"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

venerdì 28 novembre 2008

ALTRO ALLUVIONE, ALTRI DANNI

Ecco qua due foto scattate oggi, venerdi 28 novembre 2008, durante l'eccezionale precipitazione atmoferica.

E così per il forte vento, su via Boezi all'incrocio tra via Luporini e via Latilla è caduto un albero, mentre su via Cilea al bivio con via Romani un cartellone pubblicitario è stato divelto.

Ma i danni proseguono. Ci è arrivata segnalazione che su via Stradella sarebbe caduto addirittura un pino, e altri cittadini ci segnalano eventi simili a Casalpalocco...

Alluvione che viene, danni che porta.


Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

giovedì 27 novembre 2008

Alpidia: La comunità indipendente per viaggi ed eventi

Alpidia (www.alpidia.com) è una comunità indipendente rivolta a chi ama il turismo, i viaggi, le escursioni, il folclore, l'arte, la musica e abbia piacere di condividere con gli altri le proprie informazioni, le proprie scoperte, i propri itinerari... corredati di foto e di descrizioni.

Alpidia offre spunti per scegliere e organizzare viaggi e vacanze: se detesti i viaggi organizzati, dove tutto è programmato, questo è il sito adatto a te!

Qui chiunque può guardare fotografie e leggere descrizioni e commenti di gite, escursioni o eventi nelle varie parti del mondo.

La ricerca è semplice e veloce: si utilizzano le mappe di Google.

Chi visita Alpidia per la prima volta può cliccare sul Tour Guidato e farsi spiegare in un video come usare il sito.

Prova anche tu Alpidia: è semplice e veloce!

Link: alpidia.com

Prima seduta con proposte per il consiglio delle bambine e dei bambini

Dal XIII MUNICIPIO

Roma, 26 novembre – Si è svolta questa mattina nell'aula consiliare Massimo Di Somma del XIII municipio, la prima riunione del consiglio delle bambine e dei bambini. Ventidue studenti delle classi quarte e quinte di dodici scuole del territorio, sono stati accolti, assieme ai loro insegnanti, dal presidente, dai componenti della giunta e del consiglio e dal presidente del consiglio del parlamentino lidense.


I consiglieri del XIII municipio, hanno ceduto i loro scranni ai piccoli consiglieri che hanno portato in aula proposte e denunce e hanno dimostrato quanto sono attaccati e quanto amano il loro territorio. Un territorio come, gli stessi ragazzi hanno rilevato, dove i temi più scottanti sono quelli che riguardano l'ambiente, la sicurezza e la giustizia, gli stessi temi che interessano i grandi. Con i loro occhi e con le loro parole i ragazzi hanno saputo centrare le tematiche centrali che il consiglio "dei grandi" sta affrontando giorno dopo giorno. E allora ecco le strade sporche, i parchi da curare, le scuole spesso bisognose di cure "anche per evitare tragedie come quella di Torino". E ancora, qualche suggerimento quale ad esempio "migliorare le strisce pedonali per evitare investimenti" o "sgomberare i campi nomadi" o "cancellare le scritte dai muri e creare degli spazi appositi". Un alunno ha anche chiesto maggiore attenzione per la raccolta differenziata e maggiore severità verso chi non rispetta l'ambiente, getta rifiuti in strada o addirittura nei parchi. Le risposte dei consiglieri e degli assessori adulti non si sono fatte attendere. Dopo una breve pausa, come in tutte le sedute consiliari avviene (questa volta per una merenda giusta ricompensa per i piccoli consiglieri) il presidente Giacomo Vizzani ha annunciato che nel bilancio 2009 sarà inserita una piccola somma ancora da quantificare, che i consiglieri delle bambine e dei bambini, sono chiamati a gestire "così da capire cosa vuol dire occuparsi del denaro pubblico".


Le scuole partecipanti:

via Idroscalo
193° circolo via delle Quinqueremi
Scuola primaria Garrone
102° circolo mar dei Carabi
Mozart
Traiano
Giovanni Paolo II
Le onori
Tersilla Fenoglio
Parini
168° circolo Piero della Francesca
Casalpalocco

martedì 25 novembre 2008

VIA FERRARI: ANCORA INCIDENTI

Erano le 19.15 circa di oggi 25 novembre 2008 quando all'Infernetto su via E.W. Ferrari al bivio con via F. Cilea, un'utilitaria ed uno scouter sono entrati in collisione. Ovviamente lo scouter ha avuto la peggio rovesciandosi rovinosamente a terra.

Una pattuglia della polizia municipale è arrivata prontamente sul posto per gli accertamenti del caso e per verificare le responsabilità.

Non è il primo incidente stradale e non sarà nemmeno l'ultimo finchè per le strade del quartiere si continuerà a non rispettare il codice della strada. Sono molti, infatti, che una volta seduti al volante o inforcato il motoveicolo, si trasformano in novelli Michael Schumacher o Valentino Rossi, con le conseguenze che purtroppo tutti conosciamo.

A pochi chilimetri da Roma c'è il velodromo di Vallelunga: se proprio si ha voglia di correre, facciamolo in totale sicurezza, andiamo in pista e non per le strade del nostro quartiere.

AXA: GIOIELLIERE ASSASSINATO

Tratto da "La Repubblica.it"

GIOIELLIERE UCCISO IN CASA AD ACILIA, FERITA LA COLF

Un gioielliere di Acilia, Francesco Lenzi, e' stato ucciso da almeno due banditi che hanno fatto irruzione nella sua abitazione in via Tespi 226, alle porte di Roma. I banditi, secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri di Ostia, si sono fatti aprire la porta dalla domestica del commerciante. La donna e' stata poi legata e imbavagliata. I malviventi avrebbero quindi aggredito il gioielliere, forse nel tentativo di rapinarlo. Il cadavere, infatti, presenta una profonda ecchimosi alla testa. L'allarme e' scattato quando la colf riuscita a liberarsi dalle corde: si e' affacciata al balcone e ha chiesto aiuto ad alcuni passanti che hanno avvertito il 112. La donna e' stata accompagnata al Grassi di Ostia, per alcune ferite superficiali. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri del Ris.

venerdì 21 novembre 2008

Percorso e orari dello 070.

