione della mozzarella e degusteremo i bocconcini.

-ore 14 pranzo in ristorante

-pomeriggio a Paestum visita agli Scavi e al Museo.

Cena e pernottamento in hotel

Sabato 30 Amalfi e Positano in motonave

Partenza in motonave dal Porto di Salerno ed escursione intera giornata lungo la Costa Amalfitana con soste e visite guidate a Positano e Amalfi.

Pranzo libero e la sera rientro in hotel con cena e pernottamento.

Domenica 1 luglio: Agropoli, Costa del Cilento, Badia, Cava de’ Tirreni

Partenza per Agropoli, passeggiata nel centro storico.

Proseguimento per la Costa Cilentana con soste a S. Maria di Castellabate ed Acciaroli

Pranzo in agriturismo.

Proseguimento per Cava dei Tirreni e visite dell’Abbazia, di recente aperta al pubblico per le visite.Ore 18 circa caffè a Vietri e partenza per Roma, rientro in città previsto per le 22 circa

Costo della gita Euro 330.00 a persona, comprensivo di:

- viaggio in pullman a/r,

- hotel con sistemazione in camera doppia

- pensione completa dal 1° giorno al pranzo del 3° giorno (escluso pranzo 2° giorno)

- escursioni con guida come da programma

- trasferimento con motonave Salerno-Positano-Amalfi A/R

Sono esclusi dalla quota i biglietti di ingresso ai vari siti perché, esistono ingressi gratuiti di vario tipo: over 65, under 18, insegnanti, impiegati Ministero Beni Culturali, Giornalisti, agevolazioni varie...quindi faremo i biglietti direttamente in biglietteria.

Costi orientativi: Paestum 6.50; Tenuta Vannulo 4.00; Badia Cava 3.00; Duomo di Amalfi 2.50.

infoline: 339 5467212 infoacanto@gmail.com

sabato 9 giugno 2007

"L'OCCHIO CHE" MAGGIO 2007






Ecco l'edizione di maggio 2007 del mensile "L'occhio che...", con il quale questa Associazione collabora e ne cura l'omonima rubrica ospitata all'interno.

In questo numero:

pag. 9 Editoriale a cura di Giancarlo Germoni

pag. 10 Dalla prima: Estate 2007 a cura di Antonello Sforza

pag. 13 Dalla prima: Zoomarine a cura di Andrea Germoni

pag. 15 Dalla prima: la perla di Ostia a cura di Andrea Germoni

pag. 17 Dalla prima: le bandiere blu a cura di Simona Bottoni

pag. 19 Infernetto e dintorni a cura di Andrea Maria Arrigo

pag. 21 Cosa succede in città a cura di Marco Belmonte

pag. 23 Territorio: maratona a cura di Andrea Germoni

pag. 25 Il personaggio: Melandri a cura di Massimiliano Vitelli

pag. 27 Attualità politica a cura di Simona Bottoni

pag. 29 L’intervista: Giannini a cura di M.V. e D.V.

pag. 31 Tempi supplementari a cura di Luciano Ciocchetti

pag. 33 Attualità e politica a cura di Massimiliano Vitelli

pag. 35 Sport: Trigoria a cura di Davide Venditozzi

pag. 37 Sport: Formello a cura di Davide Venditozzi

pag. 39 Cinema e spettacolo a cura di Federico Nervo

pag. 41 DNA Music a cura di Emiliano Belmonte

pag. 43 Libri: Sid e la sua tribù a cura di Simone Colaiacomo

pag. 45 Arte: Capogrossi a cura di Sergio Salvatori

pag. 47 Disco Music: no more a cura di DJ Fabian

pag. 49 Fumetto: I casi di Luca Nero a cura di Hemera


Come ormai di consueto in questo Blog, clicca sul logo de "L'occhio che..." e buona lettura.

venerdì 8 giugno 2007

CONCORSI PUBBLICI

Per chi non ne fosse a conoscenza, l'Associazione segnala il sito web http://www.econcorsi.it/home_conc.htm dove è possibile prendere visione ed informazioni circa le prossime edizioni dei concorsi pubblici.

giovedì 7 giugno 2007

DUE CHIACCHIERE... IN CAMPO

Lo scorso mercoledi 6 giugno si è svolta l'ultima edizione di "RAGAZZI IN CAMPO", uno splendido evento nato in collaborazione fra l'Istituto Comprensivo Mozart e la Scuola della Guardia di Finanza dell'Infernetto.

