"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

sabato 31 ottobre 2009

Manutenzione strade Macchione - Infernetto - il CdQ ringrazia


Con la presente lo scrivente comitato di quartiere ringrazia il Municipio XIII nella persona di Pierfrancesco Marchesi per la parziale manutenzione stradale avviata su via A.Lotti e via A.Scontrino, nella zona Macchione dell’Infernetto.

Le vie succitate erano piene di pericolose buche, come purtroppo attualmente su via Coronaro e in tante altre vie. Consapevoli che la soluzione ai problemi della messa a norma delle strade principali del quartiere passi solo attraverso la presa in carico o l’acquisizione da parte del Comune di Roma delle arterie stradali, si è in attesa che la situazione abbia un’evoluzione positiva. Il dialogo e la collaborazione che da tempo si sta portando avanti tra il Coordinamento Infernetto (di cui il CdQ Il Macchione fa parte) e le autorità locali, va nella direzione giusta.

Nelle more di questo complesso iter, si ricorda tuttavia di provvedere a quelle opere già programmate da tempo, come ad esempio la messa in sicurezza idraulica di via Wolf Ferrari, arteria trafficatissima che si allaga alle prime piogge.
A riguardo il Municipio rassicura che a breve partirà un intervento risolutivo che prevede il miglioramento del deflusso delle acque piovani nel canale di destra, venendo dalla Colombo.

Stando ai pareri espressi, sembra che verrà cambiata la pendenza del manto stradale.

CdQ Il Macchione

OSTIA: IL XIII MUNICIPIO AL CORTEO "MO BASTA" PER DIRE NO A TUTTE LE FORME DI VIOLENZA.


Anche Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio, ha partecipato al corteo "Mo basta!" contro le violenze e l'intolleranza sociale.

"Ho preso parte a questa iniziativa- ha spiegato Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio- in rappresentanza del Presidente Vizzani e di tutta la maggioranza, unita nell'unanime condanna di ogni forma di omofobia, aggressione e discriminazione.

Credo sia indispensabile lo sforzo di tutti e la collaborazione di ognuno per costruire giorno dopo giorno una società migliore. Il recente episodio di violenza che si è registrato ad Ostia è un atto grave, che non va assolutamente ridimensionato, e su cui tutti dobbiamo riflettere".

Coordinamento Entroterra e Litorale

Nei giorni scorsi, presso il Comando del Gruppo Carabinieri di Ostia si è tenuto un incontro sul tema della Sicurezza nel Municipio XIII fra il Ten. Col. Canio Giuseppe La Gala, Comandante del Gruppo Carabinieri di Ostia, il Capitano Sebastiano Arena, Comandante della Compagnia Carabinieri di Ostia ed i rappresentanti del Coordinamento c.d.q. Entroterra, Presidente Sig. Nicola Zahora, Segretario Sig. Luigi Ranieri, delegato alla Sicurezza Sig. Giosuè Mirizio, nonché i rappresentanti dell’Acol (Coordinamento Litorale) Presidente Sig. Maurizio De Lucia, Vicepresidente Sig Augusto Rossoni, delegato alla sicurezza Sig Giuseppe di Lorenzo.
L’incontro è stato molto cordiale e proficuo ed ha toccato tutti i temi inerenti le problematiche del territorio.
Durante il colloquio abbiamo appreso della riduzione significativa, da un anno a questa parte, dei reati commessi nel nostro territorio, questo grazie anche all’incisiva attività dei Carabinieri guidati dal Col. La Gala.
La notizia ci conforta e nello stesso tempo rafforza in noi la convinzione di sostenere sempre più l’operato dei Carabinieri e di tutte le Forze dell’Ordine.
Il Comandante La Gala ha tenuto a precisare che attribuisce personalmente grande importanza a queste occasioni d'incontro tra l'Arma dei Carabinieri ed i cittadini, che sono chiamati a concorrere alla cultura della legalità anche denunciando e segnalando gli episodi d'illegalità di cui sono rimasti vittime o hanno avuto conoscenza. Questo il messaggio che il col. La Gala ha voluto ribadire: “Il contributo maggiore che un cittadino può dare è quello di avvisare immediatamente i Carabinieri quando si ha il sospetto che è in corso la consumazione di un reato. Anche in caso di presenza di persone sospette è importante chiamare immediatamente il numero di pronto intervento 112: c’è sempre un carabiniere, punto di riferimento dei cittadini in difficoltà, pronto a rispondere a qualsiasi ora della giornata”.
I due Coordinamenti, unitamente al Colonnello La Gala, si ripromettono di avere ulteriori incontri cadenzati nel tempo per una migliore collaborazione atta a prevenire e contrastare gli episodi di criminalità.


Coordinamento Entroterra
Presidente
Nicola Zahora

A.C.O.L.
Presidente
Maurizio De Lucia

CORTEO "MO BASTA": L'AMMINISTRAZIONE CONDANNA OGNI GESTO DI INTOLLERANZA ED E' VICINA A QUESTA INIZIATIVA DI SOLIDARIETA'.

"Siamo vicini a questa iniziativa e sosteniamo il corteo "Mo basta", organizzato dai cittadini e dalle associazioni del territorio per dire basta ad ogni episodio di intolleranza e razzismo. Ribadiamo che questi episodi non appartengono a nessun colore e a nessuna corrente politica, ma sono frutto solo della stupidità e dell'ignoranza. Siamo altresì convinti che non servono solo le parole, ma occorrono i fatti. Ed è per questo, che nonostante un impegno istituzionale fuori Roma, questa amministrazione sarà presente all'evento. La partecipazione di Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio al corteo rappresenta la posizione unanime del Gruppo di Maggioranza, della Giunta e del Presidente del XIII Municipio nel condannare l'intolleranza e la discriminazione sociale".

Lo dichiarano i Consiglieri Pdl, gli Assessori e il Presidente XIII Municipio.

venerdì 30 ottobre 2009

XIII MUNICIPIO: OSTIA AREA DECENTRATA. LA POSIZIONE DEL CONSIGLIERE SALVEMME


“Sempre più spesso quando andiamo in giro per le cittadine ed i paesi della provincia ci capita leggere "Comune Denuclearizzato". Bene, tutti i cittadini del XIII Municipio ed in particolare noi gruppo consiliare PDL dello stesso, stiamo aspettando affinché sul cartello "Ostia" sia aggiunta la scritta: "Municipio Decentrato". Il decentramento amministrativo previsto per il nostro territorio, primo municipio nell'ambito del Comune di Roma, è stato il cavallo di battaglia della nostra campagna elettorale. L'approvazione della delibera della Giunta Comunale che avrebbe dato avvio alle "autonomie" del XIII Municipio è stata preannunciata per il 29 luglio ed il 15 settembre, ma evidentemente la complessità giuridica e le difficoltà pratiche con cui dare avvio al municipio pilota da parte del Comune di Roma sul progetto del decentramento, ne ha impedito ad oggi l'attuazione. Sull’argomento erano al lavoro, infatti, sia il Segretariato Generale, che il Gabinetto del Sindaco. Nel Consiglio Municipale del 20 ottobre u.s. avevo preannunciato l'inizio di azioni di sensibilizzazione dell'Amministrazione capitolina, riguardo la mancata attuazione di tale provvedimento. Rispetto a quel momento, c'è stata una novità importante e positiva che mi spinge a sospendere temporaneamente la mia azione. Lo scorso sabato, il Presidente del Municipio si è incontrato con il Sindaco Gianni Alemanno, nel quale incontro si è discusso delle competenze e deleghe che verranno affidate al nostro Municipio. I nostri rappresentanti si sono lasciati con una data per il successivo appuntamento previsto per i primi di novembre, per la conclusione e per la redazione della delibera che ci porterà al decentramento amministrativo. Pertanto ringrazio sia il Sindaco di Roma sia il Presidente del Municipio che con la Commissione Decentramento stanno portando avanti con impegno e serietà il progetto delle autonomie del nostro territorio, nel rispetto di quanto programmato nel reciproco programma elettorale”.


Lo dichiara Stefano Salvemme, Consigliere Pdl XIII Municipio.

XIII MUNICIPIO: NESSUNA CONTRARIETA’ ALLA 167, MA PRIMA LE INFRASTRUTTURE

“Nessuna contrarietà alla 167, purchè prima arrivino i servizi e le infrastrutture”. È quanto è emerso ieri al termine del Consiglio del XIII Municipio, che aveva all’ordine del giorno la discussione sull’incremento delle cubature relativo agli interventi previsti dalla legge sullo sviluppo dell’edilizia popolare. Dura, la posizione della maggioranza del Pdl del XIII Municipio che ha espresso un parere contrario alle proposte di “densificazione”, avanzate dal Comune di Roma.

“Ciò che contestiamo- afferma Cristiano Rasi, Consigliere Pdl XIII Municipio- è la scelta del luogo e la dimensione degli insediamenti. Il nostro territorio ha bisogno di una pianificazione urbanistica che finalmente garantisca ai residenti i servizi che attendono da troppo tempo e non una colata di cemento impostaci dall’alto e decisa sulla carta dalla precedente amministrazione. Non è un caso- ha continuato Rasi- che in questa maggioranza ci siamo molti rappresentanti dell’entroterra, segno che il livello di esasperazione è molto alto, soprattutto tra i residenti di Casalpalocco, Axa, Infernetto, Madonnetta e Acilia. La nostra è stata una scelta coraggiosa, motivata dal fatto che l’interesse dei cittadini e la loro qualità della vita rimangono la nostra priorità”.

“Tutto nasce dal lavoro della Commissione che presiedo- ha spiegato Sergio Pannacci, Presidente Commissione Urbanistica XIII Municipio- che ha portato l’argomento in Aula. Se tre anni fa abbiamo lottato contro la localizzazione delle 167, non potevamo fare diversamente adesso sull’aumento delle cubature. Fino a che non verrà predisposto un investimento, in termini di servizi e infrastrutture, serio e massiccio sul nostro territorio, noi saremo contrari a questo strumento urbanistico, così come saremo contrari alla Centralità di Acilia-Madonnetta, ai Patti Territoriali e a agli altri strumenti urbanistici a disposizione. È una grande presa di responsabilità, la nostra: che siamo riusciti a votare contro la “nostra” maggioranza comunale, mentre, in tutto questo, l’opposizione ha votato a favore della densificazione. Questo a dimostrazione che questa opposizione vota contro di noi a prescindere”.

