"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

martedì 30 settembre 2008

Lettera aperta al XIII° Municipio

Riceviamo e pubblichiamo.

La lettera che trovate in allegato, ha il semplice scopo di voler ancora una volta sensibilizzare, ognuno per le proprie competenze, l’attenzione nei confronti di alcuni problemi che condizionano la quotidianità di buona parte dei residenti del XIII° Municipio.

Quello che spero, è che le Associazioni che rappresentano i cittadini, con il supporto degli stessi, si attivino congiuntamente per aprire confronti costruttivi con le istituzioni affinché si venga fuori dall’empasse che ci attanaglia da ormai troppo tempo. Questo cercando di capire che è giunto il momento di lasciare da parte schieramenti politici e divergenza di vedute unendo le forze di tutti per un costruttivo dialogo necessario ed imprescindibile per la ricerca di soluzioni ai problemi.

Chiedo cortesemente di divulgare la presente a tutti gli iscritti dei CDQ e a chiunque altro riteneste interessato all’argomento.

Rimanendo a completa disposizione di chi volesse eventuali chiarimenti rispetto a quanto da me segnalato, invio cordiali saluti.

Roberto Trapani


Roma 30-09-2008

A ormai 5 mesi dall’insediamento dei nuovi vertici politici Comunali e Municipali, credo sia giusto fare un primo punto della situazione di quello che di nuovo è accaduto nel nostro quartiere.
Una positiva sorpresa, l’abbiamo avuta con la recinzione a cantiere dell’area attigua alla scuola elementare, dalla parte di Via F. Menzio, dove, come già si sapeva, verrà realizzato un asilo nido da 60 posti.
Come riportato sul cartello di cantiere che indica le specifiche dell’opera, la ditta che eseguirà i lavori avrà 300 giorni di tempo per la consegna degli stessi. Ora, partendo da luglio 2008, data di assegnazione del bando e facendo un rosea previsione, forse per il prossimo anno scolastico avremo la possibilità di vedere aperta questa nuova struttura tanto necessaria al nostro territorio che, come Municipio, ci vede in coda a quasi tutti gli altri come disponibilità di posti nido disponibili rispetto alle richieste .
Il ringraziamento per l’apertura di questo cantiere va tutti quanti coloro i quali hanno sostenuto, seguito, monitorato e, in ultimo, attivato la cosa. In particolare, anche per quello che era il suo impegno nel Comitato di Quartiere prima e come Consigliere Municipale poi (peccato per il mandato non arrivato al termine per la decisione di Veltroni a candidarsi come premier), un ringraziamento sento di doverlo fare a Maurizio Cursi.
Spero ora, che all’inizio di questa importante opera, facciano seguito le altre due che sono in iter da vario tempo: la nuova scuola materna e la nuova scuola media.
Vista la situazione che si sta creando sia a livello Municipale che Comunale, sarà facile immaginarsi scenari dove si tenterà di rimpallare la causa di eventuali ritardi, tra le diverse amministrazioni che si sono avvicendate, cosa che accadrà anche per arrogarsi eventuali meriti.
Per questi argomenti e per gli altri che mi appresto ad elencare, tutte le associazioni del territorio dovranno attentamente monitorare la situazione, unendo le proprie forze per mettere in atto quelle comuni azioni necessarie alla tutela dei diritti dei cittadini che, quotidianamente, fanno i conti con disagi e seri PERICOLI (vedi punti 8 e 9) evidenti a tutti. Alcuni di questi argomenti sono specifici del quartiere Axa Malafede, ma molti altri riguardano da vicino tutte le zone limitrofe (Axa, Madonnetta, Acilia, ecc.):

1- Su via Menzio è in fase di realizzazione una nuova area verde(?). I lavori, iniziati lo scorso mese di marzo, proseguono a rilento e fasi alterne con lunghi periodi di stop;
2- La nuova vegetazione di Piazza Omiccioli, dopo il lungo periodo senza piogge, è ormai completamente secca;
3- Sui marciapiedi realizzati su Via Usellini sono state create delle aiuole per gli alberi. Per quando è prevista la piantumazione?
4- I due parchi del quartiere sono in stato di abbandono da ormai diverso tempo. L’unico intervento effettuato, risale a giugno quando si provvide allo sfalcio dell’erba. L’impianto di irrigazione, presente in tutte e due le aree, non è mai stato messo in funzione con una evidente ricaduta sugli alberi e sul manto erboso che solo ora, successivamente alle prime piogge, ha data segni di ripresa. Alcune piante sono irrimediabilmente perse;
5- Negli anni scorsi, con sistematica ciclicità, venivano, dopo il passaggio del diserbante, rimosse sterpaglie ed erbacce lungo le strade. Questo tipo di intervento non è stato più effettuato e la cosa, oltre ad un evidente stato di degrado, sta provocando danno all’asfalto dei marciapiedi;
6- Il nostro Municipio è quello con la più alta densità canina di tutto il Comune di Roma. Il nostro quartiere non è certo un’eccezione ma al momento, nonostante le aree individuabili siano molte, non è presente l’area cani;
7- La storia del raddoppio di Via di Acilia sta assumendo ormai proporzioni paradossali. Neanche dopo la famosa puntata della trasmissione di Rai Tre in cui si è parlato dei tanti problemi di urbanistica e viabilità del nostro municipio, la situazione è cambiata. L’unico tratto in cui il raddoppio è stato effettuato, è quello in coincidenza del comprensorio “Terrazze del Presidente”. Come ben sappiamo stiamo parlando di un’opera già
finanziata ma il dato è uno solo: i lavori sono fermi. Sarebbe troppo banale se come scusa ad un mancato intervento degli amministratori locali, verrà detto che, gli stessi a seguito della trasmissione e di alcune successive azioni legali che ne sono conseguite, non possono intervenire e devono attendere gli sviluppi delle indagini in atto.
8- Ingresso/uscita dal comprensorio/cantiere “Terrazze del Presidente” da via Ghiglia (una delle due strade di accesso al quartiere): in coincidenza di questo incrocio che da poi la possibilità di immettersi su Via di Acilia o di entrare sulla stessa Via Ghiglia, si creano, per struttura dell’incrocio (discesa per chi esce e salita per chi entra), fondo stradale (irregolare) e mancanza di segnaletica (in uscita dal comprensorio/cantiere “Terrazze del Presidente” non c’è, come dovrebbe, nessun segnale stop/dare precedenza), costanti situazioni di pericolo per incidenti in considerazione anche del fatto che, dalla stessa entrata/uscita, oltre alle auto di chi già risiede nel comprensorio, transitano in continuazione mezzi pesanti. Sulla recinzione del cantiere, a segnalazione dell’ingresso, campeggia un cartello di buona fattura con l’indicazione Via F. Menzio n° 30. In aggiunta, proseguendo su Via Ghiglia direzione Via Gioja, uno dei tralicci dell’Enel della linea che attraversa il quartiere, è a ridosso della sede stradale senza adeguate misure di protezione e segnalazione. Altri elementi di grosso pericolo per il tratto di Via Ghiglia che va da Via di Acilia fino all’incrocio con Via Gioja, è la mancanza dei marciapiede e dell’illuminazione su ambo i lati. A tutto questo va aggiunto che il tratto di Via Menzio che, attraversando il comprensorio “Terrazze del Presidente” da un lato ed una presunta area verde dall’altro, va da Via di Acilia fino all’incrocio con Via Gioja, è quasi completato da diversi mesi ma è ancora chiuso al traffico. La parte iniziale di questa strada, dal lato di Via di Acilia, è evincibile dalla presenza di un casotto di cantiere sul quale è posto in maniera ben evidente il cartello riguardante l’opera dei lavori di raddoppio. A riguardo, quanto rappresentato sulle ufficiali versioni dello stradario di Roma consegnate con gli elenchi telefonici, è completamente diverso da quella che è la realtà delle cose;
9- In coincidenza delle piogge, l’incrocio tra via Gioja e via Ghiglia, si allaga con sistematicità. Questo avviene da quando, successivamente ai lavori con i quali vennero collegate le fogne del comprensorio “Terrazze del Presidente” alla conduttura comunale, non vennero ripristinate le originarie pendenze del fondo stradale verso i tombini;
10- Traffico su Via di Acilia: al mattino, nell’ora di punta che va dalle 7.30 circa alle 9.30 circa, la situazione è disastrosa. Del paventato sottopasso cosa ne è?
11- Chiedo: nella speranza di poter essere smentito in tutte le mie segnalazioni fatte, nel caso ripartano imminentemente i lavori del raddoppio e del sottopasso, è stato pensato per il periodo dei lavori un piano di viabilità alternativa ed un potenziamento in zona della polizia municipale?

