"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

martedì 31 luglio 2007

INFERNETTO E 167

Fonte: Roma Notizie

Comunicato Stampa 05-280707

Infernetto, 28 Luglio 2007 - Oggi il consigliere Fabio Sabatani Schiuma (referente politico di Christian Curati, fondatore del Circolo AN Insieme per l’Entroterra) è stato all’Infernetto presso il Consorzio Il Macchione a parlare delle 167 quando invece era assente quel 22 Marzo del 2006 quando in aula Giulio Cesare si votava per individuare le aree dove collocare le 167. Questo modo di fare politica, secondo la convenienza del momento, non serve né a Roma né all’Infernetto. Migliaia di metri cubi si stanno abbattendo sul nostro quartiere senza che da allora nessuno, di Destra o di Sinistra, abbia mosso un dito. Farlo ora è pura demagogia. Infatti da tempo è in corso una vera e propria spartizione dei terreni utilizzando tutti, ma proprio tutti, gli strumenti urbanistici. Dalle Compensazioni Edificatorie, ai Patti Territoriali, dai Piani di Zona, alle Lottizzazioni. Nessun partito si è interessato invece dei servizi mancanti (scuole, strade, parchi, biblioteche, pronto soccorso, presidio di pubblica sicurezza) se non per utilizzarli a fini propagandistici ed elettorali. Noi come Comitato di Quartiere Infernetto, l’unico Comitato dell’Infernetto con regolare statuto e regolari elezioni, combattiamo da più di 20 anni perché il quartiere (30.000 abitanti) abbia finalmente tutto quello che è stato previsto dal Piano Particolareggiato del 1994. 20 anni in cui Roma ha avuto un’Amministrazione di Centro Sinistra, prima con Rutelli adesso con Veltroni. 20 anni in cui l’Infernetto ha visto decuplicare la propria popolazione. 20 anni in cui la Destra non ha mai fatto opposizione seria ma anzi ha usato l’Infernetto solo come serbatoio di voti, cavalcando facili proteste. I residenti dell’Infernetto non hanno l’anello al naso e non si faranno incantare ancora da false promesse. L’Infernetto merita più attenzione.

Dr. Ing. Andrea Schiavone Presidente CdQ Infernetto

CdQ Infernetto
infotiscali@cdqinfernetto.it

sabato 28 luglio 2007

RIPARA LA BUCA CON I CARTELLI

Scritto da Fabrizio Santori

COMUNICATO STAMPA

ROMA, STRADE DEFORMATE

SANTORI(AN): “ORMAI GLI INTERVENTI SONO UN MIRAGGIO”

VEDI LE FOTO ESCLUSIVE: IL COMUNE APPONE CARTELLI CHE CERTIFICANO LA NEGLIGENZA CLICCA QUI


“Strada deformata, pericolo, divieto di superare i 30 Km/h con questa segnaletica il Comune di Roma ha trovato l’escamotage per tutelarsi giuridicamente da eventuali denunce che scaturiscono da incidenti di automobili, moto e motorini, causati dall’inerzia dell’amministrazione e ormai in costante crescita in città” è quanto sostiene Fabrizio Santori, capogruppo di AN del Municipio Roma XVI, a seguito dell’installazione di numerosi cartelli stradali in Via V. Agnelli a Monteverde che “certificano la negligenza dell’amministrazione comunale in merito alla manutenzione stradale della Capitale”.

“Troviamo questa metodologia grave e vergognosa che calpesta i diritti dei cittadini ad avere servizi primari per la città – denuncia la nota - il Comune di Roma non solo continua a ricorrere a interventi antiquati e poco duraturi, tra riempiture con asfalto a freddo, lavori di emergenza e impiego eccessivo di asfalto liquido senza alcun controllo e garanzie per la sicurezza stradale mettendo quotidianamente a rischio l’incolumità di migliaia di cittadini ma addirittura ora si rincorrono metodi meschini che nulla hanno a che fare con la trasparenza e la legalità”.

“La gestione del patrimonio stradale è allo sfascio, tra carreggiate dissestate, soldi spesi male, utilizzo sistematico di materiali di scarto, errori di metodo, mancati controlli dei lavori – conclude la nota - l´inerzia della Giunta Veltroni ha trasformato la manutenzione stradale da ordinaria a straordinaria con l’aggravante che risulta ancora inesistente il decentramento, visto che il Comune di Roma continua a supervisionare e a gestire risorse strategiche, andando a scaricare sui municipi solo competenze marginali, senza nemmeno garantire risorse umane e finanziarie per la riparazione delle buche”.


Roma 28/07/2007



PER INFO WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

venerdì 27 luglio 2007

EDILIZIA POPOLARE: IN ARRIVO SEIMILA ALLOGGI

Fonte Roma Notizie.

Dopo una maratona durata tre giorni, che ha visto la presentazione di oltre 2000 tra emendamenti e ordini del giorno da parte dell’opposizione, molti dei quali ritirati, è stata finalmente approvata definitivamente, nella nottata fra mercoledì e giovedì, la manovra di edilizia popolare prevista per la città di Roma.

Trentatré i piani di zona approvati, per un totale di seimila nuovi alloggi che "saranno concepiti secondo canoni moderni e dotati di servizi innovativi e di un sistema viario ben collegato alla rete principale della viabilità cittadina".

Almeno il 30 per cento dei nuovi alloggi sarà dedicato all’edilizia sovvezionata di proprietà del Comune e saranno concessi in locazione a canone agevolato. Il 20 per cento, come prevede la legge, sarà a disposizione dei proprietari espropriati, il resto andrà ai portatori di finanziamenti pubblici.

«Grazie a questa manovra - dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici Giancarlo D’Alessandro - potrà essere soddisfatto circa un terzo del fabbisogo abitativo legato a situazioni di disagio sociale ad oggi registrato a Roma. In questo modo l’amministrazione comunale offre una risposta a più esigenze: calmierare i costi, aumentare l’offerta di alloggi in affitto, realizzare nuovi quartieri puntando sulla qualità».

Molto soddisfatto anche Nicola Galloro, delegato del sindaco all’emergenza abitativa: «Il Comune di Roma non ha fallito riguardo alle assegnazioni di alloggi, anzi, ritengo di poter parlare di record con 1.900 alloggi assegnati dal 2001 ad oggi, di cui circa settecento sono andati al bando pubblico generale e seicento a famiglie ricoverate nei residence. Gli altri alloggi - aggiunge - sono andati al piano approvato dalla Regione Lazio per sanare vecchie emergenze finalmente superate, come quelle delle scuole occupate di Torremarancia e Torremaura e di Borghetto Aurelio e Federimmobiliare. Nel quinquennio 2007-2011, tra comune e Ater, si potrà disporre di 10.150 alloggi di edilizia residenziale pubblica, su un totale di 20.000 previsti del programma straordinario di emergenza abitativa del consiglio comunale».

Molto critica l’opposizione che si sofferma soprattutto su presunti scempi urbanistici nelle periferie e sull’inadeguatezza delle condizioni necessarie per la predisposizione dei piani urbanistici previsti .

«Non si può far finta di niente davanti ad una città che sta morendo di traffico e mancanza di infrastrutture - aveva dichiarato in un comunicato lo scorso lunedì Erder Mazzocchi, Consigliere AN alla Regione Lazio - con altre realizzazioni così ampie non so se la Giunta Capitolina sappia a cosa sta condannando Roma. Assoluta mancanza di piani per la mobilità, carenza di strutture alternative, creazione di vere e proprie cattedrali nel deserto».

L’ On.le Davide Bordoni del gruppo consiliare di Forza Italia si era schierato contro la realizzazione di 1.000 unità abitative di edilizia residenziale pubblica nel quartiere dell’Infernetto, sostenendo si trattasse di «un intervento arbitrario che danneggia il territorio e non tiene conto delle emergenze esistenti in questo quartiere» riferendosi «alla situazione di difficoltà degli abitanti dell’Infernetto per mancanza di infrastrutture e servizi adeguati nel quartiere, come il rifacimento e la manutenzione delle strade, manutenzione del verde pubblico, adeguamento delle strutture scolastiche e dei posti disponibili».

Ancora più critico Dario Rossin Vice Presidente AN al Comune di Roma e Vice Presidente Commissione Sicurezza che, a margine del voto sulle 167 ha parlato di "rischio implosione delle periferie". «Dai dati emersi si tratta di 33 aree individuate per 1,8 milioni di metri cubi, che tra le altre cose non sono neanche passati in Commissione Ambiente e non hanno i requisiti VIA e VAS previsti dall’Unione Europea per quanto riguarda l’impatto ambientale. Ancora una volta trionfa la politica del mattone, anche dietro la maschera dell’edilizia economica e popolare. Noi siamo nettamente a favore di un’edilizia che privilegi i ceti non abbienti – prosegue – ma è giusto denunciare che, come sempre, a latere di queste realizzazioni non esistono né un piano ambientale né un protocollo sul traffico e la viabilità sostenibile».