“Grazie all’operato della Commissione Urbanistica, nella quale si è notata l’assenza dell’opposizione - ha aggiunto Stefano Salvemme, Consigliere Pdl XIII Municipio- abbiamo fatto chiarezza sulla 167. Personalmente, sono contrario alla cementificazione di questo Municipio e in particolare, sulla localizzazione di queste proposte di edificazione popolare, perché andrebbero ad incidere esclusivamente su un quadrante del territorio che ad oggi vede una sola linea di viabilità e di collegamento con il centro di Roma. Per non considerare, poi, che oggi il XIII Municipio è molto carente anche di quelli che sono i servizi per l’offerta scolastica. Pertanto, o la mia posizione è quella che se fosse possibile, a livello legislativo, di proporre una moratoria per le concessioni edilizie su tutto il XIII municipio fintanto che non venga attuata una programmazione e realizzazione delle strutture al servizio della cittadinanza, che rendano migliore la vivibilità del territorio. Prendo atto, comunque, che la Giunta Veltroni ha già approvato l’edificazione delle 167 e pertanto con i miei colleghi di gruppo sono sicuro saremo pronti a dare battaglia anche rispetto alle delibere del 2006”.

“Ho condiviso le decisioni prese in Commissione- ha dichiarato Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio- in quanto sono convinto che il nostro Municipio meriti la giusta attenzione sulle importanti tematiche dell’urbanistica. Ribadisco che il parere espresso da questa maggioranza, nella giornata di ieri, rappresenti solamente l’inizio di una battaglia che porteremo avanti anche in altre sedi, proprio per evitare che alle parole non seguano i fatti”.

“La linea di questa maggioranza- ha dichiarato Renzo Pallotta, Assessore Urbanistica XIII Municipio- resta quella di schierarsi al fianco delle esigenze dei cittadini. Ritorniamo a chiedere più servizi , visto che il sistema della mobilità di questo territorio versa in condizioni critiche”.

“Ritengo corretta l’impostazione data dalla Commissione e dal Consiglio- ha fatto sapere Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- avendo ribadito più volte la necessità di infrastrutture che ci auguriamo possano arrivare con gli interventi del secondo Polo Turistico di Roma”.

giovedì 29 ottobre 2009

Metro e parcheggi per una Roma più vivibile

Tratto da "il Giornale.it"

di Marcello Viaggio

«Roma libera dal traffico», questo il titolo della due giorni della conferenza cittadina sul Piano strategico per la mobilità sostenibile in programma al salone delle Fontane all’Eur. È un piano che abbraccia i prossimi 10 anni fino al 2020 e oltre. Il sogno di una città più vivibile, libera dalla morsa del traffico, ma anche un obiettivo concreto da perseguire nei prossimi anni. Dalla pedonalizzazione del Tridente, che è prevista nel 2013, a una rete di sotterranee pari alle altre capitali europee, fino al sottopasso di Ripetta.

Per un confronto sulla Roma del prossimo decennio, ieri, sono intervenuti il sindaco Gianni Alemanno, il presidente della Provincia Nicola Zingaretti, gli assessori alla Mobilità Sergio Marchi e all’Ambiente Fabio De Lillo, il presidente di Eur spa Pierluigi Borghini, tecnici, ambientalisti, comitati di quartiere. «La sfida è portare Roma a livello dell’Europa entro dieci anni - afferma Alemanno - Ma per farlo serve puntare sulle nuove tecnologie, automatizzare il trasporto pubblico e le metropolitane, creare nella capitale un laboratorio di sperimentazione avanzata. La pedonalizzazione del Tridente è un obiettivo deciso, ma deve avvenire senza ridurre la mobilità nel centro - aggiunge il sindaco - ma aumentandola attraverso lo sviluppo di mezzi alternativi come car sharing e bike sharing. Se ci riusciremo, la pedonalizzazione potrà avvenire in due o tre anni». «Grazie ai poteri speciali di commissario straordinario alla Mobilità - sottolinea ancora il sindaco - sto gestendo 390 interventi, dalle grandi metro ai parcheggi, per un totale di 1,6 miliardi. La sfida è consentire ai romani 4 spostamenti al giorno, contro i 2 scarsi di oggi».

Le linee guida del Piano strategico sono già state approvate dalla giunta comunale lo scorso 29 settembre. Alcuni interventi sono imminenti, questione di settimane. Come lo spostamento dei capolinea dei bus da piazza San Silvestro. «Il sistema di navette che collegherà il parcheggio del Galoppatoio a piazza del Popolo andrà a gara a inizio del prossimo anno», annuncia Marchi. Il nuovo parcheggio di Villa Borghese, 700 posti, conferma l’assessore, sarà aperto nel 2013. Poi si procederà con la pedonalizzazione del Tridente.

Di qui al 2020 la mobilità a Roma cambierà radicalmente volto. Nel Piano a breve e medio periodo figurano: i nuovi Corridoi della mobilità (Eur-Trigoria, Tiburtino, Jonio-Bufalotta); il prolungamento dell’8 verso Termini; l’ultimazione della linea C nel tratto Pantano-S.Giovanni e della B1 da piazza Bologna a Jonio; il potenziamento della ferrovia Roma Nord.

A lungo periodo, invece, sono previsti: il completamento della C fino alla Farnesina e la realizzazione della D da Eur a Talenti, portando il totale in sotterranea a 85 Km; il completamento dell’Anello stradale Olimpico; ulteriori Corridoi della mobilità (Infernetto-Fiumicino e Romanina-Ciampino).

Ma già sono visibili passi in avanti. Sul piano qualità della vita il rapporto Ecosistema Urbano 2010 di Legambiente testimonia i progressi di Roma, che, traffico a parte, scala otto posizioni nella classifica delle città italiane. «Nel 2009 inoltre - afferma De Lillo - le polveri sottili Pm10 finora hanno registrato il 55 per cento dei superamenti in meno del limite europeo rispetto al 2007». Di rilievo l’indagine pubblicata 2 giorni fa dall’Agenzia per il controllo dei servizi pubblici locali del Comune, che ha monitorato i comportamenti dei romani rispetto al trasporto pubblico. Il 75 per cento degli intervistati si dice pronto a prendere il bus se ci fosse più regolarità nei passaggi; il 79 per cento se il servizio fosse più capillare. Ci si riuscirà? La sfida è anche questa.

Oggi al Salone delle Fontane previsti gli interventi di Renata Polverini segretario generale Ugl, Cesare Pambianchi presidente Confcommercio Roma, Eugenio Batelli presidente Acer, Aurelio Regina presidente Uir. In conclusione l’intervento del ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli.

mercoledì 28 ottobre 2009

Alla Conferenza sulla mobilità presentata l'auto che si guida da sola


Tratto da "www.eur.roma.it"

Nell'ambito della Conferenza sul piano per la mobilità sostenibile, in corso oggi e domani presso il Salone delle Tre Fontante, è stata presentata l'automobile BRAiVE, realizzata dalla società di Parma VisLab.

Il prototipo, già presentato a Roma lo scorso settembre, è completamente innovativo e dispone del nuovo sistema "Stop&Go" che permette al veicolo di gestire le frenate e le ripartenze in coda ad altre auto.

Nel corso della Conferenza è stata effettuata una dimostrzine, nel piazzale antistante il Salone delle Tre Fontane, nella quale il veicolo ha percorso un breve tratto di strada senza nessun guidatore.

Nella presentazione effettuata a settembre, in un percorso più lungo e articolato, avevamo potuto apprezzare tutte le capacità della BRAiVE che è in grado di affrontare qualsiasi tipo di percorso affrontando curve in completa autonomia.

attività per bambini in biblioteca

L'attività si rivolge ai bambini dai cinque ai sette anni e si svolgerà alle ore 17.00 del martedì, dal 3 novembre prossimo al 19 gennaio 2010.

Ad ogni incontro potranno partecipare 25 bambini (massimo) e non occorre prenotazione.

cordiali saluti,

Valeria Bersacchi
Biblioteca Sandro Onofri
via U. Lilloni, 39/45
tel. 0645460643-44

lunedì 26 ottobre 2009

Periferie, comincia il riscatto

Al via la ristrutturazione delle scuole e i lavori per illuminazione Led

Gli interventi in X, XII e XIII Municipio

In arrivo 40 milioni di euro. I lavori nelle periferie romane partiranno nei primi mesi del 2010: al via la ristrutturazione delle scuole e i lavori per l'illuminazione Led.


Tratto da "Il Tempo.it"

Si comincia da strade, luci e scuole. Un segnale importante per le periferie, dove vive l'80 per cento della popolazione capitolina. Ai lavori di riqualificazione della via Collatina e della via Tiburtina, si affiancano ora progetti di illuminazione e ristrutturazione delle scuole, nell'attesa che inizino ad arrivare i 40 milioni di euro per le opere a scomputo, e quindi per strade, aree verdi, parcehggi, destinati esclusivamente alla riqualificazione urbana delle periferie.

Per il momento, e non è poco, si parte con la luce. Si inizia da Cinecittà, Eur, Ostia, quindi dai Municipi X, XII e XIII con l'installazione, in collaborazione con Acea, di 361 punti luce Led in 16 strade, a partire dai primi mesi del 2010. Un passo importante che significa non solo risparmio energetico per l'amministrazione ma portare illuminazione e tecnologia anche in quartieri dove finora un solo, vecchio lampione sembrava già una "ricchezza". «Illuminazione pubblica - sottolinea poi l'assessore capitolino ai Lavori pubblici, Fabrizio Ghera - significa anche sicurezza. Solo per fare un esempio, le illuminazioni Led sono ad oggi 51, questo progetto ne porterà 361 in pochi mesi».

Non solo punti luce «tecnologici» però. La giunta ha appena approvato il progetto definitivo per i lavori di manutenzione straordinaria della scuola materna ed elementare "Orsa Maggiore", nel XII Municipio. «Abbiamo stanziato 300 mila euro per la messa in sicurezza del plesso scolastico - spiega ancora Ghera - si tratta dei primi lavori che partono del progetto, più ampio, di riqualificazione dell'edilizia comunale che l'amministrazione ha avviato anche con l'approvazione in Consiglio comunale del libretto di manutenzione per l'edilizia scolastica capitolina». Con il libretto di manutenzione, e dunque con una certificazione di fatto della messa a norma delle scuole comunali, il Campidoglio avvierà un monitoraggio e una manutenzione costante degli edifici.