Come per le precedenti edizioni, gli alunni della Mozart hanno potuto giocare misurandosi in varie discipline e giochi preparati all'uopo per loro, nel meraviglioso campo sportivo della Scuola della GdF. Sapientemente preparati dalle insegnanti, i ragazzi hanno partecipato a tutte le prove sportive proposte divertendosi.

Fra gli ospiti partecipanti all'organizzazione c'è stato l'intervento dell'on. Alessandro Onorato che ha sottolineato l'importanza dell'evento.

A fine manifestazione abbiamo potuto scambiare piacevolmente due parole con l'istruttore di arti marziali delle Fiamme Gialle, Massimo Di Luigi, e con la Preside dell'I.C. Mozart d.ssa Giuseppina Palazzo. In questa occasione la Preside ha tenuto a farci sapere che il carente stato della sicurezza dell'istituto è stato più volte segnalato al Comune di Roma ed agli organi competenti, ma senza ottenere ad oggi un significativo interessamento in merito. Da parte nostra abbiamo assicurato che l'Associazione non demorderà e continuerà a segnalare le anomalie che di volta in volta si riscontreranno, fino a quando le emergenze non saranno risolte.

Come Associazione rappresentante anche i genitori dei ragazzi che hanno partecipato alla manifestazione, ringraziamo tutta l'organizzazione, gli sponsor, gli insegnanti e ovviamente la Preside.

Un grazie speciale va alla Scuola della Guardia di Finanza che ha ospitato e gestito sapientemente tutta la manifestazione.

Domenica 10 giugno Parco Vitinia!!!

mercoledì 6 giugno 2007

COMUNICATO DA ATDAL-OVER 40

L'Associazione ATDAL-Over 40 comunica che è temporaneamente sospeso il servizio di sportello presso il Municipio XVII° a causa di lavori di ristrutturazione dei locali.

Registro della solidarietà del Comune di Roma

Al fine di promuovere la cultura della solidarietà e di valorizzare ciò che ognuno– indipendentemente dall'età, dalla condizione sociale, dalla provenienza culturale – può mettere a disposizione degli altri, nasce il Registro Cittadino della Solidarietà (RES) del Comune di Roma.
In questo registro vengono raccolte le disponibilità di tutti quei cittadini, gruppi e aziende che desiderano mettere a disposizione le loro capacità e professionalità, le loro risorse e le loro competenze per contribuire alla crescita di una comunità solidale.
E' un servizio che si propone di raccogliere con continuità le grandi disponibilità di impegno che la città di Roma dimostra nella vita quotidiana così come in occasioni straordinarie.
Il Registro della Solidarietà raccoglie, in uno speciale archivio informatico, le diverse disponibilità per attivarle quando necessario, divenendo, così, punto di riferimento per tutti coloro che vogliono partecipare alla vita cittadina pur non avendo la possibilità di svolgere un’attività continuativa di volontariato.
Tutte le competenze sono utili: saper insegnare, conoscere lingue straniere, intendersi di informatica, saper cucinare, guidare...
Anche le società e le aziende possono aderire: mettendo a disposizione mezzi, spazi, servizi di catering, servizi di trasporto, servizi d’accoglienza, consulenze tecniche… Tutto, ovviamente, sotto il segno della gratuità e con la supervisione dell’amministrazione comunale a garanzia del corretto impiego di quanto donato o reso disponibile.

La sede del Registro della Solidarietà ha sede presso spazi messi a disposizione dall’Ipab Santa Maria in Aquiro, partner del Comune di Roma nel progetto.
Presso la sede è attivo il call center che riceve le telefonate dei cittadini (è raggiungibile attraverso il numero 060606) ed è ospitato il server che contiene la banca dati continuamente aggiornata Sempre preso la sede sono a disposizione spazi per incontri con i cittadini e con le associazioni.
Il software di gestione del Registro della Solidarietà permette all’operatore del Call center di raccogliere telefonicamente i dati principali del cittadino che telefona e le specifiche disponibilità messe a disposizione.
Uno dei punti cardini del progetto è il rapporto fra il registro della Solidarietà e le tante associazioni e realtà che nella nostra città svolgono attività solidale.
Saranno stipulati specifici accordi rispetto alle necessità delle associazioni, sia per quanto attiene la loro attività quotidiana, sia per progetti particolari, per i quali il Registro della Solidarietà si farà promotore di raccolte di risorse e disponibilità.

