"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

sabato 30 maggio 2009

LA FESTA DELL’INFERNETTO AL MACCHIONE

Ampia la partecipazione dei cittadini, tra i quali molti adolescenti, alla festa dell’Infernetto svoltasi domenica 24 maggio presso il CdQ “Il Macchione”, durante la quale è stato inaugurato il campo da bocce, il campo da pallavolo e il campetto da calcio.

Dal pomeriggio fino alla sera sono state offerte carni alla brace, vini e dolci con l’accompagnamento della musica dal vivo, canti e balli. Un bel momento di aggregazione.

Alla manifestazione sono intervenuti il Presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani, ed il Presidente della Commissione dei Lavori Pubblici, Pierfrancesco Marchesi, nonché il Consigliere Riccardo Colagreco.

Tra gli ospiti erano presenti anche alcuni componenti del Coordinamento Infernetto, del quale il CdQ “il Macchione” è tra i Soci Fondatori, fra i quali ricordiamo il Presidente Franco Gobbi, ovviamente Salvatore Floriani e Fabrizio Mandolesi che ha fornito gratuitamente il servizio di vigilanza per tutta la festa.

Fabrizio Mandolesi, titolare dell’istituto “XIII Vigilanza”, essendo nato all’Infernetto percepisce l’esigenza dei residenti di una maggiore sicurezza, pertanto si è speso sull’argomento sviluppando un progetto teso ad accrescere la sicurezza e la sensazione di sicurezza di tutti i residenti, imprenditori, commercianti, artigiani e professionisti del quartiere. Un’idea nata sulla base del progetto del Comune di Roma, “Roma Sicura”, condivisa e promossa con la totalità dei componenti del Coordinamento Infernetto. Con questo progetto si intende fornire, gratuitamente, l’Infernetto di due pattuglie del XIII Vigilanza, 24 ore su 24, allo scopo di prevenire atteggiamenti illeciti, dissuadendo anche solo con la semplice presenza.

Non è una novità, infatti, che la problematica “sicurezza” sia molto sentita nel nostro paese, dove i fatti di cronaca ogni giorno ci ricordano che spesso non si è sicuri neppure all’interno delle nostre case. Purtroppo l’Infernetto non fa eccezione e non può restare indifferente di fronte a questa realtà che si è trasformata in una vera e propria “emergenza”.

Ricordiamo che, ultimamente, il quartiere è stato più volte oggetto di furti nelle ville ed aggressioni spesso ai danni di cittadini indifesi, vittime della vastità di un territorio sviluppatosi in maniera esponenziale, dove le stesse forze dell’ordine faticano a tenerlo sotto controllo proprio per la sua peculiare estensione territoriale e demografica.

Il fatto più grave, quello che spaventa di più, è venire a conoscenza che i furti non avvengono solo quando le case sono vuote, quindi in assenza dei proprietari. Negli ultimi tempi abbiamo letto e sentito di furti avvenuti durante la notte con gli abitanti delle ville all’interno, neutralizzati con gas soporifero. Abbiamo appreso di case svaligiate e del furto dell’auto dopo aver fatto razzia nella villa. In alcuni casi hanno provato anche a rapire un minore, come accaduto di recente ad una concittadina che, per fortuna, è riuscita a mettere in fuga i malviventi a suon di botte. Tutto questo è terribile e spaventoso ed è il motivo per cui Fabrizio Mandolesi ha deciso di sviluppare il progetto “Quartiere Sicuro” (per maggiori informazioni vedi www.tredicesimovigilanza.com): per dare una mano ai cittadini vittime e/o possibili vittime, mettendo a disposizione la sua esperienza e la sua professionalità al servizio dei residenti e per aiutare, sempre grazie alla sua professionalità, le Istituzioni e le Forze dell’Ordine in un momento in cui la “sicurezza” non viene vista come un diritto, ma come una necessità.

venerdì 29 maggio 2009

L'ACQUA: UN BENE COMUNE

Riceviamo e pubblichiamo.

Sabato 30 Maggio ,dalle ore 16:00 ad Ostia“sotto la torre dell’acqua”, il Comitato Civico e per l’Ambiente XIII Municipio presentando l’iniziativa darà il via al monitoraggio dello stato di salute delle oltre 230 fontanelle presenti nel territorio al fine di evitare eventuali sprechi nell’erogazione dell’acqua e di evidenziare carenze nella loro manutenzione. Il Comitato distribuirà ai presenti delle schede dove si potranno segnalare le criticità riscontrate. Il censimento,una volta completato ,sarà reso pubblico assieme al materiale fotografico raccolto e contestualmente sarà consegnato all’azienda competente. Questa proposta va inquadrata in un contesto piu’ ampio, vuole enfatizzare che l’acqua è ormai un bene non piu’ illimitato e che l’accesso all’acqua è un diritto di tutta l’umanità mentre attualmente un miliardo e quattrocento milioni di persone ne sono esclusi. Il Comitato, sottoscrivendo la proposta di legge assegnata alla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati per la ripubblicizzazione dell’acqua, intende dare un seguito a quanto messo all’ordine del giorno il 6 marzo 2009 è approvato all’unanimità dal Consiglio del XIII Municipio sull’importanza vitale dell’acqua intesa principalmente come bene comune.

mercoledì 27 maggio 2009

con Paola Scacciavillani a ...

...TREVIGNANO Romano per una giornata da trascorrere al Centro Volo Rapaci “I Falchi di Rocca Romana”

Domenica 7 giugno 2009...

... dopo aver esercitato il diritto ad esprimere la nostra scelta relativamente al voto ... che ne dite di una bella giornata all’aria aperta, in un posto incantevole con vista sul Lago di Bracciano, all’interno del “Parco Regionale di Bracciano e Martignano” in una zona di particolare pregio paesaggistico e faunistico a pochi chilometri da Roma?
Il Centro didattico-naturalistico che proponiamo di andare a visitare promuove, attraverso un approccio dinamico ed interattivo con i visitatori, la conoscenza del mondo dei Rapaci.

Sullo sfondo del Lago di Bracciano: Gufi, Falchi ed Aquile, nati in cattività e provenienti da allevamenti autorizzati, saranno messi in volo e presentati dai loro allenatori specie per specie, mentre eseguiranno, completamente liberi, le loro evoluzioni sulle nostre teste in un ambiente sereno e rilassante. Potremo, quindi, ammirarli da vicino ad occhio nudo e riprenderli con videocamere e macchine fotografiche. Durante la visita guidata saremo accompagnati in un percorso didattico ricco di informazioni per meglio capire l’habitat, la morfologia, l’alimentazione e la riproduzione dei nostri amici Rapaci. Sarà un’esperienza molto interessante e certamente unica anche per i nostri bambini, vedere da vicino i Rapaci Europei, Africani e Americani e sensibilizzarli sull’importanza che questi ricoprono nell’equilibrio biologico della Natura

PROGRAMMA

Ore 8 - partenza in pullman dal Metro Drive In

arrivo al Centro Volo Rapaci, presentazione degli esemplari presenti nel Centro alla quale seguirà la dimostrazione di volo. Mentre ciascun rapace è in volo, verranno date tutte le informazioni inerenti le caratteristiche morfologiche e di volo, l’alimentazione e la riproduzione, ci verrà insegnato come si può riconoscerlo in natura e quale è il suo habitat . Pausa pranzo con grigliata con bistecca di bovino maremmano, salsiccia, bruschetta, insalata, acqua e vino

Passeggiata lungo i sentieri del Parco accompagnati da una guida esperta che ci illustrerà la zona, si raccomanda di attrezzarsi con idonei scarponcini. Rientro al Centro Volo Rapaci e alle 16 circa partenza per il rientro a Roma.

Euro 40

La quota comprende viaggio in pullman a/r, ingresso comprensivo di visita al Centro, dimostrazione con i Rapaci in volo e grigliata.

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI

infoacanto@gmail.com

339 5467212

oppure lasciare messaggio allo 06 50913805


venerdì 22 maggio 2009

Festa chiusura Progetto "Giovani Solidali" 2008-09

Clicca per ingrandire

IL GIORNALE DI OSTIA SU VIA SALORNO

Tratto da "il Giornale di Ostia del 21 maggio 2009"


Clicca per ingrandire

RACCOLTA DEL VERDE

COMUNICATO

Infernetto, 22 maggio 2009

Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere comunica di aver inviato, in data odierna, una lettera di sollecito al 13° Municipio ed all’Ama in relazione alle modalità di conferimento e di raccolta del verde all’Infernetto, discusse e concordate nella riunione del 18 marzo scorso presso lo stesso Municipio.

Ciò allo scopo di alleviare i crescenti disagi per i cittadini ed il ripristino, secondo precise normative e modalità, di un importante servizio che va nella direzione del rispetto e tutela dell’ambiente oltre che del recupero e valorizzazione di una preziosa risorsa.

Servizio cancellato, giova ricordarlo, principalmente a causa di una cattiva gestione dello stesso.

Il Coordinamento, inoltre, apprezza ben volentieri le nuove modalità, non pubblicizzate ma da tempo richieste, relative a più assidui e continuativi passaggi nello svuotamento da parte AMA dei cassonetti dei rifiuti e della differenziata, oltre che della maggiore pulizia intorno ai cassonetti.

