"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

lunedì 29 giugno 2009

"Città dei Mestieri e delle Professioni"

lunedì 13 luglio alle ore 18,00 in via Tuscolana n. 2068 si svolgerà un incontro, organizzato da ATDAL Over 40 presso la "Città dei Mestieri e delle Professioni" recentemente inaugurata a Roma: conosceremo e visiteremo insieme un moderno polo internazionale di servizi per l'orientamento, la formazione, il lavoro e l'imprenditoria, alla presenza dei rappresentanti del Consorzio Sociale "Il Solco" promotori dell'iniziativa, che ringraziamo per aver invitato la nostra Associazione.
Per maggiori informazioni e per sapere come raggiungere il luogo dell'appuntamento visitate il sito www.cittadeimestieri.roma.it ; per confermare la partecipazione inviate una mail a: infolazio@atdal.it In quell'occasione V'informeremo dell'esito dell'incontro di una delegazione di ATDAL Over 40 con l'Assessore regionale al Lavoro On. Alessandra Tibaldi, che abbiamo chiesto come era stato stabilito all'esito del nostro convegno del 15 scorso sul sostegno al reddito e sulla relativa legge regionale. Per maggiori informazioni su quest'ultima:
http://www.portalavoro.regione.lazio.it/portalavoro/sezione/?id=La-Legge_57

venerdì 26 giugno 2009

con Paola Scacciavillani ...

… L’ESTATE E’ ARRIVATA E CON LEI ANCHE LA VOGLIA DI VACANZE INDIMENTICABILI !!!



se il mare e la vela sono anche la vostra passione, se desiderate provare questa magnifica esperienza vi proponiamo di farlo:

week-end a Ponza e Palmarola o all’Argentario, vacanze settimanali alle Isole Flegree… Ischia, Capri o in Sicilia, in Sardegna … praticamente ovunque ci siano coste ed insenature spettacolari da scoprire dal mare!

Per le nostre proposte abbiamo a disposizione diversi tipi di imbarcazione… se sei alla TUA PRIMA VACANZA IN BARCA … IL CATAMARANO OCEANICO E’ L’IDEALE PER TE………l’imbarcazione per il vostro “battesimo del mare”! stabile ed affidabile è l’ideale per chi desidera passare una giornata, un week-end o una settimana rilassante ma al tempo stesso ricca di emozioni.
In catamarano i posti sono 8, distribuiti in 4 cabine con letto matrimoniale, ciascuna dotata di bagno e doccia personale. Per i più sportivi dotiamo di canoa, maschere e pinne per snorkling, windsurf; e per gli appassionati di pesca dotiamo dell’attrezzatura per la pesca da traina.
Rimborso spese, compresa cambusa di base, carburante e skipper:
- Per le uscita giornaliere: Euro 30 a persona
- Per i week-end di luglio: Euro 130,00 a persona al giorno
- Per i week-end di Agosto: Euro 150,00 a persona al giorno
- Per il periodo dal 10 al 17 agosto Euro 150,00 a persona la giorno (attualmente pochi posti disponibili)
- Per le settimane di Luglio: Euro 120,00 a persona al giorno
- Per le settimane di Agosto: Euro 130,00 a persona al giorno

Tutti i prezzi elencati per il catamarano sono comprensivi di cambusa di base tipo pasta, pelati, olio… il resto lo porterete voi …mentre per la scelta delle mete ci si baserà su chi prenoterà prima, e raggiungendo un numero minimo di 6 persone.



Oltre al catamarano abbiamo a disposizione anche un

Benetau Oceanis Clipper 393, 12 comodissimi metri….rimborso spese per vacanza week end Isole Pontine Euro 110 al giorno “all inclusive” oppure Euro 95cambusa esclusa…



oppure preferite ... vacanze blu in barca a vela in Sicilia alle Eolie e alle Egadi…

…dal 10 Agosto con un “Genesi 43” con 3 cabine matrimoniali e 2 bagni

con imbarco direttamente in Sicilia a Marsala, a due passi dalle Egadi:

costo settimanale a persona comprensivo di barca e skipper: Euro 530 cambusa esclusa e Euro 630 cambusa inclusa…. Non c’è che l’imbarazzo della scelta……
l’Estate ci aspetta… contattatemi scrivendo a:
infoacanto@gmail.com oppure sms al 339 5467212

lunedì 22 giugno 2009

Estate 2009, gli eventi sul litorale romano

Roma, 21 giugno – Un calendario ricco e variegato per "Estate 2009. Eventi del litorale romano", che fino al 30 agosto animerà Ostia e il lungomare del XIII Municipio.

Si parte con un evento di sport internazionale, il campionato mondiale di skateboard "World Cup Skateboarding", che si svolge presso il TimTribù Village dal 19 al 21 giugno e con il Gran Galà della Moda, il 20 giugno alle 21, presso la Scalinata di Piazza Regina Pacis a Ostia.

Fra le iniziative in programma, dal 4 al 26 luglio, la terza edizione del festival enogastronomico del mediterraneo "Pizza in Tour", con musica e spettacoli dal vivo tutte le sere, mentre il 16 luglio si svolge, sul palco del Teatro Romano di Ostia Antica, la premiazione finale della decima edizione del concorso letterario "Premio Roma".
In cartellone anche spettacoli di cabaret con la partecipazione, tra gli altri, di Martufello e Roberto Ciufoli, concerti di Little Tony, Nico Fidenco e Manuela Villa.
La piazza Anco Marzio di Ostia Lido ospita concerti di musica classica e contemporanea, mentre, al Porto turistico di Ostia, chiude la manifestazione un concerto di Marco Masini.