Roberto Trapani

e-mail: roberto.trapani@sigma-tau.it

Asl Roma D, Municipio XIII e scuole insieme per il diritto allo studio di tutti e per la serenità dei genitori degli scolari con particolari patologie

Riceviamo e pubblichiamo.

Presentato oggi presso il Municipio XIII il progetto “Un ponte tra scuola e sanità”, nato dalla collaborazione tra Asl Roma D, Municipio XIII, servizi sociali e 5 plessi scolastici, due ad Ostia ed altri tre dell’entroterra. Grazie a questo progetto viene assicurata la presenza di un infermiere professionale per tutto l’orario scolastico, voluto principalmente per venire incontro ai genitori degli scolari affetti da particolari patologie (allergie, asma…), ma che interviene per tutti quei casi che necessitano la prestazione sanitaria (febbricole, malori, terapie, medicazioni). Il progetto, avviato già in via sperimentale all’inizio del 2008, avendo ricevuto il gradimento degli operatori scolastici e dei familiari e riscontrato ottimi risultati (in media 7 prestazioni giornaliere) è stato ampliato ad altre cinque scuole, l’istituto Traiano, l’istituto Leonori, l’istituto Mozart, l’istituto Parini e l’istituto Vivaldi.
La Asl assicura il personale e il materiale sanitario, mentre il Municipio provvede alla fornitura di telefoni cellulari e supporti tecnologici. La figura sanitaria, oltre ad intervenire in caso di necessità, coinvolge il corpo docente in iniziative di formazione/informazione sui temi dell’educazione sanitaria.

sabato 27 settembre 2008

ANALISI E PREVENZIONE

Scritto da Andrea Maria Arrigo.

ANALISI E PREVENZIONE: questa è l'unica arma contro le malattie in generale, ma in modo particolare, contro patologie più gravi come i tumori.

Molti di questi mali non si palesano fino a quando purtroppo ormai il danno è fatto, e spesso correre ai ripari non risulta essere sempre vincente.

Verso la fine dello scorso agosto, grazie ad una colica renale occorsa al mio rene destro, ad una sollecita analisi dell'evento tramite una ecografia renale ad entrambi i reni e, soprattutto, alla scrupolosità del medico (non sempre si esegue un'ecografia ad entrambi i reni quando la diagnosi della colica indica con precisione il rene specifico), si è potuta evincere una anomalia al rene sinistro. Tale anomalia aveva urgente bisogno di accertamenti più approfonditi come la TAC.

Fu così che fui sottoposto con urgenza a tutti gli accertamenti del caso presso il Policlinico "Umberto I" di Roma, che confermarono la presenza di un tumore.

Il primo settembre fui ricoverato presso la 2^ Clinica Chirurgica del Policlinico e, dopo ulteriori analisi e prime cure, lunedi 8 settembre fui sottoposto all'intervento di nefrectomia.

Sono stato ricoverato presso la struttura per due settimane: la prima settimana è servita per effettuare maggiori accertamenti (avendo subito una colica renale era necessario sapere con certezza che il rene destro e l'uretere fossero sgombri da calcoli), mentre nella seconda settimana sono stato operato e seguito con cure mediche adeguate all'intervento subito.

Sono stato dimesso domenica 14 settembre.

Ovviamente sono stato inserito in un percorso di monitoraggio presso i reparti di nefrologia ed oncologia del Policlinico, che nel tempo mi sapranno guidare verso un nuovo stile di vita atto a preservare il rene restante e ad allontanare il rischio di un nuovo tumore.

Sono stato molto fortunato.

Devo ringraziare tutto il personale medico-sanitario del Policlinico, con particolare attenzione all'equipe che mi ha salvato la vita. Era un tumore maligno prossimo alla sua attivazione.

L'Umberto I è una struttura ospedaliera considerata "polo di eccellenza" dall'Unione Europea. Sede dell'università "La Sapienza" di Roma dove molti laureandi seguono con attenzione e spirito di abnegazione, le cure mediche impartite e il decorso della malattia sui pazienti ricoverati. Tutto il personale in forza al Policlinico, dal primario alla più giovane risorsa esterna, è altamente qualificato e professionale. Certo, esteriormente gli edifici lasciano un po' a desiderare, i posti auto non sono mai sufficienti, ma una volta varcate le porte dei reparti, si capisce il valore professionale, sociale ed umano che ciascuna persona è in grado di erogare.

Perchè ho voluto testimoniare la mia esperienza? Perchè sia fonte di riflessione per tutti. Perchè sono stato fortunato, e se non lo fossi stato avrei tolto a mia moglie un marito, ed un padre ai miei figli. Perchè se mi fossi sottoposto ad analisi con maggior frequenza, forse non avrei perso un rene. Perchè non è vero che queste cose capitano solo agli altri. E per riflettere sull'argomento "Sanità Pubblica": la strada non è la privatizzazione ma la valorizzazione.

Il diritto alla Salute come il diritto all'Istruzione, alla Sicurezza e alla Previdenza, deve essere garantito e alla portata di tutti. Se la sanità fosse stata privata, probabilmente non avrei potuto permettermi l'intervento.

Nonostante tutto e tutti, e malgrado le notizie scoop che spesso si sentono ai tg riguardo la mala sanità e gli ospedali che non funzionano, in Italia la Sanità funziona e l'Umberto I ne è un esempio. Rispetto alle disgrazie che si sentono, il numero degli interventi riusciti sono molto più elevati. Ho potuto sapere che nel reparto dove ero degente, in una sola notte sono stati effettuati ben tre trapianti contemporaneamente tutti perfettamente riusciti.

A differenza delle cattive notizie, difficilmente gli ottimi risultati compaiono in "prima pagina".

venerdì 26 settembre 2008

con Paola Scacciavillani ...leggeremo

Il nuovo libro di Gennaro Francione

“La Falce Blu”

Gennaro Francione, palocchino, già magistrato ora avvocato, romanziere, saggista, giornalista, attore, regista e drammaturgo internazionale, vincitore di numerosi premi letterari e di teatro.

Membro Accademico dell‘Internationale Burckhardt Akademie, nata nella tradizione neorinascimentale italiana, e fondatore dell’Unione Europea del Giudici Scrittori, di cui è Presidente, ha ideato il Movimento Utopista-Antiarte 2000, basato sulla Fratellanza del Libero Spirito Antiartistico, cui hanno aderito anche personalità della cultura internazionale come Raul Karelia e Visar Zhiti.

Nel campo giuridico, Gennaro Francione sta elaborando un progetto di Diritto 2000 che sostituisce al medievale diritto penitenziale (basato sulla punizione) il neoumanistico diritto medicinale (cura, sanzioni e misure di sicurezza)

Dopo questa breve presentazione dell’autore vorrei raccontarvi del libro “La Falce Blu”. E’ la storia, ambientata negli anni ’80, di un italo americano Gorge Novelli, pony express e studente di filosofia a Berkeley che si trova improvvisamente al centro di una catena diabolica di delitti, che gli fanno assumere il ruolo di detective on the road.

Alla fine il giallo, dipanato nella sua struttura diabolica e chiuso con un colpo spettacolare, si rivela non solo come una caccia all’omicida, ma come la ricerca di un senso dello stesso esserci di un giovane, una forma di detection della verità umana per porsi entusiasticamente al di là della banalità dell’esistenza.