Siamo ancora in una fase di monitoraggio che interessa tutto il Municipio, insieme ad altri quattro del Comune di Roma, con eventuali aggiustamenti in corso d’opera, ma i primi risultati, da consolidare, sono evidenti e benvenuti.

Infine, è stata reiterata la richiesta di ripristino del programma di spazzamento di tutte le strade del quartiere aperte al pubblico transito – terminato peraltro nel dicembre 2008 – su base regolare e programmata, a vantaggio del decoro e pulizia urbani e come parte essenziale oltre che complementare delle azioni in corso.

Continueremo a seguire da vicino l’evolversi delle varie situazioni, dandone, ove appropriato, immediata informazione.

Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere

Ostia, riparte il progetto Borghetto Pescatori

Riceviamo e pubblichiamo.

Roma, 22 maggio – Il programma di riqualificazione del Borghetto dei Pescatori (Ostia, piano di zona B43), lanciato nel 2002 senza aver poi avuto il corso previsto, andrà avanti. Grazie ad una delibera della Giunta capitolina, che conferma l'assegnazione dei diritti di superficie alla locale cooperativa edilizia, quest'ultima costruirà oltre 23.000 metri cubi di appartamenti e 1.200 di servizi.

Duplice l'obiettivo del piano: costruire nuove case intorno al nucleo originario, recuperare il quartiere storico dotandolo di servizi – di cui è oggi privo –. Già in programma la realizzazione di una scuola, il rifacimento delle strade, la sistemazione del sagrato della chiesa, il recupero del verde e degli spazi ai lati della ferrovia.

Ma la grossa novità riguarda le tecnologie di costruzione delle nuove case (80 alloggi), tutte all'insegna del risparmio energetico: niente caldaie ma pavimenti radianti, grazie al calore proveniente da sonde geotermiche a 130 metri di profondità; acqua calda da solare termico ed elettricità interamente prodotta da pannelli fotovoltaici.

Grazie alle eco-tecnologie, si calcola che ogni nuova casa del Borghetto dei Pescatori avrà un costo energetico annuale medio di 200 euro contro i 1.800 di un appartamento tradizionale. E' il primo progetto di edilizia residenziale pubblica in Italia in classe A+, ovvero con le case che producono più energia di quanta ne consumino.

"Un progetto all'avanguatdia", ha detto l'assessore al litorale Bordoni, "che integra tradizione e innovazione, con "le nuove abitazioni che, invece di consumare, producono energia".

giovedì 21 maggio 2009

con Paola Scacciavillani in Sicilia...

Mini vacanza in Sicilia a…

Erice, Selinunte, Segesta, San Vito lo Capo, Riserva naturale dello Zingaro, Merettimo e dintorni…

Dall'11 al 14 giugno 2009

... Selinunte, sito archeologico famoso nel mondo, tra i più belli e rappresentativi della civiltà classica (VII-IV sec. a. C.), il parco archeologico più grande d'Europa. San Vito lo Capo con i suoi litorali ancora incontaminati, spiagge di sabbia dorata che degradano dolcemente in un mare limpido e cristallino che si tinge di sfumature dall’azzurro chiarissimo, al verde, al blu intenso. La “Riserva Naturale dello Zingaro”, la prima riserva istituita in Sicilia, lungo la costa che va da Scopello a San Vito, punto d’incontro tra natura, storia e tradizioni popolari. Lo “Zingaro” regala al visitatore uno scenario unico dove la sua aspra bellezza si incontra con un mare dai riflessi turchesi in sorprendente contrasto con le bianche calette che sfiorano una natura dalla fauna e flora ancora miracolosamente incontaminata….lì trascorreremo un’intera giornata alla scoperta dei fondali di questo magnifico mare…

PROGRAMMA

Partenza in aereo la mattina di giovedì 11 giugno, da Roma a Trapani dove troveremo ad attenderci un pullman che ci accompagnerà durante tutto il nostro soggiorno in Sicilia…ritorno in aereo da Trapani a Roma la sera di domenica 14 giugno. Quotazione odierna biglietti Ryanair Euro 78.87

...se siete interessati a partecipare a questa “mini vacanza” contattatemi al più presto per concordare l’acquisto dei biglietti aerei.

Il costo della gita comprendente: la sistemazione in hotel per tre notti in camera a due letti, la mezza pensione, il pullman che ci trasporterà durante tutti gli spostamenti nel corso del nostro soggiorno in Sicilia e il servizio guide, è di euro 350

Sono esclusi i pranzi, i costi dei biglietti di ingresso nei siti archeologici e naturalistici, le eventuali escursioni in barca, i voli di andata a ritorno e ciò che non è qui espressamente specificato.
info e prenotazioni al 339 5467212 o via e.mail infocacanto@gmail.com

mercoledì 20 maggio 2009

VIA SALORNO – RIPRISTINO DEL DOPPIO SENSO DI MARCIA


COMUNICATO STAMPA


Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere, facendo riferimento ad alcune notizie riportate dalla stampa, si dichiara completamente d’accordo circa il ripristino, in tempi brevi da parte delle Autorità Municipali, del doppio senso di marcia nel tratto compreso tra via Torcegno e via San Candido.

Il ripristino risponde, quindi, alle aspettative ed alle reiterate segnalazioni dei moltissimi cittadini che utilizzano giornalmente quel tratto di strada per spostarsi, oppure per raggiungere sia la scuola di via Cles che la farmacia di via Torcegno, senza essere costretti ai disagi dovuti, fin dallo scorso mese di ottobre ed in conseguenza della adozione del senso unico (veramente unico per l’Infernetto), a lunghe e costose deviazioni andando anche ad intasare il già congestionato viale di Castelporziano.

In effetti, via Salorno sta assumendo, da tempo, una importanza sempre maggiore nei collegamenti viari in quadranti importanti e sempre più affollati del nostro quartiere, oltre che verso il viale di Castelporziano ed in mancanza di altre valide alternative.

Vogliamo, infine, richiamare l’attenzione delle Istituzioni circa la impellente necessità, più volte segnalata, relativa allo studio di fattibilità e conseguente adozione di un Piano di Viabilità per l’Infernetto, allo scopo di migliorare viabilità e mobilità, eliminando gli attuali elementi di pericolosità, specie agli incroci, dovuti spesso alla insufficiente segnaletica stradale.

Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere

OSTIENSE, SI SCONTRA CON CAMION: MORTO MOTOCICLISTA

Tratto da "Omniroma"

(OMNIROMA) Roma, 20 mag - Incidente mortale alle 6,40 circa di questa mattina sulla via Ostiense, all'altezza del civico 2361.A perdere la vita un motociclista scontratosi, per cause in fase di accertamento, con un camion. L'uomo è deceduto al Grassi di Ostia. Sul posto per i rilievi i vigili urbani. L'incidente, per il quale è stata chiusa l'Ostiense da via del Fosso di Dragoncello a via Castel Fusano, deviando il traffico sulla via del Mare, ha provocato notevoli disagi alla circolazione.

Ubriaco investì 11 persone Condannato ma resta libero

Tratto da "city.corriere.it"

ALLA FERMATA DEL BUS Condannato a tre anni: investì e ferì undici persone. Non andrà in carcere ma avrà soltanto l’obbligo di firma tre volte a settimana.

ROMA - Travolse 11 persone alla fermata dell’autobus. E gli fu contestato di essere sotto l’effetto di alcol e droga. Ieri è stato condannato con rito abbreviato a tre anni per lesioni colpose. Ma Bruno Radosavljevic, 26enne torinese di origine croata, non andrà in carcere: avrà solo l’obbligo di firma tre volte a settimana. “Velocità inadeguata”Secondo il capo di imputazione formulato dal pm Delia Cardia, il ragazzo lo scorso 5 novembre era alla guida di una Bmw che procedeva ad una velocità “inadeguata alle caratteristiche della strada”, lungo viale dei Romagnoli tra Roma e Ostia. Durante il tragitto “perdeva improvvisamente il controllo dell’auto investendo 11 persone e finendo la sua corsa contro un palo”. Finito in carcere per 19 giorni, passò poi ai domiciliari. La sentenza emessa martedì dal gup Giovanni De Donato ha derubricato il capo d’imputazione da lesioni gravissime volontarie a lesioni colpose. L’imputato è stato anche condannato a risarcire i danni in separata sede alle uniche due parti civili che si sono costituite. Tra queste c’è una donna che è stata in pericolo di vita e poi fu giudicata guaribile in 125 giorni.


Articoli correlati:

martedì 19 maggio 2009

LA PARTITA DEL CUORE

Clicca per ingrandire

LA LINEA METRO EUR-AEROPORTO DI FIUMICINO

La previsione di Piano Regolatore citata dall’Assessore Marchi compendia solo la deprecabile diramazione della Roma-Lido da Acilia in direzione del Nodo di Scambio con il People Mover interno allo scalo aeroportuale, con il quale sarà poi possibile raggiungere i singoli terminal.