I 33 piani di zona sono distribuiti in 10 municipi per un totale di 230 ettari:

Cinquina e Cinquina 2 (Municipio IV)
Casal Monastero 2,3 e 4 (Municipio V)
Lunghezzina Castelverde (Municipio VIII)
Tor Tre Teste (Municipio VII)
Casilino (VI Municipio)
Casale Cesaroni (Municipio VIII)
Graniti (Municipio VIII)
Borghesiana (Municipio VIII)
Grotte Celoni (Municipio VIII)
Monte Michelangelo 2 (Municipio VIII)
Lucrezia Romana (Municipio X)
La Mandriola (Municipio XII)
Cecchignola Nord (Municipio XII)
Tenuta Valleranno (Municipio XII)
Fosso di S. Palomba (Municipio XII)
Villa Balbotti (Municipio XII)
Dragoncello 2 (Municipio XIII)
Riserva Verde A (Municipio XIII)
Casette Pater 4 (Municipio XIII)
Infernetto Est e Ovest e Nord (Municipio XIII)
Acilia Madonnetta (Municipio XIII)
Monte Stallonara 2 (XV Municipio)
Maglianella (Municipio XVIII)
Cerquette (Municipio XIX)
Tragliatella 2 e 3 (Municipio XIX)
Pian Saccoccia 2 (Municipio XIX)
Pian Saccoccia Sud (Municipio XX)

MOZART: COMUNICATI

Riceviamo e pubblichiamo gli ultimi comunicati dell'I.C. Mozart ai genitori degli alunni, per conto dei Genitori del Consiglio d'Istituto dell'I.C. Mozart (clicca sulle immagini per ingrandire i comunicati).




giovedì 26 luglio 2007

Romolo e Remo

Scritto da Giovanni delle Fratte.

Certamente non possiamo fare testo nel campo urbanistico, non siamo degli addetti ai lavori, non possiamo giudicare gli accaduti, come non possiamo lodare o recriminare le cose. Ci consideriamo degli osservatori di periferia, con poca esperienza, e un po’ di critica ma tanta onesta, nel riconoscere in pratica che le colpe fino ad oggi sono di Romolo e Remo quando fondarono il piano Regolatore Generale di Roma omettendo i vari recuperi di borgate, i ricorsi, le varie sanatorie e soprattutto, la fatidica frase Roma al mare, le varianti al Piano Regolatore Generale dovute all’abusivismo. I due non erano distratti, ma troppo avidi di territorio, fino al punto che: tra una poppata e l’altra, riuscirono a uccidere la Lupa, denutrita, per mancanza di pecore. Ma il P.R.G di Roma fu fatto, loro, (Romolo e Remo) crebbero in buona salute, fino al punto di creare una miriade di Romoletti, che alla fine invasero il mondo tramite le vie cosiddette consolari, la vie Appia, Flaminia, Tuscolana, e via dicendo fino alla via Severiana. In quest’ultima strada, (ancora visibile), Romolo, per voracità territoriale e di sesterzi uccise Remo, in un campo di cavoli, che si tramutarono come per magia in Romoletti, successivamente nacque l’Infernetto attuale e via di Castelporziano, con una miriade di stradine strette, che vanno dai tre metri agli otto, è chiaro che i romoletti di non tanti anni fa, più strigevano le strade e più lotti avrebbero tracciato e venduto. Stiamo parlando della nascita di Casalpalocco e dintorni di terreni in E 1 di terreni agricoli H1, H2, di zone panoramiche e via dicendo, tanto per farla corta, e tenervi presente che come esempio di romanità via Dei Pettinari, Vicolo del Moro, Vicolo della Campanella non regalano niente ai quattro metri di strade Bucalossiane dell’Infernetto. Ma non siamo tutti romani?
Ora dopo sessanta anni si stanno facendo alcune strade di ampia metratura, via U. Giordano e via A. Stradella, qualche tratto di via Wolf Ferrari diciamo per circa 3 kilometri di strade. ( via Ernesto Boezi e d’intorni lo consideriamo solo un servizio commerciale).

Sor Paolo

Scritto da Giovanni delle Fratte.

A

noi pensionati di strada socialmente inutili, ci piacerebbe fare dei conti su un tavolo di qualche vecchia hostaria, come era una volta la Dispensa, con tavoli rustici e brecciolino in terra, il tutto coperto da vecchie acacie. Fare conti e insinuazioni su gli spazi a verde e i parcheggi che esistono sulla carta ma non nascono nel quartiere, perché minacciati dai toponimi e dalle amministrazioni passate e da interessi passati, presenti e futuri. Si parlava, sempre sotto queste acacie, con il vecchio gestore, il Sor Paolo, purtroppo scomparso da decine di anni, che immigrò alla fine della II° Guerra Mondiale, da Roma all’Infernetto come dispensiere per i carbonai o carbonellari,. Vorremmo fare dei conti non con il Sor Paolo, ma con voi: con una serie di interrogativi, che dopo quarant’ anni che vengono posti, sono diventati noiosi.

N

el quartiere, che non viene controllato, sta succedendo che al posto dei quattro alberi in un lotto di mille metri vengono edificati minimo quattro appartamentini, fin qui sembrerebbe tutto italico, ma quello che ci preoccupa è la scomparsa dei sedici alberi e la comparsa di venti cittadini in più con relative macchine al seguito. Ora se tanto ci da tanto, all’Infernetto, dalle ventimila case, dovrebbero aver piantato 80.000 alberi, che sommati all’altra legge, (ogni bimbo che nasce, un albero sarà messo a dimora), dovremmo al momento avere una foresta di mogani. Non credo che in quella fascia verde denominata Macchione, in cui alcuni alberi sono stati messi a dimora (sempre meglio di niente è), siano stati piantati una così grande quantità di mogani. A meno che non ci diciate che si stiano rimboscando le montagne brulle dell’alto Lazio. Noi qui nella terra di tutti e di nessuno, possiamo darvi qualche consiglio, ma solamente per i pini. Rimettere gli alberi dove sono stati tagliati, in special modo in Via di Castelporziano e all’inizio di Via U. Giordano, zona recentemente desertificata da cemento commerciale.

P

arliamo un poco sempre con voi di Via di Castelporziano, e non di Via Stradella o Via Wolf Ferrari: secondo voi quanti bambini racconteranno e quando, ai loro nipoti, di aver visto terminare il primo e il secondo marciapiede del viale? Noi sappiamo che a causa di questioni burocratiche e amministrative relative alle proprietà limitrofe al marciapiede (inesistente) e al canale di bonifica Ostia e Maccarese, forse tra duecento anni si metterà il primo ciglio stradale pur non essendo una strada al di sotto dei 10 metri! Come non lo è Via Ernesto Boezi. A questo proposito vi domandiamo, ma chi ha costruito i palazzi? E dove è andata a finire la Bucalossi? Chi ha fatto costruire la GS e la Conad? E’ chiaro che quando chiediamo della tassa Bucalossi si intende su tutto il territorio infernettiano e tutto il costruito dal 1967 in poi. E ricalchiamo la penna dicendovi che i ricavati della Bucalossi non sono stati destinati ai servizi di quartiere e tantomeno alle strade al disotto dei 10 metri che sono la stragrande maggioranza del territorio.

C

erto tutto questo discorsetto non è alla nostra portata, ma anche qui ci sono carenze di informazione, partecipazione di cittadini, dovute ai tempi, non quelli del Sor Paolo, ma, ai nostri ( che saranno i vostri) e alla scomparsa del quarto potere, (quello vero).

Infernetto = citta di Castelporziano.

ACILIA, ASFALTATURA PER VIA BESCHI

Fonte: Roma Notizie.

Lavori in corso in via Beschi ad Acilia. "Grazie ad un emendamento in Consiglio Comunale del gruppo dell’Udeur - ha spiegato il consigliere municipale Alfredo Bianco - gli operai sono al lavoro per il rifacimento del manto stradale sulla strada ad alta percorrenza del quartiere di Acilia. I residenti, angustiati dalle buche e dal dissesto del manto stradale e dei marcipiedi, avevano chiesto al consigliere comunale Gianfranco Zambelli di farsi carico del problema. Una promessa mantenuta considerato che i lavori saranno conclusi nei prossimi giorni".

A quando l'acquisizione e la posa del manto stradale per le vie dell'Infernetto?.

mercoledì 25 luglio 2007

I GENITORI, LA MOZART ED IL TEMPO PIENO

In accordo e collaborazione con il Presidente del Consiglio d'Istituto, Laura Rossin, che ringraziamo per il gentile interessamento rivolto al Blog, rendiamo pubblico il documento emesso dai Genitori del Consiglio d'Istituto (clicca sulle immagini per leggere il documento).




Come suo obbiettivo, il Blog dell'Associazione resta a disposizione dei Cittadini, delle Istituzioni e delle Associazioni per agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del 13° municipio.

EDILIZIA SCOLASTICA: L’IMPEGNO DI CALIENDO PER LA MOZART

Fonte: Roma Notizie.

Comunicato stampa

“Questa amministrazione non si è mai disinteressata alla problematica della carenza di aule della scuola Mozart né tanto meno a tutte le condizioni precarie in cui vertono le scuole in questo municipio”. Così il presidente della commissione Scuole Infanzia e Politiche Giovanili Antonio Caliendo è tornato sulle problematiche evidenziate qualche giorno fa sulle politiche scolastiche nel quartiere Infernetto.