Giovane Orchestra dell'Opera


Nasce in Campidoglio la "Giovane Orchestra dell'Opera".
Tutti i ragazzi con età non superiore ai sedici anni, appassionati di musica e che sanno suonare uno strumento, anche a un livello elementare, potrannoo partecipare alle selezioni della Giovane Orchestra dell'Opera.
Il Teatro dell'Opera di Roma aspetta questi giovani musicisti: centoventi ragazzi e ragazze della capitale saranno i protagonisti di questa avventura.
L'iniziativa è stata promossa dall'assessore capitolino alle Politiche di promozione della famiglia e dell'infanzia Lia Di Renzo insieme con il Sovrintendente del Teatro, Francesco Ernani.
Il bando sarà pubblicato nei prossimi giorni sui siti Internet del Teatro dell'Opera di Roma e del Comune con tutte le indicazioni necessarie.
In ottobre si terranno le audizioni. L'attività orchestrale comincerà successivamente e coinvolgerà i giovani per la durata dell'intero anno scolastico, fino a giugno.
L'impegno previsto è di due volte a settimana. La frequenza sarà obbligatoria.
Il contributo mensile è stato stabilito in quaranta euro a ragazzo. Le domande di ammissione dovranno arrivare entro il 20 settembre 2007 al Dipartimento Didattica del Teatro dell'Opera (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 15, telefono 06.48160252-230 e-mail settore.didattica@operaroma.it).
Si fa presente, che l'associazione «Roma per il Teatro dell'Opera di Roma» metterà a disposizione tre borse di studio per giovani talenti privi di mezzi economici.
La Giovane Orchestra dell'Opera nasce per creare un polo musicale in grado di avvicinarsi al mondo della lirica in modo giocoso e divertente.
Far parte di questa orchestra è un modo per accostarsi all'opera non solo con fini professionali, ma anche per diventare spettatori consapevoli e critici. Un'orchestra quindi pronta ad accogliere tutti coloro che, avendo come finalità prima la musica, desiderano mettere la loro capacità e la loro passione al servizio di un progetto dall'alto valore culturale. Il repertorio della Giovane Orchestra dell'Opera – che terrà appena possibile esibizioni e concerti nelle varie sedi del Teatro e nel territorio – prediligerà il teatro musicale e il melodramma italiano, patrimonio culturale nazionale, fondamento della prestigiosa produzione artistica dell'Orchestra, del Coro e del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma.

Capolavori da scoprire: porte aperte a giugno per tre dimore storiche romane

Parte l'8 giugno la terza edizione di "Capolavori da scoprire", un'occasione unica per ammirare opere di artisti inimitabili.
La manifestazione di quest'anno si svolge grazie a tre diversi protagonisti: le famiglie proprietarie delle collezioni Pallavicini, Patrizi Montoro e Colonna, che con la loro disponibilità hanno mantenuto integra e viva una vera ricchezza per l'intera umanità; Progetto Italia, che valorizza gli aspetti storici, artistici e paesaggistici italiani tramite l'organizzazione di eventi capaci di richiamare l'attenzione del pubblico sul patrimonio del nostro paese; la Sezione Lazio dell'Associazione Dimore Storiche Italiane che, dopo il successo delle due scorse edizioni, ripete la manifestazione con tre mostre aperte gratuitamente al pubblico.
L'edizione 2007 prevede quindi tre mostre, della durata di tre giorni ciascuna, che si terranno nei rispettivi palazzi a distanza di una settimana una dall'altra, e che riguarderanno alcuni quadri inediti di Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino e di Guido Reni, entrambi esponenti di spicco della cosiddetta "scuola bolognese", che riscosse a Roma notevole fama.
Le date delle tre esposizioni:
  1. 8, 9 e 10 giugno 2007 Guido Reni nella collezione Pallavicini Palazzo Pallavicini – Via XXIV Maggio, 43
  2. 15, 16 e 17 giugno 2007 Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino nella collezione Patrizi Montoro Palazzo Patrizi Montoro - P.zza S. Luigi dei Francesi, 37
  3. 22, 23 e 24 giugno 2007 Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino nella collezione Colonna Palazzo Colonna - Piazza SS. Apostoli, 66