Attenzione !!! Per poter leggere questo libro non sarà necessario acquistarlo, ma sarà possibile riceverlo – gratuitamente – via internet. Sì, non è uno scherzo o una trappola commerciale! Il libro “La falce Blu” è stato editato con un nuovo sistema: il “self publishing” che permette di pubblicare anche una sola copia. Questo sistema permette la pubblicazione di un’opera a livello davvero democratico, permettendo anche ad un ragazzo squattrinato di vedere pubblicata la propria opera. Il principio cardine è questo: a che serve pubblicare migliaia di copie se poi nessuno o pochi le acquisteranno? Volendolo comprare è possibile inviare un ordine via internet, ma non è necessario, se una persona non vuole o non può comprarlo lo richiede e gli verrà inviato, gratuitamente, via e.mail. L’idea, apparentemente rivoluzionaria, è: paghi, se vuoi, la confezione cartacea, ma il contenuto è gratis; il vero profitto dell’autore è vedere diffusa la propria opera, la vendita dell’arte-prodotto è solo una possibilità. Questa è la rivoluzione della “New Economy” che comporta il prevalere del “Sapere” sulla ”Economia”.

Affascinata da questa esaltante novità ho chiesto a Gennaro Francione: ci spieghi il progetto del “Movimento Utopista-Antiarte”.

Ecco come l’autore ci illustra il suo rivoluzionario progetto:

“L’antiarte crea comunicazione reale tra le razze superando gli steccati ideologici, economici, religiosi, sociologici, ma getta anche le basi per una rivoluzione copernicana nell’economia della produzione del sapere, affermando il primato del sapere sull’economia. L’arte, forte nei paesi democratici, vive e prolifera economicamente in un sistema piramidale, grazie allo schiacciamento dei deboli, siano essi artisti, produttori, distributori, venditori al minuto. In una nuova visione non globalizzata l’arte, nel nuovo sistema sferico, consente a chicchessia di esprimersi, favorendo così sia gli artisti deboli degli stati industrialmente avanzati che quelli del terzo mondo. Inoltre, foraggia in maniera equanime i produttori d’arte garantendo loro, piccoli o grandi che siano, uguali reali possibilità di accesso ai media per diffondere le opere pubbliche. Nella nuova visione antiartistica si verifica il ridimensionamento del diritto di proprietà intellettuale in nome della “detentio" (l’artista possiede le sue opere in nome dell’umanità di cui è debitore) con la conseguente disintegrazione progressiva del copyright. Ciò comporta la nascita di mercati paralleli dei prodotti artistici, ora legalizzati e non più criminalizzati, con creazione di nuovi posti di lavoro leciti soprattutto per gli immigrati. In definitiva nella rivoluzione copernicana dell’anticopyright: “chi possiede paga il prodotto primario; chi ha poco acquista al mercato parallelo; a chi non ha nulla l’arte viene regalata”. Questo è, in chiave umanistica, il primato del sapere e della creatività sull’economia”

se desiderate ricevere una copia via e.mail del libro “La Falce Blu”

scrivete all’indirizzo e.mail: scacciavillani@yahoo.com

giovedì 25 settembre 2008

Sanità: arrivano le prenotazioni via web


Il servizio Recup cambia pelle e si adegua alle nuove tecnologie informatiche. Il nuovo sistema, realizzato da LAit Spa, società di innovazione tecnologica della Regione Lazio, si chiama Recup web, e va a sostituire l’applicativo utilizzato da diversi anni per le prenotazioni delle visite mediche specialistiche, con un prodotto tecnologicamente più avanzato, che consentirà nuovi sviluppi e l’allargamento dei soggetti e dei luoghi di prenotazione. Attraverso Recup web, infatti, sarà possibile estendere l’accesso ai servizi del sistema, e quindi prenotare le visite, senza costi aggiuntivi, non solo attraverso il tradizionale call center e gli sportelli abilitati delle Asl e delle Aziende ospedaliere.
Il sistema Recup gestisce attualmente circa 50.000 prenotazioni al giorno, di cui il 20% tramite il call center.
La sostituzione del sistema, per la parte di front office, è partita dalla fine di giugno. Dopo una prima fase di sperimentazione svolta presso la Asl di Frosinone e il Policlinico Umberto I, già più dell’80% delle prenotazioni vengono effettuate con il nuovo sistema. Tra i benefici immediati del sistema Recup web, c’è il ripristino, a partire da questo mese, del servizio di prenotazione presso le farmacie disponibili, per la cui adesione, vista anche la sensibile riduzione dei costi, LAit sta promuovendo una campagna in tutto il Lazio.
Inoltre, anche in considerazione degli impegni assunti dal presidente Marrazzo, sarà possibile, d’intesa con le organizzazioni sindacali di categoria, allargare il sistema di prenotazione agli studi medici, specialmente per le urgenze, o, quando si verificheranno i presupposti, diffondere il sistema regionale Recup pure alle strutture private accreditate ed a quelle convenzionate. “L’avvio del nuovo servizio è stato reso possibile grazie anche alla disponibilità delle Aziende, e al grande lavoro svolto dagli operatori di sportello, che si sono impegnati con serietà e dedizione per fare in modo che Recup web entrasse a regime nel minor tempo possibile.
Quello che abbiamo realizzato è un software di proprietà della Regione, che consente quindi l’indipendenza dal singolo fornitore per gli sviluppi successivi ed una facile adattabilità alle nuovo esigenze” - ha dichiarato il Presidente di LAit Regino Brachetti.
Il sistema avrà effetti positivi sia in termini di ridotti oneri di gestione, sia in flessibilità, visto che la sua natura web rende facilmente disponibili gli strumenti per effettuare le prenotazioni anche a soggetti che fino ad oggi non avrebbero potuto accedervi.
“Attraverso il web, il sistema di prenotazione potrà essere sfruttato in maniera più diffusa, rispondendo così agli indirizzi strategici della Regione Lazio, che puntano al potenziamento dei servizi sanitari territoriali.
Il suo utilizzo permetterà, inoltre, di realizzare un centro unico regionale di prenotazione, aumentando l’offerta di prestazioni in minor tempo” - ha aggiunto l’assessore alla Tutela dei consumatori e Semplificazione amministrativa, Mario Michelangeli, il cui assessorato ha finanziato il progetto.

Bonus bebè: in arrivo 5 milioni per i genitori


25/09/08 - Un contributo di 500 euro per sostenere la genitorialità. Complessivamente sono stati stanziati dalla Regione Lazio 5 milioni di euro per l’anno 2008. "La scelta di avere un figlio – ha dichiarato l'assessore regionale alle Politiche sociali Anna Salome Coppotelli – è fortemente condizionata da vincoli economici e da incertezze lavorative. Abbiamo raggiunto l'obiettivo di potenziare e rendere più flessibili i servizi all'infanzia come i micronidi, i nidi e gli asili nido, per agevolare la conciliazione dei tempi di cura con il lavoro. Generalmente sono le donne a sopportare i costi delle scelte di maternità in termini di rinuncia al lavoro e sono consapevoli che spesso la condizione di non occupazione, nel caso di uscita dal mondo del lavoro per la nascita di un figlio, diventa irreversibile” – ha continuato l’assessore. Per questo, la Regione ha adottato politiche sociali fortemente orientate in questo senso impegnandosi a fornire risposte alle famiglie, alle donne e alle giovani che prendono la decisione di avere un figlio. "Le donne che risiedono da almeno un anno nel territorio laziale devono presentare la domanda al comune di residenza - ha spiegato la Coppotelli - i requisiti richiesti sono la nascita o l'adozione dal 1 gennaio al 31 dicembre 2008 e l'indicatore della situazione economica (ISEE) inferiore o uguale a 20mila euro”. Nel caso in cui i bambini vengano adottati l'adozione si intende realizzata se la sentenza è divenuta definitiva nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2008.
Le domande di contributo devono essere presentate dalle donne aventi diritto al comune di residenza entro il 30 ottobre per le nascite o le adozioni avvenute nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 30 settembre 2008. Entro e non oltre il 31 gennaio 2009 per le nascite o le adozioni avvenute nel periodo compreso tra il 1 ottobre e il 31 dicembre 2008.