“Per soffermarci al problema del plesso Mozart, sono certo che l’amministrazione Municipale insieme con quella comunale stia provvedendo alla risoluzione del problema. Infatti - prosegue il consigliere Antonio Caliendo - abbiamo più volte incontrato la preside dell’Istituto Comprensivo della scuola per affrontare il problema e, soprattutto, sono stato personalmente presente al consiglio d’istituto che chiedeva risposte e soluzioni al problema. Non solo, per mia indicazione è stata costituita una commissione specifica con rappresentanza mista di genitori ed insegnanti, alla quale è stata attribuito il compito di seguire e verificare l’iter procedurale per la risoluzione del problema. Con la commissione ci siamo incontrati una volta in municipio per verificare le soluzioni possibili, attivando gli uffici per prevenire qualsiasi disservizio per l’inizio dell’anno scolastico. Ad oggi posso garantire a tutti i cittadini dell’Infernetto che la soluzione è stata individuata, tra quelle peraltro proposte dal consiglio d’istituto ed all’interno dello stesso quartiere, e stiamo lavorando freneticamente affinché sin da questa settimana si possa procedere per l’avvio dei lavori. Inoltre in questa settimana verrà riunita ancora una volta la commissione tecnica per essere informata sulle novità in materia, e concordarle, come è sempre avvenuto in precedenza, con i genitori e gli insegnanti. Anzi, l’amministrazione che rappresento ha sempre accolto favorevolmente le problematiche poste dal consiglio d’istituto e dai genitori su alcune soluzione preventivamente individuate, trovando altre risposte.”
“L’ufficialità ancora non è stata data- conclude il presidente della commissione Scuola Antonio Caliendo - perché nel rispetto che abbiamo per gli utenti e nello esempio della partecipazione che ha sempre premiato il lavoro della Commissione che presiedo, vogliamo verificare che tutto sia fattibile all’inizio dell’anno scolastico, servizi extra compresi. Oltre a questo è indubbio che ogni giorno cerchiamo di avere riscontri diretti con l’amministrazione comunale affinché i problemi che cerchiamo di risolvere con urgenza in quest’anno, possano essere inseriti in una programmazione per la tutela ed il diritto allo studio.”

CERCHIAMO TESTIMONI PER RENATO

Per solidarietà alla famiglia di Renato, alla quale va tutto il nostro affetto, e nella speranza che qualche cittadino del XIII Municipio, nostro lettore, sia stato presente all'incidente, abbiamo creduto bene di pubblicare l'appello di Fabrizio Santori nel Blog.

Non prendete queste poche righe come un comunicato politico.

Vi sto inviando queste informazioni affinché si possa aiutare la famiglia di Renato a trovare dei testimoni.

Spesso l’indifferenza trasforma il nostro piccolo mondo, fatto di noi, della nostra famiglia, nell’incapacità di lasciare aperta la porta al resto

della comunità per questo mi sono permesso di utilizzare il canale preferenziale che ho creato con Voi in questi anni.

Lo scorso 9 luglio alle ore 17 Renato Scovazzi è morto in un incidente stradale avvenuto in via Leone XIII.

L’uomo si è schiantato con la sua Kawasaki contro una Fiesta con targa romena che stava uscendo in retromarcia da un parcheggio.

Questa mattina sono comparsi dei lenzuoli giganti su entrambi i lati della via Olimpica (Via Leone XIII) dove è ben visibile

la scritta CERCHIAMO TESTIMONI PER “RENATO” e un numero di cellulare al quale chiamare.

Fabrizio Santori


Sul mio sito internet sono presenti altre foto al seguente link

http://www.fabriziosantori.com/modules.php?name=News&file=article&sid=1706

martedì 24 luglio 2007

NUOVI INVESTIMENTI PER IL TRASPORTO PUBBLICO E LE STRADE A ROMA SUD

Sarà di oltre 470 milioni di euro la spesa per opere infrastrutturali e di trasporto pubblico per la zona di Roma sud (XII Municipio): 352 già disponibili e finanziati dal Comune (53 dalla Regione e 25 dalla Provincia), il resto nel quadro delle opere da finanziare.
Queste sono le cifre degli interventi presentati in Campidoglio dal sindaco Walter Veltroni, dagli assessori Giancarlo D'Alessandro (lavori pubblici), Mauro Calamante (mobilità), Roberto Morassut (urbanistica), dai presidenti del XII Municipio Patrizia Prestipino, di Eur spa Paolo Cuccia e di Atac Fulvio Vento.
Il piano è stato progettato tenendo presente uno studio di Atac che prevede, nel quadrante sud, un aumento in quattro anni della popolazione residente: dagli attuali 348.700 ai futuri 369.500, mentre i 'frequentatori' per lavoro passerebbero da 176.600 a 205.900.
Numeri che rendono indispensabile il potenziamento della mobilità e della viabilità, per alleggerire un traffico già saturo oggi.
"Si tratta di un intervento massiccio sulla zona dell'Eur", ha detto il Sindaco, "importante per la sua storia, il suo ruolo e la sua funzione di porta della città".
Queste le opere finanziate:
  • il potenziamento della Roma-Lido (106 milioni, 53 dei quali provenienti dalla Regione).
  • gli assi stradali: corridoio Eur-Tor de' Cenci (154 milioni di euro); svincolo sulla Cristoforo Colombo tra viale dell'Oceano Atlantico e viale dell' Oceano Pacifico (8 milioni).
  • Sottopassi: Colombo-viale dell'Umanesimo (8 milioni), Colombo-via di Acilia (8 milioni, già in corso di realizzazione), Colombo- Torrino/Mezzocammino (6 milioni), Colombo-via Malafede (4,1 milioni, appalto per il primo semestre 2008), Colombo-Castellaccio (1,5 milioni, in corso).
  • il Ponte dei Congressi (31 milioni, più 20 che arriveranno dai fondi per Roma Capitale)
  • il raddoppio della Laurentina (25 milioni dalla Provincia).

Le opere ancora da finanziare sono invece:

  • gli svincoli sulla Pontina verso l'Ifo, Mostacciano e Spinaceto (15 milioni di euro);
  • il corridoio Casal Palocco-Gra (16,5 milioni);
  • il prolungamento a Trigoria del corridoio Laurentina-Tor Pagnotta, con i parcheggi di scambio Castel di Leva, Pontina/Tor de' Cenci e Colombo – 2.000 posti auto in totale –;
  • la bretella tangenziale di Trigoria (45 milioni);
  • la progettazione e realizzazione del sottopasso viale Europa-piazza Guglielmo Marconi (25 milioni).

Proposta di legge per le pari opportunità nell'accesso alle cariche elettive

Si segnala una raccolta di firme per una proposta di legge dell'UDI, Unione Donne Italiane, per le pari opportunità delle donne nell'accesso alle cariche elettive.
La
proposta di legge si interessa della piena attuazione del dettato costituzionale in materia di "uguaglianza nell'accesso ai pubblici uffici e alle cariche elettive per tutti i cittadini, dell'uno e dell'altro sesso".

La raccolta di firme per il 'quorum' consentirà di presentare il testo legislativo in Parlamento. Prossimi appuntamenti sul territorio romano e dintorni:



  • sabato 28 luglio sul pontile di piazza dei Ravennati, Ostia Lido, dalle 18,30 alle 24;


  • venerdì 3 agosto a Pomezia in via del Mare, presso il centro commerciale "16 pini", dalle 18 alle 21;


  • sabato 4 agosto di nuovo a piazza dei Ravennati dalle 18,30 alle 24

Ulteriori informazioni sulla proposta e sull'Unione Donne Italiane possono essere trovate su questi siti:

Il certificato: l'anagrafico "fuori orario" di Ostia

Ad Ostia, in via Claudio 1 – sede dell'ufficio anagrafico del XIII Municipio – si può avere una carta d'identità o un certificato a vista dopo la giornata balneare. E' lo sportello estivo "fuori orario", attivo dal 18 giugno al 14 settembre 2007. L'ufficio anagrafico 'al chiaro di luna' è nato nel 2002 e va avanti da anni, grazie alla collaborazione tra Assessorato capitolino alla Semplificazione e Municipio. L'Assessorato promuove, oltre a quello di Ostia, gli sportelli fuori orario di via Goito (III Municipio), via di Torre Annunziata (VI) e via Cardano (XV). Questi, però, al contrario di Ostia, fermano l'apertura serale d'estate (vedere le pagine della semplificazione).
L'ufficio resta aperto al pubblico di sera il lunedì e il venerdì, dalle 17,30 alle 21,30, per il solo rilascio di carte d'identità e di certificati a vista. Questo l'orario settimanale completo dello sportello:
  • lunedì 8,30-12 e, "fuori orario", 17,30-21,30.
  • Martedì 8,30-12 e 14,30-16,30.
  • Mercoledì 8,30-12.
  • Giovedì no-stop 8,30-16,30.
  • venerdì 8,30-12 e, "fuori orario", 17,30-21,30
  • Sabato chiuso.

Interessanti le statistiche del primo mese di attività: dal 18 giugno al 9 luglio l'ufficio ha rilasciato, in orario crepuscolare, 535 carte d'identità e 481 certificati. Negli anni scorsi, a partire dal 2002, lo sportello "fuori orario" di Ostia ha registrato, dopo il boom dell'esordio (5.154 cittadini che se ne sono serviti tra giugno e settembre 2002), un forte calo nel 2004 – 1.391 utenti – e poi una costante ripresa: 2.403 nel 2005, 2.602 nel 2006.