L'assessore al lavoro e al litorale, Davide Bordoni, nel presentare il programma delle manifestazioni ha ricordato che "Questa estate la Capitale e in particolare il Litorale saranno protagonisti della scena internazionale in occasione dei Mondiali di nuoto Roma 2009… Per questo l'Amministrazione Comunale propone un fitto calendario di eventi gratuiti che, oltre a essere un momento di svago e divertimento, è anche l'occasione per potenziare il commercio e il turismo valorizzando le risorse di un territorio importante come il Litorale di Roma".

Per il periodo estivo l'amministrazione aumenterà anche i controlli sulle strade e permetterà di prolungare oltre le 22 l'orario di chiusura dei negozi

giovedì 18 giugno 2009

L'INFERNETTO E L'ACQUISIZIONE DELLE STRADE

Il Coordinamento Infernetto esprime piena soddisfazione per la decisione presa dal XIII Municipio, in questi giorni, di dare seguito alla propria richiesta, inviata a dicembre 2008, di vagliare la proposta per l'acquisizione delle strade del quartiere, almeno per quanto riguarda la loro manutenzione, ripartendo dalla delibera del 21 gennaio 2005 e apportando alcuni "aggiustamenti" resi necessari dalla crescita che il quartiere ha vissuto dal 2005 ad oggi.

Clicca per ingrandire

con Paola Scacciavillani a ...

Mini crociera di un giorno a Giannutri e Isola del Giglio

con motonave
sabato 11 luglio 2009

A grande richiesta visto il grande successo degli anni scorsi, con il ritorno dell'estate, riprendiamo ad organizzare le meravigliose mini crociere, di un giorno, nel Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Sarà possibile godere di numerosi e stupendi bagni in acque incontaminate e limpide. Costeggiando le scogliere di Monte Argentario l'imbarcazione attraverserà le rotte naturali di delfini ed altri cetacei che potrete osservare con un binocolo e … con un po' di fortuna.

Nelle acque cristalline di Giannutri, la più bella Isola dell'Arcipelago, sono previsti bagni a volontà, prima del pranzo sulla barca, preparato dalla cucina di bordo e tutto a base di pesce. La mini crociera toccherà poi l'Isola del Giglio dove potremo scegliere tra fare altri bagni o una passeggiata e un gelato visitando i vicoli di Giglio porto e il Castello arroccato rimasto intatto nel tempo.

PROGRAMMA:

ore 6.30 partenza con pullman dal Metro Drive In

ore 6.45 partenza dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi

ore 9.30 imbarco e partenza dal molo di Porto S.Stefano con motonave da crociera.

Navigazione costeggiando l'Isola di Giannutri e sosta nelle più belle calette per il bagno.

ore 13.30 pranzo a bordo, tutto a base di pesce.

Nel pomeriggio giro e sosta all'Isola del Giglio.

ore 18.30 ritorno a Porto S.Stefano

ore 20.30 circa rientro a Roma

Costo comprensivo di pullman a/r, navigazione e pranzo a bordo:

adulti € 75

ragazzi fino a 10 anni € 60

prenotazioni via e.mail infoacanto@gmail.com oppure sms al 339 5467212

con Paola Scacciavillani a ...

PAESTUM, AGROPOLI, ACCIAROLI, CAVA DEI TIRRENI, VIETRI, escursione in motonave lungo la costa amalfitana con visita guidata di POSITANO e AMALFI

da venerdì 3 a domenica 5 luglio


Paestum, città greca fondata intorno al 600 a.C., oggi ha un fascino innegabile con il muro di cinta ed i tre templi dorici perfettamente conservati. Nel museo si conservano sculture, affreschi, tombe, vasi ed utensili vari. Il ritrovamento più importante è la Tomba del Tuffatore, unico esempio di affresco tombale risalente al periodo greco.
- Mostra testo citato -

PROGRAMMA:

Venerdì 3 luglio partenza per Paestum

-ore 6.00 partenza del pullman dal Metro Drive In (piazzale degli Acilii)

-ore 10.30 circa incontro con la guida a Paestum, e visita alla Tenuta Vannulo, un allevamento di bufale perfettamente attrezzato per le visite guidate dove vedremo le bufale, assisteremo alla lavorazione della mozzarella e degusteremo i bocconcini.

-ore 14 pranzo in ristorante

-pomeriggio a Paestum visita agli Scavi e al Museo.

Cena e pernottamento in hotel



Sabato 4 luglio Amalfi e Positano in motonave

Partenza in motonave dal Porto di Salerno ed escursione intera giornata lungo la Costa Amalfitana con soste e visite guidate a Positano e Amalfi.

Pranzo libero e la sera rientro in hotel con cena e pernottamento.



Domenica 5 luglio: Agropoli, Costa del Cilento, Badia, Cava de’ Tirreni

Partenza per Agropoli, passeggiata nel centro storico.

Proseguimento per la Costa Cilentana con soste a S. Maria di Castellabate ed Acciaroli

Pranzo in agriturismo.