"Rivoluzionare l'architettura per affrontare la crisi energetica globale e i cambiamenti climatici".

"Rivoluzionare l'architettura per affrontare la crisi energetica globale e i cambiamenti climatici".
E' il titolo del proclama di J. Rifkin e già firmato da importanti architetti di tutto il mondo. "Oggi le innovazioni tecnologiche rendono possibile, per la prima volta, la ristrutturazione degli edifici esistenti e la progettazione e costruzione di nuovi edifici che generino tutta l'energia necessaria da fonti rinnovabili e disponibili localmente".

Come si può non condividere questo appello di Rifkin?

Spesso però tali proclami appaiono dei giusti manifesti proiettati nel futuro, sensate parole ma lontane dal "fare subito".

Oggi, invece, è possibile "fare subito", la mia recente esperienza che voglio condividere con voi, ne è testimonianza.

Dal 27 luglio sono allacciato con la rete elettrica ACEA ed ad oggi, 25 settembre ho prodotto 796 kWh di corrente, così facendo è stata evitata l'immissione di 485Kg di anidride carbonica (CO2) nell'ambiente.
Questo è stato possibile installando un'impianto fotovoltaico sul tetto.

Ma quanto è costato? E' conveniente?
Sono le domande che molti mi rivolgono quanto affronto tale tema, vi sollevo subito da questi dubbi con dei numeri.

L'impianto, tarato sulle esigenze energetiche della mia famiglia, ha una potenza di 2,970 kWp che produce 3900 kWh l'anno.
Il contratto ventennale con il GSE (Gestore dei servizi elettrici) darà un ricavo annuo di € 1.911,00.
A questo si devono sommare il risparmio della spesa elettrica (le bollette dell'Acea) di € 750/anno ed il risparmio di gas dovuto alla contemporanea produzione di acqua calda (il sistema montato è misto termico-fotovoltaico) di circa € 250/anno.

Il totale tra ricavi e risparmi è: 1.911+750 + 250 = €2911/anno.
Considerando la durata ventennale del contratto con il GSE i ricavi/risparmi saranno: 2911x20=€ 58.220,00.

La vita media di tali impianti è di 30 anni, quindi nei 10 anni successivi alla scadenza contrattuale con il GSE sarà possibile risparmiare, ad oggi, ulteriori 10.000 € tra energia elettrica e gas.

Spesa totale di acquisto ed installazione del sistema fotovoltaico e termico chiavi in mano € 25.540,00 + iva (10%).

Sorge spontanea una domanda: ma se io non ho la possibilità di finanziare l'acquisto dell'impianto?

La normativa che regola la materia prevede la possibilità di finanziare per intero l'acquisto dell'impianto con mutui da stipulare con istituti convenzionati.
La rata del mutuo verrà pagata dalla produzione elettrica cioè dal GSE.

Ulteriori dubbi?
I lavori di installazione non richiedono particolari accorgimenti e l'impatto ambientale è ridotto dal fatto che i pannelli fotovoltaici sostituiranno le tegole del vostro tetto.

Invito tutti coloro che hanno spazio disponibile a valutare la possibilità di installare tale sistema, ci guadagna la "tasca" ma fondamentalmente ci guadagna l'ambiente!

Per chi mi vuole contattare lo può fare alla mail orlandi_mauro@fastwebnet.it

Allego serie di foto.

Mauro.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

venerdì 19 settembre 2008

ALITALIA, IL MUNICIPIO ROMA XIII (OSTIA – ACILIA) IN PIAZZA CON I LAVORATORI E LE RAPPRESENTANZE SINDACALI

"Il Consiglio del XIII Municipio, in questo frangente di profonda crisi e incertezza nel futuro per le migliaia di lavoratori Alitalia e delle loro famiglie che risiedono nel nostro territorio, intende esprimere la massima solidarietà delle istituzioni e di tutti i cittadini, auspicando una soluzione in grado di scongiurare il fallimento di una delle più importanti e strategiche aziende della nostra nazione". Così il presidente del consiglio municipale Adriana Vartolo ha preannunciato una manifestazione di solidarietà organizzata dal Consiglio stesso in accordo con il presidente del Municipio Giacomo Vizzani e con la Giunta municipale che si svolgerà la prossima settimana con l'intera città che sarà chiamata in piazza accanto ai lavoratori e ai rappresentanti sindacali.

"In queste ore – continua il presidente del consiglio municipale Adriana Vartolo – stiamo contattando i rappresentanti delle forze sindacali sindacali per concordare i termini dell'iniziativa. Abbiamo particolarmente a cuore le sorti della nostra compagnia di bandiera, soprattutto in considerazione del fatto che una larga maggioranza dei residenti nel XIII Municipio lavora direttamente in Alitalia o nell'indotto. L'economia locale non sarebbe certo in grado di riassorbire tutte le professionalità lasciate senza lavoro in caso di fallimento. Il nostro augurio è che in queste ore il Governo, il commissario straordinario e le forze sociali più responsabili sappiano individuare una soluzione concreta, stabile ed efficace".

VIABILITA’, RIAPERTO IL PONTICELLO TRA VIA DEL FOSSO DI DRAGONCELLO E VIA DI SAPONARA

"Riaperto al traffico il nuovo ponticello all'angolo tra via del Fosso di Dragoncello e via di Macchia Saponara". A renderlo noto l'assessore municipale ai Lavori Pubblici del Municipio Roma XIII Amerigo Olive.

"La nuova struttura – ha aggiunto l'assessore – allarga la sede stradale e consentirà un più agevole transito nelle due direzioni di marcia alle automobile e ai mezzi pesanti. Si tratta di un'innovazione attesa da tempo, considerato che le dimensioni del vecchio ponte erano diventate insufficienti proprio alla luce dei moderni flussi di traffico".

mercoledì 17 settembre 2008

PASSAPAROLA


LOTTERIA: ESTRAZIONE RIMANDATA AL 27 SETTEMBRE 2008

Il Coordinamento Infernetto informa che, a causa del mal tempo di domenica 14 settembre, non è stato possibile procedere con il programma stabilito e, in accordo con i funzionari del Comune di Roma addetti al controllo, l'estrazione della lotteria è stata rinviata a sabato 27 settembre 2008 alle ore 17.30 presso la sede del CdQ "Il Macchione", sito in via Lotti numero 249, come da comunicazione di seguito riportata.

Vi aspettiamo numerosi per l'estrazione e ricordiamo che è ancora possibile acquistare i biglietti presso i punti vendita nel nostro quartiere.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

martedì 16 settembre 2008

YOSHOKAN: APERTURA DELL'ANNO SPORTIVO 2008/2009

Clicca per ingrandire

SOSTRAFFICOLOMBO: I RINGRAZIAMENTI AL COORDINAMENTO INFERNETTO

A nome del Comitato SOSTRAFFICOLOMBO esprimo vivo apprezzamento per l'eccellente organizzazione dell'evento e per l'interesse suscitato nelle attività commerciali e produttive del territorio, nonché nella cittadinanza.
L'iniziativa dimostra , ad onta della prematura forzata conclusione, che esiste una rispondenza negli abitanti del territorio alle sollecitazioni aggregative, qualora adeguatamente stimolate.
E' pertanto auspicabile che questa prima manifestaziuone di visibilità del Coordinamento e dei suoi componenti sia seguita nel futuro da iniziative analoghe, al fine di divenire per la cittadinanza il polo aggregante e di riferimento per i temi sociali e del territorio.

Il Comitato ringrazia Il Coordinamento ed in particolare tutti coloro che hanno contribuito fattivamente all'organizzazione dell'evento.