Altra 'specialità' dell'anagrafico di Ostia, l'efficienza nel seguire le pratiche dei cittadini neo-comunitari, con gli ufficiali di stato civile che lavorano il sabato esclusivamente per completare le procedure d'iscrizione.

DISCOTECHE, NASCE IL COMITATO NOTTE-IN-VITA



Presentato nella sala consiliare "Massimo Di Somma" del Municipio Roma XIII il comitato locali da ballo Ostia-Roma "Notte in Vita".
Dodici aziende (Open Bar, Village, Eisha–Pinetina, Bungalow, Il Corsaro, Don Pepe, Mami, Blue's Café, Oasi, Barkabar, Faber Beach, Corallo Beach) che operano sul litorale di Roma ormai da più di dieci anni hanno costituito il Comitato denominato Notte inVita è un'associazione socioculturale che ha come scopo principale di coadiuvare il lavoro dei gestori con quello della pubblica amministrazione creando un marchio di qualità dei locali che rispettino dei parametri definititi dallo stesso, studiando e diffondendo le tematiche dell'attività con particolare riferimento alle problematiche strettamente legate al territorio lidense, cercando ricreare anche un dialogo con quella parte della popolazione che non conosce la serietà del lavoro svolto dalle aziende notturne. Il comitato nasce proprio per queste esigenze, in particolare dare atto al lavoro svolto dagli imprenditori che negli anni hanno dimostrato serietà e continuità, investendo nelle strutture e negli impianti, porre fine al termine locatari e venire finalmente considerati come forza turismo e sviluppo della società lidense. Naturalmente si parla di impegno da parte degli associati, che in questo modo si pongono delle regole di rispetto reciproco e nei confronti della popolazione, discutendo e confrontandosi, oltre che con la pubblica amministrazione, con i rappresentanti delle altre realtà territoriali cercando di andare incontro a quelli che sono le problematiche e cercando di trovare i mezzi per un'intesa che è d'importanza nazionale dato che dopo oltre 10 anni di attività è una delle fondamenta del turismo del mare di Roma.
"In passato – ha spiegato il presidente del Municipio Paolo Orneli – c'è stata la tentazione, da parte di qualche imprenditore, di promuovere sterili difese corporative delle discoteche, sia quelle gestite in modo serie sia quelle che hanno creato più di un problema nella città. Un'associazione che sposa gli obiettivi di qualità e di ricerca di un migliore equilibrio tra le esigenze di svago dei giovani e il diritto al riposo dei residenti è una novità che fa ben sperare per il futuro. La nuova e più rigida regolamentazione del rilascio delle proroghe all'orario di chiusura quest'anno ha ridotto da 32 a 15 il numero dei locali autorizzati alla chiusura alle 4,30, riducendo tra l'altro solo al fine settimana la possibilità tale possibilità".
Un aspetto sottolineato anche dal vicepresidente e assessore alla Cultura e Turismo Alessandro Onorato: "Il regolamento approvato dal Municipio per autorizzare le proroghe notturne – ha sottolineato Onorato - trae ispirazione proprio dall'esigenza di individuare un equilibrio sostenibile tra le legittime esigenze dei residenti a godere di sonni tranquilli con le aspettative di divertimento del popolo della notte.
Il programma di intrattenimento culturale che viene offerto è di primissimo livello. Penso tra le tante iniziative già svolte ad alcuni concerti di gruppi internazionali come i Depeche Mode, i Quintorigo, i Meganoidi che richiamano giovani e appassionati da ogni località d'Italia, tanto da affermare il litorale romano come il principale punto di riferimento del divertimento estivo di tutta la riviera tirrenica.
La nascita del Comitato rappresenta, inoltre, un'importante risorsa per migliorare l'offerta culturale anche ottimizzando ed incrementando la collaborazione tra privati e pubblica amministrazione".
Per il presidente della commissione Politiche Giovanili Antonio Caliendo "le discoteche rappresentano per i giovani un mondo di opportunità: sia per quanto riguarda l'offerta di occasioni di lavoro stagionale sia dal punto di vista delle occasioni di intrattenimento e divertimento. La nascita del Comitato Notte-in-Vita sicuramente contribuirà al miglioramento qualitativo dell'offerta e contribuirà ad un'ulteriore salto di qualità nello sviluppo e nella promozione dei locali".
La tutela dei diritti dei residenti è una delle priorità indicate dal presidente della commissione Cultura Francesco Spanò, secondo il quale "il senso di responsabilità dei gestori dei locali e la nuova sensibilità diffusa tra gli utenti al rispetto delle regole di convivenza civile sicuramente consentirà di superare polemiche e ricorsi raggiungendo un nuovo, sostenibile equilibrio".
La promozione dei locali notturni del litorale secondo il presidente della commissione Turismo e Litorale Dario Bensi "consentirà lo sviluppo di ulteriori economie e opportunità occupazionali legate al mondo della notte".

UN NUOVO MUSEO DEDICATO AI GIOCATTOLI


A Villa Ada verrà realizzato un nuovo museo comunale tutto dedicato al gioco, destinato ad ospitare la più grande e prestigiosa collezione di giocattoli d'Europa, acquistata dal Comune di Roma nel 2005 e composta da 10 mila 664 giocattoli rari e antichi (parecchi risalgono al XV secolo), più quelli di alcune donazioni.
"Le strutture di Villa Ada che ospiteranno il museo", ha detto il sindaco Veltroni presentando il progetto, "erano in stato di abbandono da trent'anni". Il recupero dei tre edifici delle ex Scuderie Reali darà vita ad un intero complesso dedicato agli interessi dell'infanzia e dell'età evolutiva, con laboratori didattici e un'ampia scelta di materiali educativi e di gioco. Ci saranno anche una caffetteria, una biblioteca tematica, una sala conferenze e gli uffici.
Con la realizzazione del Museo del Gioco a Villa Ada, il traffico privato verrà eliminato: saranno delimitati parcheggi su un'area adiacente la via Salaria e di lì partirà una navetta elettrica. Previsto inoltre il recupero del verde in zona.
Il Museo del Gioco e del Giocattolo sarà finanziato in parte minore con i fondi della legge per Roma Capitale, per il grosso con risorse già accantonate dal Comune. Nel complesso, il museo costerà ad opera ultimata circa dieci milioni di euro, di cui 8 milioni 232 mila già stanziati.

domenica 22 luglio 2007

Emergenza scolastica

Riceviamo e pubblichiamo.

DA OSTIA OGGI DEL 21/07/07

Ritenevo giusto informarvi, che ad oggi non abbiamo ancora nessuna risposta, dalle istituzioni municipali e comunali in proposito al problema ormai a tutti noto
sulla mancanza di aule.

Pierfrancesco Marchesi




L'Associazione ringrazia Pierfrancesco Marchesi per la dedizione e l'impegno profuso per il sociale.

sabato 21 luglio 2007

INFERNETTO: IL QUARTIERE DELLE CONTRADDIZIONI

Ieri circa alle 18.30 un ennesimo incidente su via E.W. Ferrari.

Nel tratto di strada nei pressi dell'incrocio con via Lotti, in direzione via Dobbiaco, un bruttissimo incidente fra un motoveicolo e un'automobile dove, ovviamente, il centauro ha avuto la peggio.

Esplosione demografica, cementificazione, riduzione del verde per destinarlo ad aree commerciali, carenza di scuole, di strade asfaltate, di trasporti pubblici per la Capitale e per Ostia, mancanza di un Pronto Soccorso e di una Questura o di un Comando dei Carabinieri, ecc... Questo è l'Infernetto: il quartiere delle contraddizioni.

Da una parte gli incentivi delle Amministrazioni alla realizzazione edilizia, ivi compresa l'edilizia popolare (Legge 167/62), e dall'altra la completa assenza di adeguati servizi alla cittadinanza. Come se le persone, una volta preso possesso dell'abitazione, non facessero vita sociale e rimassero chiusi in casa murati vivi.

L'Associazione ricorda ai propri Rappresentanti Municipali ed agli Enti preposti che i cittadini hanno estremo bisogno di una rete viaria adeguata alle crescenti esigenze, di nuove strutture scolastiche e di tutti i servizi necessari ad una degna qualità della vita.

CASERMA ALL’INFERNETTO: UNA NECESSITÀ

Tratto da Roma Notizie.

Il XIII Municipio torna a parlare della situazione sicurezza nel quartiere Infernetto e su proposta del presidente Paolo Orneli e del vicepresidente Alessandro Onorato la giunta municipale all’unanimità ha ribadito la necessità di accogliere tra gli strumenti urbanistici in realizzazione la costruzione di un presidio di pubblica sicurezza come servizio prioritario.

“Nel quadro di un miglioramento della legalità e della sicurezza nel quartiere – hanno dichiarato Orneli e Onorato – riteniamo prioritaria l’istituzione di un presidio fisso di pubblica sicurezza nel quartiere, considerato l’aumento della popolazione e la sua particolare localizzazione. Inoltre, è un atto di condivisione verso gli oltre 10.000 cittadini che da tempo hanno posto le propria firme per sensibilizzare l’amministrazione e verso l’ associazione “Infernetto sicura” e il relativo presidente Giosuè Mirizio, promotore da più di due anni della raccolta firme.

venerdì 20 luglio 2007

I Verdi della Provincia Invitano...