Il percorso e gli orari dell 070 da Cristoforo Colombo a Eur Fermi sono consultabili dal sito del comitato "Il Trenino" cliccando qui per il percorso e qui per orari

giovedì 20 novembre 2008

con Paola Scacciavillani a ...

NAPOLI …il Museo Archeologico Nazionale...il Cristo velato…Napoli sotterranea e la strada dei presepi a San Gregorio Armeno

domenica 7 dicembre…

torneremo a Napoli per visitare lo straordinario Museo Archeologico Nazionale, ospitato in un monumentale palazzo seicentesco, allestito tra la fine del Settecento e gli inizi dell'Ottocento e che ospita una mostra, particolarmente interessante, dedicata ad Ercolano. Novità: in questi giorni è possibile ammirare oltre alle bellissime statue già presenti al museo anche altre che ancora nessuno ha mai visto! Nell'atrio del museo troveremo le grandi sculture in bronzo e marmo provenienti da Ercolano, frutto di rinvenimenti avvenuti a partire dal 1738 fino ai più recenti della Villa dei papiri. Tra i capolavori esposti, i bronzi originariamente posti in cima alla cavea del teatro di Ercolano, tra cui quelle del ricco liberto L. Mammius Maximu, e le statue equestri dedicate a Balbo nel Foro della città. Oggi, queste ed altre antiche scoperte vengono riproposte in una mostra articolata in 5 sezioni, dedicate ai vari aspetti della vita quotidiana e che furono all'origine dei capolavori esposti. Al primo piano frammenti di tessuti ritrovati e il calco degli scheletri rinvenuti sulla spiaggia.

L'edificio che attualmente ospita il Museo, la cui costruzione fu iniziata nel 1585, rappresenta anche una rilevante testimonianza architettonica, infatti è uno dei maggiori palazzi monumentali di Napoli. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è ritenuto uno dei più importanti al mondo sia per la qualità che per la quantità delle opere che espone, principalmente quelle di epoca greco-romana. E' uno dei primi musei costituiti in Europa e vanta il più ricco e pregevole patrimonio di opere d'arte e manufatti di interesse archeologico in Italia. Vi sono esposti oltre tremila oggetti di valore esemplare in varie sezioni tematiche e conserva centinaia di migliaia di reperti databili dall'età preistorica alla tarda antichità, sia provenienti da vari siti antichi del meridione, sia dall'acquisizione di rilevanti raccolte antiquarie, a partire dalla collezione arnese, appartenuta alla dinastia reale dei Borbone, fondatori del museo.

Dopo la pausa pranzo che ogni partecipante si organizzerà come preferisce, tenete presente che Napoli offre le più svariate soluzioni per un pranzo o uno stuzzicante spuntino, visiteremo la magnifica Cappella Sansevero che ospita uno dei maggiori capolavori della scultura mondiale, il "Cristo velato". Non ho parole per descrivervi la magnificenza di questa scultura, ma invito chi non lo conosce ancora e chi, come me, vuole nuovamente provare la indescrivibile emozione che si prova al cospetto di tale capolavoro, a venire con noi.

A poche centinaia di metri dalla Cappella Sansevero troviamo l'ingresso di Napoli sotterranea, e le persone che ancora non l'hanno visitata avranno l'opportunità di fare questa sorprendente scoperta! Per tutti gli altri una passeggiata lungo le suggestive strade napoletane che si diramano dalla famosissima via Spaccanapoli. Verso le 16 tutti insieme a spasso per la famosissima e suggestiva via di San Gregorio Armeno, meglio conosciuta come "la strada dei presepi" Alla fine di questa passeggiata…stanchi e felici di recuperare il nostro pullman saremo pronti per la partenza e per il rientro a Roma, previsto in serata.

PROGRAMMA

Ore 7.00 partenza con pullman dal Metro Drive In, piazzale Fonte degli Acili

Ore 7.15 partenza dalla fermata della Metropolitana – Eur Fermi

Arrivo a Napoli e visita al Museo Archeologico e Cappella Sansevero

Pranzo libero

Visita a Napoli sotterranea (facoltativa)

Passeggiata a San Gregorio Armeno lungo la strada dei presepi

Ore 18 circa partenza da Napoli e rientro a Roma in serata.

Costo della gita Euro 35, comprensive di pullman a/r e servizio guide

Sono esclusi dalla quota gli ingressi: al Museo Archeologico, alla Cappella Sansevero e a Napoli sotterranea poiché di costo variabile (gratuiti o scontati per alcune categorie) e quindi impossibili da quantificare preventivamente.

Per informazioni e prenotazioni anche con sms al 339 5467212 oppure via e.mail a:

infoacanto@gmail.com

mercoledì 19 novembre 2008

FotoFrammenti

Ho il piacere di segnalare la personale di un caro amico, Antonio Trimarco, intitolata "FotoFrammenti" che si terrà il giorno 29 novembre 2008 alle ore 19 presso la libreria Liber.menTe.
L'inaugurazione sarà un'occasione per trascorre un po' di tempo tra foto e libri.
Parte del ricavato della vendita delle foto andranno all'Associazione Mirando il Sur
http://www.mirandoalsur.org/


Libreria Liber.menTE
Via del Pellegrino 94
00186 Roma
tel/fax 066861279
www.libermente.it

martedì 18 novembre 2008

Subito i vigili sulla colombo fino a sera

Riceviamo e pubblichiamo.