Susanna Novelli

venerdì 23 ottobre 2009

"Politiche attive e servizi per il lavoro come strumento per rafforzare i processi di emersione del lavoro irregolare nella Regione Lazio"


Il 27 ottobre 2009 alle ore 9.30 si terrà a Roma, presso la Regione Lazio, (Sala Tirreno) in via Rosa Raimondi Garibaldi 7, un convegno sulle Politiche attive e servizi per il lavoro come strumento per rafforzare i processi di emersione del lavoro irregolare nella Regione Lazio.
(www.atdal.eu)

Legge a favore degli Over 40 approvata da Regione Lazio

Il 21 ottobre 2009 è stata approvata dal Consiglio regionale del Lazio, con 35 voti a favore e 4 astenuti, la legge recante "Misure a sostegno dell'occupazione e del reinserimento nel mondo del lavoro per coloro che hanno superato quarant'anni d'età", d'iniziativa dei consiglieri Bucci, Celli, Del Balzo, Brancati, Mariani. La legge prevede:
  • incentivi alle imprese che assumeranno a tempo indeterminato over 40 disoccupati inoccupati;
  • percorsi mirati di formazione e riqualificazione professionale;
  • riconoscimento come categoria onlus a rischio di esclusione sociale;
  • corsi nelle imprese e incentivi per gli occupati over40;

La legge prevede, per l'anno in corso, in via di conclusione, uno stanziamento di 100 mila euro mentre altre risorse potranno essere stanziate nei prossimi anni.
Sostanziale è stato il contributo di ATDAL Over 40 visto che la richiesta è nata da un tavolo di lavoro promosso dalla nostra Associazione con l'Assessora al Lavoro Alessandra Tibaldi e che ha visto la partecipazione di esponenti delle forze politiche tra i quali L'on. Celli con i quali ci congratuliamo e che ringraziamo sentitamente.

VIA DEL MARE: VARATA LA NUOVA DISCIPLINA DEL TRAFFICO IN VISTA DEI LAVORI CHE PARTIRANNO LUNEDI’.


La Polizia Municipale del XIII Gruppo ha firmato la determinazione dirigenziale con cui si istituisce la disciplina del traffico sulla via del Mare, in vista dei lavori di messa in sicurezza dell'impianto elettrico nel sottopasso di Acilia. L'intervento partirà lunedì prossimo e sarà eseguito in tre fasi distinte:

I FASE:
A partire da lunedì 26.10 fino al prossimo 08.11.

Via Ostiense, direzione Roma, altezza sottopasso di Acilia, divieto di transito con immissione sulla via del Mare; dare precedenza ai veicoli che percorrono la via del Mare, istituzione del limite di velocità di 30 km/h.

Via del Mare, direzione Roma, altezza sottopasso di Acilia, istituzione del limite di velocità di 30 km/h, obbligo di proseguire dritto.

II FASE:
A partire dal 06.11. fino al prossimo 17.11,

Via del Mare, direzione Roma, altezza sottopasso di Acilia, divieto di transito con immissione sulla via Ostiense, istituzione del limite di velocità di 30 km/h.

Via Ostiense, direzione Roma, altezza sottopasso di Acilia, dare precedenza ai veicoli provenienti dalla via del Mare, istituzione del limite di velocità di 30 km/h.

Via del Mare, direzione Ostia altezza sottopasso di Acilia, divieto di transito con immissione su viale dei Romagnoli, istituzione del limite di velocità di 30 km/h.

Viale dei Romagnoli, direzione Ostia, altezza sottopasso di Acilia, istituzione del limite di velocità di 30 km/h, dare precedenza ai veicoli provenienti dalla via del Mare.

III FASE:
A partire dal 16.11 fino al 20.11,

Via del Mare, direzione Ostia, altezza sottopasso di Acilia, divieto di transito con immissione su viale dei Romagnoli, istituzione del limite di velocità di 30 km/h.

Viale dei Romagnoli, direzione Roma, altezza sottopasso di Acilia, istituzione del limite di velocità. di 30 km/h, dare precedenza ai veicoli provenienti dalla via del Mare.

Via del Mare, è consentito il transito a tutti i veicoli.

"Per cercare di limitare i disagi- ha spiegato Amerigo Olive, Assessore alla Mobilita XIII Municipio- invitiamo nuovamente la cittadinanza ad usufruire dei mezzi pubblici. Ricordo che tramite un accordo con Met.Ro siamo riusciti ad ottenere un incremento delle corse della Roma­Lido. Per questo intendo ancora una volta ringraziare i tecnici dell' Assessorato ai Trasporti della Regione Lazio, i vertici di Met.Ro e soprattutto le sigle sindacali che ci sono venute incontro per fronteggiare questa situazione".

Municipio XII. VII edizione di "Run for Family"


Roma, 24 ottobre - Domenica 25 ottobre alle ore 10.00 parte dal Piazzale della Basilica dei SS. Pietro e Paolo la VII edizione della "Run for Family", maratona organizzata dal MO.I.CA. (Movimento Italiano Casalinghe), dalle Acli di Roma, dalla Diocesi di Roma, con il patrocinio del Municipio XII.

La corsa non competitiva di circa 6 Km, aperta a tutti, vuole, attraverso un momento ludico, diffondere la convinzione del ruolo insostituibile della famiglia nel "progetto uomo".

Premiate le famiglie che riescono a portare a termine la gara ed in particolare la famiglia più numerosa, la famiglia con il componente più anziano e quella con il più giovane, il gruppo sportivo ed il gruppo scolastico più numerosi.
Il ricavato della manifestazione viene devoluto al restauro della Basilica dei Santissimi Pietro e Paolo.

Info: www.runforfamily.it

L’asilo dei figli di papà: vigili fissi per attraversare la strada


Tratto da "Leggo" di oggi 23/10/09

Alunni di serie A e alunni di serie B. A Roma non tutte le scuole sono uguali ed è facile rendersene conto: più difficile, forse, è accettarlo. La maggior parte delle scuole capitoline, materne o elementari, riceve l’aiuto volontario del simpatico “nonnetto-vigile”, pensionati e pensionate che ogni mattina, tra un sorriso e una pacca sulle spalle, aiutano bambini, mamme, papà, nonne e nonni ad attraversare la strada per andare a scuola, combattendo con gli automobilisti spesso maleducati.
Un trattamento a parte, invece, spetta a quelle poche fortunatissime scuole dotate di un vigile in piena regola. E’ il caso della Leopardi, in via del Parco della Vittoria (nelle foto Toiati), nell’elegante zona Trionfale, dove l’entrata a scuola viene gestita, oltre che dal semaforo acceso, anche dal presidio fisso di due vigili urbani, con tanto di fischietto e taccuino per le multe. Un trattamento speciale per una scuola, forse, “speciale”: a tutte le altre non resta che rassegnarsi, così come a tutti i romani che spesso si chiedono: «ma i vigili, dove stanno?». (L.Loi./ass)

Ora solare: domenica dalle 3:00 si tornerà alle 2:00

Tratto da "Jugo"

Si torna all'ora solare: nella notte di domenica 25 ottobre l'Italia sposterà le lancette degli orologi un'ora indietro - alle 03:00 si tornerà alle 02:00 - per passare, dopo 7 mesi di ora legale, all'ora solare.

Il cambio d'orario si traduce in un'ora in più di sonno per gli italiani che potranno inoltre godere di giornate con ‘'più luce''. A proposito di luce e di consumi Terna, la società responsabile in Italia della gestione dei flussi di energia elettrica sulla rete ad alta tensione, ha infatti evidenziato che durante i 7 mesi di ora legale, dal 29 marzo al 25 ottobre 2009, il ritardo nell'utilizzo della luce artificiale ha fatto risparmiare un totale di 643 milioni di kilowattora, un valore pari alla metà dei consumi domestici annui del Friuli Venezia Giulia.

In termini di costi, considerando che per il cliente finale 1 kilowattora è costato, nel periodo in esame, in media circa 14,5 centesimi di euro al netto delle imposte, sempre secondo Terna l'Italia ha risparmiato con l'ora legale 93 milioni di euro. Dal 2004 al 2009 il risparmio complessivo del Paese è stato di 3,7 miliardi di kilowattora, pari ad un valore di circa 500 milioni di euro.

Nel dettaglio: ad aprile si è avuto un risparmio di oltre 169 milioni di kWh, a maggio di 87 milioni di kWh, a giugno di 34,7 milioni di kWh, a luglio di 35,6 milioni di kWh, ad agosto di 38 milioni di kWh, a settembre di 85,5 milioni di kWh e ad ottobre di quasi 193 milioni di kWh. I mesi di Aprile e Ottobre hanno fatto registrare, come di consueto, il maggior risparmio di energia elettrica. Ciò è dovuto al fatto che questi due mesi hanno giornate più ''corte'' in termini di luce naturale, rispetto ai mesi dell'intero periodo. Segnaliamo che dalla home page del sito Terna è visibile la ''curva di carico'' che rappresenta l'andamento del consumo di energia elettrica in Italia in tempo reale.

giovedì 22 ottobre 2009

Tevere Rosa, donne e pagaie per combattere il tumore al seno


Roma, 22 ottobre – Barche a forma di dragone sul Tevere per gridare a ritmo di pagaia: "il tumore al seno non ferma le nostre vite". Nel mese della prevenzione, sabato 24 e domenica 25 ottobre l'Associazione Pagaie Rosa organizza, col sostegno del Comune di Roma, una manifestazione sportiva che raccoglie le atlete italiane del progetto Forza Rosa, donne operate di tumore al seno impegnate a conquistare la propria riscossa fisica ed emotiva attraverso la canoa.

Per la prima volta a Roma sul Tevere squadre di tutta Italia si sfideranno in due competizioni spettacolari: Outrigger e Dragon Boat. Il messaggio gioioso delle donne in rosa sarà un invito alla riabilitazione attraverso lo sport, a dimostrazione che l'esercizio fisico della parte superiore del busto aiuta a prevenire le conseguenze degli interventi chirurgici e delle terapie.

La manifestazione prevede esibizioni di campioni di kayak e punti informativi e di ascolto dedicati alla lotta al cancro.

Appuntamento: Salaria Sport Village, Via San Gaggio 5, Roma.
Tutto il programma su www.butterflydragonboat.com
In allegato la locandina della manifestazione

Le Twin Towers romane

Scritto dall'ing. Paolo Ercolani.

Cari lettori, sicuramente siete informati in merito al grattacielo di 100m in corso di realizzazione nella zona del Castellaccio.

Si tratta delle cosiddette “Torri di Purini” alle quali ho fatto riferimento alle pagine 17 e 22 del documento riportato al link http://www.infernettoedintorni.org/eur/proposta.pdf (delle vere e proprie “Twin Towers romane”).