Scritto dal GRUPPO VERDI PROVINCIA DI ROMA
CIRCOLO TERRITORIALE VERDI XIII MUNICIPO
“RACHEL CORRIE”
P.ZZA SS. APOSTOLI, 49 - 00187 ROMA
TEL. 06-67664433 /4437 FAX. 06-69940654
MAIL:
GRUPPOVERDI@PROVINCIA.ROMA.IT


INVITO

SABATO 21 LUGLIO 2007 ORE 18:00

APERTURA DEL

“GAZEBO PER LA LEGALITA’ E LA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA”

(PIAZZA ANCO MARZIO – OSTIA)

STAFFETTA DELLO SCIOPERO DELLA FAME DI PROTESTA

Sarà presente ogni giorno il cittadino volontario che proseguirà nello sciopero della fame iniziato da Gianluca Cavino.

PETIZIONE POPOLARE PER LA TUTELA DELLA RISERVA NATURALE STATALE DEL LITORALE ROMANO

La raccolta delle firme sarà inviata ai Presidenti del Senato e della Camera e a tutti gli organi interessati per fermare questo scempio ambientalista e l’urbanizzazione di un area protetta a livello nazionale e comunitaria.

Interverranno:

· On. Angelo BONELLI – Capogruppo Verdi alla Camera dei Deputati

· Cons. Enrico FONTANA – Capogruppo Verdi Regione Lazio

· Cons. Gianluca CAVINO – Capogruppo Verdi Provincia di Roma

· Cittadini, Comitati di Quartiere e Associazioni

SITUAZIONE SCOLASTICA: VERGOGNA!

Riportiamo l'ottimo articolo tratto dall'ultima edizione del periodico di quartiere "Castel Porziano News" circa la situazione dell'edilizia scolastica dell'Infernetto (clicca sull'immagine per ingrandire l'articolo).


L'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni ringrazia "Castel Porziano News" per aver portato ancora una volta in evidenza l'argomento.

Esortiamo le Autorità competenti ad una rapida quanto efficace risoluzione del problema. La civiltà di un paese si misura dal modo in cui vengono trattati i bambini.

giovedì 19 luglio 2007

DISSERVIZI AMA: COMPLICI I PRESIDENTI DEI MUNICIPI

Scritto da FILINI E SANTORI(AN)

COMUNICATO STAMPA

ROMA, AMA: CONTINUA L’INCHIESTA DI AN SUI DISSERVIZI

“Presidenti dei Municipi complici delle gravi inefficienze”

Per i video e il documento che inchioda i Presidenti dei Municipi Clicca qui


“Continua l’esclusiva e sconvolgente video-inchiesta di denuncia sui gravi disservizi da parte dell'Ama che questa volta ha dimostrato come, tra sprechi, inefficienze e soldi percepiti indebitamente per servizi non resi, in tutta la città esistono 55.000 bombe ecologiche a rischio igienico sanitario mentre i municipi stanno a guardare” lo dichiarano con una nota congiunta Francesco Filini, consigliere di AN del IV Municipio e Fabrizio Santori, capogruppo di AN del XVI Municipio, che denunciano “la totale negligenza dei presidenti dei municipi i quali hanno l’obbligo di controllare la funzionalità del contratto di servizio soprattutto qualora si verifichino particolari problematiche o si rilevino criticità in merito ai valori relativi alla qualità dei servizi erogati come impone il contratto di servizio al comma 1 dell’art. 8”.

“I video della seconda puntata dell’inchiesta, online sui siti
http://www.francescofilini.it/ e http://www.fabriziosantori.com/, dimostrano come nessuna sanificazione né lavaggio dei 55.000 cassonetti presenti in città avvenga da anni e come si riscontri la totale inutilizzazione delle kamoto, riprese abbandonate nei depositi dell’Ama – continuano Filini e Santori, ideatori dei filmati a capitoli presentati oggi alla stampa dal Gruppo di AN al Comune di Roma – da queste immagini torneremo a chiedere di restituire il maltolto ai cittadini e di revocare l’aumento della tariffa sui rifiuti, voluta dal Sindaco Veltroni, il quale invece di rendere efficiente il servizio esistente e nominare manager responsabili, all’altezza dei loro incarichi, ha preferito mettere le mani nelle tasche dei cittadini”.

“La quasi totalità dei presidenti municipi, nonostante il disservizio dell’azienda Ama sia sotto gli occhi di tutti e ora certificato da Alleanza Nazionale, non hanno mai chiesto ufficialmente di intervenire in sede di commissione di controllo sull’applicazione del contratto di servizio rendendosi complici e responsabili, al pari del sindaco Veltroni, come ufficiali sanitari del territorio, delle gravissime disfunzioni ambientali, sanitarie e di decoro urbano a cui è soggetta la Capitale – concludono gli esponenti di AN.

VIDEO ONLINE SU

WWW.FRANCESCOFILINI.IT WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

PER IL KILL’AMA VOL.1

Roma, 18/07/2007

mercoledì 18 luglio 2007

GRAZIE DI CUORE...NON FERMIAMOCI ORA!

Riceviamo e pubblichiamo.


Carissimi,

vi ringrazio per i numerosi attestati di solidarietà che mi sono giunti in questi giorni, un segno tangibile che le persone oneste e che hanno a cuore il nostro territorio, la legalità e il senso comune, esistono e non sono poche.

Mi sono dovuto fermare in questa estrema forma di protesta per non compromettere la mia salute e il dono più grande che Dio mi ha fatto: la vita.

Ma sono ancora più determinato ad andare avanti, con una consapevolezza maggiore: che non sono solo.

Il mondo politico, soprattutto locale, in questi giorni si è miseramente celato in un silenzio imbarazzante, non mi stupisce ma anche questo atteggiamento è sintomatico.

Continuiamo ad andare avanti nella nostra lotta chiedendo trasparenza amministrativa, tutela della Riserva Statale del Litorale Romano, legalità e reale partecipazione dei cittadini alle scelte di trasformazione urbana del territorio.

Colgo l’occasione per ringraziare voi tutti, il mio partito che mi sta sostenendo, Angelo Bonelli che ci aiuterà in questa lotta e voglio esprimere un ringraziamento particolare ad Enrico Gasbarra l’unico esponente politico che mi è stato vicino e al di là delle questioni da me sollevate mi ha dimostrato che anche il mondo politico ha un qualcosa di umano.

Da domani partirà la staffetta dello sciopero della fame che in poche ore ha ricevuto numerose adesioni, di seguito riporto la lista delle persone. Chi vuole partecipare alla staffetta può rispondere a questa mail dando la propria disponibilità ed indicando un recapito telefonico.

Contestualmente abbiamo pensato di fare una petizione da mandare non solo agli organi competenti ma anche ai Presidenti di Camera e Senato affinché si attivino in questa battaglia di democrazia.

Un primo risultato è già stato raggiunto grazie a tutti voi: abbiamo risvegliato nelle coscienze di molti la voglia di lottare, di non relegarsi in angoli bui della città, di non cedere all’arroganza, di mostrare coerenza e di mettere in prima linea noi stessi e i valori nei quali crediamo.

Umanizziamo questa politica e facciamo in modo che i cittadini si riapproprino di quanto gli è stato tolto.

Io sono con voi ancora più determinato e motivato.

Grazie di vero cuore.

Gianluca Cavino



Elenco delle persone che sosterranno lo sciopero della fame di un giorno:

19 Luglio Ilaria Ferri (Direttrice Animalisti italiani)
20 Luglio Denise Lancia (Palocco per kyoto)
21 Luglio Pasquale Bombino (Coordinatore Verdi XIII Municipio)
22 Luglio Enrico Fontana (Capogruppo dei Verdi alla Regione Lazio)
23 Luglio Alessandro Polinori (LIPU Ostia)
24 Luglio Mara Belibani (Animalista Ostia)
25 Luglio Gianluca Poscente (Sinistra Democratica)
26 Luglio Riccardo Colagreco (cittadino)
27 Luglio Paula Schiavone (Comitato di Quartiere Infernetto)
28 Luglio Andrea Schiavone (Comitato di Quartiere Infernetto)
29 Luglio Franco De Luca (Comitato di Quartiere Saline)
30 Luglio Simonetta Bertusi (BAAAL)
31 Luglio Giuseppe Gioia (cittadino Località Cacciuta)
1 Agosto Francesco Mantero (Geologo Ambientalista)
2 Agosto Paolo Pellicola (CdQ Amici della Cacciuta)
3 Agosto Piero Ferrarotti (Litorale Net)
4 Agosto Roberto Tanzi (cittadino)

PAOLO CONTE A OSTIA ANTICA

Tratto da Roma Notizie

Paolo Conte il 25 luglio, 2007 alle 21:30

Il 25 luglio appuntamento con il “principe” nella canzone d’autore, amato anche dal pubblico più esigente, Paolo Conte.

Informazioni - Botteghino teatro Telefono: 06.56.35.04.68 Telefono mobile: 333.20.03.429 Orario: tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00. Nelle sere di spettacolo aperto fino alle ore 22:30.

Indirizzo: Teatro Romano Scavi Archeologici di Ostia Antica, Via dei Romagnoli 717 (Roma). Orario inizio spettacoli: dalle 23.30 in poi. Apertura cancelli: dalle 20.30 in poi. Costo biglietto: a partire da un minimo di 15euro + p.v..

