"Infernetto e Dintorni" è un blog realizzato dell'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, ideato con lo scopo di agevolare lo scambio di opinioni tra gli abitanti dell'Infernetto e del X Municipio, ex XIII Municipio. L'obiettivo del blog è di fornire visibilità circa l'urbanizzazione del quartiere e le criticità ad essa connesse. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. L'Associazione è stata promotrice ed è stata fra i Soci Fondatori del Coordinamento Infernetto fino al 09/04/2016.

Istituto Luce Cinecittà - Polvere d'archivio

Loading...

CERCA NEL BLOG

sabato 30 gennaio 2010

La realizzazione della Linea C sta diventando un vero "bagno di sangue".


Scritto dall'ing. Paolo Ercolani

La realizzazione della Linea C sta diventando un vero "bagno di sangue". Sono troppe le persone tenute all'oscuro sul questo "suicidio economico", che sta rischiando di drenare tutte le risorse destinate a Roma, che, altrimenti, potrebbero essere utilizzate per interventi più economici ed altrettanto utili. Eppure basterebbe che Alemanno leggesse l'intervista rilasciata dal Prof. Tamburrino al portale dell'Eur (http://www.eur.roma.it/interviste.php?intervista=2), che per comodità riporto qui di seguito: Parlando più in generale della mobilità romana, nel documento citato prima, lei afferma che la metro C sta diventando da distributrice a passante del centro storico. Secondo lei valeva la pena spendere tutti quei soldi per una linea di metropolitana inutile o che comunque servirà a ben poco?Sicuramente no, credo di averlo scritto a chiare lettere. Il problema è che la metro C viene concepita tanti anni fa e viene definita come una metropolitana pesante, tradizionale, esattamente come la metro A e la metro B. Queste metropolitane sono di prima generazione e quindi non differiscono in nulla da un treno, solo che il treno in genere va in superficie e la metropolitana va sotto i palazzi. Pertanto la metropolitana di prima generazione conserva tutte le rigidità del treno: il treno deve avere pendenze molto dolci, deve avere delle curve molto ampie e deve avere delle stazioni molto lunghe. Questo è il treno-metropolitana. Ma adesso noi abbiamo superato questo concetto perché la metropolitana ha preso una sua evoluzione più specifica e quindi il modello non è più un treno, ma è l'ascensore orizzontale, cioè un sistema molto rapido, molto frequente e totalmente automatizzato. Il problema si aggrava se si considera che Roma ha grandi problemi per il suo sottosuolo: l'archeologia, la geologia, l'idrogeologia, le fondazioni dei palazzi, ecc., quindi se c'è una città dove si deve auspicare la massima utilizzazione della tecnologia moderna, questa è Roma perché una tecnologia con metropolitane leggere, su gomma, a totale automazione, significa una possibilità di sviluppo planimetrico e altimetrico molto più fluido con conseguenze molto positive.Infatti con il progetto attualmente in corso le stazioni vengono ubicate ad elevate profondità per evitare l'attraversamento degli strati archeologici; ma ciò comporta un notevole disagio per i passeggeri che devono affrontare un percorso di risalita fino a 40-50 metri.Invece, con un sistema moderno è la metropolitana che risale in corrispondenza delle stazioni e quindi il percorso del passeggero è molto più breve; c'è tutta un'altra qualità con la vecchia tecnologia. Il risultato a cui oggi siamo giunti, qual è? È che nel centro storico, su sette stazioni, due sono state cancellate e, tra l'altro, si tratta di due stazioni importanti. Le altre che sono rimaste in qualche modo si faranno, ma porteranno grossi sacrifici in termini di patrimonio archeologico. Per esempio, la stazione di piazza Venezia alla fine si farà, però per fare la stazione la tecnica costruttiva prevede di realizzare delle paratie profonde sui quattro lati della piazza, dopodiché bisognerà svuotare tutto quello che c'è ed è un grosso danno alla nostra storia. È vero che i resti archeologici si possono portare da un'atra parte, però altra cosa è averli nei luoghi originari. È come dire: sì, il Colosseo lo possiamo anche spostare, però nasce in quel contesto e lì sviluppa tutte le sue valenze. Quindi una parte delle stazioni le eliminiamo, quelle che rimangono sono scomode, distanti una dall'altra e profonde, per cui la qualità del servizio della metro C viene a cadere. Tanti soldi, tanti sacrifici, anche in termini di patrimonio, per avere pochi benefici.Ritengo che fino a che si è in tempo, senza buttar via quello che già è stato fatto in termini di costruzioni, si può adeguare la tecnologia. Questo nessuno ce lo vieta; si tratta solo di applicare un po' di buon senso e di esercitare una volontà politica. Per il resto avremmo solo vantaggi.
Nel link che segue: http://www.paconline.it/2009/12/30/roma-che-fine-fara-la-tratta-t3-della-metro-c/ viene spiegato che fine farà una tratta della Metro C; mentre è utile ricordare, come si evince dal link http://www.ilgiornale.it/roma/aggiudicata_gara_realizzazione_linea_metro_c/15-02-2006/articolo-id=65324-page=0-comments=1, che la Regione Lazio partecipa al finanziamento della Linea C solo per il 12% dell’importo totale (giusto per fare le debite proporzioni, che dall’articolo non si evincono, ed avere contezza dell'importo totale della "lievitazione dei costi").
E' bene sapere che l’auspicato “regalo di Natale” non c’è più stato. Sarebbe stato un regalo di Natale ben costoso.
Troppo costoso.

Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni.


Guarda le foto e i link del gruppo Associazione Culturale Infernetto e Dintorni, inserisci nuovi contenuti e invita i tuoi amici. Divulghiamo informazioni, condividiamo emozioni. http://www.facebook.com/group.php?gid=48778686773

7.665,00 € all'anno a persona. Questo costa essere cittadini del XIII Municipio.


Per i cittadini di Ostia, andare o tornare dal centro città ci vogliono 1 ora e mezzo, per un totale di almeno 3 ore al giorno. Ad un minimo di 7,00 € nette l'ora sono 21,00 € al giorno, che per 365 giorni fanno 7.665,00 € al netto delle tasse all'anno a persona, senza contare la mancata produttività ed il mancato guadagno delle ore perse in automobile. Solo negli ultimi 10 anni, periodo di tempo nel quale c'è stata la grande crescita demografica del Municipio, con il conseguente collasso totale della mobilità, il credito di ciascun cittadino sarebbe di 76.650,00 €: è facile immaginare quanto credito possono vantare i cittadini che risiedono nel XIII Municipio da almeno 40 anni e quanto ammonterebbe per la totalità della popolazione del XIII Municipio, che secondo il portale del Comune di Roma si stima in 195.021 abitanti.

Il calcolo, seppur approssimativo, sarebbe:

€ 7.665,00 x 195.021 = € 1.494.835.965,00 all'anno

Se questa cifra fosse stata investita in servizi per la mobilità, avremmo il Municipio più all'avanguardia d'Italia, e invece abbiamo solo traffico, buche, incidenti, lutti e tanti dispiaceri ed arrabbiature...

Ringraziamo il quotidiano "il Giornale di Ostia" per aver dato visibilità ad una piaga del XIII Municipio.

Clicca sull'immagine per leggere l'articolo.

Clicca per ingrandire

giovedì 28 gennaio 2010

Lampioni in arrivo nel XIII


La Commissione Lavori Pubblici si è riunita per discutere le priorità del piano di illuminazione pubblica 2010


(AGR) “Abbiamo tracciato - ha dichiarato Pierfrancesco Marchesi, Presidente Commissione Lavori Pubblici XIII Municipio - una mappa dei quartieri e delle strade che saranno interessate dai lavori di illuminazione. Le strade che rientreranno nel piano di intervento sono numerose e coprono più quartieri. Ad Ostia, sarà prevista l’illuminazione di via dell’Appagliatore, nell’area a ridosso del mercato, via Isole del Capoverde, nel tratto compreso tra via Marenco di Moriondo a via dei Panfili, via delle Bermude; nell’entroterra si interverrà in viale dei Romagnoli, tra via delle Alghe e via di Dragoncello, ed è previsto i completamento di via Padre Candido. All’Infernetto - ha concluso Marchesi- opere di pubblica illuminazione arriveranno in via Lulli, via Orazio Vecchi e via Brentonico, mentre sarà ultimata via Merano”. “Con gli uffici preposti - ha aggiunto Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio - abbiamo individuato le aree su cui intervenire. Le nostre linee guida sono state essenzialmente due: da una parte i sopralluoghi dei tecnici che hanno verificato la scarsa illuminazione di alcune strade, dall’altra, abbiamo tenuto conto delle segnalazioni dei cittadini. In questo modo siamo riusciti a coprire gran parte del territorio. Attenzione massima- ha concluso Olive- è stata rivolta anche nell’entroterra. In questo quadrante del XIII Municipio stiamo intervenendo concretamente per rispondere alle esigenze dei residenti. Apprezzo in modo particolare il lavoro che stanno svolgendo i locali comitati di quartiere, con cui stiamo lavorando fianco a fianco. Per rendere attuabile questo piano di illuminazione abbiamo investito notevoli risorse. Sulla tempistica, abbiamo una previsione di ultimare i lavori entro la prossima estate”. “Illuminazione è anche sinonimo di sicurezza - ha dichiarato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio - dobbiamo rendere accessibili e vivibili le strade del territorio che non hanno un’adeguata illuminazione pubblica. Stiamo lavorando per la messa in sicurezza di molti quartieri del XIII Municipio. Il piano predisposto dall’Assessorato ai Lavori Pubblici e dalla Commissione competente comprende infatti Ostia, Acilia, Centro Giano, Dragoncello e Infernetto”.