Tale diramazione dovrebbe collegare l'Aeroporto con la Stazione Magliana (non già con il Centro dell'Eur) e dalla quale occorrerà cambiar treno per recarsi al centro del quartiere.

Malgrado la mia proposta (ben nota all'Amministrazione - inviata ormai più di cinque mesi fa) fosse imperniata sulla realizzazione di una metropolitana leggera che unisse il centro dell'Eur all'Aeroporto con una linea "ad hoc", i tecnici del Comune continuano a perseguire una soluzione grandemente deprecabile, che comporterà il degrado della Roma-Lido da Acilia in poi (altro che intensificazione dei treni; ad Ostia ne arriverà uno sì ed uno no!).

Devo dire che al Comune hanno poche idee, ma ben confuse (sono un po' stanco di parlare ad un'Amministrazione che non vuole ascoltare).

Recentemente ho avuto occasione di incontrare alcuni amici professionisti che operano nella cosiddetta "Commissione Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile" (Commissione che, in base ai ripetuti messaggi pervenutimi dall'Amministrazione, starebbe esaminando le mie proposte). Ebbene, tutti mi hanno detto di non saper nulla di quanto ho proposto.

Questo cosa vuol dire? Vuol dire che l'URP del Dipartimento VII continua a scrivermi che l'esame delle mie proposte è in corso, ma in realtà non è vero.

Per maggiori dettagli circa le mie proposte cliccare su http://infernetto.blogspot.com/search?q=fiumicino+ercolani

Ing. Paolo Ercolani

Eur-aeroporto, un nuovo metrò

Tratto da "roma.repubblica.it"

L´assessore Marchi: "Partirà dall´Eur". Check in a Termini. Il responsabile della Mobilità del Campidoglio: "Il percorso sul corridoio previsto dal Piano regolatore". L´Anas: un Gra bis di 30 chilometri tra l´A1 e lo scalo Leonardo da Vinci
di Cecilia Gentile


Una nuova metropolitana dall´Eur all´aeroporto, un trenino Fs potenziato in numero di corse e tipologia di convogli, una nuova viabilità. Tutto per dotare Fiumicino, destinato a diventare un hub internazionale, di un sistema di collegamenti integrato, che sia all´altezza delle previsioni di crescita: 44 milioni di passeggeri nel 2015, 69 nel 2021, 140 nel 2043.

«Le infrastrutture attuali sono assolutamente insufficienti - scandisce Massimo Pini, vicepresidente di Adr - Per questo è urgente la collaborazione di tutti i soggetti interessati per un sistema di trasporti all´insegna dell´intermodalità, cioè dello scambio tra mezzi di spostamento diversi». Da qui il convegno organizzato ieri da Adr a Palazzo San Macuto, per mettere le basi di un progetto a più mani: Fs, Anas, Atac, Enac, Commissione europea, Regione, comuni di Roma e di Fiumicino. Vincenzo Soprano, amministratore delegato di Trenitalia, fa sapere che l´aumento del servizio da e verso Fiumicino, che adesso consiste in 200 treni al giorno tra Leonardo Express e FR1, sarà possibile se la Regione darà il via libera alla sua proposta di contratto di servizio appena presentata. E forse la sfida tra Frecciarossa e Alitalia per i collegamenti a Milano potrebbe trasformarsi in una collaborazione intorno a pacchetti condivisi, accessibili via Internet, basati sull´intermodalità.

L´assessore comunale alla Mobilità Sergio Marchi punta sul ferro: una metropolitana leggera nel corridoio della mobilità Eur - Infernetto - Fiera di Roma - Fiumicino, previsto dal piano regolatore, su cui lavorerà l´Atac, e il potenziamento del trenino Roma-Lido, che il Comune vuole acquisire dalla Regione, «per avere, oltre alla gestione, anche la proprietà, dunque la capacità di trasformare i passaggi del trenino in quelli di una vera metropolitana», spiega Marchi, che si dice favorevole alla proposta di Alitalia, condivisa da Trenitalia, di un "gate" a Termini per bigliettazione e pre check in.

Massimo Averardi, direttore generale dell´Anas, torna alla carica con il progetto del secondo Gra, già bocciato dal Comune. E per sbloccare Fiumicino propone un tratto di nuovi 30 chilometri sul raccordo tra l´A1 e l´aeroporto. «Due miliardi di euro che richiederebbero il forte coinvolgimento di Regione e Comune», dice. Infine, Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea: «L´Europa sostiene il progetto per l´accesso all´aeroporto con un contributo del 50%».

Festa di quartiere al Macchione, Domenica 24 MAGGIO

Clicca per ingrandire
Domenica 24 maggio prossimo si svolgerà al parco Il Macchione, via A. Lotti 249, una festa di quartiere.

L’evento, che sarà preceduto nel corso della mattina dall’assemblea annuale del comitato e dell'Associazione consortile di recupero urbano, segnerà la riapertura alla cittadinanza del parco giochi e l’inaugurazione di una serie opere fondamentali per l’espletamento della funzione sociale del Macchione:
il campo da bocce e il gazebo in legno, realizzati grazie al decisivo sostegno finanziario di Giancarlo Anelli, imprenditore edile della zona.

Al “battesimo” anche le attrezzature sportive, tra cui un nuovo campo di calcetto e un campo di pallavolo.

Le nuove opere serviranno a rendere il comitato un vero e proprio polo di attrazioni per i nostri concittadini, per tutte le età!

Nel corso della festa, che inizierà intorno alle ore 17, verranno organizzati tornei di bocce, di calcetto, pallavolo e di carte, balli e canti, un’esposizione di auto d’epoca e molto altro ancora, il tutto contornato dalla presenza di rappresentanti istituzionali di Comune e Municipio in presenza dei quali si farà un breve saluto ai convenuti.

Inoltre, nel corso del tardo pomeriggio, verranno somministrati spuntini a base di carne alla brace e dolci fatti in casa.

Altre iniziative ricreative improvvisate animeranno l’evento.

Partecipate numerosi!

Comitato di Quartiere
“Il Macchione”
Via A. Lotti 249
00124 Roma – Infernetto

lunedì 18 maggio 2009

Conferenza stampa Campagna pubblica alla Provincia di Roma

Riceviamo e pubblichiamo.


La Campagna pubblica Non bruciamoci il futuro invita a partecipare alla conferenza stampa in oggetto, che si terrà giovedì 21 ore 12 presso la sala ex giunta della Provincia di Roma, su due importanti iniziative frutto del lavoro di elaborazione e ricerca degli ultimi mesi.

Verranno infatti illustrate e presentate due proposte sul nuovo ciclo dei rifiuti nel Lazio, frutto del lavoro di confronto a livello nazionale con i migliori esperti del settore:

a) il Piano regionale alternativo e sostenibile dei rifiuti Lazio;

b) la Legge regionale di iniziativa popolare che riprende il Piano stesso.

Nell'ambito del lavoro continuo di critica e di proposizione alternativa la Campagna pubblica lancia oggi la reale e sostenibile alternativa, all'attuale ciclo rifiuti basato solo su discariche ed incenerimento, puntando sul risparmio energetico e sulle tecnologie del riciclo e del recupero.

La conferenza stampa sarà tenuta dal Comitato tecnico scientifico della Campagna stessa, con rappresentanza delle vertenze rifiuti del Lazio di Malagrotta - Albano - Colleferro - Civitavecchia, per l'esame e la consegna del materiale alla stampa ed alle istituzioni regionali, provinciali e comunali interessate.

L'iniziativa verrà lanciata a seguire nella stessa giornata del 21 alle ore 17 nell'assemblea pubblica indetta dalla Carovana "Città Bene Comune", iniziativa che mette in rete tutte le vertenze per i beni pubblici di Roma e Provincia (rifiuti, acqua, casa, mobilità, energia, spazi sociali), presso la sala dell'ass. Planetarietà in via P. Falconieri 84 - Monteverde vecchio Roma - convocata espressamente come Tappa tematica "Da Rifiuti...a Risorse".

Il Portavoce Campagna pubblica


OSTIA: ANCORA FIAMME!

L'incendio è avvenuto durante l'avvenimento sportivo-culturale "L'OMBELICO DEL MONDO", avuto luogo all'interno dello stadio "P. Giannattasio", ex Stella Polare.

ROMA: INCENDIO PINETA CASTEL FUSANO, 12 DENUNCE


Tratto da "Libero-news.it"

Roma, 18 mag. - (Adnkronos) - A seguito dell'incendio verificatosi lo scorso sabato nella pineta di Castel Fusano, ad Ostia, nel tratto compreso tra il Canale dei Pescatori e via Mar Rosso, gli agenti del Commissariato Lido di Roma, dopo aver partecipato attivamente all'opera di spegnimento, hanno rilevato nell'area interessata, la presenza di alcuni insediamenti abusivi, costituiti da piccole baracche ben celate dalla vegetazione. All'interno delle baracche, gli agenti hanno identificato 12 persone, di cui nove polacchi e tre italiani.