Eco-incentivi: sconti su bici elettriche e non, rottamando il motorino

Al via una nuova campagna di impulso alla mobilità sostenibile, lanciata dal Comune per favorire l'uso degli eco-incentivi del Ministero dell'Ambiente: grazie ad un'intesa tra l'Assessorato capitolino all'Ambiente e l'ANCMA (l'associazione nazionale dei rivenditori di cicli e motocicli), chi rottama un vecchio motorino "euro0" (immatricolazione prima del 2001) può acquistare una bici elettrica con lo sconto fino a 700 euro, oppure una normale bicicletta con sconto fino a 250 euro.

Il Campidoglio ha preso l'iniziativa soprattutto in vista della scadenza del 1° novembre 2007, quando il divieto di circolazione per i vecchi motorini inquinanti all'interno dell'Anello Ferroviario sarà esteso anche ai residenti in quest'area, mentre ancora oggi riguarda solo chi risiede oltre l'Anello e transita al suo interno.

Le ragioni per approfittare degli sconti, magari pensando ad una bicicletta, sono più che valide: un vecchio 'cinquantino' a due tempi scarica nell'atmosfera emissioni pari a quelle di 63 auto non catalitiche a benzina. E la bicicletta è un ottimo mezzo di spostamento in città sulle brevi e medie distanze. Le elettriche a pedalata assistita, poi, grazie al motore che fa il grosso del lavoro, sono ideali per abbinare comodità di viaggio e moderato esercizio fisico quotidiano.

Insomma, la bici non serve solo per lo svago domenicale: è un vero mezzo di trasporto che sostituisce egregiamente l'automobile, fa risparmiare soldi e fa bene alla salute – alla propria e a quella di tutti –. Con l'iniziativa Comune-ANCMA, poi, al vantaggio economico si aggiunge la praticità: sono i negozianti stessi che pensano alla rottamazione del motorino, basta portarglielo.

Finora sono circa 50 i rivenditori che si sono offerti di partecipare alla campagna, dieci quelli che già praticano gli sconti e la rottamazione. I negozianti di cicli, per dare la propria adesione, possono inviare un'e-mail ad assessorato.ambiente@comune.roma.it.

Altre informazioni, e l'elenco dei primi rivenditori che aderiscono, sulle pagine dell'Assessorato all'Ambiente.

INAGURATO IL PIU GRANDE PARCO DELLA CAPITALE

E' stato inaugurato il Parco Pratone delle Valli, il più grande parco attrezzato della Capitale con una delle più significative opere di riforestazione. Sono stati infatti piantati oltre 1.500 alberi della macchia mediterranea e il Parco è oggi un polmone verde che garantisce aria più salubre e offre servizi ai cittadini. 20 ettari di verde in una delle zone più popolate della città.

Dopo due anni di lavoro splendidi giardini sono stati realizzati, anche nell'area più frequentata del Parco, in corrispondenza dell'ingresso principale di via Val d'Ala, portando a termine il programma di bonifica, rifacimento dei prati, realizzazione delle fasce arboree esterne e dei percorsi alberati all'interno, di aree giochi per bambini, di piazzole di sosta e aree cani. Inoltre, il percorso ciclabile di nuova realizzazione che attraversa il parco per 1 chilometro e mezzo, raccorderà il quartiere con la metropolitana B1 e con la Dorsale ciclabile lungo il fiume Aniene. Dieci gazebo, 2 strutture porta biciclette, 12 tavoli da picnic, panchine e cestoni porta rifiuti, infine, sono stati apposti a servizio della struttura polivalente che, affidata al municipio, ospiterà il punto informativo di Romanatura ed il locale per guardia parco.

Il Pratone costituisce una parte fondamentale del sistema dei parchi romani che arricchisce e tutela il complesso della biodiversità, diventando corridoio di connessione con la rete ecologica e migliorando l'ecosistema cittadino

martedì 17 luglio 2007

... in barca a vela con Paola Scacciavillani

... all'Isola d'Elba
settimane dal 21 al 27 luglio e
al 27 al 4 agosto

un itinerario all' insegna del relax

Partenza dal porto Riva di Traiano a bordo di uno splendido JANNEAU s.o.43 DS luminoso, confortevole, il cui armatore è iscritto nel Ruolo Mediatori Marittimi e in possesso di Titolo Professionale per la conduzione di Imbarcazioni a noleggio.

Già la sola atmosfera che ci pervade arrivando nel pomeriggio nel nuovissimo Porto di Salivoli, ci da l' impressione che la vacanza sia già iniziata.

Il tempo di prendere un caffé nella graziosissima piazzetta, fare un po di cambusa al supermercato e possiamo subito imbarcarci e prendere confidenza con la barca.

Possiamo trascorrere la serata, dopo aver cenato a bordo o togliere gli ormeggi e dirigerci direttamente verso l' Isola d' Elba.

Arrivati a Porto Azzurro in un paio d' ore, se non siamo stanchi, si va a ballare allo Shugar_Reef di Capoliveri, ormai un' istituzione dell' Isola .

Una buona dormita, un' abbondante colazione e, di Domenica mattina, siamo pronti per una veleggiata, per ormeggiare, poi, in una delle bellissime calette di Lacona o Golfo Stella, e per riparare, a sera, a Marina di Campo.

Marina di Campo è un ridentissimo Borgo pieno di ottimi ristoranti e Bar. Tra i punti di incontro più rinomati e divertenti ricordiamo "Il Tinello".

La mattina seguente salpiamo per fare colazione nell' insenatura di Fetovaia nel golfo di Barbatoia, quindi alla volta di Zanca e S. Andrea, meravigliati dello stupendo scenario che la costa ci offre miglio dopo miglio. Ripariamo a Marciana Marina.

Martedì con buon vento di maestrale possiamo goderci un' indimenticabile veleggiata nel golfo di Procchio ed a sera ripariamo o nel bellissimo Porto Mediceo di Porto Ferraio, o nella omonima rada, superprotetta.

Mercoledì possiamo dedicarlo allo shopping o ad una intensa giornata di vela nel golfo.

Giovedì conquistiamo il piccolo ed affascinante porticciolo di Cavo dove segnaliamo una simpatica trattoria a conduzione familiare :
" La Gnoccheria " ove si possono gustare gli gnocchetti della casa con un incredibile varietà di sughi con accostamenti davvero unici.

Venerdì un giro attorno agli isolotti di Cerboli e Palmaria, un ispezione al Porto di Rio Marina e verso sera si rientra a Porto Azzurro che sicuramente Vi lascerà dentro un ricordo di forte emozione ed una gran voglia di ritornarci.

... e per le ferie nel mese di Agosto... Crociera in Sardegna e Corsica
a bordo di uno splendido JaNNEAU s.o.43DS luminoso, confortevole, il cui armatore è iscritto nel Ruolo Mediatori Marittimi e in possesso di Titolo Professionale per la conduzione di Imbarcazioni a noleggio.

Partenza sabato 11 agosto, l'itinerario prevede la partenza e il ritorno dal Porto di Civitavecchia , sarà comunque possibile raggiungere la barca ed iniziare la vacanza direttamente in Sardegna nei Porti di Olbia, Arbatax e Cagliari.

Il costo per le crociere in barca a vela qui proposte è di Euro 120 al giorno per persona, compresa la prima colazione, tender e carburante. Abbiamo escluso il costo per la cambusa lasciando ognuno libero di provvedere in base alla propriwe esigenze oppure di organizzarci facendo la spesa insieme e dividendo il costo. Da aggiungere il costo per ormeggio in eventuali porti, ma, anche qui, dividendoci la spesa la cifra sarà di pochi euro.

Per ulteriori informazioni tel. 339 5467212 o scrivere a: infoacanto@gmail.com

:/:/:/

paola scacciavillani....news

BUONISSIME NOTIZIE DELL'ULTIMORA............. l' ESTATE ROMANA A CASALPALOCCO......

DAL 18 LUGLIO ALL' 8 AGOSTO l'Associazione dei Commercianti delle Terrazze a Casalpalocco, in collaborazione con il Comune di Roma, ospiterà, alle TERRAZZE ogni mercoledì sera i seguenti spettacoli:

18 Luglio - ore 21.30

"Quando eravamo...da sola" di Anna Mazzamauro e con Anna Mazzamauro


25 Luglio - ore 21.30

Mistero Buffo

di dario Fo con la Compagnia del Teatro Dafne


1 Agosto - ore 21.30

"La notte della Taranta"


8 Agosto - ore 21.30

Mozart Kugeln

spettacolo con musica e satira a cura del Maestro Andrea Serafini


In occasione delle serate dell'Estate Romana i negozi del Centro Commerciale Le Terrazze effettueranno la chiusura serale alle 21.30

L'ingresso agli spettacoli è libero, per informazioni più dettagliate tel. 339 5467212

... Intervenite numerosi !!!!! ciao Paola



Roma, ecco i quartieri dove si muore di più per malattia

Presso l’Auditorium del Ministero della Salute sono state rese note le informazioni sulla mortalità e sull’occorrenza di ricorso ai servizi ospedalieri, per le maggiori cause di morte e malattia, analizzate a livello di piccole aree (114 quartieri) della città di Roma e per livello socioeconomico. Per ciascuna causa i confronti, specifici per genere ed aggiustati per età, sono stati effettuati verso un gruppo di quartieri di “riferimento” con la minore occorrenza dell’evento stimato.

