"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

venerdì 28 dicembre 2012

Municipio XIII, Amministrazione e Forze dell'Ordine insieme per un Capodanno sicuro Presentato il vademecum per il corretto uso dei fuochi d'artificio.

Roma, 28 dicembre - Per il quarto anno consecutivo e l'amministrazione del XIII Municipio, insieme alle forze dell'ordine lavorano in sinergia anche per un Capodanno sicuro. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, è stato presentato il vademecum per il corretto uso dei  fuochi d'artificio.

Nel portare il suo personale saluto all'iniziativa, il Presidente Giacomo Vizzani ha sottolineato come "in questi anni ci sia stato un trend positivo che vede il fenomeno in diminuzione. Come lo scorso anno - ha affermato Vizzani - abbiamo predisposto anche un numero di telefono specifico del centro grandi ustioni dell'ospedale Sant'Eugenio (06/51002202) al quale ci si può rivolgere in caso di necessità. In questa occasione intendo ringraziare le Forze dell'Ordine con le quali lavoriamo in sinergia e intendo anche rivolgere un appello alle famiglie affinché acquistino soltanto giochi regolari".

Il presidente della commissione sicurezza, Luigi Zaccaria, ha voluto ricordare che "le Forze di Polizia in questa notte di divertimento per tanti, sono invece in strada a protezione dei cittadini e lontani dalle proprie famiglie". Zaccaria, rimandando al vademecum ha invitato ad un "corretto uso dei fuochi d'artificio e al controllo del marchio Ce che deve essere ben visibile. Ormai - dice Zaccaria - tutti i giochi devono avere per legge la loro carta d'identità sulla quale è indicato tutto anche il luogo di provenienza. Viceversa, il marchio nascosto e non leggibile è sintomo di gioco sospetto e quindi illegale e pericoloso. Mai abbassare la guardia inoltre nelle famiglie dove ci si sente più al sicuro e non raccogliere mai i botti inesplosi del giorno dopo. Dobbiamo - ha concluso Zaccaria - infondere la cultura del divertimento. E in questo senso siamo stati Municipio pilota e come noi, quest'anno, altre Amministrazioni si stanno adoperando in questo senso".




Nessun commento:

Posta un commento

Clicca qui per partecipare al blog. E' sufficiente aggiungere un tuo commento, il tuo pensiero.

ATTENZIONE!
Qui non abbiamo bisogno di maleducati.
I contributi che non si atterranno alle più elementari regole di educazione civile, saranno ritenuti offensivi e non verranno pubblicati.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.