Proseguimento per Cava dei Tirreni e visite dell’Abbazia. Ore 18 circa caffè a Vietri e partenza per Roma, rientro in città previsto per le 23 circa



Costo della gita Euro 330.00 a persona, comprensivo di:

- viaggio in pullman a/r,

- hotel con sistemazione in camera doppia

- pensione completa dal 1° giorno al pranzo del 3° giorno (escluso pranzo 2° giorno)

- escursioni con guida come da programma

- trasferimento con motonave Salerno-Positano-Amalfi A/R

Sono esclusi dalla quota i biglietti di ingresso ai vari siti e quanto altro non espressamente indicato nella quota comprende.

Costi orientativi:Paestum 6.50;Tenuta Vannulo 4.00; Badia Cava 3.00; Duomo di Amalfi 2.50.

prenotazioni: infoacanto@gmail.com oppure 339 5467212 (anche con sms)

con Paola Scacciavillani in barca a vela...a

Palmarola e Ponza dal 26 al 29 giugno


La grande passione per il mare, l’amore per la vela, la voglia di contribuire alla diffusione di una nuova cultura marinara necessariamente improntata alla salvaguardia dei meravigliosi ecosistemi marini, hanno spinto noi di A.C.A.N.T.Overland a condividere con nuovi amici le esperienze di navigazione proponendo sia uscite in barca a vela giornaliere che week-end e vacanze settimanali veleggiando tra le Isole Pontine e le Isole dell’Arcipelago Toscano.



Per il ponte del 29 giugno proponiamo:

Partenza dal porto di ostia venerdì 26 giugno, alle ore 12, con destinazione Palmarola e Ponza. Ci godremo la navigazione prendendo il sole, l’aperitivo al tramonto e all’arrivo a Palmarola (verso le 20 circa) bagno e cena in barca. Pernotto e al risveglio ancora bagni, colazione, bagni e ancora bagni nelle più belle calette di Palmarola. Dopo il pranzo in barca, navigazione verso l’isola di Ponza dove, ancorati in mare di fronte al Frontone, gusteremo l’aperitivo in attesa della cena. Dopo cena, con il tender, scenderemo a terra per trascorrere la serata come più ci piace, a Ponza non c’è che l’imbarazzo della scelta… i più nottambuli trascorreranno la notte del sabato sera in discoteca… comunque per tutti pernotto in barca! I giorno dopo, dall’alba al tramonto, la domenica trascorrerà tra bagni e sole nelle bellissime calette di Ponza e al calare della notte della domenica altra baldoria per le vie di Ponza… Il lunedì 29 dopo la colazione inizierà la nostra navigazione per il rientro al porto di Ostia, previsto nel tardo pomeriggio, ma di sicuro non ci faremo mancare i bagni in alto mare durante il percorso…

Rimborso spese per questa vacanza di quattro giorni, cambusa compresa, Euro 400. In barca a vela tutti i pasti e i pernotti.

I posti in barca escluso lo skipper sono 7, quindi vi consigliamo di prenotare la vostra vacanza quanto prima, via e.mail a: infoacanto@gmail.com

oppure al 339 5467212

martedì 16 giugno 2009

Funky Beach...Arte, musica e mare

Associazione Culturale MOVE

COMUNICATO STAMPA DEL 15 GIUGNO 2009

Funky Beach...Arte, musica e mare


Sabato 20 giugno dalle ore 19, presso ‘Punta Ovest’

Lungomare Duca degli Abruzzi, fronte civico 26

Ostia Lido



Funky Beach. E’ la nuova proposta dell’associazione culturale Move, in collaborazione con la Cooperativa ‘Evoluzioni Ambientali' ed il patrocinio del XIII Municipio. Una iniziativa unica nel suo genere, nata per promuovere e condividere l’arte contemporanea in modo assolutamente informale per avvicinare il pubblico all’arte. Artisti del calibro di Daniele d’Amico, Gabriele Lacchè e Nino Aprea, inaugureranno la mostra permanente, curata da Simona Mondello della Galleria ex Roma Club.

L’ambiente, Punta Ovest, decisamente accogliente e ‘smooth’, ha il privilegio di avere come protagonista il mare ed essere luogo d’incontro tra artisti, appassionati o semplici curiosi della pittura e della fotografia.

Funky Beach, infatti, prevede l’esposizione di quadri, pitture ed immagini: serate da godere con un sottofondo musicale selezionato ed un prelibato cocktail, il tutto in riva al mare.

Tappeti cuscini e lanterne, renderanno l’ambiente assolutamente accogliente ed ospitale, adatto a tutti coloro che vorranno ‘prendere confidenza’ con l’arte, o trascorrere una serata al riparo dai ritmi e dai decibel ‘martellanti’.

Funky Beach è un altro modo di vivere l’arte, con l’allegria della musica e la poesia del mare.



Ufficio stampa

Cesare Colangelo



Info: info@ideeinmovimento.info
tel. 348.3888749 – 347.3862075


Clicca per ingrandire

sabato 13 giugno 2009

VIA CASTRUCCI / VIA CECCAROSSI: FINALMENTE VIA LIBERA


Clicca per ingrandire Dopo le innumerevoli richieste da parte dei cittadini e delle Associazioni, tra cui anche la scrivente Associazione Culturale Infernetto e Dintorni ed il Coordinamento Infernetto, finalmente via Ceccarossi e via Castrucci sono state aperte al traffico.