Questo progetto, altresì detto EUROSKY (potete vederlo nel link http://www.06blog.it/post/4358/aggiornamenti-sul-progetto-eurosky-nel-2009-cantieri-per-i-grattacieli-purini-e-transit) prevede di realizzare quelle torri proprio dietro il centro commerciale EUROMA2. I lavori di costruzione sono già iniziati e lungo il Viale dell’Oceano Pacifico fa bella mostra di sé un grande cartello con scritto appunto “EUROSKY”, posizionato proprio sopra all’ufficio vendite.

Dal mio punto di vista la realizzazione di un simile concentrato di "utenze trasportistiche" avrà un effetto deleterio sulla già precaria situazione del traffico dell’Eur. Si andrà infatti ad aggiungere ai già deleteri effetti che avranno le realizzazioni di altri “impattanti” complessi edilizi, come la Nuvola di Fuksas, la cosiddetta “Scatola di Piano” (che dovrebbe sostituire il complesso delle Torri delle Finanze), l’Acquario Virtuale ed il non meglio precisato intervento di “riqualificazione" dell’area dell’ex-Velodromo.

Per questo motivo ho formulato la proposta di una linea di collegamento veloce Eur-Fiera-Aeroporto che transiti anche in prossimità delle Torri di Purini. Per questo motivo ho formulato la proposta di un Tunnel che sottoattraversi tutto l’Eur, liberandolo dal traffico passante.

Per questo motivo, tramite il paesaggista Mauro Masullo (Segretario Nazionale AIAPP), ho proposto le realizzazione di un parco nell’area dell’ex-Velodromo (invece della realizzazione di altre edificazioni).

Per questo motivo appoggio la grande manifestazione che sabato prossimo avrà luogo all’Eur e di cui potete vedere al link http://www.eur.roma.it/index.php?id=3&news=157.

Parteciperò all’evento e distribuirò i volantini riportati nei link che seguono:

Collegamento Eur - Fiera di Roma - Aeroporto http://www.eur.roma.it/documenti/volantini/collegamenti.pdf

Tunnel dei Congressi e Viadotto del Castellaccio http://www.eur.roma.it/documenti/volantini/tunnel.pdf

Riqualificazione area ex-velodromo http://www.eur.roma.it/documenti/volantini/velodromo.pdf

Vi ricordo gli spazi di discussione riportati ai link che seguono (ove qualcuno di Voi - tra i quali l'ex-Presidente della "Commissione Trasporti" dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, Ing. Fabio Cesetti - hanno già inserito un loro post). Vi sarei molto grato se anche Voi deste un contributo alla discussione, inserendo uno o più post di commento.

Via Cristoforo Colombo http://www.eur.roma.it/index.php?id=7&canale=7
Tunnel dei Congressi e viadotto del Castellaccio http://www.eur.roma.it/index.php?id=7&canale=6
Collegamento Eur-Fiera di Roma-Aeroporto http://www.eur.roma.it/index.php?id=7&canale=5
Sicurezza delle strade http://www.eur.roma.it/index.php?id=7&canale=4
Viabilità http://www.eur.roma.it/index.php?id=7&canale=2

mercoledì 21 ottobre 2009

INFERNETTO: SGOMBERO IN VIA SAN CANDIDO. INTERVIENE IL PRESIDENTE VIZZANI


In merito allo sgombero effettuato questa mattina in un terreno compreso tra via San Candido e via Nicolini all’Infernetto, interviene Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio.

“Ringrazio i Carabinieri per l’operazione di questa mattina - ha spiegato Giacomo Vizzani- prendiamo atto che l’area è stata bonificata a seguito di una nostra diffida, presentata al proprietario del terreno”.

“Un’altra sicurezza: non solo multe ma ordine, decoro e legalità”


Si terrà oggi pomeriggio, mercoledì 21 ottobre 2009, alle ore 18,00 presso lo Sheraton Golf –Parco De’ Medici in Viale Salvatore Rebecchini N. 39, il convegno “Polizia locale, una risorsa per i cittadini” , un’occasione per analizzare il ruolo della Polizia locale alla luce degli interventi di riqualificazione del Corpo portati avanti dall’amministrazione di centro destra e le carenze normative e operative contenute nella legge regionale n. 1 del 13 gennaio del 2005.

All’incontro, presieduto da Fabrizio Santori, Presidente della commissione Sicurezza del comune di Roma, parteciperanno l'On. Fabio Rampelli, il Presidente dei senatori della PdL Maurizio Gasparri, il sen. Stefano De Lillo, il sen. Maurizio Saia, l’on. Fabrizio Cicchitto presidente dei deputati del Pdl, Giuseppe Ciardi, il delegato del Sindaco alla Sicurezza, il consigliere regionale Francesco Lollobrigida ed il consigliere provinciale Marco Scotto Lavina.

“Con la regolarizzazione dei precari, l’assunzione di altre unità vincitrici del concorso di istruttore di polizia municipale, la prospettiva di un nuovo concorso pubblico per il reclutamento di ulteriori agenti della polizia municipale per garantire una maggiore presenza sul territorio vengono realizzati gli impegni assunti dall’amministrazione di centro destra per garantire al Corpo di Polizia Municipale gli standard di qualità di cui necessita per poter assicurare al meglio ordine, decoro e legalità nella città di Roma". È quanto dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della commissione Sicurezza del comune di Roma.

“Il miglioramento del modus operandi della polizia locale, che per definizione rappresenta l’unica polizia di prossimità esistente e che in nessun modo può essere considerata subalterna o minoritaria rispetto alle altre forze di polizia, in quanto interfaccia diretta con la cittadinanza, è una delle priorità della Giunta Alemanno” – conclude Fabrizio Santori – Presidente della Commissione sicurezza urbana del Comune di Roma.

Tra gli invitati all’evento: le associazioni di categoria e i sindacati della polizia municipale di Roma, le rappresentanze della Polizia locale di altri comuni del Lazio, il comandante della Polizia Municipale di Roma, Angelo Giuliani, i comandanti dei gruppi della polizia municipale di Roma, i rappresentanti della polizia provinciale, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Guardia Forestale e della Polizia Penitenziaria.

martedì 20 ottobre 2009

Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile


Tratto da "Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile"

Il 29 settembre 2009 la Giunta Comunale capitolina ha approvato le linee d'indirizzo del "Piano Strategico della Mobilità Sostenibile" (PSMS), frutto di un intenso lavoro iniziato nell'ottobre 2008 dal comitato tecnico scientifico incaricato di redigerle. Le linee guida del piano si propongono di dare un nuovo assetto al sistema romano dei trasporti in grado di garantire "mobilità, sicurezza e salute". Dunque più trasporto pubblico su ferro e gomma, traffico più fluido e tempi di percorrenza ridotti, meno inquinamento atmosferico e acustico, rilancio del piano parcheggi (in particolare in prossimità dei nodi di scambio), maggiore sicurezza e qualità di mezzi e infrastrutture, tutela dei beni artistici, archeologici e ambientali, più rispetto delle regole. Le linee guida del piano saranno presentate ai cittadini romani durante la "Conferenza Cittadina sul Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile"che avrà luogo nei giorni 28 e 29 ottobre 2009 presso il Salone delle Fontane dell'Eur. Tutti i cittadini possonono scaricare le Linee guida di indirizzo del Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile, le relative tavole e il contributo redatto dal Professor Antonio Tamburrino, Coordinatore dei Membri esterni del Comitato di Coordinamento della Commissione per il Piano Strategico della Mobilità Sostenibile. I cittadini possono inviare i loro commenti e suggerimenti all'indirizzo e-mail psms@comune.roma.it

Roma, furti in villa: i cittadini si improvvisano vigilantes


Tratto da "Blitz Quotidiano"

All’Infernetto, quartiere a sud di Roma, si passa ai controlli fai da te. I cittadini si preparano alle ronde anti ladri, dopo l’ennesimo raid della cosiddetta “banda del sonnifero”.

I residenti di due strade vicine hanno deciso di mettersi insieme e monitorare da soli le vie del quartiere, spinti dal crescente bisogno di sicurezza. Nelle ultime settimane la zona è diventata bersaglio di continue rapine nelle ville, i cui abitanti sono stati narcotizzati nel sonno dai malviventi.

I residenti hanno intenzione di autotassarsi e assoldare un’agenzia di security specializzata: per ora si accontentano di fare i vigilantes.

FORMULA 1? NO GRAZIE, PREFERISCO PEDALARE


PARTECIPIAMO NUMEROSI SABATO 24 OTTOBRE ORE 15.00

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

XIII MUNICIPIO: L’AMMINISTRAZIONE AL LAVORO PER IL RECUPERO DELLE FONTANE PUBBLICHE.


Si è riunita questa mattina, la Commissione Ambiente del XIII Municipio. All’ordine del giorno, la situazione delle fontane pubbliche non funzionanti e le possibili soluzioni per risolvere il problema. A partecipare all’incontro, oltre a Cristiano Rasi, Presidente Commissione Ambiente XIII Municipio anche gli Assessori Pallotta e Innocenzi (Urbanistica e Ambiente), i consiglieri Colloca e Colagreco, e i rappresentanti di Acea e del XII Dipartimento.

“Abbiamo analizzato nel dettaglio la situazione- ha spiegato Cristiano Rasi, Presidente Commissione Ambiente XIII Municipio- e abbiamo accertato l’entità dello stato dei fatti. In pratica, i tecnici hanno riscontrato alcune problematiche relative alla messa in sicurezza degli impianti. Ci attiveremo da subito- ha continuato Rasi- presso il XII Dipartimento e presso l’Ufficio Tecnico per individuare le ditte che negli anni passati hanno effettuato i lavori”.

“Questa amministrazione- ha aggiunto Renzo Pallotta, Assessore Urbanistica XIII Municipio- ha accolto le istanze dei cittadini. Effettivamente, il problema è molto sentito dai residenti. La maggior parte delle fontane presenti nei parchi pubblici non funziona, anzi gli impianti sono veri e propri ricettacoli di rifiuti. Ci stiamo impegnando per riportare la situazione alla normalità”.

“Abbiamo già pronto un piano risolutivo- ha dichiarato Giancarlo Innocenzi, Assessore Ambiente XIII Municipio- dopo la messa in sicurezza delle fontane, penseremo a recuperare le aree verdi dove queste sono posizionate, in particolar modo lavoreremo alla riqualificazione del Parco Pallotta, di Piazza Capelvenere, dei giardini di via Aristide Carabelli e del Parco 25 Novembre di via Pietro Rosa”.