Lunedi 17 novembre.

Tempo di percorrenza Cristoforo Colombo, dallo svincolo corsia esterna del GRA al bivio di Mezzocammino (stima ad occhio, circa 3-4 km.) 40 minuti.

Per telefono, un'amica mi ha detto che c'era una Smart mezza cappottata fra il semaforo del "presidente" e quello di via di Acilia, direzione Ostia.

Quando sono passato, il semaforo dell'incrocio della tenuta del Presidente non era presidiato e l'auto (o le auto) incidentate rimosse.

Stasera c'era un incidente, ma le altre sere non è che sia poi tanto diverso.

Ora, premesso che dopo una giornata di lavoro non fa piacere vedere sprecato il proprio tempo, e visto che la situazione tende a peggiorare, vi chiedo se è normale accettare tutto questo con rassegnazione o provare a fare qualcosa perché le autorità capiscano che è molto vicino il punto di non ritorno.

a) In attesa che vengano adottati provvedimenti (si è parlato di arterie parallele, di sottovia, di nuove metropolitane leggere) una soluzione, nell'immediato, è che il semaforo della tenuta del Presidente venga presidiato fino alle 21. Non se ne esce.

b) Come fare ? In modo molto civile, semplicemente tempestando di email, fax, telefonate coloro che dovrebbero pensarci.

Qualcuno ha proposte migliori ?

Quanto del vostro tempo siete ancora disposti a sprecare in questo modo ?

Per cortesia, fatevi sentire.

Giuseppe

Alluvione, identificata la causa primaria degli allagamenti

Roma, 17 novembre – "Giovedì 13 novembre il territorio del XIII municipio è stato colpito da un evento climatico di rara potenza che, fra l'altro, ha determinato ingenti danni nel quadrante di Casal Bernocchi e in particolare in via Scartazzini e nelle vie limitrofe". Esordisce così il presidente del XIII municipio, Giacomo Vizzani, in riferimento al nubifragio che ha investito la scorsa settimana Ostia e gli altri quartieri della zona.

"Il colpevole di turno era stato individuato nel canale del Fontanile che come negli anni '90, 2002 e 2005 e da ultimo, lo scorso 17 ottobre, era risultato essere il responsabile degli eventi. La verità non è questa - afferma il presidente Vizzani - perché il canale è l'effetto di altre cause che, finalmente, dopo 18 anni, sono state individuate. La vera causa è un'area di terreno incolto che costituisce un innaturale bacino di raccolta delle acque fluviali che vengono rilasciate dal terreno stesso in un'unica soluzione con conseguenti devastanti danni. L'Amministrazione municipale deve ringraziare, nell'ordine, il sindaco di Roma Alemanno, i dipendenti del XIII municipio, la protezione civile comunale e nazionale e le forze dell'ordine, per l'immediato intervento che ha avuto inizio sin dalle prime ore successive l'evento climatico. Una volta identificato il problema - prosegue Vizzani - si è potuto intervenire sulle cause del problema e non già, come fatto fino adesso, sugli effetti derivanti dall'accaduto. L'amministrazione municipale, la Giunta e il suo presidente, nonché i consiglieri del XIII municipio, si augurano di aver trovato la soluzione definitiva al problema, così da scongiurare in futuro quanto purtroppo accaduto anche di recente".

venerdì 14 novembre 2008

MANIFESTAZIONE SULLA COLOMBO: IL SERVIZIO DI CANALE 10 NEWS

Alla manifestazione sulla Colombo organizzata dall'Associazione SOSTRAFFICOLOMBO, avvenuta sabato scorso 8 novembre (vedi articolo SABATO 08 NOVEMBRE 2008: 800 MANIFESTANTI SULLA COLOMBO), era presente anche Canale 10 News che ha realizzato un ottimo servizio.

Per chi non lo avesse visto o per chi non ricevesse il segnale dell'emittente, riproponiamo qui il servizio tratto dal telegiornale del 10 novembre.

Clicca su "play" per vedere il servizio di Canale 10 news.

Buona visione.
Associazione Culturale Infernetto e Dintorni




PALOCCO PER KYOTO: SETTIMANA DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Clicca per ingrandire

giovedì 13 novembre 2008

L'ALLUVIONE

Cristoforo Colombo

Tratto da "Il Messaggero.it"

Sabato c’è stata una dimostrazione all’ incrocio con via Pindaro dei familiari del giovane di 22 anni morto circa 20 giorni fa in quel luogo . Io abito a Casal Palocco da 34 anni, e devo dire che l’incrocio in oggetto con le costruzioni fatte negli ultimi anni all’Infernetto e in via Ferrari è diventato molto pericoloso.

Personalmente ho denunciato il fatto a tutte le autorità la mancanza di vigili, hanno fatto un casotto nuovo che è sempre deserto. Se chi è predisposto , Vigili, GIT, polizia stradale, si degnasse di presidiare tale incrocio anche di notte, invece di mettere una autovelox nascosta al Km 15.100 si potrebbero salvare qualche vita in più, specialmente di giovani. Forse quel ragazzo morto avrà pure preso una multa.

Una domanda vorrei che faceste al comandante o a chi di dovere, dato che è difficile trovare il responsabile, sulla Cristoforo Colombo verso Roma dopo il raccordo, dove di solito si mettono con l’autovelox, c’è una serie di segnali distanti circa 100 metri l’uno dall’altro che sono dei limiti di velocità così distribuiti, 80, 60, 40, 60, 50, 40, il tutto nello spazio di circa 400 metri.