Clicca per ingrandireUna grande conquista per la viabilità di un quartiere che soffre da sempre l'assenza di vie di comunicazione interne differenti dalle consuete e super trafficate, come viale di Castelporziano, via Stradella, via Boezi, via Giordano, via Romani, via Pescetti, ecc...





Clicca per ingrandire
A breve sarà accesa anche l'illuminazione, oggi ancora spenta per ulteriori controlli che avverranno il prossimo 2 luglio. A proposito di illuminazione, un'altra strada che verrà presto illuminata sarà via Licinio Refice.





Clicca per ingrandire Come possiamo vedere dalle foto, ora è momentaneamente chiusa al traffico per lavori via Pasquini, la via che, da via Ceccarossi (di fronte al supermercato CONAD), porta alla chiesa di Santa Maria dei Pellegrini e Sant'Aristide. Attenderemo con fiducia la sua riqualificazione e conseguente riapertura al traffico.



Clicca per ingrandireFacciamo presente che alcune vie limitrofe a via Ceccarossi, come via Olivieri, pur essendo state illuminate di recente, sono a tutt'oggi prive di asfalto o fortemente dissestate, come si vede dalla foto. Anche qui ci auguriamo che queste strade presto vengano messe in condizione di viabilità sicura.




Riepilogando: ricordiamo a tutti i residenti che ora si possono raggiungere il parco di via Romani, l'ufficio Postale, i supermercati CONAD e GS, il centro commerciale di via Giordano, ecc..., percorrendo una strada sicura ed agevole senza dover passare per strade strette e pericolose come via Pescetti.

venerdì 12 giugno 2009

Teatro Nino Manfredi: ingresso libero

Clicca per ingrandire

DISOCCUPAZIONE OVER 40 - QUALE SOSTEGNO AL REDDITO?

Lunedì 15 giugno 2009, ore 16,30 presso il Municipio Roma XVII - Sala Consiglio (1° Piano) - Circonvallazione Trionfale 19 (Metro linea A "Cipro") si tiene il seminario:

Organizzato da:
Municipio Roma XVII e da ATDAL – Over 40 (Associazione Tutela Diritti dei Lavoratori)

L’Italia resta l’unica nazione dell’Unione Europea in cui non esistono strumenti di sostegno economico, universalmente validi, che consentano a chi rimane disoccupato di vivere il periodo di transizione tra un lavoro e l’altro con la necessaria serenità per sé e la propria famiglia. Esistono una pluralità di forme di sostegno (indennità di disoccupazione, CIGS, mobilità, borse lavoro, social card ecc.) che però sono destinate a specifici soggetti e tra le quali è difficile orientarsi. L’attuale crisi economica, che colpisce in prevalenza le fasce deboli (donne, over 40, lavoratori flessibili e precari) richiede di mettere a punto, con urgenza, nuovi strumenti in grado di sopperire con maggiore efficacia ed equità alla mancanza di reddito. La Regione Lazio ha recentemente approvato una Legge sul Reddito Minimo Garantito, il cui regolamento attuativo prevede requisiti indirizzati ad una precisa fascia d’età ma non prevede allo stato attuale interventi per gli Over 45 disoccupati, ponendo ancora una volta il tema di un sostegno al reddito di tipo universalistico privo di discriminazioni e diseguaglianze. L’incontro si prefigge di fare il punto della situazione sulle politiche di sostegno al reddito a livello europeo, nazionale e locale e costituisce l’opportunità, per il pubblico per conoscere ed aderire ad iniziative e progetti rivolti ai lavoratori Over 40.

Interventi

Saluto: Susanna Mazzà Assessore ai servizi sociali Municipio Roma XVII
Introduzione: Aurelio De Laurentiis Presidente ATDAL Over 40Relazione: Maria Luisa Mirabile Resp. Area Welfare Ires Nazionale e Direttore de La Rivista delle Politiche Sociali
Interviene: Alessandra Tibaldi Assessore al Lavoro, pari opportunità e politiche giovanili Regione Lazio

Dibattito:

• Olga Simeoni Consigliere Naz.le ATDAL – Over 40
• Giuseppe Celli Consigliere Regionale Lazio

Conclusioni: Antonella De Giusti (Pres. Municipio Roma XVII)
Si prega di dare conferma al seguente indirizzo e-mail: infolazio@atdal.it

lunedì 8 giugno 2009

con Paola Scacciavillani a ...

PAESTUM, AGROPOLI, ACCIAROLI, CAVA DEI TIRRENI, VIETRI, escursione in motonave lungo la costa amalfitana con visita guidata di

POSITANO e AMALFI



da venerdì 3 a domenica 5 luglio 2009



Paestum, città greca fondata intorno al 600 a.C., oggi ha un fascino innegabile con il muro di cinta ed i tre templi dorici perfettamente conservati. Nel museo si conservano sculture, affreschi, tombe, vasi ed utensili vari. Il ritrovamento più importante è la Tomba del Tuffatore, unico esempio di affresco tombale risalente al periodo greco.

PROGRAMMA:

Venerdì 3 luglio partenza per Paestum

-ore 6.00 partenza del pullman dal Metro Drive In (piazzale degli Acilii)

-ore 10.30 circa incontro con la guida a Paestum, e visita alla Tenuta Vannulo, un allevamento di bufale perfettamente attrezzato per le visite guidate dove vedremo le bufale, assisteremo alla lavorazione della mozzarella e degusteremo i bocconcini.