“Oltre al nostro impegno - ha concluso Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio- è necessaria la collaborazione con i cittadini: il senso civico è indispensabile per mantenere nel tempo le opere pubbliche”.

lunedì 19 ottobre 2009

CASTELFUSANO: IL XIII MUNICIPIO RINGRAZIA IL CORPO FORESTALE PER LA CATTURA DI UN ALTRO SERPENTE A SONAGLI NELLA PINETA.


Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio, interviene in merito alla cattura, da parte del Corpo Forestale dello Stato, di un nuovo esemplare di Crotalus Atrox, avvistato nella Pineta di Castelfusano.

“Ringrazio l’operato del Corpo Forestale dello Stato che sta monitorando costantemente la zona, per garantire la sicurezza dell’area, dove nel giro di tre settimane sono stati avvistati e catturati due esemplari di Crotalus Atrox. La cattura del secondo serpente a sonagli è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi non lontano da via della Villa di Plinio. Siamo soddisfatti del lavoro svolto dal Corpo Forestale, pronto ad intervenire alle segnalazioni dei cittadini”.

Lo dichiara Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio.

ROMA-LIDO: DEFINITO L’ORARIO DELLE CORSE STRAORDINARIE, IN CONCOMITANZA CON L’INIZIO DEI LAVORI SULLA VIA DEL MARE.


Su richiesta del XIII Municipio, in vista anche dei lavori di messa in sicurezza del sottopasso di Acilia, che partiranno lunedì prossimo, Met.Ro fa sapere che ha potenziato il servizio della Roma-Lido in modo da incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici per poter alleggerire il traffico sull’arteria. Il servizio straordinario sarà in vigore nel periodo che va dal 26 ottobre prossimo fino al 18 novembre, giorno previsto per la chiusura del cantiere. Il piano alternativo sarà in funzione nei giorni feriali dal lunedì al sabato, secondo i seguenti orari:

Mattina:

- partenze dalla stazione di Roma- Porta San Paolo in direzione Cristoforo Colombo, treni straordinari alle 8.07 e alle 10.07

- partenze dalla stazione Cristoforo Colombo in direzione Roma- Porta San Paolo, treni straordinari alle 9.15 e alle 11. 00

Pomeriggio:

- partenze dalla stazione Roma- Porta San Paolo in direzione Cristoforo Colombo, treni straordinari alle 14.23 e 16.08

- partenze dalla stazione Cristoforo Colombo in direzione Roma- Porta San Paolo, treni straordinari, alle 15.15 e 17.00

Il dettaglio degli orari “stazione per stazione” sarà disponibile a breve anche su “Video 10”, il televideo dell’emittente televisiva Canale Dieci alla pagina 141.

“Siamo riusciti ad ottenere questo potenziamento del servizio- ha spiegato Amerigo Olive, Assessore alla Mobilità del XIII Municipio- ringrazio la Regione Lazio, Metr.Ro e le Organizzazioni Sindacali per aver raggiunto questo accordo che abbiamo caldeggiato da subito. La messa in sicurezza del Sottopasso della Via del Mare è un’opera che ci sta particolarmente a cuore, chiediamo a residenti e automobilisti un po’ di pazienza e invitiamo la cittadinanza ad usare il più possibile i mezzi pubblici.

“Ci scusiamo per i disagi che inevitabilmente ci saranno - ha aggiunto Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio - ricordo però che abbiamo ridotto i tempi dell’intervento, visto che si lavorerà tutto il giorno h 24”.

domenica 18 ottobre 2009

AMPIA REPLICA ALL'AUTISTA DI SCUOLABUS DANIELE CATALONI


Come promesso nel precedente articolo "I BAMBINI ARRIVANO A SCUOLA COME PACCHI POSTALI?" comparso su "Il Giornale di Ostia" di venerdi scorso 16 ottobre 2009, facente riferimento alla nostra segnalazione, tramite l'articolo "SCUOLABUS = TRASPORTO BAMBINI, O..." di mercoledi 14 dello stesso mese, diamo ampia visibilità alla replica, comparsa oggi sempre sul medesimo quotidiano, "Il Giornale di Ostia", che, come di consueto ringraziamo per la visibilità e l'importanza che fornisce agli avvenimenti del quartiere Infernetto.

La replica di Daniele Cataloni, uno degli autisti del servizio scuolabus in forza alla scuola Mozart, è più che corretta e noi la sosteniamo in pieno, perchè, come dicevamo appunto nel nostro precedente articolo, il comportamento scorretto di un solo lavoratore troppo spesso rischia di vanificare anni di onesto, diligente ed indefesso lavoro di quanti lavorano nell'azienda di trasporto.

Noi dell'Associazione eravamo presenti come testimoni oculari al momento del verificarsi di tutte e tre le spiacevoli occasioni, e sappiamo perfettamente che Daniele non è il responsabile delle azioni descritte, infatti non lo abbiamo mai in nessun modo indicato come tale.

E' stato l'ultimo evento, l'attacco personale ad uno dei nostri Soci da parte dell'altro autista, che ci ha fatto decidere per l'azione poi intrapresa: bisognava mettere fine a questo comportamento, mettendo a conoscenza i cittadini e le Istituzioni di quanto stesse accadendo da qualche giorno nel posteggio della scuola Mozart.

Daniele ha fatto benissimo a replicare al nostro articolo, perchè le persone che, come lui, lavorano amando il proprio lavoro e si dedicano al Sociale (peraltro oggetto della nostra Associazione), vanno assolutamente valorizzate e messe nelle condizioni a loro ideali per lavorare nel miglior modo possibile. Il collega di Daniele che si è permesso l'inqualificabile comportamento, dovrebbe avere il coraggio e l'onestà di farsi avanti prendendosi le proprie responsabilità per quanto da lui commesso durante l'orario di lavoro e davanti ai bambini della scuola e ai loro genitori: è troppo comodo farsi scudo del collega onesto che "paga" anche e soprattutto per le colpe altrui.

Ringraziamo Daniele per il suo impegno Sociale e per quanto partecipato nella sua replica.


Clicca per ingrandire

sabato 17 ottobre 2009

IL NUOVO PARCHEGGIO DI ACILIA

I BAMBINI ARRIVANO A SCUOLA COME PACCHI POSTALI?


Come spesso accade quando la Redazione de "Il Giornale di Ostia" apre un'inchiesta in base ad una nostra segnalazione, ringraziamo la suddetta Redazione.

Dato che si tratta della sicurezza dei bambini della Scuola Mozart in particolare, e di tutte le scuole in generale, questa volta l'argomento è stato ancor più delicato del consueto ed è molto importante che gli venga concessa l'adeguata visibilità, nell'attesa di una eventuale replica dell'azienda fornitrice il servizio di scuolabus, che, come sempre in questi casi, avrà ampio spazio nel nostro Blog.

E' ovvio che l'azienda sia responsabile del comportamento dei propri lavoratori, ma che altrettanto ovvio e naturale pensare che quasi sicuramente si tratta del comportamento inqualificabile di un solo autista dei tanti che lavorano onestamente, diligentemente ed indefessamente. Purtroppo però, come spesso accade, basta un solo elemento per rovinare la reputazione di tutti coloro che, invece, si sono sempre comportati egregiamente e, nonostante si verifichino questi comportamenti, a dir poco "incresciosi", continuano a fare bene il proprio lavoro perchè sanno che i bambini non sono pacchi postali, ma diventeranno domani gli uomini e le donne che avremo formato oggi con il nostro esempio e il nostro insegnamento.

Clicca per ingrandire

venerdì 16 ottobre 2009

Il diritto del bambino dov’è?


Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una mamma.

Credo che quest’anno l’inizio della scuola primaria sia stato atteso da insegnanti e genitori in maniera particolare. Una nuova riforma è andata ad interessare proprio le nuove classi della scuola primaria; la figura del/della maestro/a prevalente ha fatto molto discutere nei mesi precedenti, correnti di pensiero pro e contro si sono confrontate. Ogni mamma attendeva impaziente il primo giorno, per conoscere le figure che avrebbero accompagnato il figlio in questo nuovo cammino. Che sorpresa però quando, dopo un po’ di giorni dall’inizio della scuola ho scoperto che la classe di mio figlio non ha 1, non ha 2, non ha 3, non ha 4, non ha 5, ma ben 6 insegnanti! Sei?? Ho cominciato a domandarmi perché.

La mia domanda esigeva una risposta e ho chiesto alla preside del 302° circolo didattico di via Cilea a Roma come poteva essere successa una cosa del genere: mio figlio è stato iscritto a un tempo pieno, avrebbe dovuto avere 2 insegnanti principali più religione e inglese, invece sono 6.

Un passo indietro: non sempre il Provveditorato riesce a garantire tutte le classi a tempo pieno richieste da una Scuola; sul modulo della domanda d’iscrizione i genitori compilano anche la cosiddetta graduatoria, che entra in gioco nel momento in cui appunto il Provveditorato non riesca a coprire le domande di classi a tempo pieno; chi per punteggio ha “meno diritto” di altri bambini viene avvisato per tempo, solitamente giugno, e può accettare il modulo (che in Via Cilea è di 31 ore settimanali) o, a scelta del genitore, chiedere il nulla-osta per andare in altra scuola.

Nessun genitore che ha iscritto i figli a tempo pieno alla scuola di via Cilea ha mai ricevuto avviso dell’impossibilità di ricoprire tutti i tempi pieni richiesti; tutti i genitori erano sereni anche dalle conferme in tal senso avute dalla scuola durante la riunione svoltasi pochi giorni prima dell’inizio delle lezioni nel senso che il Provveditorato aveva concesso tutti i tempi pieni richiesti.

Ahimè..non era vero! Su otto classi richieste a tempo pieno, il Provveditorato ne ha concesse 7 e l’ottava che cos’è??? Un tempo modulo prolungato! Un tempo modulo prolungato?? Guardo e riguardo la domanda d’iscrizione ma questa tipologia di offerta didattica non è presente!

Com’è possibile?

Risposta: la scuola ha la possibilità, nel caso in cui il Provveditorato non abbia concesso tutti i tempi pieni, di andare a coprire con le ore residue degli insegnanti della scuola le ore non coperte dal Provveditorato. E così nasce la Prima F, un nuovo esperimento di modello, un tempo modulo prolungato che prende dalla riforma Gelmini il maestro prevalente (c’è un insegnante d’italiano che fa 22 ore), e spezzetta le altre 18 ore tra più insegnanti (7 a matematica, 6 per le materie antropologiche e musica, 1 d’inglese, 2 di religione e 2 di ginnastica). Non credo che le scuole possano permettersi di dare vita a uno spezzatino d’insegnanti, di far sì che un bambino in prima elementare si trovi davanti a ben 6 figure: già si diceva che 4 erano tante!! Consideriamo l’aspetto psicologico del bambino che si ritrova con 6 figure come referenti: non c’è bisogno di pareri di pedagoghi, psicologi, educatori o professori per capire in modo lampante la grande fatica richiesta a questi bambini per gli errori dei grandi.