Ora chiedo a chi di dovere come si possono rispettare certe segnalazioni? Mi viene di pensare che a chi li doveva mettere fossero avanzati e li abbia messi così a caso tanto per non portarli indietro. Potete anche Voi documentarvi, come credo che sia opportuno mettere un limite diverso degli 80 km per tratti di rettilineo. Saluti

Raffaele Mariani

(10 novembre 2008)

Lotta al degrado: una idrosabbiatrice per cancellazione scritte sui muri degli edifici pubblici

Dal "XIII Municipio"


Roma, 11 novembre - La lotta alle scritte sui muri del XIII municipio ha visto impegnata questa mattina, la commissione Ambiente, i cui componenti si sono recati presso la scuola Garrone di Corso Duca di Genova, dove era all'opera, in via sperimentale, la cooperativa sociale Omnibus che ha effettuato una dimostrazione pratica, di cancellazione delle scritte murali, utilizzando una idrosabbiatrice.

Il macchinario, utilizza acqua e sabbia per la rimozione dai muri, di frasi e disegni che deturpano la città. Alla dimostrazione pratica hanno assistito il presidente del XIII municipio, Giacomo Vizzani, l'assessore all'Ambiente, Giancarlo Innocenzi, il presidente della commissione Ambiente, Cristiano Rasi e i consiglieri municipali, Colagreco, Colloca, Pannacci e Tassone.

La idrosabbiatrice ha anche una prerogativa in più, non corrode i marmi e permette anche la pulizia delle mura annerite dallo smog. "Non siamo prevenuti contro il fenomeno - ha dichiarato il presidente della commissione Ambiente, Cristiano Rasi - anzi, per la maggior parte si tratta di una forma d'arte. Il problema si pone quando vengono deturpati edifici e monumenti e quando, per ripulire, si investe denaro della collettività a scapito di altri interventi e in altri settori. Ecco perché stiamo cercando una soluzione intanto per la pulizia degli spazi della città imbrattati. Per il futuro - ha concluso Rasi - abbiamo intenzione di trovare spazi idonei per dar modo a chi ama questa forma di espressione d'arte, di trovare un giusto ambito. Allo stesso tempo, abbiamo dato un'opportunità ad una cooperativa sociale che opera nel territorio e che impiega lavoratori del territorio".

mercoledì 12 novembre 2008

Nuovo sito per il comitato pendolari "Il Trenino"

Il sito dei pendolari della Roma Lido si rinnova su http://www.iltrenino.info/ diventando un Blog e un gruppo su Facebook. Si apre inoltre ai problemi dei pendolari delle metropolitane romane e in generale alle questioni aperte sul pendolarismo. Maggiori informazioni inoltre su scioperi, detrazioni e riduzioni, storia e curiosità.
Vi aspettiamo.

VIA CILEA: FINALMENTE RIASFALTATA

Dopo le numerose richieste dei cittadini agli Enti preposti, finalmente via Cilea è stata riasfaltata.

Proprio da questo Blog, l'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, in passato, ha più volte segnalato e sollecitato la riqualificazione della strada in questione (clicca qui per leggere tutti gli articoli riguardanti via Cilea), strada di forte interesse per il quartiere, in quanto di collegamento fra le due sedi scolastiche dell'I.C. Mozart: quella di viale di Castelporziano e quella di via Cilea; nonchè strada di sostegno alla viabilità di viale di Castelporziano.

Speriamo che i lavori effetuati siano stati fatti a regola d'arte, prevedendo i marciapiedi e l'inclinazine della sede stradale verso scoli per le acque piovane, in modo da prevenire il formarsi dei soliti allagamenti di cui spesso sono vittime i pedoni che si trovano costretti a passare in mezzo alla strada, e che, con il tempo, favoriscono la formazione di nuove buche.

Ora attendiamo anche la fine dei lavori alla rotatoria che, al momento, a causa anche di una segnaletica orizzontale poco visibile e della totale assenza della segnaletica verticale, sono responsabili dei problemi di circolazione in loco, tant'è che spesso gli automobilisti fraintendono la direzione di marcia e si trovano a circolare nel senso sbagliato.

lunedì 10 novembre 2008

UNA VOLTA TANTO POSSIAMO DIRE: ECCO COME SI FA!

di Paola Scacciavillani

… a 28 giorni dall’atto vandalico… dopo 25 giorni lavorati 24 ore su 24 da operai organizzati in turni…e il miracolo è compiuto: sabato 7 novembre la scuola Alessandro Magno è stata restituita ai suoi alunni.

Non era mai successo, nella storia della Roma moderna, che un’opera che prevedeva una durata dei lavori non inferiore ai tre mesi, venisse completata “ad opera d’arte” in pochi giorni. Ringraziamenti da parte di tutti gli intervenuti, dalla preside dell’Istituto Silvana Gatti, dai rappresentanti dei genitori e dagli studenti, alla professionalità ed all’abnegazione di tutti, uno speciale ringraziamento all’ assessore ai lavori pubblici Amerigo Olive che ha seguito e spronato la ditta impegnata nei lavori a terminare in tempi brevi pur lavorando con precisione e professionalità. Il sindaco Gianni Alemanno intervenendo alla festosa cerimonia di riconsegna dell’edificio scolastico ha detto “la riapertura di questa scuola è la dimostrazione che, quando si vuole, le cose si fanno bene e in fretta” Lunedì 11 novembre la campanella della scuola tornerà a suonare e gli insegnanti spiegheranno agli alunni che il gesto criminale di qualcuno è costato a tutta la comunità del 13^ Municipio un milione di euro, soldi sottratti al “fondo di riserva” soldi sottratti all’emergenza abitativa, soldi sottratti ai bisogni delle scuole, soldi sottratti alle tantissime emergenze del nostro territorio. Troveranno gli insegnati ed i genitori le parole per far capire chiaramente ai ragazzi l’immensa gravità di quanto accaduto quella notte tra il 10 e l’11 ottobre!