-ore 14 pranzo in ristorante

-pomeriggio a Paestum visita agli Scavi e al Museo.

Cena e pernottamento in hotel



Sabato 4 luglio Amalfi e Positano in motonave

Partenza in motonave dal Porto di Salerno ed escursione intera giornata lungo la Costa Amalfitana con soste e visite guidate a Positano e Amalfi.

Pranzo libero e la sera rientro in hotel con cena e pernottamento.



Domenica 5 luglio: Agropoli, Costa del Cilento, Badia, Cava de’ Tirreni

Partenza per Agropoli, passeggiata nel centro storico.

Proseguimento per la Costa Cilentana con soste a S. Maria di Castellabate ed Acciaroli

Pranzo in agriturismo.

Proseguimento per Cava dei Tirreni e visite dell’Abbazia. Ore 18 circa caffè a Vietri e partenza per Roma, rientro in città previsto per le 23 circa



Costo della gita Euro 330.00 a persona, comprensivo di:

- viaggio in pullman a/r,

- hotel con sistemazione in camera doppia

- pensione completa dal 1° giorno al pranzo del 3° giorno (escluso pranzo 2° giorno)

- escursioni con guida come da programma

- trasferimento con motonave Salerno-Positano-Amalfi A/R

Sono esclusi dalla quota i biglietti di ingresso ai vari siti e quanto altro non espressamente indicato nella quota comprende.

Costi orientativi:Paestum 6.50;Tenuta Vannulo 4.00; Badia Cava 3.00; Duomo di Amalfi 2.50.

prenotazioni: infoacanto@gmail.com oppure 339 5467212 (anche con sms)

sabato 6 giugno 2009

'Cristoforo Colombo: siamo alla svolta?'

Tratto da "Abitare A Roma"

Arrivano chiarimenti da parte dei rappresentanti istituzionali nell’incontro promosso dal comitato Sostrafficolombo

di Laura Roxana Neamtu - 05/06/2009

“Cristoforo Colombo: siamo alla svolta?” Sotto questa denominazione ha preso vita il 29 maggio l’incontro-dibattito promosso ed organizzato dal Comitato SosTrafficoColombo www.sostrafficolombo.it, per gioire delle piccole conquiste ottenute dal comitato per i cittadini del Municipio XIII ma anche per tentare di ottenere ulteriori chiarimenti da parte dei rappresentanti istituzionali.

Ciò che preoccupa maggiormente il Comitato Sostrafficolombo sono i tempi di realizzazione delle opere approvate e finanziate: ricordiamo che la giunta comunale ha inserito, nel bilancio previsionale del 2009 approvato venerdì 27 marzo, la somma di 16 milioni di euro per il completamento delle complanari di via Cristoforo Colombo tra via di Malafede e via di Mezzocammino (leggere Finanziate le complanari sulla Colombo) con fondi che deriveranno dalla vendita di beni comunali. Sorgono dubbi evidenti sui tempi di esecuzione delle complanari, dubbi emersi anche per il sottopasso di via di Acilia e soprattutto per il problema dell’incrocio con via Pindaro/Wolf Ferrari, opera non presa in considerazione dall’amministrazione comunale.

Il Presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani, intervenuto all’incontro, ha tentato di tranquillizzare i cittadini confermando il prossimo avvio della progettazione dei tratti mancanti delle complanari e anticipando la notizia della costituzione di un ufficio tecnico dedicato alla Colombo in sede municipale.
Per quanto riguarda i tempi e le modalità di finanziamento dell’opera un infervorato dibattito ha visto come protagonisti il consigliere comunale Alessandro Onorato ed il presidente della commissione di Bilancio Comunale Federico Guidi. Onorato ha contestato la reale disponibilità dei fondi concernenti le complanari, in quanto la vendita dei beni sarebbe inserita in un discorso più ampio a livello comunale; Guidi e il presidente della commissione Lavori Pubblici Giovanni Quarzo hanno tenuto a replicare che “pur non essendoci al momento i fondi, con la loro messa in bilancio può partire la progettazione dell’opera. Dato che la stessa richiederà del tempo, l’esigenza di una disponibilità immediata non si pone”.

Per quanto riguarda il sottopasso e l’allargamento di via di Acilia il problema rimane più complesso: Giovanni Quarzo, presidente della commissione dei Lavori Pubblici del Comune e A. De Priamo, presidente della commissione Ambiente hanno difatti messo in rilievo come le opere permangano in una fase di stallo.
Il caso delle Terrazze del Presidente, la cui società costruttrice ha obbligo dell’esecuzione delle opere, sta al momento vivendo una fase estremamente critica, in quanto se i condoni effettuati in passato non fossero ritenuti validi, ciò comporterebbe l’annullamento di tutti i passaggi di proprietà delle abitazioni, con conseguenze molto pesanti sia per gli inquilini sia per il costruttore. Quest’ultimo ha comunque firmato la convenzione per la realizzazione delle opere previste e ciò significa che ha teoricamente 36 mesi a disposizione per completarle.