Ingresso libero - Orario: dalle 10 alle 19

Sciopero dei benzinai, ecco le pompe aperte per ordinanza

Il sindaco di Roma Walter Veltroni ha firmato un'ordinanza che individua gli impianti di distribuzione di carburante che dovranno garantire lo svolgimento dell'attività di rifornimento nelle due giornate di sciopero in programma il oggi 6 e domani 7 giugno. In particolare l'ordinanza prevede il servizio, lungo la rete stradale della viabilità ordinaria urbana di competenza comunale, di un numero minimo di stazioni di rifornimento non inferiore al 50% degli esercizi aperti nei giorni festivi, secondo una turnazione programmata.
I turni 3 e 4 degli impianti garantiranno, rispettivamente nei giorni del 6 e 7 giugno, lo svolgimento della regolare attività dalle ore 7 alle ore 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30.
Gli impianti di distribuzione self-service dovranno assicurare l'erogazione del carburante durante gli orari di chiusura secondo il seguente calendario:
- Turno 3, dalle 19.30 del 5 giugno alle 7 del 6 giugno e dalle 12.30 alle 15.30 del 6 giugno;
- Turno 4: dalle ore 19.30 del 6 giugno alle ore 7 del 7 giugno; dalle 12.30 alle 15.30 del 7 giugno; dalle 19.30 del 7 giugno alle 7 dell'8 giugno.
Sul sito del comune di Roma si può consultare l'elenco dei rifornitori aperti con relativi turni, divisi per municipi. Per brevità qui si riportano solo quelli che fanno riferimento al 13° Municipio:
TURNO INDIRIZZO NOME IMPIANTO
3 Via di Acilia 104 Total Italia SPA
3 Canale della Lingua angolo C. Colombo IP di Zilocchi Germano
3 P.le C. Colombo a 15m. V. Geraldini IP Petroli 2000 srl
3 Via G. di Leontini fronte civ. 260 Esso Italiana srl
3 v.le della Marina c/o P.le della Posta Eni SPA
3 Via dei Romagnoli 2117 Q8 Spa
4 Via di Acilia 121 ERG Petroli Spa
4 Via Capitan Casella tra i civ. 37/37a API
4 Via C. Colombo Km. 21 lato sx (V. Wolf) ESSO
4 Via Landi Fabiano 81 TAMOIL ITALIA Spa
4 Via P. Orlando op. civ. 74 TAMOIL ITALIA Spa
4 Via dei Romagnoli 665 IP di Zilocchi Germano

Poteri speciali mobilità, Veltroni firma per prolungamento metro B e area pedonale ad Ostia

Il sindaco Veltroni ha firmato altre ordinanze che, grazie ai poteri speciali per la mobilità ed il traffico, potranno essere attuate in tempi accelerati.
1- Provvedimento per dare il via libera alla pedonalizzazione, ad Ostia (XIII Municipio) di piazza Anco Marzio e delle vie limitrofe: via Lucio Coilio, via della Stazione Vecchia, viale dei Misenati. I lavori comprenderanno anche opere civili e costeranno in tutto un milione 872 mila euro.
2 - Ordinanza per la progettazione del prolungamento della metro B tra l'attuale capolinea di Rebibbia e Casal Monastero. Il nuovo tratto di metropolitana contribuirà a migliorare la mobilità nel quadrante nord-est della capitale. A Casal Monastero, oltre il GRA, accanto al nuovo terminal sarà costruito un nodo di scambio con parcheggi. Il nuovo prolungamento della metro B è ritenuto strategico, dato lo sviluppo di quella zona e la conseguente crescita della 'domanda' di mobilità. Basti considerare, sottolinea il Campidoglio, che il traffico in quell'area raggiunge oggi i 680 mila spostamenti giornalieri.

con Paola Scacciavillani...agosto in barca a vela...

... in Sardegna, Sicilia e Tunisia !!!

Già tre barche prenotate per la flottiglia !

Partenza dal Porto di Ostia venerdì 27 luglio e rientro sabato 1 settembre.

L'itinerario prevede la partenza dal porto di Ostia venerdì 27 luglio, traversata verso la Sardegna con destinazione Arbatax, veleggiate e soste lungo la costa sud della Sardegna da dove ci dirigeremo verso la Tunisia con prima sosta nello splendido arcipelago della Galite, fino a Tabarka e Biserta Da qui poi faremo rotta su Mazara del Vallo, Marsala, da qui navigheremo poi verso Ustica, le Eolie, Capri, Ponza e rientro a Ostia il primo settembre.

Il programma prevede la possibilità di scegliere di iniziare la vacanza direttamente in Sardegna, oppure in Sicilia, in Tunisia, raggiungendoci con comodi voli utilizzando Cagliari, Trapani o Palermo, Tunisi.

E' previsto un rimborso spese di Euro 120 al giorno x persona, compresa la prima colazione, skipper, tender e carburante. Per la cambusa ognuno è libero di provvedere per le proprie esigenze oppure potremmo organizzarci facendo la spesa insieme e dividendo il costo. Da aggiungere il costo per ormeggio in eventuali porti, ma, anche qui, dividendoci la spesa la cifra sarà di pochi euro.