Il sindaco Alemanno ha detto ai ragazzi presenti alla cerimonia e che lo hanno accolto festosamente “In questi giorni avete imparato quanto sia importante e preziosa la vostra scuola, ora tornandoci riuscirete ad apprezzarla molto di più. La scuola è la vostra casa quindi dovete amarla e rispettarla come amate e rispettate la vostra casa” e poi riferendosi ai bulli “devono stare calmi, non devono turbare la vita della scuola e della città con la violenza” Il presidente Vizzani ribadendo che il milione di euro speso per riparare i danni alla scuola “è stato rubato a tutta la collettività” ha ammonito i colpevoli del criminale atto vandalico “Chi ha causato il rogo non dorma sonni tranquilli perché le indagini proseguono e i colpevoli verranno individuati”. La dolcissima alunna Carlotta ha letto una lettera di ringraziamento rivolta al sindaco ed a tutte le persone che con volontà infaticabile hanno restituito a ragazzi ed insegnati la loro scuola. Tutta la cerimonia ha avuto un’atmosfera festosa accompagnata dai canti intonati di ragazzi e con la partecipazione della banda della polizia municipale. Vedendo la gioia, la semplicità e la serena allegria di questi ragazzi torna l’ottimismo e siamo certi che da ora in poi capiranno e troveranno le parole giuste per far capire anche agli alunni più recalcitranti quanto sia importante amare e rispettare la propria scuola proprio quanto si ama e si rispetta la propria casa.

domenica 9 novembre 2008

LA TERZA FARMACIA ALL’INFERNETTO

COMUNICATO

LA TERZA FARMACIA ALL’INFERNETTO



Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere è lieta di comunicare che, da informazioni assunte, la Regione Lazio ha inserito la costituenda 3° Farmacia all’Infernetto nella Pianta Organica delle farmacie autorizzate ed operanti nella Regione, dopo che la ASL Roma D ha fornito alla Regione Lazio sia la documentazione necessaria che la conferma del suo consenso, già espresso peraltro a suo tempo, unitamente a quello degli appositi Uffici del Comune di Roma.

Prossimamente la Regione Lazio delibererà la graduatoria delle candidature ed assegnare l’incarico per l’apertura della 3° farmacia che dovrà essere dislocata, come da Pianta Organica, nell’area compresa tra viale di Castelporziano, Canale della Lingua, Nicolini, San Candido, Salorno ecc.

Inoltre, la ASL Roma D ci ha confermato che la turnazione a due e conseguenti orari di apertura delle esistenti farmacie di via Torcegno e via Wolf Ferrari, specie nei weekend, introdotta nell’agosto 2006, è ora in vigore a titolo definitivo. Ricordiamo che quella turnazione provvisoria ci ha permesso di uscire da una situazione di emergenza non più accettabile.

Fra pochi giorni, in aggiunta, la farmacia di via Wolf Ferrari dovrebbe operare in orario continuato, senza la pausa di metà giornata, aumentando il livello di servizio disponibile ai cittadini.

Il Coordinamento Infernetto fa rilevare che le azioni iniziate a suo tempo (fine 2005/inizio 2006) in merito alla situazione delle farmacie dell’Infernetto, risolta suo tempo l’emergenza degli orari e delle turnazioni, sta trovando una sua completa e soddisfacente soluzione.

Misure concrete ottenute senza alcuna forzatura attraverso i fattivi contatti avuti e le relazioni mantenute nel tempo con i vari Organi competenti, che a loro volta si sono rivelati molto attenti ed estremamente collaborativi. Segno che le nostre richieste erano ben motivate, ben seguite e sono state ben recepite, così come dovrebbe sempre accadere.

Saranno necessari dei tempi di realizzazione per le formalità burocratiche e per tutte le questioni pratiche ancora da definire e completare.

Data la sua rilevanza in termini di servizi sanitari disponibili per la popolazione, continueremo a mantenere i contatti necessari e darne compiuta comunicazione ai cittadini dell’Infernetto, fino alla effettiva apertura della 3° farmacia e del suo inserimento in una turnazione a tre che garantisca la massima copertura territoriale e la massima copertura negli orari di apertura al pubblico (come oggi) in H24 e per 365 gg/anno.



Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere

SABATO 08 NOVEMBRE 2008: 800 MANIFESTANTI SULLA COLOMBO

Un successo annunciato dall'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni che, attraverso una capillare divulgazione sul territorio dell'evento promosso da SOSTRAFFICOLOMBO, ha contribuito al raggiungimento dell'ottimo risultato.

Tratto da "Il Tempo.it"

«Via agli interventi» Marchi e Cucunato presentano i loro piani

Enzo Bianciardi
Il traffico sulla Colombo dal mare all'Eur è sempre più caotico. Ieri, la protesta popolare. Erano oltre 800, infatti, i cittadini assiepati all'incrocio con via Pindaro a chiedere interventi urgenti per la messa in sicurezza dell'arteria e per snellire la circolazione.