Sono stati tutti accompagnati negli Uffici del Commissariato Lido di Roma e, dopo le formalita' di rito, sono stati denunciati in stato di liberta' per il reato di occupazione abusiva, in quanto l'area interessata, Parco Riserva Naturale dello Stato, e' di proprieta' demaniale. Nel corso della giornata di domenica, in vista del notevole afflusso di turisti sul litorale romano, gli agenti del Commissariato hanno svolto particolari servizi di controllo del territorio nel corso dei quali hanno identificato 90 persone, controllato 36 veicoli e hanno elevato due contravvenzioni per violazione del Codice della Strada.

Infine, e' stato arrestato e condotto ai domiciliari S.R. pluripregiudicato italiano di 46 anni, in esecuzione del provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, dovendo lo stesso espiare mesi 10 di reclusione.

giovedì 14 maggio 2009

L'OMBELICO DEL MONDO

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

ARRIVA L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA: I CITTADINI RINGRAZIANO

E aspettano la realizzazione.

Tratto da "Il Tempo.it"

Nelle periferie arriva la nuova illuminazione

Sì al piano straordinario di illuminazione delle periferie.

Lo ha stabilito la giunta capitolina. Con questo provvedimento sono stati sbloccati 3.246.761,55 di euro per la messa in sicurezza e l'illuminazione di alcune strade private aperte al pubblico transito nella periferia romana. «Sono state individuate 68 strade in 19 località di pubblico interesse - ha detto l'assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Ghera - nelle quali si procederà all'installazione di nuovi impianti nell'ambito del programma straordinario di illuminazione pubblica. Finalmente si sblocca un iter che vedeva quei fondi, già stanziati dalla Regione, bloccati da due anni. La delibera approvata oggi dà un segnale di continuità all'opera di riqualificazione a sostegno delle periferie romane che la giunta Alemanno ha già attivato all'inizio del mandato». Le località previste dalla delibera sono Infernetto, Monte Migliore, Casal Selce, Cinquina, Cerquette Grandi, Villaggio Prenestino, Case Rosse, Ostia Antica, Saline Di Orstia, Bagnoletto, Madonetta, Colle Tappi, Pantanelle, Palmarola, Via Brozolo, Casalotti, Castel Di Leva, Palazzo Morgana, Tragliatella, Centrone, Villaggio Prenestino, Castel Verde. Il provvedimenti mia a riqualificare le aree periferiche della Capitale contribuendo, grazie all'ulliminazione notturne, a renderle più sicure.

mercoledì 13 maggio 2009

F1 A ROMA: DOMANI IL PROGETTO. NEL FRATTEMPO FERRARI E RENAULT LASCIANO

ROMA/FORMULA 1: DOMANI ALEMANNO PRESENTA STUDIO PER GP

Tratto da "asca.it"

(ASCA) - Roma, 13 mag - Domani il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, presentera' lo ''Studio di pre-fattibilita' del Gran Premio Roma Formula 1''. Durante la conferenza stampa verranno presentati gli elementi qualificanti del progetto con interventi del senatore Andrea Augello, coordinatore del Progetto e di Maurizio Flammini. L'appuntamento e' alle ore 12 in Campidoglio, presso la Sala della Protomoteca.

res-rus/sam/rob

Renault segue la Ferrari "Anche noi lasciamo la F1"

Tratto da "La Repubblica.it"

Ora la scuderia francese, con quella di Maranello, Toyota, Red Bull e Toro Rosso, potrebbe davvero dare vita a un nuovo campionato. E le Rosse potrebbero ingaggiare Valentino Rossi
di VINCENZO BORGOMEO

Nuovo, importante (e forse decisivo) tassello, nella lotta fra grandi costruttori e la Federazione internazionale dell'automobilismo: anche la Renault lascia la F1, come ha annunciato ieri la Ferrari, a partire dal prossimo anno. Il comunicato ufficiale arriverà oggi, in giornata, e - esattamente come ha fatto la casa di Maranello - al quartier generale Renault lasciano aperta una piccola possibilità per iscrivere le auto al Mondiale 2010 di Formula. Possibilità legata al fatto che la Federazione internazionale (Fia) modifichi le regole già previste (quelle che prevedono il tetto di budget da rispettare facoltativamente in cambio di grandi aiuti tecnici).

Prima del Cavallino, si erano mosse nella stessa direzione Toyota, Red Bull e Toro Rosso. E, ora, con Renault, la pressione politica sulla Fia si fa davvero pesante: con tutti questi team fuori dal campionato infatti diventa davvero possibile creare una F1 "parallela", che riuscirebbe a riempire la griglia di partenza schierando tre macchine per team.

Secondo alcune indiscrezioni, infatti, (Fiat-Ferrari, Bmw, Mercedes, Renault, Toyota) sarebbero pronte a un mondiale alternativo al di fuori della Fia. Indovinate un po' a chi potrebbe rivolgersi la Ferrari come eventuale terzo pilota da affiancare a Massa e Raikkonen? Proprio a Valentino Rossi...

13 maggio 2009

martedì 12 maggio 2009

IL GIORNALE DI OSTIA SULLA VIABILITA' DEL XIII MUNICIPIO


Clicca per ingrandire

"RAGAZZI IN CAMPO" 2009 e "CONCERTO DI SOLIDARIETA'"

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Mondiali nuoto, indagini sugli atti della commissione Bertolaso

Tratto da "Roma.Repubblica.it"

di Marino Bisso e Corrado Zunino

Il cantiere del Salaria Sport VillageIl loquace progettista Renato Papagni ora dà la linea: silenzio stampa sui lavori dei mondiali di nuoto e a fine maggio tour dei giornalisti per i cantieri. A mostrare i risultati. Il commissario straordinario per Roma 2009, Claudio Rinaldi, appena concluso l’interrogatorio in procura — è indagato per abuso edilizio insieme ai responsabili legali del Salaria Sport Village di Settebagni — ieri ha diffuso l’ultimo cronoprogramma dell’intera opera urbanistico-sportiva.

Si doveva chiudere tutto entro il 31 marzo, ma le nuove proroghe per le tre opere pubbliche dicono: Pietralata sarà consegnata il prossimo 12 giugno, Ostia il 29, Valco San Paolo il 30. Per i 17 impianti privati (l’Aniene di Malagò è l’unico già inaugurato) si assicura il collaudo tra il 7 e il 30 giugno. Il 17 luglio inizia l’evento.

La procura ha fatto salire di un altro gradino l’inchiesta penale. Il pm Sergio Colaiocco sta verificando le decisioni della Commissione grandi eventi incardinata nella Protezione civile e presieduta da Guido Bertolaso. Vuole capire se le deroghe al Piano regolatore firmate dal commissario Rinaldi (anche contro il parere degli enti locali) sono fedeli all’indirizzo dato dalla commissione. Rinaldi rivendica di aver agito a colpi di deroghe «per l’immagine dell’Italia» trattando «allo stesso modo» tutti gli impianti. Sotto controllo, infatti, ci sono anche il Flaminio Sporting Club, la piscina del Macchione all’Infernetto e altre quattro piscine approvate contro la volontà del Comune guidato da Veltroni. Il 25 maggio Consiglio comunale straordinario.

lunedì 11 maggio 2009

Terremoto. Comunità cinese romana dona 100.000 euro

Tratto da "Roma Notizie"

Questa pomeriggio (11 Maggio 2009) i rappresentanti della comunità cinese di Roma hanno incontrato il sindaco Alemanno per consegnare nelle sue mani i 100.000€ raccolti per aiutare la ricostruzione della aree devastate dal terremoto che ha colpito l’Abruzzo.

Grande apprezzamento del sindaco che ha dichiarato che deciderà con le autorità abruzzesi come investire il denaro.

I rappresentanti della comunità cinese hanno poi fatto sapere che doneranno a Roma una statua di Confucio alta due metri. Un segno di riconoscenza verso la città che li ospita ma anche un segnale di dialogo che, come dice il sindaco, deve essere continiuo per frenare sul nascere le tensioni e prevenire disagi. Cooperazione e dialogo che saranno sempre più semplici dopo che - ha annunciato il sindaco - verrà istituita la consulta degli immigrati di Roma.

con Paola Scacciavillani...mini vacanza in Sicilia a...