Da tenere presente che per la Tunisia è necessario il passaporto e la richiesta del visto di entrata, quindi è indispensabile prenotare, al più presto... ciao !

infoline: 339 5467212,

infoacanto@gmail.com


martedì 5 giugno 2007

Nuova linea metropolitana Acilia - Fiumicino

Con soddisfazione comunichiamo che il progetto del Comitato Utenti Metro Roma Lido "Il Trenino", presentato il 04 febbraio 2007, ha avuto il via libera da parte di Met.Ro. che ne ha avviato la progettazione preliminare (in allegato la documentazione). Un successo per il comitato che non si propone solo di denunciare disservizi e mancanze ma di proporre soluzioni.
Il progetto consentirebbe di venire incontro alle esigeneze di una larga fetta di popolazione e di una quadrante del nostro territorio in rapida espansione.
La nuova linea consentirebbe infatti un più facile accesso al Trasporto Pubblico Locale (vedi la sconfortante indagine dell’Agenzia per il Controllo e la qualità dei Servizi Pubblici) per le popolazioni residenti ad Acilia Sud e Dragona e per i quartieri in espansione di Madonnetta, Fiumicino, Piana Del Sole. Consentendo di dare organicità a uno sviluppo cittadino che non puà risolversi solo in più cemento e più case ma che deve rivolgere la sua attenzione alle rete di trasporto pubblico.
Il costo dell’opera appare competitivo (appena un trentesimo del costo della Metro C) e ci aspettiamo che le amministrazioni competenti appoggino immediatamente tale progetto avviandola alla fase esecutiva.
Nei prossimi mesi seguiremo l’andamento di tale iniziativa sollecitandola in tutte le sedi. Il comitato intende inoltre che tale progetto sia partecipato con la popolazione e per tale motivo ha istituito una mail dedicata a tutti i cittadini, associazioni e Cdq che vogliano portare il loro contributo: acilia-fiumicino@iltrenino.info

lunedì 4 giugno 2007

Sicurezza: questa sconosciuta

Cari lettori, come si può vedere dalla testimonianza fotografica di oggi, lunedi 4 giugno, l'intervento dell'on. Davide Bordoni circa la rete di recinzione della scuola materna "Cucciolo" e dell'Istituto Comprensivo Mozart ha portato un parziale risultato. Infatti la recinzione della scuola materna è stata sostituita solamente nel lato sud, quello confinante con il centro commerciale di via Torcegno, mentre la rete che la separa con l'I.C. Mozart non è stata neanche riparata. Da un anno a questa parte lo stato della recinzione va ogni giorno peggiorando: purtroppo anche l'invito dell'on. Bordoni è stato disatteso.




Pare proprio che i genitori dei bambini frequentanti entrambe le scuole si debbano arrendere. La messa in sicurezza rimane ancora un'utopia, ma non solo per la rete di recinzione. Se ci spostiamo presso la sede di via Cles della Mozart, possiamo vedere come la mancata cura del giardino abbia procurato la caduta di una palma e la formazione di numerosi cespugli pericolosi. Non vogliamo pensare che la mancata cura dell'esterno si propaghi anche all'interno dei plessi scolastici, pertanto, forse, una adeguata ispezione da parte delle autorità competenti non guasterebbe, solo a scopo cautelativo e preventivo. In fondo stiamo parlando della sicurezza dei nostri figli.




L'Associazione ringrazia il gentile interessamento dell'Onorevole e la conseguente celerità con cui sono stati fatti i lavori di riqualificazione della recinzione della materna, e si augura che presto sia ripristinata anche la rete di separazione tra le due scuole.

venerdì 1 giugno 2007

RACCOLTA FIRME

Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di raccolta firme promossa da Pierfrancesco Marchesi.

PREMIO NAZIONALE di poesia e narrativa


Graduatorie ancora aperte per assunzioni in Met.Ro.

Molti utenti del nostro sito www.iltrenino.info e di Infernetto e Dintorni ci hanno chiesto se le graduatorie pubblicate su IRI management per le assunzioni in Met.Ro. vadano considerate chiuse o se ci sia la speranza di venir assunti in seguito.
Da informazioni ricevute da Met.Ro. abbiamo chiarito che le graduatorie sono da considerarsi aperte e che dalle stesse verrano prelevati i nominativi necessari per future assunzioni se queste dovessero risultare necessarie.
Quindi continuate a sperare in un'assunzione in Met.Ro. con i nostri migliori auguri.