I residenti sono preoccupati: nel XIII Municipio sono previsti nuovi insediamenti, che si tradurranno in un nuovo aggravio del traffico.
«Servono più strade. - spiegava ieri Piero Dosio, del Comitato «Sostrafficolombo» - La Colombo è un'arteria tracciata cinquant'anni fa. Servono interventi strutturali e l'avvio di quanto già previsto, annunciato da anni e mai tradotto in pratica. Abbiamo redatto la bozza di un progetto che potrebbe integrarsi con quanto previsto. In particolare, pensiamo ad un prolungamento delle corsie laterali, da Acilia sino a via di Mezzocamino, l'interramento, ove possibile della Colombo nel tratto compreso tra via Pindaro e Malafede».
Sul tappeto ci sono due progetti operativi: il sottopasso di via di Acilia, che deve essere realizzato dai privati per le opere di urbanizzazione; il sottopasso di via di Malafede, finanziato dal Comune di Roma con circa 12 milioni di euro.
L'assessore alla mobilità Sergio Marchi, presente alla manifestazione, ha annunciato le priorità: «Il primo punto sarà quello del potenziamento delle linee Atac del territorio e l'istituzione di un tavolo permanente per la progettualità della mobilità urbana. In secondo luogo, nel quadro della programmazione triennale dobbiamo individuare le risorse disponibili per il prolungamento delle complanari. Terzo punto, il potenziamento della Roma-Lido».
Sulla stessa lunghezza d'onda il consigliere provinciale Pdl Piero Cucunato: «Ho già avviato un programma d'interventi verso gli organi competenti per accelerare i lavori e le opere necessarie sulla Colombo - ha detto Cucunato - Inoltre ho chiesto l'istituzione di un fondo permanente per la manutenzione ordinaria e straordinaria».
«Il miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale - ha concluso Davide Bordoni, assessore alle Attività produttive e al litorale - rientra nelle priorità dell'amministrazione comunale. Per questo, avvieremo una cabina di regia per risolvere le criticità legate alla Colombo e che interessano, in modo particolare, l'incrocio tra via Pindaro e via Wolf Ferrari».

venerdì 7 novembre 2008

DRAGONA: L'INTERVISTA AI CITTADINI

Alemanno a Dragona, pena per il responsabile del tragico investimento

Fonte "Municipio XIII"

Roma, 5 novembre - "Quello di questa mattina è stato un brutto risveglio. Siamo stati colpiti da un brutto evento, non fortuito. Un evento da punire". Questo l'esordio del presidente del XIII municipio che ha preso parte alla fiaccolata di solidarietà approntata "a sostegno delle persone rimaste ferite nel drammatico investimento di questa mattina in via dei Romagnoli".

Con il presidente Vizzani, esponenti della maggioranza e dell'opposizione del parlamentino lidense e qualche centinaio di cittadini che hanno sfilato lungo via Donati per poi far ritorno sulla piazzola antistante il luogo della tragedia. Ed è qui che il corteo è stato raggiunto dal sindaco Alemanno. "Quando si è diffusa la notizia questa mattina presto, siamo rimasti sgomenti. Una cosa è certa, una volta appurato che il pirata della strada è stato condotto poco fa a Regina Coeli, adesso è tempo di garantire la certezza della pena e in proposito - ha detto ancora il sindaco Alemanno - vigileremo in questo senso. Se una persona che abita in un campo nomadi è in possesso di una Bmw ed è imbottito di droga che ha acquistato, c'è qualcosa che non funziona. Noi siamo per l'integrazione ma siamo contro la criminalità. Per questo motivo abbiamo approntato il regolamento per i campi rom e rinforzeremo la vigilanza da parte delle forze dell'ordine. Tutto questo affinché non vi siano più giornate come questa". Il presidente Vizzani ha poi sollecitato il sindaco ad intervenire per "questo quartiere lasciato da troppi anni da solo" e ha ribadito che "la fiaccolata è stata approntata non contro i nomadi ma in segno di solidarietà con le persone investite".

Teatro Nino Manfredi

Clicca per ingrandire

giovedì 6 novembre 2008

Dragona (Acilia): Auto falcia 13 persone alla fermata del bus

SKYtg24 cronaca del 05-11-2008

"Il percorso delle informazioni all'utenza" - 20 novembre 2008.

Riceviamo e pubblichiamo.

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico ha organizzato il seminario "Il percorso delle informazioni all'utenza" che prevede un percorso formativo specifico, con partecipazione polifunzionale: destinatari del progetto sono gli operatori di front office e i volontari delle associazioni.

Il corso è inserito nel Piano Formativo della nostra Azienda e si terrà il 20 novembre p.v dalle 8.00 alle 17.30 presso l'aula Raffaello in Via di Casal Bernocchi, 73.

Obiettivo dell'iniziativa è approfondire la conoscenza sulle prestazioni fornite dalla ASL, e i percorsi d'accesso ai servizi e sulla Carta dei Servizi.
Per informazioni o iscrizioni:

Bruna Bucciarelli tel. 06/52287-7736

Alessandra Vessicchio 06/52287-7033

Le richieste di iscrizione possono essere anche inoltrate via fax al n. 06/52287-7729 o tramite e-mail a vessicchio.urp@aslromad.it,

Cordiali saluti.

Alessandra Vessicchio

mercoledì 5 novembre 2008

INCROCIO VIALE CASTELPORZIANO CON VIA TORCEGNO E VIA CILEA: UN ALTRO INCIDENTE

Erano le 8.10 di questa mattina, mercoledi 5 novembre 2008, quando, per l'ennesima volta, l'incrocio di viale Castelporziano con via Torcegno e via Cilea, è stato teatro di un altro incidente stradale.

Un'utilitaria proveniente da viale di Castelporziano ha urtato un camioncino che si accingeva ad attraversare l'incrocio proveniente da via Cilea, provocando il blocco del traffico a quell'ora molto intenso per l'entrata delle scuole.