Reiner Hillesheim

SOSTRAFFICOLOMBO

lunedì 15 settembre 2008

"Francesco de Blasio trio"

Riceviamo e pubblichiamo.

La tredicisema circoscrizione è un oasi creativa.
Io sono cresciuta all'axa, e ho goduto di tutti i benefici offerti da questa fortuna.
Chiunque vive qui sa quanto verde, quanti centri di socializzazione e culturalizzazione, quanta possibilità di praticare sport per tutti i gusti, quanta attenzione ai bisogni e la fantasia dei giovani. Questo ci ha dato una grande serenità per sviluppare determinazione e sicurezza di noi, per poterci proporre con la nostra personalità e la nostra proposta. Io sono Paola Scotti e sono manager di un gruppo rock-fusion , nato anch'esso in quest'oasi. Credo molto in questa mia
bizzarra occupazione perchè vedo quanto impegno, quanta forza, quanta purezza trasmette questo nostro proposta. Il gruppo - "Francesco de Blasio trio"- sta cominciando ad esibirsi e riscuotere grande successo nell'ambito di diversi eventi: prende il nome dal chitarrista, creatore del progetto che ora vi descrivo, e si avvale di musicisti professionisti, quali Stefano Marzolla al basso elettrico, e Claudio Diodati alla batteria. Lo spettacolo di Francesco de Blasio prevede una rivisitazione delle tecniche chitarristiche dei più grandi esponenti della cultura rock, frutto di anni di studio e di lavoro liutaio, alla ricerca di strumenti e di suoni che possano rendere quello che sente nelle mani. Nonostante possa risultare in un primo momento piuttosto complesso- essendo specifico per intenditori e amanti del virtuosismo- vi assicuro che riscuote grande successo e gradimento data l'immediatezza dei brani e la presenza scenica e professionalità dei musicisti, come dimostra la vincita ottenuta al festival rock nell'ambito dell'Ocktoberfest di Fiumicino il 24-08-08 e l fatto di essere stati selezionati per esibirsi all'Arezzo Wave del prossimo anno, e chiunque ami il genere comprende il
prestigio di quest'occasione.
Francesco de Blasio per arrivare a questeprime soddisfazioni ha investito tutta la sua vita in questo, rifiutando compromessi che limitassero la sua creatività e creando il proprio studio di registrazione, all'Axa, scegliendo il top di tutte le
apparecchiature necessarie, con pazienza e fiducia e li incontra diversi musicisti con cui collabora a diversi livelli. Chiunque fosse interessato a qualunque informazione o ci potessedare opportunità di esprimerci può contattare me, Paola,
trovate i miei indirizzi e numero sulle loro pagine: www.myspace.com/francescodeblasio, www.myspace.com/stefanomarzolla, dove potete anche ascoltare alcune registrazioni e tra poco vedere qualche filmato.
Buon assaggio


Paola

Nuovamente attivi i parcometri (strisce blu)

Oggi, 15 settembre, tornano in funzione in tutta Roma i parcometri, con un 'pacchetto' sperimentale di agevolazioni (sei mesi di prova). Lo fa sapere l'assessore alla mobilità Sergio Marchi.
Le tariffe agevolate per chi usa l'auto per lavoro e deve lasciarla a lungo al parcheggio: giornaliero di 4 euro per 8 ore, mensile da 70 euro (in vendita dal 1° ottobre).
Per le soste brevissime, invece (fino a 15 minuti), tariffa 'mini' di 20 centesimi.
La tariffa ordinaria resta di 1 euro l'ora, salvo le zone a traffico limitato dove dal 1° ottobre si pagherà 1 euro e 20.
Altri punti salienti delle nuove regole:
  • più parcheggi gratuiti (strisce bianche) rispetto ai 'blu', con l'obbligo del disco orario ogni tre ore;
  • posti gratis di fronte agli ospedali (sempre con rotazione obbligatoria ogni tre ore).

L'attivazione dei parcometri, per via delle nuove agevolazioni, sarà progressiva.

Il 15 settembre, intanto, si parte con i posti gratis davanti a sei ospedali (Bambin Gesù, San Giovanni–Addolorata, Nuovo Regina Margherita, Policlinico Umberto I, Santo Spirito) e il pagamento sulle strade principali di sei Municipi:

  1. II (Flaminio, Pinciano, Parioli, Salario, Trieste),
  2. III ( Nomentano, Tiburtino),
  3. IX (Tuscolano, Appio Latino),
  4. XI (Ostiense),
  5. XVII (Trionfale, Della Vittoria, Borgo, Prati),
  6. XVIII (Aurelio).

Poi, in tempi brevi, l'attivazione di tutti i parcometri esistenti, partendo dal centro dove il traffico è più intenso e la richiesta di parcheggio è maggiore.

I parcometri funzionanti saranno riconoscibili perché avranno affissi adesivi con la spiegazione della nuova disciplina (tariffe ordinarie e agevolazioni).

Le nuove regole saranno esposte anche negli autobus.

Per rendere più comprensibile la nuova disciplina dei parcheggi a pagamento, il Campidoglio mette a disposizione un numero verde dedicato, 800201670. Per ogni chiarimento ci sono anche il call center comunale (060606) e il numero unico Atac (06-57003).

Nelle prime settimane, infine, 63 operatori della mobilità saranno in servizio davanti agli ospedali per dare informazioni ai cittadini.

http://www.comune.roma.it

I miti del bosco

Il giorno Sabato 20 settembre Dalle ore 9,30 alle ore 12,30 alla Pineta di Castel Fusano - da Piazzale di Castel Fusano lungo il sentiero "Il leccio" l'Associazione Zygena Onlus organizza un'esperienza emozionante e divertente per i "piccoli" di tutte le età: alberi e piante hanno da sempre ispirato racconti, favole, miti e suggestioni. Alcuni di questi miti si ispirano a caratteristiche reali della specie osservata, come il profumo, il tipo di fiore o la durezza del legno, ad esempio; altri, invece, sono frutto delle paure dell'uomo e della voglia di dare una spiegazione a fenomeni sconosciuti ed incomprensibili. Conoscere il bosco attraverso questi racconti è un'esperienza imperdibile



Nome contatto: Gisella Paccoi

Telefono mobile:329.92.70.568


Indirizzo web:http://www.zygena.it

giovedì 11 settembre 2008

LAVORI PUBBLICI, OLIVE (ASS. XIII MUNICIPIO): “SOLLECITATA ULTIMAZIONE LAVORI PER NUOVO PONTICELLO SU VIA DEL FOSSO DI DRAGONCELLO ANGOLO VIA DI MACCHIA SAPONARA”

LAVORI PUBBLICI, OLIVE (ASS. XIII MUNICIPIO): "SOLLECITATA ULTIMAZIONE LAVORI PER NUOVO PONTICELLO SU VIA DEL FOSSO DI DRAGONCELLO ANGOLO VIA DI MACCHIA SAPONARA"

"Ho ricevuto assicurazioni dal direttore dell'Ufficio Ponti del X Dipartimento del Comune di Roma che entro pochi giorni potremo inaugurare ed aprire al traffico il nuovo ponticello in via di ultimazione lungo via del Fosso di Dragoncello, angolo via di Macchia Saponara". A renderlo noto l'assessore municipale ai Lavori Pubblici del Municipio Roma XIII Amerigo Olive al termine di un incontro con gli stessi tecnici comunali.

"La nuova struttura – ha aggiunto l'assessore – allarga la sede stradale e consentirà un più agevole transito nelle due direzioni di marcia alle automobile e ai mezzi pesanti. Si tratta di un'innovazione attesa da tempo, considerato che le dimensioni del vecchio ponte erano diventate insufficienti proprio alla luce dei moderni flussi di traffico. Contiamo di annunciare già a partire dalla prossima settimana la data dell'inaugurazione".