Che valore ha la domanda d’iscrizione? Perché non ci è stato chiesto niente e non ci è stato dato la possibilità di scegliere? Dove sono e a cosa valgono le graduatorie?

Ma soprattutto, il diritto del bambino dov’è?

con Paola Scacciavillani a ...Perugia....

GITA A PERUGIA

Domenica 25 Ottobre


Perugia, bellissima città etrusca, conquistata dai romani nel III secolo a.C. ed in quella occasione elevata al rango di potente colonia sotto il nome di “Augusta Perusia”. Nel corso della nostra visita guidata avremo occasione di vedere varie importanti testimonianze di queste due diverse civiltà, nemiche, eppure così incredibilmente capaci di convivere per secoli.

Entreremo in città attraverso la Rocca Paolina costruita sopra la vecchia città, dal Sangallo nel XVI secolo per volontà di Papa Paolo V Farnese. Edificata come simbolo di novo dominio e assoluta autorità pontificia sul libero comune di Perugina, all’epoca guidata dai signori più potenti, i Baglioni, che proprio in quel quartiere avevano costruito le loro sontuose dimore. Avremo modo di ammirare le vecchie botteghe abitazioni medievali con cucine e forni all’interno, porte e pozzi etruschi, volte, cunicoli, passaggi che ci riporteranno indietro nel tempo. Sarà, a dir poco, sorprendente ritrovare tutto un quartiere della vecchia città incredibilmente intatto!

Ammireremo, prima di raggiungere il Corso Vannucci, la splendida vista dai Giardini Carducci, sulla valle dove, tempo permettendo, potremo ammirare la graziosissima Assisi, appoggiata sul fianco del Monte Subasio che ci appere proprio di fronte. Proseguiremo poi per il Corso, la strada principale di Perugia, abbellita dalle vetrine di importanti negozi di moda alternati ai molteplici caffè. Lungo il viale si conservano i monumenti storici più importanti della Perugia del XIII secolo, periodo d’oro, in cui la città, costituitasi libero comune, sembra fosse nota persino in Armenia. Vedremo l’imponente Palazzo dei Priori, sede delle più importanti magistrature cittadine, è uno dei palazzi pubblici più belli del medioevo in Italia; la Fontana Maggiore, gioiello della scultura realizzata dai famosi Nicola e Giovanni Pisano rispettivamente padre e figlio, annoverati tra i massimi esponenti dell’arte medievale in Italia; il Duomo, dedicato a San Lorenzo, il cui interno gotico, custodisce altri grandi tesori dell’arte rinascimentale e la preziosa reliquia dell’anello nuziale della Vergine. La passeggiata prosegue poi a Porta Sole da cui si può ammirare uno dei panorami più suggestivi della città con vista anche della parte universitaria in cui spicca tra tutti il Palazzo barocco dell’Università per gli stranieri, uno dei più noti in Italia. Incontreremo l’acquedotto medievale e torneremo al centro passando per Via Maestà delle Volte, uno degli angoli più suggestivi e caratteristici della città

PROGRAMMA

Partenza con pullman alle ore 7 dal Metro Drive In e alle ore 7.15 dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo). Rientro in serata.
Costo della gita comprensivo di pullman a/r, guida che ci accompagnerà da Roma e già durante il viaggio ci descriverà le bellezze che via via incontreremo e pranzo al ristorante sul Trasimeno: Euro 50

per informazioni e prenotazioni scrivere a: infoacanto@gmail.com oppure sms al 339 5467212

giovedì 15 ottobre 2009

Sondaggio:Riconversione area ex-veldoromo


In una recente intervista rilasciata al Messaggero l'A.D. di Eur Spa ha dichiarato: "Dopo l'implosione del vecchio velodromo, c'era il progetto di realizzare il polo natatorio, sportivo e il centro anziani. Ma temo che la gestione di una struttura di questo tipo non sia economicamente sostenibile. Per questo è in corso una riflessione."

Si profilano pertanto diversi scenari per la riconversione della ex-area del Velodromo.

Cosa pensi della proposta formulata da Mauro Masullo proposta formulata da Mauro Masullo (clicca qui per leggere il documento), Segretario Nazionale dell'AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio)?

CLICCA QUI PER VOTARE

IV edizione della Run for Food

Roma, 15 ottobre – Presentata in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e dal direttore aggiunto della FAO, James Butler, la IV edizione della "Run for Food", la corsa contro la fame, nell'ambito della Giornata mondiale dell'alimentazione 2009. Ha partecipato, come testmonial della manifestazione, il campione olimpico Carl Lewis.
La Corsa contro la Fame avrà luogo sabato 24 ottobre e si snoderà attraverso il centro storico della Capitale, lungo un percorso di 10 chilometri per la competitiva e di 5 chilometri per la non competitiva. Partenza ed arrivo allo stadio delle Terme di Caracalla, di fronte la sede della FAO.

La manifestazione è organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani in collaborazione con l'Organizzazione ONU per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), il Programma Alimentare Mondiale (PAM) e Bioversity International, e con il sostegno del Comune di Roma.

Il contributo di iscrizione e le donazioni volontarie saranno devoluti alla realizzazione di progetti su piccola scala del programma TeleFood della FAO nei paesi del Corno d'Africa (Djibouti, Eritrea, Etiopia e Somalia). Si tratta di micro-progetti, dalla produzione agricola, a quella ittica e all'allevamento. Lanciato nel 1997 dalla FAO, il Programma TeleFood consiste in una campagna annuale di trasmissioni radiotelevisive, concerti, eventi sportivi e altri spettacoli, che utilizza il potere dei mezzi di comunicazione, delle celebrità e dei cittadini coinvolti per aiutare a combattere la fame.

Appuntamento alle 15 all'interno dello Stadio (Terme di Caracalla) con buffet etnico e attività culturali organizzate dalla FAO Staff Coop. La corsa inizia alle 18, dalla corsia centrale di viale delle Terme di Caracalla.

La tassa d'iscrizione è di 10 euro.
Le iscrizioni si devono effettuare presso: G.S. Bancari Romani, viale Marco Polo, 108 tel. 06 57288029 – fax 06 57136147 (orario: 9.30-13 /16-19.30); info@runforfood.it

Per ulteriori informazioni e per scaricare la scheda d'iscrizione: www.runforfood.it

IV edizione della Run for Food


Roma, 15 ottobre – Presentata in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e dal direttore aggiunto della FAO, James Butler, la IV edizione della "Run for Food", la corsa contro la fame, nell'ambito della Giornata mondiale dell'alimentazione 2009. Ha partecipato, come testmonial della manifestazione, il campione olimpico Carl Lewis.
La Corsa contro la Fame avrà luogo sabato 24 ottobre e si snoderà attraverso il centro storico della Capitale, lungo un percorso di 10 chilometri per la competitiva e di 5 chilometri per la non competitiva. Partenza ed arrivo allo stadio delle Terme di Caracalla, di fronte la sede della FAO.

La manifestazione è organizzata dal Gruppo Sportivo Bancari Romani in collaborazione con l'Organizzazione ONU per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), il Programma Alimentare Mondiale (PAM) e Bioversity International, e con il sostegno del Comune di Roma.

Il contributo di iscrizione e le donazioni volontarie saranno devoluti alla realizzazione di progetti su piccola scala del programma TeleFood della FAO nei paesi del Corno d'Africa (Djibouti, Eritrea, Etiopia e Somalia). Si tratta di micro-progetti, dalla produzione agricola, a quella ittica e all'allevamento. Lanciato nel 1997 dalla FAO, il Programma TeleFood consiste in una campagna annuale di trasmissioni radiotelevisive, concerti, eventi sportivi e altri spettacoli, che utilizza il potere dei mezzi di comunicazione, delle celebrità e dei cittadini coinvolti per aiutare a combattere la fame.

Appuntamento alle 15 all'interno dello Stadio (Terme di Caracalla) con buffet etnico e attività culturali organizzate dalla FAO Staff Coop. La corsa inizia alle 18, dalla corsia centrale di viale delle Terme di Caracalla.

La tassa d'iscrizione è di 10 euro.
Le iscrizioni si devono effettuare presso: G.S. Bancari Romani, viale Marco Polo, 108 tel. 06 57288029 – fax 06 57136147 (orario: 9.30-13 /16-19.30); info@runforfood.it

Per ulteriori informazioni e per scaricare la scheda d'iscrizione: www.runforfood.it

ROMA, MUNICIPIO XV: INCENDIO FOSSO DELLA MAGLIANA


“Grazie a Vigili del Fuoco e Polizia Municipale salva la Tenuta dei Massimi”

“Desidero ringraziare a nome della cittadinanza di Magliana Vecchia e Muratella i Vigili del Fuoco per il tempestivo ed efficace intervento effettuato stamane in una complessa operazione di spegnimento di un rilevante incendio divampato presso un magazzino di carta in Via del Fosso della Magliana”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.

“L’area interessata – prosegue Santori – che comprendeva una superficie molto vasta e ben tre capannoni si trova a pochi metri dalla Riserva Naturale Regionale della Tenuta dei Massimi, uno splendido e vasto spazio verde, a pochi passi dalle abitazioni, dove però vive un invidiabile ecosistema. La notizia dello spegnimento quindi non può non essere accolta con ancora maggior soddisfazione e sollievo”.

“Un ringraziamento anche alla Polizia Municipale - conclude la nota di Santori – che ha garantito un servizio di supporto, nel corso delle operazioni di spegnimento, in grado di regolare la viabilità di una importante arteria, quella di Via del Fosso della Magliana, che collega la Portuense a Via della Magliana, all’altezza di Parco de Medici”.

mercoledì 14 ottobre 2009

SCUOLABUS = TRASPORTO BAMBINI, O...


Sono giunte alla nostra Associazione diverse segnalazioni in merito al comportamento molto maleducato tenuto, da alcuni autisti di scuolabus (quelli gialli per intenderci), nei confronti di alcuni genitori "colpevoli" unicamente di aver parcheggiato male e/o in seconda fila, all'interno del parcheggio della scuola Mozart di viale di Castel Porziano, lato medie.