Infine in merito al grosso problema dell’incrocio con via Pindaro/Wolf Ferrari sembrano esserci delle buone nuove: l’on. Vizzani ha chiarito ai cittadini presenti che in un incontro con un grande costruttore in zona Infernetto “è emersa la possibilità di far realizzare un sottopasso (o altra soluzione risolutiva) come opera a scomputo”.
Anche per il sottopasso di Malafede, opera per la quale è ancora in corso la Conferenza dei Servizi arrivano chiarimenti da parte del vicepresidente del Consiglio Regionale Bruni Prestagiovanni: ”i ritardi per quanto riguarda l’approvazione dell’opera sono dovuti alla carenza di documentazione ricevuta per la verifica dell’impatto ambientale, verifica imposta da norme dalla Comunità Europea. Questa impasse è ora superata e non si ravvisano ostacoli al rilascio del parere favorevole della Regione”.

giovedì 4 giugno 2009

«Formula 1, un tunnel per la Colombo» Flammini lancia progetto Federlazio

Tratto da "il Messaggero.it"

«Un sottovia da realizzare con gli introiti della Formula 1»

di Fabio Rossi

ROMA (3 giugno) - Interrare via Cristoforo Colombo, da piazzale dell’Agricoltura a piazzale Pier Luigi Nervi, «per rispettare il progetto originale dell’Eur, che non prevedeva un’arteria ad alto scorrimento che lo dividesse in due, e quindi per offrire ai suoi abitanti un quartiere rinnovato e più vivibile». Maurizio Flammini - presidente di Federlazio e principale promotore del progetto di portare a Roma il Gran premio di Formula 1 - lancia il progetto di un sottovia che bypassi l’Eur. L’idea sarà esaminata dalla commissione - a cui parteciperanno tra gli altri Campidoglio, Provincia, Regione ed Eur spa - incaricata di mettere nero su bianco i dettagli organizzativi e l’agenda di avvicinamento al grande evento. «Il Gran premio potrà fornire il motore ideale per questa grande opera - sottolinea Flammini - sia dal punto di vista “ideologico” sia sul piano economico, grazie alle risorse che la Formula 1 è in grado di portare a Roma, nel corso degli anni». Un Gran premio che sembra sempre più vicino, dopo la notizia pubblicata ieri sul sito internet del quotidiano londinese Evening Standard: il boss della Formula 1 Bernie Ecclestone avrebbe fatto richiesta di un marchio registrato europeo per il “Formula 1 Gran Premio di Roma”. Per il giornale britannico i 4,6 chilometri del tracciato sono stati ben localizzati all’Eur, «area ideale per un Grand Prix, perché le strade furono allargate per accogliere il traffico degli anni Quaranta», in vista dell’Esposizione universale romana poi tramontata. «Il quotidiano inglese apprezza il progetto originale del quartiere - spiega Flammini - E l’Eur doveva nascere senza una strada che lo tagliasse letteralmente in due, con un traffico di attraversamento da e per Roma. L’interramento della Colombo, dall’incrocio precedente al palazzo dei Congressi fino al palazzetto dello sport, completerebbe il disegno del quartiere, con evidenti vantaggi per i residenti: e poi la riduzione del traffico da attraversamento aiuterà molto anche nell’utilizzo delle nuove strutture, come la “Nuvola” di Fuksas». «Di infrastrutture e ricadute positive su tutta l’area del Gran premio parleremo nella commissione con il Comune e gli altri enti locali - dice Mauro Miccio, amministratore delegato di Eur spa - Di sicuro ci sarà uno sviluppo su più fronti: dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare alle attività produttive e commerciali, che daranno anche importanti benefici al Comune sotto forma di Ici. All’Eur resteranno anche le strutture stabili che saranno realizzate proprio in vista del Gran premio». Nulla di nuovo, invece, sul fronte dei tempi previsti per lo sbarco del circus all’ombra del Colosseo quadrato. L’Evening Standard, ieri, ipotizzava un approdo delle monoposto nella Città eterna già per il 2011. Ma il senatore Andrea Augello (Pdl), uno dei promotori dell’iniziativa, ritiene «improbabile la data del 2011 come un riferimento utile per calendarizzare il primo Gran premio di Roma, che invece potrebbe svolgersi nel 2012». Ieri, però, la mossa di Ecclestone ha impresso una forte accelerata al sogno targato Formula 1.

Paola Scacciavillani intervista Fabrizio Testa...

... GRANDE VITTORIA PER IL CONSORZIO DI CASALPALOCCO !!!

di Paola Scacciavillani

Finalmente è stata firmata la Convenzione attesa da anni: un accordo tra l’AMA e il Consorzio di Casalpalocco finalizzato alla raccolta mirata per il recupero dei rifiuti vegetali degli sfalci e delle potature.

L’intesa, il cui scopo è assicurare ed implementare la raccolta differenziata del verde, è stata presentata dal Presidente del XIII Municipio Giacomo Vizzani lo scorso 27 maggio presso la Sala Consiliare del XIII Municipio alla presenza del Presidente dell’AMA Daniele Clarke, dell’Amministratore Delegato Franco Panzironi e del Presidente del Consorzio di Casalpalocco Fabrizio Testa.

Abbiamo rivolto al Presidente del Consorzio di Casalpalocco, Fabrizio Testa, alcune domande:

Presidente Testa, solitamente le nuove amministrazioni promettono azioni alle quale poi, puntualmente, non seguono i fatti…

Questa volta è bello essere smentiti e veder riconosciuto, dopo solo un anno di “aria nuova”, un sacrosanto diritto che ci è stato negato per più di trenta anni. Come Presidente e come Consorziato posso dichiarare di essere molto, molto soddisfatto.