NOTTE BIANCA, MONICA PICCA (PRES. COMM. CULTURA XIII MUNICIPIO): “NO ALLE TROVATE MEDIATICHE DEL CENTROSINISTRA "

NOTTE BIANCA, MONICA PICCA (PRES. COMM. CULTURA XIII MUNICIPIO): "NO ALLE TROVATE MEDIATICHE DEL CENTROSINISTRA E INVESTIMENTI CONCRETI A SOSTEGNO DELLE REALTA' LOCALI E DELLA PROMOZIONE TRA I GIOVANI"

"Il centrodestra alle spese folli dell'ex giunta Veltroni concentrate in pochi eventi come la Notte Bianca a Roma preferisce la promozione della cultura tra i giovani e il sostegno agli artisti del territorio. Si tratta certamente di una scelta politica, di buon senso. Per incoraggiare una più ampia partecipazione, per diversificare l'offerta tra i diversi generi e per garantire una programmazione che non sia concentrata soltanto in poche giornate evento". Così il presidente della commissione Cultura del Municipio Roma XIII Monica Picca replica alle osservazioni critiche del consigliere Alessandro Onorato.

"La scelta di considerare superata l'esperienza della Notte Bianca e di approntare un diverso piano di investimento delle scarse risorse disponibili – ha aggiunto il consigliere municipale Monica Picca – è stata adottata considerando soprattutto quanto le immaginifiche serate organizzate negli altri anni dall'allora sindaco Veltroni siano costate alle casse del Campidoglio raccogliendo risultati miseri sia in termini di ritorno turistico sia di arricchimento culturale. L'orizzonte del centrodestra è completamente diverso: ad esempio nel nostro Municipio abbiamo deciso di ripartire dai più piccoli, promuovendo la diffusione delle arti nelle scuole e contribuendo alla formazioni di solide radici culturali. In questa prima fase di governo siamo impegnati nella programmazione degli eventi e degli appuntamenti del prossimo anno, anche perché l'allora assessore municipale Onorato ha ben pensato di impegnare nei primi mesi del 2008 tutte le risorse economiche disponibili andando ben oltre il suo mandato scaduto ad aprile scorso. Comunque, nonostante questi limiti abbiamo già concordato con i sette teatri del territorio e con gli istituti scolastici un progetto di promozione delle arti tra i più giovani, con spettacoli accessibili a prezzo concordato. Nei mesi di luglio e agosto abbiamo offerto agli ultra 65enni di frequentare gratuitamente l'arena cinema estiva e alcuni spettacoli di cabaret. Poi, proprio perché dal nostro punto di vista la cultura e soprattutto formazione e non soltanto grande vento, abbiamo promosso un progetto educativo sempre nelle scuole per prevenire episodi di bullismo. E siamo solo all'inizio. Per quanto riguarda il cartellone Vivi13, è un progetto che propone alcuni aspetti positivi e che stiamo attentamente valutando, certamente è indispensabile impiegare meglio i fondi per non disperderli in iniziative prive di efficacia e poco mirate agli obiettivi di diffusione e partecipazione che si intendono perseguire. Abbiamo idee e progetti che saremo in grado di realizzare a partire dal prossimo gennaio, quando finalmente si renderanno disponibili le risorse del nuovo bilancio, dopo che il centro sinistra ci ha lasciato le casse vuote spendendo tutto in concerti, manifesti e spot promozionali".

martedì 9 settembre 2008

con Paola Scacciavillani...in Tenuta Presidenziale di Castelporziano

Passeggiate nella Tenuta Presidenziale di Castelporziano:
sabato 25 ottobre 2008
dalle ore 9 alle ore 13 circa
sabato 15 novembre 2008 dalle ore 9 alle ore 13 circa L'Associazione A.C.A.N.T.Overland sta organizzando passeggiate nella Tenuta Presidenziale di Castelporziano da effettuarsi nelle date sopra indicate. La gita si svolgerà prevalentemente in pullman per visitare i seimila ettari della Tenuta e consentirà di ammirare il bosco di querce e la macchia mediterranea sempre verde e gli animali selvatici nei periodi autunno-inverno.

Visiteremo il nuovissimo Museo Naturalistico allestito a Capocotta, presso la Villa della principessa Iolanda, dove sarà possibile osservare alcuni diorami e pannelli espositivi riguardanti gli obiettivi della Tenuta Presidenziale ed in particolare sugli animali, sulla gestione faunistica e sulla vegetazione. Uno spettacolare insieme di immagini che sempre più si presenta come una zona preziosa nel contesto mediterraneo.

Sono previste anche passeggiate a piedi per raggiungere alcuni luoghi particolari. E' consigliabile abbigliamento da campagna e scarpe comode.

La partenza avverrà alle ore 9 del sabato stabilito, dal Metro Drive In in Piazzale degli Acilii a Casalpalocco Quota di partecipazione per rimborso spese pullman di € 10 E' indispensabile ottenere l'autorizzazione per ogni singolo partecipante quindi comunicare subito, oltre alla preferenza circa la data, anche: Nome, Cognome, Luogo e Data di nascita, Residenza e recapito telefonico. Comunicare i dati richiesti possibilmente con e mail a: infoacanto@gmail.com Per informazioni telefonare o scrivere sms al 339 5467212

con Paola Scacciavillani a...

Cerveteri: l'altra magia, gli Aruspici e la via degli inferi
visita alla parte nascosta delle necropoli etrusche, i siti tellurici e i libri magici Domenica 28 settembre 2008
Gli Etruschi, il popolo più misterioso e affascinante dell'antichità. CONOSCENZA" è la parola alla base dell'arte dei maghi! La magia, arte e scienza, abilità umana compendiale di sapienza e superstizione, moderno ricettacolo di truffatori e imbroglioni, è nata nell'antico Egitto e nella Caldea (Mesopotamia)…nacque in quei lidi lontani e si fuse nell'arte magica romana per compiersi nel Medio Evo con i grandi veggenti che applicavano i fondamenti di questa antichissima scienza che previde persino, con i Magi, la nascita di Gesù. Sono stati loro ad adorare, per primi, Gesù Bambino, il Dio di cui avevano predetto la nascita . "Guardati o Cesare dalle Idi di Marzo!!"...non ascoltando questo avvertimento Giulio Cesare si avviò verso il suo destino; a darglielo è stato poco tempo prima un uomo di nome "Spurinna", ma chi era costui? Spurinna aveva tratto l'avvertimento dalle sue abilità magiche nel predire il futuro, abilità tipiche dei soli indovini degni di fiducia dell'antica Roma: gli Aruspici e Spurinna era uno dei migliori aruspici di Roma . Ma cosa era la magia degli antichi? non sono di certo quei cosiddetti maghi moderni che vediamo in tv, quelli sono disonesti truffatori che compiono raggiri e imbrogli alle spalle di ingenui creduloni...gli antichi "MAGOI" sono stati i primi scienziati in un'era in cui la scienza si chiamava "MAGIA". Anticamente tutta la ricerca scientifica era rivolta alla magia e la branca più importante era destinata, con successi mai più raggiunti e nozioni che si sono smarrite nella nebbia dei tempi, al vaticinio: la predizione del futuro! Ma…chi erano gli aruspici? Erano indovini che praticavano l'arte divinatoria osservando sia gli eventi meteorologici che il comportamento degli animali, in particolare, traevano segni e norme di condotta esaminando attentamente le loro viscere prestando particolare attenzione al fegato. Il fegato degli animali sacrificati veniva diviso in settori dedicati alle varie divinità e per mezzo delle particolarità che presentava, l'aruspice divinizzava la volontà degli dei che governavano quel settore del fegato. Ma…cos'è la magia degli aruspici? Per saperlo dobbiamo iniziare da piazza san Pietro!!! Il colle Vaticano era anticamente un colle dove si praticava la magia degli aruspici, si chiamava il colle "Vaticinum" e lì, attraverso il volo degli uccelli, gli aruspici creavano auguri a che li richiedeva… La magia etrusca, la magia degli aruspici, è stata il fondamento della magia medioevale dalla ricerca della pietra filosofale, da Nostradamus, fino a Harry Potter le cui formule magiche sono trascrizioni di antiche formule magiche degli aruspici... Gli etruschi non sono mai morti, ci hanno donato un tesoro inestimabile che narra una storia, la nostra, iniziata molto tempo fa! Da loro è nato il germoglio della civiltà e della ricerca e le loro pietre ancora conservano, per chi ha la fortuna di saperle leggere, la loro antica sapienza e saggezza, la loro conoscenza dello spirito umano dei vivi e dei defunti, della trascendenza tra quei mondi e della predizione del divino…tutto questo racchiudevano in una sola parola: Magia! Sarà la nostra guida in questo affascinante viaggio nel mondo degli etruschi il Prof. Stefano Leonardi, docente di antropologia. Ci accompagnerà non per "farci vedere" ma per "farci capire e conoscere" questo mondo scomparso e misterioso, con lui entreremo veramente nel mondo magico di questi straordinari personaggi…