Le responsabilità della moltitudini di tamponamenti sono molteplici. In primo luogo c'è la componente "distrazione", poi c'è l'alta velocità con cui molti automobilisti soventemente percorrono le strade del quartiere. Un'altra responsabilità è conseguenziale alle precedenti, e cioè la scarsa visibilità dovuta ai pini e alle varie piante/cespugli del viale (ma se si procedesse con cautela...).

Poi c'è il problema della segnaletica e dei marciapiedi: la prima è insufficente (sono anni che i cittadini chiedono un semaforo intelligente che funzioni almeno nelle ore di punta ossia all'entrata ed all'uscita dei bambini dalle scuole limitrofe, I.C. Mozart e Cucciolo), e i secondi, i marciapiedi, non sono ancora stati ultimati nonostante le numerose segnalazioni inviate al XIII Municipio. La costruzione dei marciapiedi è molto importante perchè permetterebbe ai bambini di poter percorrere in totale sicurezza via Cilea senza dover fare lo slalom fra un'auto e l'altra mettendo in pericolo se stessi, gli automobilisti e i motociclisti.

All'Infernetto non sono sufficienti rotatorie e buche per far rallentare i veicoli.

A proposito di sicurezza e viabilità, ricordiamo a tutti di partecipare alla "Manifestazione sulla Colombo" organizzata da SOSTRAFFICOLOMBO che si svolgerà sulla via Cristoforo Colombo presso l'incrocio con via Pindaro e via E.W. Ferrari, meglio conosciuto come "l'incrocio del Drive In", il giorno sabato 8 novembre alle ore 11.00.

ZACCARIA: POTENZIARE I CONTROLLI NELL'ENTROTERRA

Clicca per ingrandire

martedì 4 novembre 2008

Zittotu di e con Grazia Scuccimarra al Teatro dei Satiri di Roma dall' 11 novembre al 7 dicembre 2008

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Ostia: In arrivo le nuove strisce pedonali

È in via di sperimentazione a Ostia, un nuovo tipo di strisce pedonali che, è auspicabile possa risolvere l'annoso problema della corrosione delle stesse.

"Stiamo studiando – afferma l'assessore ai lavori pubblici del XIII municipio, Amerigo Olive – un nuovo tipo di vernice a gocciolato, più resistente alle intemperie e al logorio fisiologico. Per il momento la fase sperimentale riguarda via Tagaste e se i risultati – conclude Olive - saranno soddisfacenti e pensiamo ad una durata di almeno quattro anni, lo stesso criterio sarà esteso a tutto il territorio del XIII municipio. Le strisce sono inoltre visibili anche nelle ore notturne e dotate di barre rumorose".

Infernetto come Tarabithia

Che l'Infernetto sia veramente la terra magica e misteriosa popolata da creature spaventose del celebre film per ragazzi, alla quale si accedeva solo attraverso un ponte magico che solo i protagonisti del film vedevano? Sembra proprio di si: i protagonisti del film (gli abitanti di Infernetto e Casalpalocco) continuano la loro sfida quotidiana lottando contro le malvagie creature (le macchine) che li minacciano se solo si avventurano a piedi o in bicicletta nei misteri della loro terra...

Riporto di seguito il testo di una mail inviata all'URP del XIII Municipio in data 24 Settembre 2008: ad oggi, a più di un mese di distanza, l'unico riscontro ricevuto è costituito da una serie di rimbalzi di competenze dal XIII Municipio, all'Assessorato per i Lavori Pubblici del Comune, al XII Dipartimento, alla VI U.O.
Sarà normale, ma a me scandalizza di più che ci vogliano mesi per capire di chi è la competenza di un'opera pubblica che non il fatto che questa opera non sia mai stata realizzata...


Roma, 24 Settembre 2008

Gentilissimi Presidente ed Assessori,
Spett.le URP XIII Municipio,

con la presente il sottoscritto chiede cortesemente un chiarimento riguardo
quanto pubblicato ne 'Il Messaggero' del 20 Settembre 2008, a proposito dell'attraversamento ciclopedonale della Cristoforo Colombo tra Axa ed Infernetto e che di seguito riporto testualmente:

«Finanziato e cantierabile»
Ma il viadotto sulla Colombo è scomparso


Ad agosto del 2006 era in fase di progettazione. Nello stesso mese dell’anno dopo l’opera era finanziata e dichiarata di «immediata cantierabilità». A febbraio di quest’anno il Campidoglio garantiva che «stanno per partire i lavori». Oggi non si sa neppure che fine abbiano fatto i 550 mila euro destinati per quella realizzazione.
Stiamo parlando del viadotto ciclopedonale progettato dal Comune di Roma per l’attraversamento dell’incrocio più pericoloso di Roma, quello tra via Pindaro e la Colombo. «Stiamo convocando un tavolo tecnico per verificare tutte le questioni aperte per la Colombo» è in grado di assicurare l’assessore municipale ai Lavori pubblici, Amerigo Olive. Però di quell’opera si sono perse le tracce. L’unico cavalcavia sulla Colombo (eccetto il Gra) sarebbe stato un arco di legno lamellare lungo circa 80 metri e alto 14, destinato al passaggio di pedoni e ciclisti.


Gradirei sapere quali sono i piani di realizzazione di questa urgentissima opera, il cui ritardo rischia di causare ulteriori incidenti drammatici e vittime tra gli abitanti del territorio che quotidianamente devono spostarsi da un lato all'altro della Colombo, e che hanno il diritto di farlo in tutta sicurezza.
Aspetto una cortese quanto dovuta risposta da questo URP nei termini previsti.

Cordialmente,
Francesco Calderini
CYCOM

Il Trenino si rinnova e va su Faceook

Da qualche giorno il comitato dei pendolari della Roma Lido è presente anche su Facebook, per trovarlo clicca qui.