A quanto ammonta “in soldoni” il risparmio per i Consorziati?

Fino ad oggi il 10% del bilancio del Consorzio veniva destinato a questo capitolo per cui “in soldoni” otterremo un risparmio annuo di circa 250.000 euro.

Ci spieghi in cosa consiste questo accordo

L’accordo prevede che i costi del trasporto e dello smaltimento del verde di risulta, prodotto sia dalle aree verdi consortili comuni che dalle aree private di proprietà dei consorziati, siano a carico dell’AMA.

Come avverrà materialmente la raccolta?

Il materiale costituito dal verde di risulta sarà raccolto, a cura del Consorzio di Casalpalocco, e portato presso un “punto di raccolta attrezzato.

Cosa avverrà in quest’area?

Qui avverrà la prima fase dell’operazione: una riduzione di volume dei “rifiuti verdi” costituiti dal materiale di sfalcio e dalle potature che poi verranno trasportati da mezzi aziendali.

Dove verranno trasportati questi “rifiuti verdi”?

Verranno trasferiti presso l’impianto di compostaggio di Maccarese dove il nostro verde sarà trasformato in “compost” un fertilizzante naturale di altissima qualità utilissimo per concimare piante e giardini.

Presidente, lei ha definito questo accordo di importanza “epocale”

E lo confermo! Questo accordo segna una svolta epocale nei rapporti tra il Consorzio di Casalpalocco, il Comune di Roma e l’AMA.

Un accordo atteso da molti anni dai Consorziati

Per più di trenta anni il Consorzio di Casalpalocco ha richiesto, ma sempre invano, sia all’AMA che alle precedenti amministrazioni comunali di veder riconosciuto il diritto dei Consorziati a non essere considerati cittadini di Roma di serie B.

Quindi, promessa elettorale…mantenuta

Sì, per questo mi corre l’obbligo di ringraziare il Sindaco Alemanno, il Presidente del nostro Municipio Giacomo Vizzani, il Presidente di AMA Marco Daniele Clarke e l’Amministratore Delegato dell’AMA Franco Panzironi che, dopo appena un anno dall’inizio della loro gestione hanno risposto alla nostra legittima richiesta che per anni e anni le precedenti amministrazioni avevano disatteso.

Finalmente! per i consorziati di Casalpalocco non più “solo tasse e niente diritti”

Per la prima volta il Comune di Roma e le sue Società controllate non hanno considerato gli abitanti di Casalpalocco solo come mucche da mungere per mezzo di salate tasse, finalmente ci è stato concesso di avere, anche noi, oltre ai tanti doveri, finalmente, anche qualche diritto.

Una grande e meritatissima vittoria per questa amministrazione consortile

Il successo è doppio! Da un lato finalmente si libereranno importanti risorse dall’altro il recupero di queste somme ci metterà a disposizione fondi che utilizzeremo per rendere sempre più bello il nostro, già splendido, quartiere.

Presidente Testa siamo in attesa di un’altra grande vittoria….la sentenza definitiva che restituirà ai consorziati “il verde di Casalpalocco”

Il Consorzio di Casalpalocco ha iniziato una campagna di mobilitazione generale per vincere questa decisiva battaglia. Per fare questo abbiamo bisogno del sostegno di tutti i Consorziati, dovrà essere una mobilitazione e non potrà essere né rinviabile né delegabile. Solo Casalpalocco ed i suoi abitanti possono difendere il quartiere dalla speculazione edilizia. Chiediamo quindi ai Consorziati di sostenere il Consorzio in questa battaglia. I Consiglieri ed io saremo a disposizione di chiunque abbia bisogno di chiarimenti, previo appuntamento, presso gli Uffici del Consorzio.

L'EX VELODROMO E L'AMIANTO

Riceviamo la segnalazione della pubblicazione della relazione conclusiva "AMIANTO NELL’AREA DELL’EX VELODROMO OLIMPICO" da parte dell'USLRMC.

Clicca qui per leggere la relazione.

lunedì 1 giugno 2009

KIFLOW: APERTE LE ISCRIZIONI PER L'ANNO 2009/2010

Kiflow, il nuovo centro sportivo polifunzionale, da oggi, primo giugno, ha finalmente aperto al pubblico la prevendita dell'abbonamento per l'anno 2009 - 2010 e vi aspetta numerosi al PVQ di via Pietro Romani, con abbonamenti a prezzi promozionali per tutta la durata della prevendita.

Ricordiamo a tutti i genitori degli atleti di Judo e Karate della scuola Yoshokan frequentanti i corsi presso i plessi dell'I.C. Mozart, che dal prossimo settembre 2009 tali corsi proseguiranno con gli stessi insegnanti all'interno di Kiflow.

Clicca sulle immagini per ingrandire la locandina.

Clicca per ingrandireClicca per ingrandire

Il dibattito sulla Cristoforo Colombo: una triste esibizione di demagogia senza prospettive


Per lo scorso venerdi' pomeriggio era stato annunciato un dibattito sul tema della Cristoforo Colombo, organizzato dal comitato Sostrafficolombo. Pieno di aspettative, vista la ricca rappresentanza di politici del XIII Municipio e del Comune pubblicizzata nei volantini, avevo persino rinunciato a partire per il ponte del 2 giugno per prendere parte all'evento, convinto di poter partecipare ad un dibattito, ovvero ad un 'confronto tra più persone su un tema'.