Programma Partenza ore 8.00 dal Metro Drive In a e
alle ore 8.15 dalla fermata della metropolitana Eur Fermi Arrivo a Cerveteri e incontro con il prof. Stefano Leonardi La visita sarà divisa in due parti: Prima parte: VISITA AL SANTUARIO ARCAICO E ALLA ZONA SACRALE(l'altare di avvistamento del volo degli uccelli) le tombe arcaiche, l'area sacra e le are sacrificali per la divinazione, l'energia tellurica della zona sacra. VIA DEGLI INFERI: dopo la visita alla parte divinatoria si entrerà nella cosiddetta "via degli inferi" la strada cerimoniale dei riti sacrali e delle processioni degli aruspici. Durante la prima parte potremo descrivere(ripetere?) le ritualità degli aruspici con l'ausilio della mappa celeste di Marziano Capella uno storiografo del V° secolo d.C. (verrà consegnata ai partecipanti all'inizio della gita). Pranzo al sacco, se necessario, sarà possibile acquistare viveri e bevande nel punto ristoro. Seconda parte: Visita alla necropoli della "Banditaccia"(sito archeologico protetto dall'UNESCO): illustrazione del perché le tombe venivano costruite e decorate, le funzionalità esoteriche, i libri sacri e i libri dei morti delle decorazioni, le ritualità etrusche arrivate fino ai giorni nostri e informazioni storiche per approfondire la conoscenza di questo nostro importante retaggio. Rientro a Roma nel tardo pomeriggio Costo comprensivo di pullman a/r, ingressi presso i siti archeologici, guide, assicurazione: euro 38 Attenzione: i siti che si andranno a visitare sono di natura particolarmente impervia quindi si raccomanda vivamente di indossare un abbigliamento idoneo con scarpe da ginnastica o da trekking e pantaloni. Si consiglia, anche, di portare una bussola (per la mappa di M. Capella), binocolo e macchina fotografica.si può prenotare: con e.mail a: infoacanto@gmail.com oppure lasciando messaggio in segreteria telefonica 06 50913805 oppure con sms al 339 5467212

lunedì 8 settembre 2008

Calendario Consiglio Municipale: Consiglio del Municipio dell'11 settembre 2008

CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DEL MUNICIPIO Roma, 5/9/2008 prot.n. 75431 Ai sensi e per effetti dell'art.9 della deliberazione del Consiglio del Municipio n°24/2004, avviso che il Consiglio del Municipio XIII è convocato in via d'urgenza ed in seduta pubblica nell'Aula Massimo Di Somma, piazza della Stazione Vecchia, 26 – Ostia Lido nel giorno di Giovedì 11 settembre 2008, dalle ore 16.15 alle ore 20.00 per l'esame degli argomenti indicati nell'allegato ordine dei lavori n°16.
L'appello sarà effettuato alle ore 16,30
La convocazione è effettuata in conformità a quanto stabilito dalla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi Consiliari Presidente del Consiglio Adriana Vartolo ORDINE DEI LAVORI N°16 Seduta del 11 settembre 2008 Approvazione verbali delle sedute di Consiglio del 24 luglio, 29 luglio, 5 agosto e 7 agosto 2008
PROPOSTE DI DELIBERAZIONE
1.Espressione di parere prop. n. 87/2008. approvazione della rimodulazione del comparto n. 15 del P.P. di zona "O" n. 51 Infernetto – Macchione. Deroga ex art. 14 del D.P.R. 380/01 del progetto relativo alla realizzazione del complesso parrocchiale di San Tommaso Apostolo in località Infernetto – Macchione. Autorizzazione alla cessione gratuita in diritto di proprietà all'Opera Romana per la Preservazione della Fede e la Provvista di Nuove Chiese in Roma dell'area di proprietà comunale interessata dalla realizzazione del complesso parrocchiale di San Tommaso Apostolo. (Dec. G.C. n. 61 dell'8.8.2008);PROPOSTE DI RISOLUZIONE
2.Gruppo P.D. Gruppo Lista Civia Rutelli Gruppo Misto – problematiche Teatro del Lido; PROPOSTE DI ORDINI DEL GIORNO
3.Gruppo PD Gruppo Misto - "parcheggi a pagamento sul lungomare";
4.Cons. Caliendo Ed Orneli – "Apertura nuovo modulo di classi 6, in legno lamellare scuola Mozart, via di Castelporziano, località Infernetto";
5.Cons. Paletta – "problematiche qualità delle acque destinate al consumo umano";
6.Conss. Ricci e Caliendo – "problematiche costi biglietti Teatro Romano di Ostia Antica"; 7.Conss. Colagreco, Caliendo, Tassone e Ricci – "Onde elettro – magnetiche";
8.Cons. Orneli – "destinazione locali per esigenze funzionali all'attività consiliare";
9.Cons. Orneli – "chiarimenti relativamente a notizie di stampa".

Bus e tram, torna l'orario invernale

Torna in vigore oggi, lunedì 8 settembre, l'orario invernale dei mezzi pubblici: stop dunque a tutte le riduzioni estive delle corse di bus e tram.
Il ritorno al pieno regime, precisa Atac, si completerà all'atto della riapertura delle scuole con la ripresa dei collegamenti dedicati.
Restano intanto in servizio fino al 28 settembre le "linee mare" per Ostia e Torvaianica (07, 062, 070 prolungato). Sempre l'8 scattano novità per alcune linee: il 999 diventa circolare con capolinea unico in via Carlo Alberto Dalla Chiesa (orario della prima partenza anticipato alle 5,15). Riprendono servizio il 491 (piazzale Flaminio-stazione Tiburtina) e il 20 Express limitato (metro Anagnina – facoltà di Medicina di Tor Vergata).
Per i dettagli: contact center Atac Spa 06-57003 (sempre attivo), http://www.atac.roma.it.