Tralasciando il comportamento, senz'altro sbagliato, del genitore che, in ogni caso, avrebbe dovuto essere richiamato da un vigile urbano non da un autista di pullman scolastici, il modo di fare arrogante, spocchioso e soprattutto maleducato di queste "persone", peraltro adibite ad un compito assai delicato, quale il trasporto di bambini, non da adito a scuse. Quando poi questo comportamento rischia di sfociare in aggressioni vere e proprie, allora la questione assume toni di elevata gravità. A questo proposito, citiamo alcuni eventi accaduti nei giorni scorsi quando, ad esempio, una mamma che portava suo figlio a scuola, si è sentita aggredita ed insultata da uno di questi "soggetti", tanto da pensare di chiamare i carabinieri. Purtroppo (in questi casi viene spontaneo dirlo), è prevalso il desiderio di conciliazione da parte della mamma e non è accaduto null'altro che un violento scontro verbale. In un altro evento più cruento sono quasi giunti alle mani con un altro genitore e, per ultimo, ieri, martedì 13 ottobre 2009 alle ore 16.10 circa, all'uscita dei bambini un autista si è permesso di fare delle valutazioni sommarie con annessi insulti ad un padre che attendeva nel parcheggio. La sua "colpa" sarebbe stata quella di essere in fermata temporanea, in doppia fila, lasciando comunque lo spazio per il transito dei veicoli e rimanendo in auto per essere a disposizione di eventuali manovre per consentire l'uscita delle altre auto parcheggiate. Ebbene, il solerte autista del pulmino scolastico si è subito fatto "giustiziere" ricoprendolo di insulti. Ricordiamo che questi attacchi avvengono durante le operazioni di ingresso ed uscita dei bambini e proprio alla presenza di questi: un comportamento inaccettabile.

Parlando con alcuni lavoratori della scuola Mozart, siamo venuti a conoscenza anche di un altro fatto: sembra che il compito di questi autisti di scuolabus non dovrebbe limitarsi al trasporto di bambini. Loro infatti dovrebbero accompagnarli all'interno dell'Istituto, cosa che non avviene.

Il comportamento che più si avvicina a quello che dovrebbero tenere secondo il contratto, è quello di fermare l'autobus davanti al cancello laterale della scuola, in modo da far scendere i bambini davanti a tale cancello per farli entrare nel plesso scolastico senza dover far loro attraversare la strada. Ma, in ogni caso, questo non accade sempre. Normalmente, tali "autisti" si limitano a parcheggiare lo scuolabus nei posti loro riservati e poi fanno scendere i bambini: peccato che, tali parcheggi siano quasi al centro dell'area di parcheggio e, quindi, il rischio che qualche bambino venga investito da una macchina in cerca di posteggio sia estremamente elevato.

Chiediamo alle Istituzioni e agli Organi preposti al controllo, di vigilare sul comportamento di queste persone, affinché si rendano conto della delicatezza del loro compito. Avere a che fare con i bambini è un compito estremamente delicato che dovrebbe essere affidato a persone sensibili, consapevoli e, sopratutto, responsabili dell'importanza del loro ruolo, non a degli SCARICATORI DI PORTO.

Lo SCUOLABUS è addetto al trasporto dei bambini, non di un carico di patate, bisognerebbe che qualcuno lo ricordasse a questi "autisti di scuolabus".

martedì 13 ottobre 2009

PVQ PARCHI DELLA COLOMBO: UN POLO DI ECCELLENZA


L'Infernetto è orgoglioso del Punto Verde Qualità di via Pietro Romani.

Sono state talmente tante le testimonianze di apprezzamento del Parco da parte dei cittadini del quartiere che abbiamo deciso di spendere due parole sull'argomento e renderne partecipe le Istituzioni.










In un momento storico di recessione come questo, dove ogni giorno si perdono decine di posti di lavoro, dove le famiglie non riescono ad arrivare a fine mese, l'esempio del PVQ ci deve far fermare tutti a riflettere.
Un parco estremamente curato che ospita una vegetazione variegata pronta ad accogliere decine di famiglie ogni giorno. Centinaia di persone che, a vario titolo, fruiscono del parco: dalla semplice passeggiata all'aria pulita, allo shopping, al fitness o al mero accompagno dei bambini ai giochi. In tutto il sito ospita una ventina di esercizi commerciali, un asilo, un bar, un fast-food ed uno dei centri sportivi polivalenti più grandi del XIII Municipio, se non della Capitale.

In totale il PVQ dà lavoro ad oltre cento persone: solo nelle palestre ci lavorano una sessantina di persone (fra le varie categorie di lavoratori) tutti professionisti della propria specializzazione, nuoto, danza, ginnastica artistica, attrezzistica, body building e arti marziali sono solo un esempio di un'offerta fitness a 360°. La qualità è alta perchè ci lavorano fior di professionisti coordinati fra loro da Massimo di Luigi, un nome che nel campo sportivo e sociale non ha bisogno di presentazioni. Garanzia di serietà e rispetto.
Ricordiamo che nel parco è presente anche un percorso benessere all'aria aperta accessibile a tutti. Insomma un polo di eccellenza per l'ambiente, il sociale e lo sport.

Sarebbe ancor più bello, se possibile, se a tutto questo si aggiungesse un moderno impianto fotovoltaico che rendesse tutto il PVQ ecosostenibile: elettricità ricavata dal sole anzichè approvvigionata dalle forniture convenzionali.

Sull'argomento abbiamo potuto intervistare Giovanni Vannini (giovanni.vannini@gmail.com), esperto di impianti fotovoltaici. Ecco quanto ci ha rilasciato: "Oggi grazie agli incentivi del Conto Energia c'è un'opportunità unica di realizzare impianti fotovoltaici che si auto-finanziano e fanno guadagnare a chi vi investe e all'ambiente. Non solo benefici economici - prosegue - ma aria più pulita e riduzione dell'effetto serra: ogni singolo Kwh di energia pulita prodotta da un impianto fotovoltaico a Roma - afferma Vannini - evita l'emissione in atmosfera di almeno 717 Kg di CO2 all'anno. Se calcoliamo le emissioni totali dell'impianto nei primi 30 anni della sua vita - conclude - siamo a meno 21,5 tonnellate di CO2 immesse in aria: non c'è motivo per non cogliere al volo l'opportunità di risparmiare e aiutare l'ambiente al tempo stesso."

Il PVQ risulta essere un ottimo sito per l'installazione dell'impianto pensato da Govanni Vannini e sarebbe una splendida occasione per il XIII Municipio per dare un forte contributo alla lotta all'inquinamento. Il pianeta non è nostro, è solo in prestito e va rispettato e lasciato ai nostri figli.

A proposito dei bambini, sempre più spesso notiamo cani al guinzaglio delle famiglie che frequentano il parco. Ricordiamo che gli animali non sono ammessi nelle aree giochi dei bambini.


VIA SALORNO: FINALMENTE LA RIQUALIFICAZIONE


Ringraziamo la Redazione de "il Giornale di Ostia" per l'attenzione dedicata alla riqualificazione di via Salorno, un'opera che i cittadini chiedono da tempo per una via di grande collegamento per il quartiere.

Non serve aggiungere altre parole all'ottimo articolo che di seguito riportiamo.


Clicca per ingrandire

con Paola Scacciavillani...al Centro Anziani di Via del Sommergibile di Ostia

COSTITUITO IL COMITATO DI GESTIONE DEL CENTRO
ANZIANI DI VIA DEL SOMMERGIBILE.


Ecco i nomi degli eletti del Comitato di Gestione del Centro Anziani
di via del Sommergibile ad Ostia


Presidente:
Giuseppe Stagliano

Consiglieri:

Paola Scacciavillani con 92 voti,

Ezio Luigi Aprosio con 72 voti,

Sergio Sargenti con 70 voti,

Giuseppe Diaferia con 61 voti,

Agnese Hugaz con 49 voti

Walter Marziale con 44 preferenze

Vi terrò al corrente sulle specialissime iniziative che da novembre andremo a mettere in cantiere..........grazie a tutti i miei elettori e ... a presto!!!!
Paola Scacciavillani

lunedì 12 ottobre 2009

Tromba d'aria su Roma, muore ragazza in auto schiacciata da un albero

Tratto da "Il Messaggero.it"

A bordo anche due ragazze. Pali della luce e pini crollati all'Eur e Montesacro: tre feriti. Traffico in tilt. Linee bus deviate

ROMA (12 ottobre) - Una tromba d'aria si è abbattuta su Roma e provincia poco dopo le 17. Una ragazza romena di 19 anni è morta dopo essere stata travolta da un albero che si è abbattutto sull'auto sulla quale viaggiava a San Vittorino Romano. Si trovava sulla Fiat Uno in via Lunghezzina e altre persone sono rimaste ferite. Alberi caduti anche all'Eur, Montesacro e in altri quartieri: diversi i feriti. Centinaia le telefonate ai vigili del fuoco. Deviate 20 linee bus. Traffico in tilt sul Muro Torto in direzione piazzale Flaminio per un albero caduto. Raffiche di vento a 90 km all'ora.

Insieme alla ragazza deceduta c'erano anche due amiche della stessa età, anche loro romene. La giovane al posto di guida e la ragazza seduta al fianco sono riuscite ad uscire dalla vettura mentre la 19enne, seduta sul sedile posteriore, è rimasta schiacciata ed è morta sul colpo. Le due amiche hanno riportato solo qualche ferita.

30 strade chiuse. Tra i 70 e gli 80 alberi caduti in tutti i municipi della città e circa 30 strade chiuse fino al termine delle operazioni di rimozione. La caduta di rami ha danneggiato auto come in via Prenestina all'altezza del civico 1240 e in alcuni casi ferito persone come in viale Europa, via Val di Fiemme e via Tiburtina. A causa del maltempo si è aperta anche una grossa voragine in viale Marconi, ampia circa 2 metri, che però non ha provocato feriti. Il vento forte ha reso pericolanti anche alcuni lampioni al viadotto Gronchi, un gazebo su un terrazzo di via Pesaro, ha causato la rottura di un vetro di una finestra al settimo piano di via Antonio Garbassi e ha fatto cadere un cartellone pubblicitario che si è schiantato contro un autobus fermo un semaforo.

Paura nel quartiere Montesacro, dove un grosso ramo di pino ed un palo della luce sono caduti su tre autovetture, in via Val di Fiemme: una donna è rimasta imprigionata nell'abitacolo della sua auto, una Fiat Punto. È stata estratta dai vigili del fuoco. Sempre nel quartiere Montesacro, nel giardino pubblico alle spalle di via di Val Chisone, i pompieri hanno soccorso un uomo colpito al braccio da un grosso ramo. È stato trasportato in ospedale.