...Erice, Selinunte, Segesta, San Vito lo Capo, Riserva naturale dello Zingaro, Merettimo e dintorni…
Dal 12 al 15 oppure dall'11 al 14... giugno 2009
...(secondo le preferenze dei partecipanti)
... Selinunte, sito archeologico famoso nel mondo, tra i più belli e rappresentativi della civiltà classica (VII-IV sec. a. C.), il parco archeologico più grande d'Europa. San Vito lo Capo con i suoi litorali ancora incontaminati, spiagge di sabbia dorata che degradano dolcemente in un mare limpido e cristallino che si tinge di sfumature dall’azzurro chiarissimo, al verde, al blu intenso. La “Riserva Naturale dello Zingaro”, la prima riserva istituita in Sicilia, lungo la costa che va da Scopello a San Vito, punto d’incontro tra natura, storia e tradizioni popolari. Lo “Zingaro” regala al visitatore uno scenario unico dove la sua aspra bellezza si incontra con un mare dai riflessi turchesi in sorprendente contrasto con le bianche calette che sfiorano una natura dalla fauna e flora ancora miracolosamente incontaminata….lì trascorreremo un’intera giornata alla scoperta dei fondali di questo magnifico mare…
PROGRAMMA
Partenza in aereo la mattina di venerdì 12 giungo, da Roma a Trapani dove troveremo ad attenderci un pullman che ci accompagnerà durante tutto il nostro soggiorno in Sicilia…ritorno in aereo da Trapani a Roma la sera di lunedì 15 giugno.
Al momento di andare in stampa non siamo ancora in grado di darvi con precisione l’orario dei voli, stiamo cercando di valutare l’acquisto di voli “low cost” via internet, se siete interessati a partecipare a questa “mini vacanza” contattatemi al più presto per concordare l’acquisto dei biglietti aerei.
Il costo della gita comprendente: la sistemazione in hotel per tre notti in camera a due letti, la mezza pensione, il pullman che ci trasporterà durante tutti gli spostamenti nel corso del nostro soggiorno in Sicilia e il servizio guide, è di euro 350.
Sono esclusi i pranzi, i costi dei biglietti di ingresso nei siti archeologici e naturalistici, le eventuali escursioni in barca, i voli di andata a ritorno e ciò che non è qui espressamente specificato.
info e prenotazioni al 339 5467212 o via e.mail infocacanto@gmail.com

con Paola Scacciavillani all'Oasi di Ninfa e Sermoneta

Gita all’ Oasi di Ninfa e Sermoneta
domenica 24 maggio…
l’Oasi di Ninfa aprirà i propri giardini per A.C.A.N.T.Overland, andremo ad ammirare questa splendida oasi nel pieno della fioritura primaverile. La grande varietà di fiori, i colori innumerevoli, i percorsi ben curati, le siepi, i canali di acqua limpida….una gita particolare in giardini estremamente curati dove saremo immersi in un ambiente esclusivo ed irripetibile. Torri diroccate, chiese sconsacrate, ponticelli romantici e laghetti limpidissimi saranno la scenografia suggestiva di questa gita.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo al sacco che ognuno preparerà per proprio conto e che consumeremo nell’apposita area pic nic, andremo visitare il paese medioevale di Sermoneta e il suo bellissimo castello.
Il programma prevede la partenza alle ore 9 dal Metro Drive In e alle ore 9.15 da Eur fermi (angolo Cristoforo Colombo) e il rientro in serata.
Pic nic al sacco
Il costo della gita: euro 30 è comprensivo di viaggio a/r con pullman e gli ingressi all’Oasi di Ninfa. Sono esclusi gli ingressi al castello di Sermoneta.
info e prenotazioni al 339 5467212 o via e.mail infocacanto@gmail.com

Discoteche a Ostia, notte infernale

Tratto da "Il Messaggero.it"

di Giulio Mancini
OSTIA (11 maggio) - Lungomare invaso dalle auto sino a notte fonda, decibel a spasso tra le case, centralini delle forze dell’ordine subissati di chiamate di protesta: a Ostia, esordio tra le contestazioni per la stagione del popolo che balla.

In quattro spiagge si sono riaccesi gli amplificatori e tanto è bastato per richiamare migliaia di giovani sul lungomare di Ostia. L’amministrazione locale ha appena approvato il provvedimento che consente l’apertura delle danze sino alle quattro e mezza del mattino per tre giorni alla settimana. E, nel primo fine settimana utile, è stato subito inferno.

A dare energia alle luci stroboscopiche ed agli altoparlanti sono stati due locali di lungomare Lutazio Catulo e due di lungomare Paolo Toscanelli, zone che si trovano nel centro abitato, a poche decine di metri dai palazzi nei quali vivono centinaia di famiglie. L’avvio della stagione ha richiamato frotte di giovanissimi in auto e su rumorosissime moto, fatto di per sè già traumatico per il fracasso di clacson e marmitte che impedisce il riposo.

La musica ad alto volume ha invaso le case sino a tarda notte e numerose sono state le chiamate indirizzate al 113 ed alla sala operativa dei carabinieri. Nessuna risposta, invece, hanno ricevuto coloro che si sono rivolti alla caserma della polizia municipale di Ostia: il servizio notturno dei vigili urbani al gruppo Roma 13, infatti, non è ancora partito.

«Lontana da noi l’intenzione di fare ostruzionismo a tutti i costi e di non voler comprendere il valore turistico-economico del mondo della notte sbotta Giuseppe Di Lorenzo, portavoce dell’associazione dei comitati di quartiere Acol ma adesso si è veramente superato il limite. Da tre mesi aspettiamo un confronto con l’amministrazione locale per collaborare in tutte le forme che possano rendere compatibile il diritto all’impresa con quello altrettanto sacrosanto al riposo dei residenti. Invece, sulla questione delle discoteche il Municipio XIII ha scelto di confrontarsi solo con i gestori dei locali. Riteniamo questo aspetto a dir poco scandaloso. A questo punto il presidente del municipio ed i suoi assessori si assumeranno le responsabilità di ciò che potrà accadere».

«Sì, qualcuno dei nostri colleghi può aver esagerato con il livello della musica riconosce Fabrizio Martiradonna dell’associazione ”Notte e vita” dei gestori di discoteche ma in occasione della serata inaugurale può succedere di farsi prendere la mano. Nella riunione del comitato che avremo domani (oggi n.d.r.) richiamerò al rispetto delle regole tutti gli associati. Posso prendere l’impegno che in futuro aggiusteremo il tiro anche riducendo i toni a partire dalle tre di notte, quando ormai la serata volge al termine».

Alla luce della prima esperienza notturna stagionale, in ogni caso, gli abitanti del fronte mare preannunciano una serie di denunce affinchè la Procura della Repubblica chiarisca se è possibile considerare compatibile la presenza di discoteche all’aperto autorizzate a sparare decibel con le abitazioni che si trovano a poche decine di metri.
Giovedì scorso nell’approvare la deroga d’apertura sino alle quattro e mezza per tre volte alla settimana, il presidente del Municipio XIII, Giacomo Vizzani, ha promesso l’arrivo di un fonometro per monitorare l’inquinamento acustico e l’audizione dei comitati di quartiere. Impegni che non sono stati ancora mantenuti. «I rappresentanti dei cittadini verranno ricevuti dalla commissione municipale Attività produttive» scandisce il mini-sindaco, ribadendo l’intenzione di stipulare una convenzione con l’Arpa-Lazio per la fornitura di un’equipe tecnica stabilmente impiegata per Ostia. Condizione che lo scorso anno non si realizzò per problemi di bilancio.

«Ne parleremo al comitato provinciale per la Sicurezza e l’Ordine pubblico previsto nei prossimi giorni» anticipa l’assessore alla Polizia municipale, Amerigo Olive. In realtà il vertice convocato dal Prefetto di Roma con il sindaco e i massimi esponenti delle forze dell’ordine sul caso Ostia fissa solo due ordini del giorno: la ripresa dello sgombero del parco di Castelfusano dalle baracche e l’emergenza abitativa del Lido. Il diritto al riposo, insomma, può attendere.

Venerdì 15 QUALE CRESCITA?

L’Associazione Culturale di Ostia-XIII Municipio “Camminando”

I N V I T A

tutti i cittadini a partecipare ad una conferenza-dibattito su uno dei temi centrali dell’Economia di oggi:


Quale sviluppo?

Crescita o decrescita?



Ne parleremo con il



Alberto Castagnola

Economista

della “Città dell’Altra Economia”

Autore tra l’altro di: “Cancellare il debito”, Ed. EMI







Venerdì 15 Maggio, ore 18





Biblioteca Elsa Morante - Via A. Cozza, 7 OSTIA



Con il patrocinio: dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma e

della Biblioteca Elsa Morante di Ostia

Germania. Da Hassnatur e Planet Green un concorso online per la realizzazione di t-shirt bio



Hassnatur il leader tedesco nella produzione di abiti biologici, ha stretto un accordo con Placet Green, una piattaforma multimediale, lanciando un concorso online per la realizzazione di t-shirt bio.
Ogni utente che si registra sul sito di Hassnatur potrà creare la propria t-shirt ecologica, le migliori delle quali verranno prodotte in un edizione limitata.
L’obiettivo di questa iniziativa è di sensibilizzare i cittadini ai danni provocati dall’industria tessile tradizionale. Secondo Wolf Leudge, amministratore delegato di Hassnatur, anche una sola persona che sceglie di acquistare abiti biologici contribuisce a salvare il pianeta.
Il 50 % dei proventi della vendita di t-shirt bio verrà devoluto alla Greamen Foundation (del premio Nobel per la Pace Muhammad Yamus) che grazie alla microfinanza, alla tecnologia e all’innovazione, cerca di risollevare le sorti dei paesi poveri. La tedesca Hassnature, nata nel 1976, è stata lanciata sul mercato statunitense nel settembre del 2008 ed è stata premiata con il Pubblic Eye Award 2008per il suo impegno nel sociale e nella tutela delle fasce più deboli della popolazione. (Organic Market / Sys-Con)

La Commissione Europea lancia il concorso per disegnare il nuovo Logo per il Biologico