Il sito del Comitato è in ristrutturazione è sarà presto on line nella nuova versione per ora visibile in anteprima cliccando qui.






Vi aspettiamo !

lunedì 3 novembre 2008

STUDENTI IN PIAZZA NEL XIII MUNICIPIO

Gli studenti e le studentesse del liceo Anco Marzio, Democrito, Enriques e Labriola annunciano che scenderanno in piazza Martedì 4 Novembre per le vie di Ostia per protestare contro la legge 133, 137 e contro il ddl Aprea.

La manifestazione partirà la mattina dalla staz.lido nord per arrivare sotto la sede del XIII Municipio e sarà una giornata di mobilitazione in difesa degli spazi pubblici e dell’istruzione pubblica.

Siamo coscienti dei danni che i tagli all’istruzione possono procurarci. Vogliamo un futuro a tempo indeterminato, consapevoli delle ripercussioni che subiremo se non verrà invertito il senso di marcia nel mondo dell’istruzione.

Vogliamo venga ristabilita l’importanza del concetto di comune rispetto alla dilagante concezione di privato come forma risolutiva delle problematiche legate alla società.

Sarà una giornata di lotta politica ma apartitica perché crediamo che questo sia l’unico modo per dare forza alle istanze degli studenti. Siamo antisessisti, antirazzisti e antifascisti perchè vogliamo essere liberi e rispettiamo tutte le diversità che fanno parte del mondo.

Non vogliamo pagare noi la crisi. Siamo un onda che spazzerà via chi vuole toglierci il diritto ad avere un futuro. Questo è il nostro tempo, useremo i denti per prenderci quello che ci spetta.

Assemblea degli studenti del XIII Municipio(Liceo Anco Marzio, Liceo Democrito, Liceo Enriques, Liceo Labriola)

domenica 2 novembre 2008

MANIFESTAZIONE sulla COLOMBO

Tutti i cittadini del XIII Municipio sono invitati a partecipare alla manifestazione organizzata dall'Associazione "SOSTRAFFICOLOMBO", che si svolgerà sulla via Cristoforo Colombo presso l'incrocio con via Pindaro e via E.W. Ferrari, meglio conosciuto come "l'incrocio del Drive In", il giorno sabato 8 novembre alle ore 11.00.

La manifestazione ha come fine la sensibilizzazione delle Autorità e degli Enti preposti circa l'isolamento dei quartieri del XIII Municipio dal resto del Comune e della Provincia di Roma.

Facciamo presente i nostri diritti. Partecipiamo numerosi.

Clicca per ingrandireClicca per ingrandire

MORTI PER UNA FESTA CHE NON CI APPARTIENE

Tratto da "Panorama.it"

Drogati e ubriachi al volante: morti nella notte di Halloween

La pioggia, la serata prefestiva, l’aumento degli spostamenti dei giovani nella notte per i party di Halloween hanno fatto impennare gli incidenti stradali: il primo bilancio è di una decina di morti. E diversi degli scontri sono stati causati da persone ubriache o drogate al volante. L’incidente più grave nell’astigiano, sull’autostrada Torino-Piacenza. Un’auto con a bordo tre giovani, di ritorno da una festa di Halloween a Torino, è sbandata andando a schiantarsi contro il basamento in cemento di un cavalcavia ed è andata subito a fuoco. Tutti morti i tre ragazzi, di 20, 21 e 26 anni: uno è stato sbalzato dal veicolo, gli altri due, intrappolati nell’abitacolo, sono rimasti carbonizzati.

Sempre nella notte, in Lombardia, due incidenti mortali sono stati provocati da automobilisti drogati o ubriachi. A Bollate (Milano), una ragazza di 24 anni è morta dopo che la sua vettura si è scontrata frontalmente contro l’auto guidata da un operaio di 29 anni che aveva fumato cannabis e ingerito Valium. Arrestato dai carabinieri per omicidio colposo e guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope, l’uomo domani verrà interrogato per la convalida. Con le nuove norme rischia dai 3 ai 10 anni di reclusione. Nel bresciano un marocchino di 31 anni, positivo sia all’etilometro che al test per la droga, ha causato la morte di un uomo di 56 anni con un sorpasso azzardato. Arrestato dalla polizia, il marocchino è stato anche denunciato per guida senza patente, dato che era già stato fermato alla guida di un’auto in stato di ebbrezza.

Una giovane di 27 anni è morta - due i feriti gravi - in un incidente nella notte all’altezza di Cereseto (Alessandria). I ragazzi viaggiavano verso Vercelli quando, forse per il fondo stradale bagnato a causa della pioggia, l’auto è sbandata, in prossimità di una curva, andando a schiantarsi contro un albero. Nell’avellinese, poi, un’auto con a bordo quattro giovani, anche in questo caso probabilmente a causa del fondo stradale reso viscido dalla pioggia, è uscita fuori strada ribaltandosi più volte e terminando la propria corsa in una scarpata. Uno dei passeggeri, un operaio di 29 anni, è morto sul colpo. Feriti lievemente gli altri tre.

Completamente diversa la dinamica di un altro incidente che è costato la vita ad un bambino di due anni a Marano (Napoli). Il bimbo è stato investito dall’auto della zia che procedeva in retromarcia senza avvedersi della presenza del piccolo. E non è mancato il pirata della strada. Un uomo di 52 anni in bicicletta è morto questa mattina dopo essere stato investito da un’auto - che poi si è allontanata ad alta velocità - sul lungomare fra Pescara e Montesilvano (Pescara). E, a proposito dei pirati, l’Osservatorio il Centauro/Asaps (Associazione sostenitori amici polizia stradale) fa i conti: nei primi dieci mesi dell’anno si sono registrati 245 episodi, con 69 morti.