Parcometri, al via la nuova disciplina

Sarà votata a breve dal Consiglio Comunale la nuova disciplina della sosta a pagamento. Il piano destina a sosta libera 17.647 posti auto (con limite di tre ore di sosta) su un totale di 94.864, lasciandone a pagamento 77.217.
La percentuale di parcheggi liberi è dunque del 18,6%.
Ecco le principali novità:
  • Posti auto liberi e a pagamento: le zone a traffico limitato restano interamente tariffate. Nella zona A (centro storico) il rapporto sarà 80% dei posti a pagamento (strisce blu), 20% sosta libera (strisce bianche); saranno a pagamento i parcheggi su tutte le strade principali, escluse quelle di collegamento con altri quartieri. Nelle altre zone, comprese quelle "di particolare rilevanza urbanistica", la proporzione sarà 50% e 50% e ciò varrà non solo per i posti esistenti, ma anche per quelli che i Municipi chiederanno di istituire in futuro.
  • Tariffe: la tariffa ordinaria resta 1 euro l'ora. Nelle Ztl sale a 1,20 euro l'ora. Nei parcheggi "di prossimità" (zone non residenziali, poco servite dal trasporto pubblico) scatteranno le tariffe agevolate: 1 euro per le prime due ore, 2 euro per 12 ore, 3 euro per 16 (zone interessate: parte del Trionfale, Flaminio, parte del Tuscolano e una porzione limitata del quartiere Trieste). Sosta breve: 20 centesimi per 15 minuti. Tariffa ordinaria weekend: solo per alcune zone, dove si pagherà la tariffa ordinaria come nei feriali (dal lunedì al venerdì). Sosta gratuita davanti agli ospedali, con il limite di tre ore (lo stesso stabilito per tutti i parcheggi liberi) e disco orario per garantire la rotazione. Sosta gratuita per auto elettriche e ibride.
  • Altre novità: 1) sperimentazione – sei mesi, a partire dal momento in cui scatterà la nuova disciplina – di nuovi tipi di abbonamento: giornaliero con tariffa agevolata di 4 euro per 8 ore continuative (escluse le Ztl); mensile a 70 euro. 2) più posti "di cortesia" riservati a donne in gravidanza e madri di bambini fino a un anno di età; 3) più 'stalli' per ciclomotori e motocicli, fino al doppio di quelli previsti dal Piano Regolatore – con una disciplina che prevede la rotazione per fasce orarie, nell'uso degli stalli, tra auto e due ruote in relazione alla domanda –.
  • Fasce orarie parcheggi a pagamento: fatta eccezione per le zone dove sarà prevista la "tariffa weekend" (nelle quali si pagherà anche la domenica, vedi qui sopra), vengono confermate le fasce orarie già in vigore a seconda delle zone: 8-19, 8-23, 8-03. Per saperne di più, scaricare intanto la mappa delle zone di particolare rilevanza urbanistica. Vedere poi due schede dell'Ufficio Stampa del Campidoglio: alcune regole specifiche e i numeri dei parcheggi zona per zona.

http://www.comune.roma.it

sabato 6 settembre 2008

INFERNETTO IN FESTA: LA FESTA DEL NOSTRO QUARTIERE PER IL NOSTRO QUARTIERE

L'Associazione Culturale INFERNETTO E DINTORNI è lieta di comunicare, insieme al COORDINAMENTO INFERNETTO, che il 13 e 14 settembre avrà luogo, presso la sede di via Cilea dell'I.C. Mozart , "INFERNETTO IN FESTA".

L'evento è patrocinato dal Comune di Roma (assessorato alle politiche culturali, assessorato alle attività produttive, lavoro, litorale), dal Municipio Roma XIII e inserita tra gli eventi dell'Estate Romana.

Per vedere il programma della festa, clicca qui (il programma è in formato pdf in bassa risoluzione, questo per consentire un più facile accesso).

Vi aspettiamo tutti per festeggiare il nostro quartiere.


mercoledì 3 settembre 2008

Buoni casa, le domande entro il 5 novembre

E' pubblico il bando per la concessione dei buoni casa 2006 (contributi integrativi ex legge n. 431 / 1988, art. 11), erogati dal Comune, Ufficio Politiche Abitative, a chi paga l'affitto e ha i requisiti previsti. Tra questi: residenza a Roma, reddito familiare annuo non superiore a 18 mila euro, incidenza dell'affitto sul reddito non inferiore al 24%, non possedere beni immobiliari per un valore oltre i 100 mila euro. Le domande vanno compilate sui moduli predisposti (che si trovano anche agli Uffici per le Relazioni con il Pubblico di tutti i Municipi) e inviate, mediante raccomandata a/r o tramite le organizzazioni sindacali degli inquilini, allo stesso Ufficio Politiche Abitative – Servizio Contributi – Quadrato della Concordia 4 – 00144 Roma (per le domande inoltrate con raccomandata fa fede il timbro postale). Il termine per presentare le domande è fissato al 5 novembre 2008.Il bando, i moduli da scaricare e le istruzioni sono sulle pagine di Roma in Casa
fonte Comune di Roma (naviga con Bloogle e risparmi vista e energia)

Buoni casa, le domande entro il 5 novembre

E' pubblico il bando per la concessione dei buoni casa 2006 (contributi integrativi ex legge n. 431 / 1988, art. 11), erogati dal Comune, Ufficio Politiche Abitative, a chi paga l'affitto e ha i requisiti previsti. Tra questi: residenza a Roma, reddito familiare annuo non superiore a 18 mila euro, incidenza dell'affitto sul reddito non inferiore al 24%, non possedere beni immobiliari per un valore oltre i 100 mila euro. Le domande vanno compilate sui moduli predisposti (che si trovano anche agli Uffici per le Relazioni con il Pubblico di tutti i Municipi) e inviate, mediante raccomandata a/r o tramite le organizzazioni sindacali degli inquilini, allo stesso Ufficio Politiche Abitative – Servizio Contributi – Quadrato della Concordia 4 – 00144 Roma (per le domande inoltrate con raccomandata fa fede il timbro postale). Il termine per presentare le domande è fissato al 5 novembre 2008.Il bando, i moduli da scaricare e le istruzioni sono sulle pagine di Roma in Casa
fonte Comune di Roma (naviga con Bloogle e risparmi vista e energia)

lunedì 1 settembre 2008

UN MEDICO ALL’INFERNETTO: INTERVISTA AL DOTTOR STEFANO TURINI

di Anna Natoli

Domanda - da quanto vive nel nostro quartiere?
Risposta - mi sono trasferito nel 1988

D - qual è la sua specializzazione?
R - sono un cardiologo specializzato in malattie dell’apparato cardiovascolare e mi occupo nello specifico di diagnostica strumentale con ecocardiocolodoppler.

D - in cosa consiste questa specializzazione?
R - è una branca medica specialistica che si occupa delle patologi cardiache e dei grossi vasi sanguigni.

D - in parole povere?
R - è tutto ciò che riguarda il cuore, ad esempio la diagnostica e la cura dell’ipertensione arteriosa, della cardiopatia ischemica, delle alterazioni congenite o acquisite delle valvole cardiache ed altro.

D - che cosa rischia oggi il nostro cuore?
R - molto: le malattie cardiovascolari, sono al giorno d’oggi, al primo posto, come causa di malattia e di mortalità, sebbene le terapie siano sempre più efficaci ed enormi sono i progressi fatti nel campo della diagnostica con le nuove tecnologie, che ogni giorno si evolvono.

D - perché nonostante questi progressi rimane alta l’incidenza di queste malattie?
R - perché la società moderna ha modificato i fattori di rischio, se un tempo le persone si ammalavano per malattie infettive e per carenze alimentari ed igienico ambientali, oggi il benessere ci porta un’alimentazione troppo ricca in quantità e qualità, unito ad una vita troppo sedentaria, che non ci fa consumare adeguatamente ciò che mangiamo e ad un eccessivo stress quotidiano.

D - quanto incide quest’ultimo fattore?
R - tantissimo, perché i ritmi sia lavorativi che privati, portano a modificare gli stili di vita, generando ansia e frenesia che possono contribuire, ad esempio, all’ipertensione arteriosa.

D - cosa potremmo fare per aiutare il nostro cuore nel quotidiano?
R - dobbiamo agire sui fattori di rischio, controllare l’alimentazione, che deve essere povera di grassi saturi e di sodio, evitare il fumo e praticare regolarmente una sana attività fisica, anche una semplice passeggiata aiuta, fermo restando che un controllo medico specialistico è consigliabile dopo i quaranta anni.

D - ringraziandola della disponibilità, potremo in futuro contare sulla sua collaborazione per ulteriori approfondimenti?
R
- sarò lieto di offrire il mio contributo alla vostra Associazione.

Ringraziamo il dott. Stefano Turini per la sua disponibilità e invitiamo i lettori che avessero quesiti medici da rivolgergli, di farlo attraverso il nostro indirizzo di posta segreteria@infernettoedintorni.org, le vostre domande saranno girate direttamente alla sua attenzione.