I risultati relativi alla mortalità e ospedalizzazione per tutte le cause, hanno rivelato che le donne vengono ricoverate più spesso degli uomini. Nel 2005 circa 180.000 donne e circa 143.000 uomini hanno fatto ricorso ai ricoveri ordinari; circa 114.000 donne e circa 88.000 uomini hanno fatto ricorso al day hospital. Sia per gli uomini che per le donne, dall’analisi per quartiere emerge che: Castelluccia-S.Maria di Galeria, Corviale, Lunghezza-Acqua Vergine, Massimina-Pantano di Grano, Primavalle, S. Basilio, S. Maria della Pietà, S.Cornelia-Prima Porta, Trullo, Tufello sono i quartieri ad elevata mortalità ed elevata ospedalizzazione.

Acquatraversa, Centro Storico, Eur, Parioli-Villa Borghese-Villa Ada, XX Settembre sono quartieri di riferimento sia per la mortalità che per l’ospedalizzazione. Acilia Nord, Acilia Sud, Casal Bruciato, Decima-Porta Medaglia-S. Palomba-Castel Romano, Giardinetti-Tor Vergata, Infernetto-Castel Fusano-Castel Porziano, Laurentino, Morena-Barcaccia, Osteria del Curato-Lucrezia Romana, Ostia Antica, Ostia Nord, Ostiense, Quadraro, S.Lorenzo-Università-Verano, Serpentara, Spinaceto-Mezzocamino, Tiburtino Nord, Torre Maura, Val Melaina, Vallerano Castel di Leva, Villaggio Giuliano sono i quartieri ad elevata mortalità e livello minimo di ospedalizzazione.

La salute della popolazione è molto disegualmente distribuita per livello socio economico, maggior rischio di ospedalizzazione e mortalità per le classi di SES più svantaggiate (per le ospedalizzazioni tra i residenti di livello socioeconomico più basso rispetto a quello più alto, c’è un eccesso di dimissioni del 16 per cento sia per gli uomini che per le donne; mentre per la mortalità l’eccesso è del 44 per cento per gli uomini e del 16 per cento per le donne).

Tra le malattie interpretate grazie ai dati osservati sono state considerate: il tumore al polmone, l’AIDS, la frattura del collo del femore, la sindrome coronatrica acuta, il tumore della mammella, la broncopneumopatia cronica ostruttiva, il taglio cesareo, i parti e interruzioni volontarie di gravidanza tra le adolescenti di età inferiore ai 20 anni.

Fonte: Ufficio stampa IFO 2007.

lunedì 16 luglio 2007

ALL THEATRE: TEATRO, MUSICA E MAGIE TRA PONTILE DI OSTIA E LE TERRAZZE DI CASALPALOCCO


Presentata "All Theatre", l'iniziativa culturale promossa dall'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma nell'ambito dell' "Estate Romana 2007" e realizzata dal XIII Municipio. Una manifestazione a carattere fortemente innovativo, finalizzata alla diffusione di una base culturale che possa raggiungere diversi strati del tessuto sociale, coinvolgendo la quasi totalità della popolazione municipale periferica romana.
"All Theatre" è una rassegna teatrale che avrà inizio il 12 luglio e proporrà ogni sera eventi di diverso genere che avranno luogo in cinque differenti teatri dislocati nel territorio e che si concluderà con l'ultima rappresentazione prevista il 19 agosto.
L'originalità dell'iniziativa risiede nell'aver creato una commistione tra i teatri coinvolti e gli enti amministrativi comunali e municipali tale da poter costituire una rete territoriale artistico/culturale che favorirà una partecipazione diretta e semplificherà l'accesso alle proposte culturali anche a chi vi si accosta per la prima volta.
"Siamo orgogliosi – ha spiegato il presidente del Municipio Paolo Orneli - di presentare questa iniziativa, figlia del bando dell'amministrazione comunale che quest'anno ha incoraggiato e sostenuto iniziative in ogni municipio con un chiaro indirizzo: promuovere la diffusione degli eventi culturali in tutto il territorio della città, delocalizzando dalle location tradizionali. Anche il Municipio ha adottato una nuova strategia: non più manifestazioni o concerti di una sola sera, di grande impatto mediatico ma che in poche ore bruciano risorse economiche eccessive, ma sostegno alle iniziative che offrono maggiori opportunità di espressione artistica e che garantiscano un calendario di eventi più articolato. Con All Theatre – ha aggiunto Orneli - abbiamo scelto di continuare nel solco delle esperienze promosse per la prima volta una decina di anni fa dall'allora presidente Massimo Di Somma che inventò manifestazioni come Teatro Magellano e Teatri delle città. La grande novità - ha concluso il presidente Orneli - è rappresentata dalla scelta di realizzare eventi culturali anche nei quartieri dell'entroterra, grazie alla disponibilità dell'associazione Le terrazze quest'anno inizieremo da Casalpalocco". "Il programma proposto – ha aggiunto il vicepresidente e assessore alla Cultura Alessandro Onorato – è articolato secondo l'obiettivo di valorizzare generi artistici diversi così da soddisfare le preferenze di un pubblico eterogeneo.
Andranno in scena spettacoli di musica classica, rappresentazioni teatrali, rivisitazioni musicali, cabaret e magia per i più piccoli. L'offerta culturale in piazza, del tutto gratuita per gli spettatori, sarà l'occasione per avvicinare alla musica e al teatro anche quelle categorie, come i giovanissimi e gli anziani, che più difficoltà incontrano per frequentare i luoghi deputati a questo tipo di intrattenimento, come i teatri".
CALENDARIO "ALL THEATRE":
  • 12 Luglio 2007 – Teatro Fara Nume "STRADABANDA": una banda musicale che propone un repertorio che prende spunto dalle tradizioni musicali popolari di diverse aree del mondo, la cui peculiarità è l'interazione col pubblico che viene ricercata suonando all'aperto e in movimento.
  • 13 Luglio 2007 – Teatro Petaso "ASPETTANDO TOTO'": elogio alla memoria di Totò e di altri grandi attori suoi contemporanei, nell'epoca difficile del dopoguerra, durante la quale solo l'arte si è mantenuta fiorente e vitale.
  • 14 Luglio 2007 – Teatro Dafne "FORZA VENITE GENTE": commedia musicale che ripercorre la vita di S. Francesco attraverso monologhi e dialoghi di Pietro di Bernardone, padre del Poverello di Assisi.
  • 18 Luglio 2007 – Teatro Nino Manfredi "QUANDO ERAVAMO…DA SOLA": Anna Mazzamauro racconta il suo essere donna: ardita, malinconica, feroce, testimone d'arte e conoscenza…
  • 19 Luglio 2007 – Teatro Fara Nume "JESCE SOLE": passione, musica e storie popolari partenopee, che raccontano una "napoletanità" che affonda le sue radici in una tradizione musicale, intellettuale e popolare ripercorsa dal 1600 ai giorni nostri.
  • 20 Luglio 2007 – Teatro Dafne "AVANTI": avvincente commedia che narra le avventure di un americano che si scontra con i disagi del sistema italiano, ma è al contempo affascinato dalla bellezza di Ischia e dal calore della cultura napoletana.
  • 21 Luglio 2007 – Teatro Fara Nume Serata dedicata ad Arturo Toscanini: concerto della Banda dell'Esercito italiano diretta da Fulvio Creux.
  • 22 Luglio 2007 – Teatro Petaso "IL MALATO IMMAGINARIO" di Molière : capolavoro assoluto che narra le vicende dell'ingenuo e ipocondriaco Argan, che subisce le ingerenze dalla moglie e l'ostilità della figlia che lo trascineranno in una trama di inganni, equivoci e burle.
  • 25 Luglio 2007 – Teatro Dafne "MISTERO BUFFO": apice della produzione di Dario Fo, è basato su racconti di tradizione popolare modificati e "teatralizzati", divulgati attraverso mimica, linguaggio onomatopeico grammelot e quanto altro derivi dalla Commedia dell'Arte.
  • 26 Luglio 2007 – Affabulazione "DALTROCANTO": concerto dedicato alla musica italiana d'autore, eseguito da un trio (voce, chitarra e contrabbasso) che propone canzoni degli anni '60 in cui l'amore viene raccontato in modo meno retorico, fino ad arrivare alla maturità della canzone d'autore, che ha forme di narrazione più complesse e sofisticate.
  • 27 Luglio 2007 – Affabulazione Concerto jazz con la "Caravan Night Orchestra", un organico strumentale di 18 musicisti con esperienze amatoriali e professionali che derivano da altre band e operano in formazioni di diversa estrazione e genere.
  • 28 Luglio 2007 – Teatro Nino Manfredi Concerto jazz con Marcello Rosa, Max Davola e Giorgio Rosciglione.
  • 29 Luglio 2007 – Teatro Fara Nume "QUARANTA, E NON SENTIRLI!" : un itinerario musicale che propone lo swing, il ritmo e il colore della musica degli anni '40, troppo poco ascoltato dai giovani.
  • 1 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "LA NOTTE DELLA TARANTA": la "Paranza di Somma Vesuviana" ci offre un viaggio alla scoperta di antichissime tradizioni popolari, utilizzando gli strumenti tipici della tradizione campana ( nacchere, tricche-ballacche, putipù, camorre, tamburelli, doppio flauto, scacciapensieri ) con cui eseguono tamurriate e tarantelle.
  • 2 Agosto 2007 – Affabulazione "MAGO SEVEN SHOW": spettacolo di magia e di cabaret del Mago Mancini che coinvolge il pubblico in situazioni comiche esilaranti.
  • 3 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "SYMPHONIA MEDIEVALE": un ensemble di musicisti professionisti che rappresentano concerti di musica sacra e profana e di eventi rievocativi a carattere medievale, rinascimentale e popolare.
  • 4 Agosto 2007 – Teatro Nino Manfredi "MURATORI": commedia in romanesco sulla condizione, i sogni e le aspettative di chi lavora, contrapposti al mondo dell'aristocrazia. Due dimensioni opposte che si cerca di tenere separate tramite la costruzione di un muro.
  • 5 Agosto 2007 – Teatro Dafne "TAXI A DUE PIAZZE": commedia degli equivoci in cui i personaggi, pur di affermare la propria verità, creano comiche situazioni di fraintendimenti.
  • 8 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "MOZARTKUGELN" : reading delle lettere di Mozart su musica dal vivo. Iter storico/antropologico basato sulla vita e le opere del grande compositore.
  • 9 Agosto 2007 – Affabulazione "NOCHE FLAMENCA" con la Compagnia di Musica e Danza Flamenco.
  • 10 Agosto 2007 – Teatro Petaso "47 MORTO CHE PARLA": la moglie di un uomo scomparso da due anni che fa ritorno a casa, inaffidabile e perennemente ubriaco, decide di fargliela pagare organizzando uno scherzo per cui egli si ritrova in Paradiso…
  • 11 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "TORO SEDUTO": Ciro Melillo racconta la storia del primo omicidio e strage di stato della grande nazione americana, attraverso la storia degli indiani pellerossa e le angherie degli americani.
  • 12 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "CON GLI OCCHI DI GIORGIO": viaggio nel teatro-canzone di Giorgio Gaber e di Sandro Leporini, che segue come filo conduttore il tema dell'uomo moderno, delle sue malattie e delle sue prospettive di guarigione.
  • 17 Agosto 2007 – Affabulazione SO' BOSSA, un gruppo che offre un'ottima panoramica del nutrito mondo della musica brasiliana, spaziando tra samba, bossanova e MPB.
  • 18 Agosto 2007 – Teatro Petaso "LA CANTATRICE CALVA": commedia provocatoria dal testo ardito, dissacrante e ironico, senza trama né logica, che suggerisce un riutilizzo della parola che diventa, attraverso il non-senso della comunicazione, strumento di scoperta dell'esistenza e dell'essere umano.
  • 19 Agosto 2007 – Teatro Fara Nume "WAMDE" : un percorso attraverso le sonorità e le tradizioni Africane, in cui, attraverso le percussioni, si raccontano miti e storie di vita quotidiana.