Un'altra donna è stata colpita da un albero in viale Europa. La donna è stata trasportata in codice rosso all'ospedale Sant'Eugenio ed è cosciente.

Deviate 20 linee bus. Venti linee bus sono state deviate. Problemi anche per i tram sulla Prenestina. Per la caduta di un albero, inoltre, il servizio della Roma-Lido si svolge a binario unico tra Eur Magliana e Piramide.

Bloccata la ferrovia Roma-Viterbo. La caduta di un masso sulla linea Oriolo-Bassano ha provocato il blocco della ferrovia Roma-Viterbo.

Azione Europea sulla Droga (EAD)


Clicca per ingrandire

venerdì 9 ottobre 2009

ACEA - Interventi all'Infernetto

COMUNICATO STAMPA


A seguito delle ripetute e fastidiose interruzioni nella alimentazione di energia elettrica, che si registrano da tempo e con una certa frequenza specie in alcune zone dell’Infernetto e con sacrosante proteste dei cittadini – recentemente tre lunghe interruzioni nel giro di cinque giorni tra via Bediollo e via Predoi –, il Coordinamento Infernetto ha chiesto spiegazioni alla ACEA – Distribuzione Illuminazione Privata ed ha ricevuto alcune importanti e confortanti notizie.

Tutto l’Infernetto è attualmente interessato a lavori in corso, oppure con pianificazione a breve, per la bonifica, modernizzazione e potenziamento della rete di distribuzione Bassa Tensione ai privati con interventi, anche con sostituzione di cavi e/o di apparecchiature oppure rifacimenti anche totali delle numerose cabine ACEA dislocate nel quartiere.

Questo piano di intervento, secondo l’ACEA importante sia tecnicamente che sul piano degli investimenti necessari, è stato determinato dalla lunga serie di guasti registrati e ripetuti anche in tempi recenti, dalla obsolescenza di cavi ed impianti e dalla crescente e maggiore richiesta di energia elettrica a causa della forte crescita degli insediamenti abitativi.

Tra i numerosi interventi in atto od in corso di calendarizzazione sono stati segnalati, ad esempio, la totale sostituzione, attualmente in corso, delle linee nella zona di via Momigliano/via Errante e limitrofe ed il totale rifacimento, a breve, della cabina di distribuzione sita nella zona via Bedollo/via Predoi.

In sintesi, tutta la serie di interventi è destinata sia a potenziare in maniera considerevole la disponibilità di energia elettrica che la eliminazione dei guasti dovuti alla inefficienza degli impianti.

Ricordiamo che la rete di Bassa Tensione (cioè quella che interessa le nostre case) non è dotata di sistemi di telecontrollo automatici e che, quindi, ogni eventuale mancanza di energia va prontamente, e con pazienza, segnalata alla ACEA (Numero Verde 800 130 336) a cura dell’utenza.

Confidiamo quindi che, finalmente ed entro limiti di tempo ragionevoli, la storia delle ripetute, improvvise e problematiche interruzioni di energia elettrica ACEA abbia trovato la sua fine.


Il Coordinamento Infernetto – Associazione di Quartiere

Tutti sdraiati sull'asfalto Contro le stragi sulle strade

Tratto da "la Repubblica.it"

Appuntamento domenica 11 ottobre 2009 a partire dalle h. 9.30 oer sdraiarsi sull'asfalto a rappresentare dossi artificiali sulle strade (i dissuasori). Questa l'idea che in via dei Cerchi, presso il Circo Massimo, a Roma la fondazione Ania per la sicurezza stradale ha appena messo in piedi. Un forte messaggio simbolico a tutti i guidatori dai "dissuasori umani" contro i comportamenti criminali e scorretti alla guida, che ogni anno causano oltre 5000 morti e un milione di feriti.

La manifestazione, voluta e realizzata dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, prenderà il via a partire dalle ore 9.30, quando i dissuasori arriveranno sulla strada per diventare protagonisti del progetto IO DISSUADO, un forte appello di civiltà a suggellare la campagna di comunicazione che in questi mesi, su tutta la stampa nazionale, ha proposto l'immagine dei "dissuasori umani" contro le stragi causate da velocità e alcool.

Il valore sociale dell'iniziativa - e la sua necessità - hanno trovato la piena e convinta adesione delle Istituzioni nazionali e locali. L'evento ha, infatti, ricevuto il Patrocinio dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Comune di Roma. Inoltre, lo stesso Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto dare il suo sostegno a questa iniziativa di educazione e prevenzione, inviando un suo personale messaggio all'iniziativa, ai dissuasori presenti e a tutti i cittadini italiani. Anche il mondo dello spettacolo e dello sport non è rimasto estraneo all'evento: dissuasori d'eccezione saranno Eugenio Finardi e Max Gazzè che, al termine della manifestazione, offriranno una performance musicale.

"Tutti devono rendersi conto che in Italia la vera emergenza è rappresentata dalle tragiche cifre dell'incidentalità stradale - dichiara Sandro Salvati, Presidente della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale -. Non è più possibile tollerare che il sacrosanto diritto alla mobilità dei cittadini e la loro vita siano messi a rischio dai comportamenti imprudenti e spesso criminali di chi guida violando norme e regole di civiltà. Non basta che media e cittadini siano colpiti e addolorati dalle stragi dei weekend: gli incidenti stradali avvengono ogni giorno e possono toccare tutti, indistintamente!

Per questo abbiamo realizzato "Io dissuado", un evento unico, in cui alla simbolicità del contesto vogliamo venga associata una forte risonanza mediatica. Il nostro auspicio è che l'evento di Roma possa diventare un momento storico per la sicurezza stradale in Italia, in cui Governo, Istituzioni, media e semplici cittadini del nostro Paese prendano pienamente coscienza del dramma degli incidenti sulle strade".

Trasporto Eur Laurentina - Tor Pagnotta - Trigoria: inaugurati i cantieri


E' stato inaugurato oggi, nell'area di Via Francesco de Suppè, adiacente la metro B Laurentina, il cantiere dei lavori per il nuovo corridoio di trasporto pubblico Eur Laurentina – Tor Pagnotta – Trigoria.

All'inaugurazione erano presenti l'Assessore alla Mobilità del Comune di Roma Sergio Marchi, il Presidente della Commissione Mobilità Antonello Aurigemma, il Presidente del Municipio Roma XII Eur Pasquale Calzetta, il Presidente e dell'Amministratore Delegato di Roma Metropolitane Gianni Ascarelli e Federico Bortoli.

Il nuovo sistema di trasporto consentirà un efficace collegamento tra la Metro B ed i vari quartieri non serviti dalle linee su ferro, utilizzando autobus a bassissima emissione di inquinanti.
"Abbiamo previsto la realizzazione di oltre 38 Km. di percorso, con l'obiettivo di migliorare la puntualità, la frequenza ed il comfort del trasporto pubblico in questo quadrante del nostro territorio pesantemente gravato dal traffico, prevedendo anche filobus bimodali di 18 metri, con maggiore capacità di passeggeri. Il Municipio ha svolto un grande lavoro di concertazione tra l'Amministrazione ed i Comitati di Quartiere ed oggi finalmente sono iniziati i lavori.
Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per portare a compimento questo progetto fortemente voluto da questa amministrazione". E' quanto dichiarato nel suo intervento dal Presidente del Municipio Roma XII Eur Pasquale Calzetta.

11 ottobre: nuovo parco giochi a Via Bilbao


"L'amministrazione municipale vuol mettere a disposizione sempre più spazi per i bambini, che in questo modo potranno così godere di attività ludiche all'aria aperta tutto l'anno e giocare in completa sicurezza.

Questi interventi di riqualificazione urbana vogliono pertanto incentivare la vivibilità della zona e rendere fruibili le varie aree verdi presenti nel territorio".
E' quanto dichiarato dal Presidente del Municipio Roma XII Eur Pasquale Calzetta che domenica 11 ottobre alle ore 16.00 presenzierà l'inaugurazione del nuovo Parco Giochi attrezzato in Via Bilbao nel quartiere del Torrino Nord.
Dopo la cerimonia si darà il via alla festa che si protrarrà per tutto il pomeriggio, sono previsti zucchero filato e palloncini per i piccoli, mentre agli adulti verrà offerto un ricco aperitivo che concluderà la manifestazione.

giovedì 8 ottobre 2009

SABATO PRESENTAZIONE COMPLESSO BIOEDILIZIO A PARCO DI PLINIO


(Adnkronos) - Sara' presentato sabato alle 17 in via Salorno il nuovo complesso residenziale all'interno del Parco di Plinio, nel quartiere dell'Infernetto a Roma, il primo complesso bioedilizio della Capitale ad uso residenziale con risparmi energetici del 30 per cento. Lo rende noto la societa' immobiliare capitolina Spqr 2000 T, specializzata in edilizia abitativa privata, che ha realizzato l'intervento. Prenderanno parte all'evento l'Assessore all'Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo, l'Assessore al Commercio del Comune di Roma Davide Bordoni, il Presidente della Commissione Attivita' Produttive della Regione Lazio Gianfranco Bafundi e l'ex Assessore capitolino Franco Cioffarelli.

A pochi minuti dal mare e a meta' tra la pineta di Castel Fusano e la tenuta presidenziale di Castelporziano, il Parco di Plinio si estende su quattro ettari di verde e costituisce un importante complesso storico-naturalistico della citta' di Roma, osserva la societa'. Il complesso comprende 160 appartamenti, una scuola materna, un asilo nido, una casa di cura per anziani, negozi e locali tecnici. L'iniziativa, riferisce la societa', sara' realizzata interamente nel rispetto dei criteri della bioedilizia e del risparmio energetico, grazie all'utilizzo di fonti rinnovabili; un quarto delle 'eco-case' e' stato infatti progettato in legno ecologico a ridotto impatto ambientale.

"Si tratta della prima struttura a Roma totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico ed interamente ispirata ai principi della bioarchitettura - spiega il socio di riferimento della societa' Spqr 2000 T, l'avvocato Vittorio Ruggiero - Ogni 'eco-casa' sara' dotata di un sistema di telerisacaldamento e teleraffreddamento che, riducendo il consumo di combustibili, sara' in grado di far ottenere risparmi sulla bolletta fino al 30% rispetto agli erogatori nazionali. L' acqua calda, l'impianto di climatizzazione e di riscaldamento vengono infatti ottenuti grazie all'utilizzo di sistemi di trigenerazione ad olii vegetali (provenienti da colture energetiche)".