Il cibo biologico incontra il design giovane: la Direzione generale per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale della Commissione Europea invita tutti gli studenti di arte e design dei 27 paesi membri a partecipare al concorso per il Logo europeo del biologico. Il progetto vincente diventerà il logo ufficiale per i prodotti biologici di tutta l'Unione Europea a partire dal luglio 2010.
In occasione del lancio del concorso, Mariann Fischer Boel, Commissario europeo per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, ha detto: “Il nuovo logo biologico porterà identità al settore del biologico nell'Ue”.
Tutti i cittadini europei, iscritti ad un istituto superiore d'arte o di design dell'Unione Europea, sono invitati a partecipare a questa competizione inte rnazionale. Saranno selezionati tre vincitori, e al titolare del primo premio verrà consegnato un assegno da 6mila euro. Il secondo e il terzo arrivato riceveranno rispettivamente 3.500 e 2.500 euro. Le iscrizioni possono essere registrate sul sito del concorso fino al 25 giugno 2009. l'indirizzo del sito è il seguente: www.ec.europa.eu/organic-logo Allo scadere delle iscrizioni, la giuria selezionerà le proposte migliori che poi saranno pubblicate sul sito del concorso come candidate ufficiali per il nuovo logo.
Tutti i cittadini europei saranno invitati a dare un aiuto nella scelta, votando online il loro logo preferito. Nell'estate del 2010, il vincitore e altri due migliori classificati saranno invitati alla cerimonia di premiazione a Bruxelles, alla presenza del Commissario europeo per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale. Con l'obbiettivo di disegnare un logo del bio europeo che sia bello e creativo, l'Europa da la possibilità ai giovani talenti di creare un disegno che potrà essere stampato sulle confezioni di milioni di prodotti.
Il nuovo logo sarà infatti obbligatorio per tutti prodotti biologici preconfezionati che hanno origine nei 27 stati membri e rispetterà gli standard appositi per l'etichettatura. In più, tutti i prodotti bio non preconfezionati che hanno origine in Ue, o che sono importati da paesi terzi possono usare il logo Ue su basi volontarie. (Aiab)

Da “risorse umane”a PERSONE

Martedì 12 maggio 2009, dalle ore 17,30 alle 20,00 presso UNAR via Ulisse Aldrovandi n. 16, Roma - primo piano (q. Parioli - linea tram 30) si svolge l’incontro:

idee, testimonianze aziendali e proposte operative per trasformare la cultura del lavoro in Italia

Negli ultimi decenni, nel mondo del lavoro, le persone hanno subito una specie di metamorfosi kafkiana diventando “Risorse umane” contraddistinte dalla sigla “HR”, pronunciata talvolta con accento americano che ricorda i titoli delle fiction mediche e criminali.
Naturalmente, non è una questione soltanto di parole. All’espressione “risorse umane” corrisponde infatti un progressivo degrado del concetto di persona nelle più diverse sfere sociali, dal lavoro alla politica, dall’istruzione alla salute, dall’ambiente all’economia, in Italia come nel resto del mondo.
Quello che propongono gli Autori del Libro “Da risorse umane a persone” edito da Franco Angeli, Milano, 2009, è proprio il recupero della centralità delle Persone nelle organizzazioni e negli altri sistemi sociali.

L’incontro consisterà in una sessione animata dagli Autori con la partecipazione del pubblico e l’ausilio di supporti multi-mediali.

Programma:

Introduzione: Maria Grazia De Angelis – Presidente AISL_O

Interventi: Stefano Greco - Psicologo, consulente di direzione, formatore e conferenziere
Aurelio De Laurentiis - Consulente di organizzazione, Presidente ATDAL Over 40

Dibattito

Conclusioni: Titti Fortunato – Presidente AIDP Lazio

Si prega di dare conferma dell’adesione a: info@aislonline.org entro il giorno 11/5/2009

Per ulteriori informazioni sul libro cliccare sul seguente collegamento:

domenica 10 maggio 2009

Possibile ritorno al Medioevo nel 2012

Tratto da "LaSpecula.com"

Written by Alessio Stilo
Monday, 04 May 2009

Tra circa tre anni, nel 2012, la Terra dovrebbe essere travolta da una tempesta solare senza precedenti, in grado di danneggiare irrimediabilmente ogni sistema elettrico ed elettromagnetico e di riportare così il mondo all’età del Medioevo.

A sostenerlo è il settimanale britannico New Scientist, il quale riporta un rapporto finanziato dalla Nasa e pubblicato dalla National Academy of Sciences (Nas) americana a gennaio. La società umana, sempre più globalizzata e dipendente dall’elettricità e connessi derivati – tecnologia su tutti – verrebbe rispedita indietro centinaia di anni.


Secondo gli scienziati propugnatori di tale teoria, il 2012 sarebbe un anno di intensa attività del Sole: ciò comporterebbe violente esplosioni della corona solare e la Terra potrebbe essere investita da un’ondata particolarmente violenta di vento solare. Quest’ultimo, a contatto con la magnetosfera terrestre, potrebbe provocare una tempesta geomagnetica tale da far saltare tutte le linee elettriche.


Ne risentirebbero palesemente cellulari e internet, così come la radio, e vi sarebbero problemi di approvvigionamento elettrico e di acqua. In assenza di elettricità non funzionerebbero né le pompe di benzina né le centrali nucleari e a carbone, cosicchè l’intero pianeta potrebbe ritrovarsi senza energia. Gli esperti hanno calcolato che per far ripartire il sistema sarebbero necessari almeno una ventina d’anni.


Paul Kintner, fisico della Cornell University di Ithaca (New York), sostiene che una tempesta solare farebbe danni almeno dieci volte superiori ad una tragedia meteorologica come quella dell’uragano Katrina.


“Ci stiamo avvicinando sempre più ad un possibile disastro” , rammenta Daniel Baker, esperto di meteorologia spaziale dell'università del Colorado e presidente della commissione della Nas che ha redatto il rapporto.


Durante l’ultima tempesta solare particolarmente violenta, la “perturbazione di Carrington” datata 1859, una ciclopica aurora boreale investì il nostro pianeta fino ai Tropici; ne conseguirono alcuni danni alle linee del telegrafo, nulla di particolarmente grave, non essendo ancora il mondo così dipendente dalla tecnologia e industrializzato alla pari di oggi.


La premonizione degli scienziati si aggiunge alle numerose profezie antiche legate al 2012, anno che vanta oscuri appellativi quali “l’epoca dei cataclismi”, “la fine del mondo”, oppure semplicemente “l’anno del cambiamento materiale e spirituale” e “la fine di un’era” ipotizzata dai Maya.


Stando al computo del tempo del calendario Maya, il 21 dicembre 2012 si verificherebbe la fine di un’era e l’inizio del ciclo dell’Acquario, in base alla “precessione degli equinozi”. In codesta data, infatti, terminerebbe il periodo di 12960 anni indicato dall’evoluto popolo centroamericano.


Da un punto di vista astrologico-scientifico, tale teoria sarebbe suffragata dalla previsione secondo cui il 21 dicembre 2012 la rotazione della Terra sul proprio asse subirebbe una fermata di 72 ore per poi riprendere a ruotare in senso inverso, con la conseguente inversione dei poli magnetici.


Il nostro pianeta avrebbe iniziato la fase del rallentamento già negli anni ’60 del Novecento. La lenta “frenata”, inizialmente di portata infinitesimale, avrebbe adesso un andamento esponenziale e non lineare, e questo giustificherebbe l’ignoranza di quasi tutta l’umanità in proposito.


Si può facilmente dedurre che il tutto si esperirebbe con eventi di carattere meteorologico e sismico, per via dell’anomalo riscaldamento e raffreddamento della crosta terrestre, dovuto ai giorni e alle notti più lunghe; il clima dovrebbe subire un temporaneo stravolgimento a causa del quale potremmo avere pioggia e venti di grande entità – cosa che in piccola parte si sta già verificando. L’assestamento della crosta terrestre, originato dalla repentina frenata della rotazione, darebbe luogo a eventi tellurici di notevoli proporzioni.


La suddetta teoria sul 2012 trova misteriosamente riscontro in tutte le civiltà antiche, dai Maya agli Aztechi, dagli Egizi alle culture indoeuropee, popoli inspiegabilmente progrediti che ci hanno lasciato in eredità oscuri moniti inintelligibili e profezie spesso divenute reali.