LIBRI IN SPIAGGIA

Il Municipio Roma XIII e le Biblioteche di Roma promuovono un'idea originale per chi rimane in città: si tratta dell'iniziativa "libri in spiaggia", dal 30 giugno al 26 agosto negli stabilimenti Belsito e Venezia d'Ostia Lido, saranno offerti libri in prestito, gratuito, ai bagnanti del litorale romano. E se il titolo non è presente tra i 1.500 tomi disponibili sull'arenile, sarà persino possibile prenotare on line, attraverso il sito Internet delle biblioteche, il titolo che all'indomani si desidera trovare all'ingresso dello stabilimento balneare.
Ogni venerdì, sabato e domenica, dalle ore 10 alle ore 18, una "biblioteca in spiaggia" è a disposizione di quanti vogliono trascorrere il proprio tempo libero in compagnia di un bel libro. Libri per tutti i gusti: bambini, romanzi d'avventura, libri di viaggi, guide turistiche, gialli, racconti e romanzi.
Il presidente dell'Istituto Biblioteche di Roma Igino Poggiali e il presidente del Municipio Paolo Orneli hanno inaugurato la prima postazione presso lo stabilimento Venezia.
Analogo servizio è attivato presso lo stabilimento Belsito. "Si tratta – ha spiegato il presidente del Municipio Paolo Orneli - di una esperienza ispirata al successo di analoghe iniziative promosse negli ultimi anni lungo la riviera romagnola, ma che non ha precedenti nel mare di Roma. Grazie alla collaborazione delle istituzioni e alla disponibilità dei gestori, potremo offrire del tutto gratuitamente e a tutti i bagnanti un servizio utile che garantirà la promozione della cultura e offrirà un'occasione di svago in più che si aggiunge alla straordinaria offerta ludica e ricreativa delle nostre spiagge".
Le due postazioni, per un totale di circa 45 metri quadri, a ridosso degli stabilimenti balneari Belsito e Venezia, saranno accessibili a tutti i bagnanti, non solo ai clienti degli stabilimenti.
"Abbiamo sostenuto ed incoraggiato questo progetto – ha aggiunto il vicepresidente e assessore alla cultura Alessandro Onorato, promotore dell'iniziativa – perché soddisfa la duplice esigenza di promuovere ed incoraggiare la diffusione della lettura e, in più, completa le proposte turistiche e promozionali del territorio.
Accanto al mare, alla spiaggia attrezzata, alle piscine moderne e suggestive, alle pinete, al sito archeologico e all'incommensurabili bellezze della Città Eterna, i turisti da quest'anno potranno chiedere e trovare sulla spiaggia il loro romanzo preferito. Da leggere sotto l'ombrellone e da riconsegnare a fine giornata, pronti a nuove appassionanti letture per il giorno successivo". "L'iniziativa di promozione della lettura nei due stabilimenti balneari – ha sottolineato il presidente di Biblioteche di Roma Igino Poggiali - ha lo scopo di raggiungere lettori che non frequentano le biblioteche ma che possono essere attratti dall'originalità dell'evento e di offrire un'occasione di riscoperta del piacere di leggere in una situazione di vacanza e di relax".
I libri dovranno essere riconsegnati, entro quindici giorni, nello stesso stabilimento in cui si sono presi in prestito, presso la Biblioteca Elsa Morante o in una delle 35 Biblioteche di Roma.
Anche il presidente della commissione Cultura Francesco Spanò non ha mancato di sottolineare il proprio apprezzamento: "La collaborazione tra istituzioni e con le Biblioteche di Roma, che ringrazio per la disponibilità – ha sottolineato –, ha prodotto un risultato straordinario che sono certo verrà apprezzato da migliaia di cittadini".

VISITA DI NOTTE ALLA PINETA DI CASTEL FUSANO

Tratto da Roma Notizie.

Il CEA, Centro di Educazione ed Informazione Ambientale della Riserva Naturale Statale "Litorale Romano" organizza per sabato 21 luglio una visita guidata di notte nella Pineta di Castel Fusano.

Prenotazione telefonica obbligatoria entro sabato 21 luglio ore 12.30.

La visita è ed aperta a tutti ed è gratuita grazie al contributo del Comune di Roma.

Descrizione: si parte da Via del Martin Pescatore n°66 (sede del CEA). L’itinerario ci permetterà di esplorare la pineta in attento ascolto dei richiami notturni degli uccelli, condotti da una guida esperta, assaporeremo la magia del bosco di notte.

Il parco di Castel Fusano è ampio 1.100 ettari circa. Il nome Fusano deriva probabilmente dal cognome della Famiglia “Fusius”, proprietaria, in epoca romana, di un fondo nella zona.

Nel 1933 la tenuta di Castel Fusano viene acquistata dal Comune di Roma ed in seguito vincolata come area di pregio ambientale e paesaggistico. Il 26 giugno 1980 è stato istituito il Parco Regionale, che oggi è parte della Riserva naturale statale “Litorale romano” (D. M. 29/3/1996).

Duemila anni fa la linea di costa era molto arretrata, all’altezza di Ostia Antica circa, e dietro una fascia di dune si trovavano estese lagune oggi prosciugate. Il fiume Tevere ha nel tempo portato grandi quantità di limo e di sabbia, che si sono accumulati in cordoni paralleli al mare, portando alla creazione dell’attuale linea di costa. Infatti, percorrendo un qualsiasi sentiero in direzione perpendicolare alla costa, si possono notare rilievi corrispondenti agli antichi cordoni dunali. La vegetazione è caratterizzata dagli arbusti tipici della macchia mediterranea: lentisco, fillirea, mirto, erica, ginepro, smilax, corbezzolo e leccio, che poi diventa albero mentre il pino domestico è di impianto artificiale. Le ghiandaie e i picchi popolano la pineta, i loro richiami facilmente si possono ascoltare e con un po’ di fortuna e attenzione si possono anche vedere.

Appuntamento: ore 21.00 sede del CEA – via del Martin Pescatore, 66

Rientro: ore 23.00 circa.

--------------------------------------------------------------------------

Per informazioni

CEA
tel. 06 5091.7817
e-mail:cea@riservalitoraleromano.it
web: www.riservalitoraleromano.it
lunedì, mercoledì e sabato: 9.30 -12.30
mercoledì e venerdì: 16.30 – 19.30