La realtà è stata purtroppo un'altra. Tanto per cominciare, degli assessori comunali neanche l’ombra. Dopo la prima mezz’ora di autocelebrazione del comitato per ‘gli importanti traguardi ottenuti’, ho rapidamente realizzato di assistere ad un comizio in piena regola, con i membri dello stesso comitato comparse e spalle dei politici, attori di una recita squallida, zeppa di demagogia, mestamente applaudita da uno sparuto gruppo di attempati spettatori in trepida attesa del banchetto finale, tra domande (e risposte) preconfezionate e monologhi, con l’unico esponente dell’opposizione presente a cui non veniva nemmeno dato il modo di terminare il proprio intervento perchè ritenuto polemico e con un presidente di municipio che non aveva nulla di meglio che proporre l’ennesimo accordo di programma con un palazzinaro per realizzare un sottopasso in cambio di altri metri cubi di cemento.

In questo clima di 'dialogo' unidirezionale e di brillanti proposte, provavo perfino ad affigere all'entrata un foglio che riassumeva le idee che la nostra associazione cerca di portare avanti riguardo i problemi di mobilità della Colombo e del nostro territorio in generale, foglio che è rimasto affisso per si e no cinque minuti, prima che un ‘censore’ del comitato lo stracciasse in malo modo.

Tornando pensoso a casa mi ponevo una domanda inquietante: forse che questo pseudo-dibattito sia sintomatico del nuovo modo di fare attivismo sociale? Forse che sia ormai comunemente accettato, normale, che senza piegarsi ai miopi interessi (pre-elettorali) del politico di turno non si riesca più a muovere nulla ed a far valere i propri diritti? No, non voglio crederci, non voglio farlo, non per me ma per i miei figli, ai quali cerco di insegnare un minimo di senso civico, che il loro bene passa anche per il bene degli altri, che l’impegno civile fine a se stesso alla fine è premiato.

Per tutto ciò è ora di gridare basta alle proposte demagogiche, irrealizzabili, controproducenti. Perchè un comitato, un amministratore pubblico che chiede e si vanta di chiedere decine e decine di milioni dei nostri soldi per realizzare faraonici sottopassi sulla Cristoforo Colombo, per di più sapendo che questi soldi non ci sono e non ci saranno, fa demagogia. Perchè chi chiede un raddoppio della capacità di flusso della Cristoforo Colombo fa demagogia. Perchè mentre percorrevo questa strada in bicicletta con mio figlio di 5 anni, passando accanto alle file di auto ferme incolonnate di ritorno dal mare verso Roma, provando a spiegargli che forse avrebbero allargato la strada per farci passare più macchine, questo mi ha guardato con spontaneità e mi ha chiesto: “Papà, ma dove le metteranno poi tutte queste macchine a Roma??”...

Oggi avrei veramente voluto porre queste domande: “Ma quanta strada pensate di fare una volta realizzati i sottopassi e resa la Colombo un’autostrada ad otto corsie? Come pensate di poter andare al mare, il nostro mare, con otto corsie che vomitano macchine da Roma?” Per me, come per mio figlio di cinque anni, la risposta è abbastanza ovvia: Roma, il GRA ed il litorale d’estate sono già al collasso e spendere 60 milioni di euro (che non ci sono) solo per fare la fila per andare al lavoro direttamente a Mezzocamino invece che farla ai vari semafori di Via Pindaro, Via di Acilia e Via di Malafede alla mattina ed al contrario alla sera, a me sembra vagamente inutile, uno spreco che grida doppiamente vendetta perche asservito ad interessi politici. Così come avere migliaia di macchine che si incolonnano sulle nuove corsie la domenica mattina per raggiungere Ostia, per farsi saccheggiare dai parcheggiatori abusivi (oltre che dai gestori degli stabilimenti) o accoltellarsi per un posto libero sopra un marciapiede o un attraversamento pedonale...

Al posto della demagogia, per la mobilità della Cristoforo Colombo e per il nostro territorio, chiediamo ai nostri amministratori e politici delle scelte non politiche, ma per una volta moderne e coraggiose, che sarebbero ovvie in tutte le capitali europee, oltre che realizzabili con un decimo di quanto richiederebbero gli interventi propagandati:

Un corridoio dedicato di trasporto pubblico e ciclabile

Parcheggi di scambio, nel cuore di Axa, Palocco, Infernetto (al Drive-in per esempio, e dal lato opposto nell'area dell ex-Bindi) da dove far partire i mezzi pubblici

Altre fermate della metro sulla Roma-Lido e treni più frequenti (Acilia-Sud, Dragona, ...)

Uno studio serio dei flussi di traffico

Limitazione del trasporto privato (meno auto in circolazione = maggiore vivibilità)

Parcheggi a pagamento per i non residenti sul lungomare

Interventi mirati per una mobilità sostenibile

Percorsi ciclabili per riprenderci un territorio a misura d’uomo e non delle automobili (per poter raggiungere il nostro mare e la nostra pineta)

Perchè un trasporto pubblico su corsie dedicate, parcheggi di scambio e la ciclabilità sono le uniche risposte sensate e sostenibili ai problemi di mobilità del territorio ed all’assedio del traffico.

cycom@libero.it

http://blog.libero.it/cycom