Alessio Stilo

pubblicato il 3 Maggio 2009)

venerdì 8 maggio 2009

Musica, Roma dedica un parco a Mia Martini

Tratto da "Fondazione Italiani"

Percorsi nella Musica

7 maggio 2009 – Il comune di Roma ha deciso di dedicare un parco, nel quartiere Caltagirone sulla Cristoforo Colombo, a Mia Martini, la cantautrice morta il 12 maggio del 1995. Il prossimo 12 maggio, a 14 anni esatti dalla scomparsa di una delle voci più belle della musica italiana, verrà infatti scoperta la targa toponomastica alla presenza del sindaco, Gianni Alemanno, dell'assessore alla Cultura Umberto Croppi e del presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani. "Ci è sembrato un atto doveroso – ha dichiarato Vizzani - considerate anche le numerose richieste che i cittadini ci hanno fatto pervenire per un parco a suo nome. È stata un'artista eccezionale, ascoltavo le sue canzoni, ma molto sfortunata perché imprigionata nella rete dei pregiudizi di molti suoi colleghi. Per questo si ritirò dalle scene verso la metà degli anni Ottanta, tornando alla ribalta negli anni Novanta, con ancora più successo". Tra le sue canzoni più note ‘Minuetto’, ‘Piccolo uomo’, ‘La nevicata del '56’, ‘Almeno tu nell'universo’,che anni dopo ha conosciuto nuovo successo con la versione riadattata da Elisa. Lo si apprende dall’Ansa.

giovedì 7 maggio 2009

IL POLO NATATORIO DI OSTIA E DELL'INFERNETTO

Tratto da "repubblica.it"

Inchiesta sui Mondiali di nuoto. Indagato il super commissario
di Marino Bisso e Corrado Zunino

Rischia di finire sotto sequestro l´impianto sportivo di Settebagni, sulla Salaria, che dovrebbe ospitare gli allenamenti e anche gli alloggi degli atleti della nazionale cinese, in arrivo nella capitale a luglio per i mondiali di nuoto. Nel mirino della procura sono finiti i responsabili legali del Salaria Sport Village, struttura esistente dal 2004 ma in forte espansione grazie a un progetto che prevede 161 mila metri cubi di nuovo cemento, e le autorizzazioni firmate dal commissario straordinario per Roma 2009, Claudio Rinaldi. Il reato ipotizzato è concorso in abuso edilizio.

Gli inquirenti vogliono verificare se le deroghe al piano regolatore, che hanno permesso la ristrutturazione del centro sportivo, siano state concesse nei limiti stabiliti dal governo e in accordo con gli enti locali, innanzitutto gli assessorati all´Urbanistica e ai Lavori pubblici del Comune di Roma. Le verifiche riguardano la realizzazioni di due piscine, da 25 e 50 metri, più una terza di riscaldamento. Poi palestre, uffici, una foresteria con 41 camere, sale da 380 metri quadri, più ristorante e club house allargati.

La struttura dovrà ospitare, appunto, le squadre della nazionale cinese e qualora venissero accertate irregolarità e abusi edilizi rischiano di finire sotto sequestro.

Il blocco del cantiere, però, è un´ipotesi che la procura sta valutando con prudenza, visto che nel caos lavori di Roma 2009 l´impianto della Salaria è uno dei pochi in dirittura d´arrivo per i mondiali del prossimo 17 luglio.

La costruzione del Salaria Sport Village, in area agricola e in una zona a rischio esondazione (del Tevere), è stata possibile grazie ai poteri straordinari conferiti al commissario ai mondiali di nuoto, prima l´ingegner Angelo Balducci e quindi il successore Claudio Rinaldi. Il primo ha un figlio nella società che ha avviato i nuovi lavori al Salaria Sport Village. Il secondo presto sarà ascoltato dai magistrati. L´inchiesta è coordinata dal procuratore Giovanni Ferrara e dall´aggiunto Achille Toro. E nei giorni scorsi il pm Sergio Colaiocco ha inviato un "ordine di esibizione" agli uffici del commissario straordinario, al comitato organizzatore e alla federazione nuoto, ordine finalizzato all´acquisizione di delibere, ordinanze, documenti rispetto all´organizzazione dei prossimi mondiali di nuoto. Gli uomini della polizia giudiziaria della procura hanno impiegato due giorni per fotocopiare il materiale ritenuto interessante.

Le indagini della procura riguardano, poi, altri impianti sportivi pubblici e privati che sarebbero stati beneficiati dai pareri favorevoli rilasciati dal super commissario Rinaldi. L´attenzione dei pm si sta concentrando sulle pratiche relative al nuovo impianto pubblico sul lungomare di Ostia e a quello privato del Macchione, in zona Infernetto. Per quanto riguarda il polo natatorio federale di Ostia, gli accertamenti riguardano non solo l´iter per l´edificazione delle tre nuove piscine e delle 80 stanze uso foresteria - cantiere in corso - , ma anche progetti residenziali più ampi a ridosso del mare distinti dalle piscine, ma possibili grazie al nuovo assetto urbanistico creato dai mondiali di nuoto.

Teatro Nino Manfredi: "L'appartamento è occupato"

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

mercoledì 6 maggio 2009

“UN PASSAPORTO PER IL MARE 2009”: LO SPETTACOLO DEL MARE E LA PREMIAZIONE DEGLI STUDENTI DELLE SCUOLE MEDIE VENERDI’ AL TEATRO TRAIANO

06/05/09 - La costa del Lazio e il suo mare sono una risorsa inestimabile per il territorio e per i suoi abitanti. La ricchezza e la varietà dell’ambiente sono uniche nel loro genere e ognuno di noi ha il dovere di rispettarle e valorizzarle. MAR, l’Associazione per le Attività e le Ricerche Marine, si impegna proprio per diffondere la cultura del mare e delle biodiversità tra i giovani, in modo da diffonderne la conoscenza e creare così un volano di opportunità, anche occupazionali, sui territori dove il mare può diventare la principale risorsa.
Sono i giovani a rappresentare infatti il target principale della campagna di comunicazione istituzionale di MAR e Pelagos e a loro sono riservate una serie di iniziative con l’obiettivo di coinvolgerli direttamente sia presso gli istituti scolastici sia in occasione dei grandi momenti di aggregazione offerti dalla campagna.

I percorsi consolidati “BIG BLU Project – Un Passaporto per il mare e “World Ocean Day” sono iniziative realizzate con il patrocinio della Commissione Europea, e la collaborazione con prestigiosi partner nazionali ed internazionali, mirate appunto alla salvaguardia delle risorse marine ed alla valorizzazione del “sea heritage”.

Venerdì 8 maggio si conclude dunque uno dei concorsi di MAR e Pelagos che ha visto una grandissima partecipazione delle scuole del territorio costiero: “Un Passaporto per il mare”, patrocinato dalla Regione Lazio. Alla selezione hanno partecipato gli studenti delle scuole di Roma (XIII municipio), Civitavecchia, Santa Marinella, Santa Severa, Ladispoli, Aprilia, Fiumicino, Anzio, Nettuno, Pomezia e Gaeta.

L’iniziativa sarà l’occasione per presentare anticipatamente il World Ocean Day, la Giornata mondiale degli Oceani, per sensibilizzare i giovani al rispetto per la fonte principale della vita.

“Il mare… la nostra vita, i giovani… il nostro futuro, il Passaporto per il Mare…la nostra conoscenza”, così MAR descrive il senso della manifestazione.

L’evento che prevede attività di spettacolo, divulgazione ed intrattenimento, accompagneranno il pubblico in un viaggio a 360° esplorando ambiente, fumetti, animazioni, documentari e mestieri legati al mare, si terrà venerdì 8 maggio al Teatro Traiano di Fiumicino (via del Serbatoio, 24) a partire dalle ore 9:30 e si concluderà con la premiazione dei ragazzi e delle opere selezionate nell’ambito del concorso Big Blu Project.

Programma definitivo della manifestazione:

- “Lo spettacolo della biodiversità marina”
Documentario introdotto dal Dott. Alfonso Perri, MAR
- “I mestieri del mare: le ricerche oceanografiche”
Documentario introdotto e commentato dal Prof. Cesare Corselli, Presidente CoNISMa
- “Quiz del mare”
Giochi per gli studenti, a cura della Dott.ssa Alessandra Nasti, CIRSPE
- Raitre Trebisonda presenta “I racconti dei giardini di corallo”
Documentario realizzato da Enzo Incontro
- Onepiece Animated music video
A cura di Satyrnet
- “Un mare di fumetti”
trailer a cura di Arcadia Tv presenta il Dott. Max Giovagnoli, Romanimata Srl
- “Un passaporto per il mare e per il patrimonio marittimo del Lazio”
Premiazione concorso Arti grafiche e fotografia “Big Blu Project”



Roma, 06/05/2009


Organizzazione MAR
(Associazione per le Attività e le Ricerche Marine)
via Padre Perilli, 46 – Roma
Tel/fax: 06.52.11.794
e-mail: ufficiostampamar@gmail.com
www.pelagos.tv

Clicca per ingrandire

Mondiali di nuoto: Ecco l'impianto di ostia

Tratto da "Il Tempo.it"

Strutture quasi pronte

Ecco i nuovi impianti dei Mondiali di nuoto

Ostia e Pietralata: strutture consegnate entro la fine del mese. Sul Lido piscine pronte all'uso. Valco San Paolo nodo ancora da sciogliere.


Una corsa contro il tempo lunga sei mesi. Tre turni di lavoro notturno ordinati dal commissario straordinario Claudio Rinaldi per superare intoppi burocratici, lungaggini amministrative, proteste e per consegnare le strutture per i Mondiali di nuoto in tempo per la kermesse iridata in programma nella Capitale dal 18 luglio al 2 agosto. A poco più di due mesi dall'avvio delle competizioni la scommessa è molto vicina all'essere vinta. Gli impianti di Ostia, Pietralata e Valco San Paolo saranno pronti per ospitare i Mondiali. I lavori sono quasi finiti, almeno per quanto riguarda il centro federale sul Lido e la struttura di Pietralata.

OSTIA
Pronta per il 30 giugno Una vasca da 50 metri, una da 33 metri, una piscina per il riscaldamento, una foresteria da 84 camere doppie (di cui 4 matrimoniali e 8 per diversamente abili) tutte con bagni, ottomila metri quadrati di parcheggi su due livelli, una cucina da 100 pasti l'ora, un'aula magna da 200 posti, una sala convegni, bar, ristorante, zona relax e area ricevimenti con un'ampia vetrata sul lungomare. È questo il progetto di via della Quinqueremi, davanti al lungo mare di Ostia. Una struttura completamente autonoma dal punto di vista energetico grazie a un accordo siglato con Acea che prevede 150 kw garantiti dal fotovoltaico, 100 kw per l'acqua calda grazie ai pannelli solari, altri 150 kw grazie a due gruppi di cogenerazione. Il budget previsto per il completamento dei lavori è 20 milioni di euro. La piscina da 50 metri è praticamente fatta e sarà pronta per il 10 maggio. Le altre due vasche coperte e il parcheggio verranno invece consegnate il 30 maggio. La foresteria che accoglierà gli atleti sarà invece pronta per il 30 giugno, in linea con i tempi previsti dal progetto.

A Ostia si alleneranno e verranno alloggiati gli atleti che saranno protagonisti delle gare in mare, che si svolgeranno sul Lido di Roma. Dopo i Mondiali, il Polo natatorio diventerà un centro federale gestito dalla Federnuoto. «Ma - precisa il delegato Fin per i Mondiali nonché progettista e coordinatore dei lavori di Ostia, Pietralata e Valco San Paolo Renato Papagni - la struttura sarà anche aperta alla cittadinanza, come prevede un'apposita delibera comunale». Una gestazione lunghissima, quella del Polo natatorio di Ostia. I lavori sarebbero dovuti cominciare molto prima, ma il cambio di area e alcune lungaggini amministrative hanno fatto aprire i cantieri con netto ritardo.

«Abbiamo cominciato a lavorare solo a novembre - spiega Papagni - Il cambio d'area effettuato dalla Regione d'accordo con la passata amministrazione comunale ci ha costretti a rivedere tutto il progetto, a ripartire da zero. Abbiamo perso otto mesi. I lavori sono iniziati a novembre. Una vera corsa contro il tempo. Gli operai hanno lavorato di domenica, il primo maggio, persino dopo il tramonto, in quanto il commissario Rinaldi ha ordinato tre turni di lavoro notturno». Per non parlare poi delle proteste, che Papagni rispedisce al mittente: «Per quest'area davanti al lungomare il Prg prevedeva impianti sportivi e una zona ricettiva e ricreativa per i giovani. Mi pare che il progetto vada proprio in questa direzione. Senza contare - aggiunge - che i Mondiali saranno per Ostia un'occasione unica: comunicare al mondo che nell'ambito del territorio di Roma, a pochi chilometri dal centro, esiste una realtà a forte vocazione turistica, che unisce mare, riserve naturali e bellezze archeologiche». L'impianto verrà inaugurato il 14 luglio, con una serata organizzata in collaborazione col Campidoglio e AltaRoma.

PIETRALATA
Lavori ultimati Discorso leggermente diverso per Pietralata, dove i lavori sono in una fase più avanzata. Entro fine mese l'intera struttura (una piscina scoperta da 50 metri e due vasche coperte - una da 33 e una per il riscaldamento - per un budget di circa 12 milioni di euro) verrà consegnata il 30 maggio. «Siamo più avanti rispetto al Polo natatorio - spiega il responsabile tecnico Di Bari - Dobbiamo solo montare le finiture esterne. Siamo in vantaggio rispetto a Ostia perché il progetto di Pietralata non prevede la foresteria».

VALCO S. PAOLO
Nodo da sciogliere Consegnare la struttura in tempo è un'impresa. Gli operai lavorano a ritmi serrati. Il motivo del ritardo? «Il servizio giardini del Comune non ha consegnato la struttura tenendola bloccata per circa quattro mesi. Il commissario voleva sgomberarla con l'esercito. In ogni caso i lavori vanno avanti», risponde Papagni. L'obiettivo è ultimarla per il 30 giugno.

lunedì 4 maggio 2009

STAZIONE DI ACILIA SUD: I CITTADINI SONO ANCORA IN ATTESA

Che il XIII Municipio abbia un problema di viabilità, è cosa ben nota, ma i cittadini sono stanchi di avere solo promesse e pochi servizi.

Qui di seguito riportiamo l'articolo del lontano primo agosto del 2008, dove, a leggere, sembrava imminente l'inizio dei lavori per la realizzazione della stazione della Roma-Lido di Acilia Sud. Oggi, a quasi un anno dall'articolo, invece, sembrerebbe che non vi sia ancora traccia delle promesse fatte. Speriamo che la stessa sorte non capiterà alle tanto richieste complanari della Cristoforo Colombo, che di recente sembrerebbero aver avuto lo stanziamento per la realizzazione.

Nel frattempo, noi dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ricordiamo che, oltre alla riqualificazione della Colombo, dell'Ostiense e della via del Mare ed alla realizzazione della suddetta stazione di Acilia Sud, i cittadini attendono anche la realizzazione della stazione di Malafede. Stazione che avrebbe dovuto essere consegnata insieme al neonato quartiere "Giardini di Roma", ma che, in realtà, non è mai stata costruita. E pensare che gli appartamenti sono stati venduti proprio con la promessa di una rapida realizzazione della suddetta stazione.

Clicca per ingrandire

domenica 3 maggio 2009

CODICE DELLA STRADA: NOVITA' IN VISTA

Tratto da "Quattroruote.it"

ECCO COSA CAMBIERÀ

Le numerose modifiche al Codice della strada, approvate dalla Commissione Trasporti della Camera, dovrebbero presto passare all'aula per un'approvazione definitiva sotto forma di decreto legge: ecco una sintesi delle principali novità che presto potrebbero entrare in vigore.

Alcol
Verà introdotto il tasso alcolemico di 0 g/l per i conducenti con meno di 21 anni, per chi ha conseguito la patente da meno di tre anni e per tutti i guidatori professionali, compresi quelli che si mettono al volante di veicoli per i quali sono richieste le patenti di categoria C, D ed E. Le sanzioni pecuniarie andranno da 200 a 800 euro e verranno raddoppiate se il conducente causa un incidente stradale.
Pene severissime se il guidatore in stato di ebrezza (con tasso superiore a 1,5 g/l) o sotto l'effetto di stupefacenti causa un incidente mortale: si può arrivare a 15 anni di carcere, oltre alla confisca del veicolo e alla sospensione della patente fino a 5 anni.
Chi viene trovato alla guida di un ciclomotore con tasso alcolemico superiore a 0 e inferiore a 0,5 g/l non potrà prendere la patente B fino a 19 anni (invece di 18); se il tasso è superiore a 0,5 g/l, fino a 21 anni.

Velocità
Riduzione del taglio dei punti, da dieci a sei, per chi supera di oltre 40 km/h ma di non più di 60 km/h il limite di velocità; la sanzione amministrativa, però, andrà da un minimo di 500 a un massimo di 2000 euro. Per le violazioni superiori a 60 km/h del limite, le sanzioni andranno da 800 a 3200 euro.
Chi avrà preso la patente da meno di tre anni non potrà superare i 90 km/h in autostrada (attualmente, i 100 km/h) e i 70 sulle strade extraurbane (attualmente 90).
La polizia municipale o locale potrà utilizzare gli autovelox solo su autostrade e strade a scorrimento veloce che passano nel territorio comunale (ma questa norma, già contestata in passato dagli enti locali, potrà essere cancellata prima dell'approvazione definitiva).

Medici
I medici che verranno a conoscenza di una patologia di un proprio paziente che determini una ridotta idoneità alla guida dovranno darne comunicazione al ministero delle Infrastrutture.

Targa
La targa sarà abbinata al conducente e non più al veicolo; quindi passerà di auto in auto.

Foglio rosa e guida accompagnata
Il foglio rosa che autorizza a esercitarsi alla guida sarà rilasciato solo dopo il superamento dell'esame di teoria. Previste esercitazioni alla guida nelle ore notturne e in autostrada. Tuttavia, ci si potrà esercitare anche a 17 anni, a patto di essere già titolari di patente A e di essere accompagnati da una persona titolare di patente B da almeno 10 anni.

Educazione stradale
Dall'anno scolastico 2010-2011 verranno introdotti nelle scuole corsi obbligatori di educazione stradale.

Ciclisti
I ciclisti dovranno indossare giubbetti rifrangenti di notte o anche di giorno se attraversano gallerie.

Altre novità
Un centro di coordinamento raccoglierà dati più tempestivi sugli incidenti e sulla viabilità; nasce una Direzione generale per la sicurezza stradale che dovrà controllare l'effettiva destinazione dei proventi delle multe destinati dal Codice alla sicurezza stradale; avviata la sperimentazione della scatola nera che registra i dati di funzionamento delle auto; ridotte le sanzioni per chi parcheggia moto e scooter sui marciapiedi.