Armonia in Movimento: LA METAMORFOSI di F. KAFKA.

Armonia in Movimento, Centro Studi Discipline Ginnico Espressive, è lieta di proporre un altro evento culturale intorno a un classico letterario:

LA METAMORFOSI di F. KAFKA.

Dopo il successo di ROMEO E GIULIETTA COME NON LO AVETE MAI LETTO, sempre per la regia dell' attore lidense Roberto De Fazio, la Sala Albatros, salotto culturale del nostro territorio, ci propone una nuova interessante escursione nel mondo della letteratura mondiale.

Roberto De Fazio ci regalerà un' altra rilettura diversa e sfacciatamente collegata ai giorni nostri di uno dei più importanti capolavori della letteratura mondiale del novecento.

La storia tragicomica di un travet risvegliatosi una mattina da "sonni inquieti" trasformato in uno strano, repellente, insetto!

La Compagnia di Danza Espressione Danza con i suoi danzatori: Laura Sala e Leonardo De Fazio e con l'amichevole e straordinaria partecipazione di Alessandra Grasso, anima e corpo dell'Accademia di Danza di Armonia in Movimento, conosciutissima coreografa e insegnante di danza del nostro territorio, si fonderà, con il suono dal vivo del clavicembalo del Maestro Marco Chiovenda, in un viaggio unico ed entusiasmante all'interno delle emozioni che un grande classico può regalare attraverso una originale interpretazione.

Le Metamorfosi di F. Kafka, una metafora che, 100 anni dopo la sua pubblicazione, sembra più che mai apocalitticamente reale! Un racconto che si può leggere e rileggere e rileggere ancora, ma che ogni volta ci regala spunti nuovi e più complessi di riflessione.

Non si può capire tutta la letteratura del novecento, ma probabilmente non si può capire la "propria esistenza", se non si è affrontato almeno una volta nella vita questo testo, afferma Roberto de Fazio, regista di questa vera e propria performances multimediale.

Un altro piccolo tassello di un progetto umanistico culturale che Armonia in Movimento si propone di presentare al territorio nella sinergia tra diverse discipline, sport, medicina, psicologia e arte, con lo scopo di tutelare e arricchire l'individualità peculiare della singola Persona Umana.


Coreografie di ALESSANDRA GRASSO
Regia di ROBERTO DE FAZIO


L' evento si terrà Sabato 30 Gennaio alle ore 21.00 presso la Sala Albatros, a Casalpalocco, in via Calamide n.55/57 (zona Canale della Lingua).


Ingresso 10 euro. Possibilità di usufruire di sala con giochi e babysitting per bimbi, gratuitamente.

Per info e prenotazioni
Segreteria di Armonia in Movimento: 06.45555610

martedì 26 gennaio 2010

XIII Municipio: COMMISSIONE congiunta AMBIENTE-SICUREZZA. PROGRAMMATA UN'AZIONE DI CONTRASTO AL DEGRADO DELLA PINETA DI CASTELFUSANO.

La Pineta di Castelfusano, Quella di Procoio E quella delle Acque Rosse, sono stato al centro della Commissione Congiunta Ambiente Sicurezza del XIII Municipio, convocata per questa mattina. L'Amministrazione municipale, insieme, alle FORZE dell'ordine, al Corpo Forestale dello Stato e alle associazioni di protezione civile e di volontariato Hanno eseguito un'attenta analisi dei fenomeni di degrado Che si sviluppano All'interno del Polmone Verde.

"Abbiamo predisposto un'opera di monitoraggio-ha Dichiarato Luigi Zaccaria, Presidente Commissione Sicurezza XIII Municipio-di tutti e cinque i Quadranti in CUI è Stata suddivisa la Pineta (A, B, C, D, E). Abbiamo chiesto alle FORZE preposte Controlli MIRATI per contrastare in modo concreto l'illegalità e il degrado. Il nostro Obiettivo-ha Concluso Zaccaria-- Quello è di cercare di vincere il fenomeno degli Insediamenti abusivi, problematica Che stiamo affrontando SERIAMENTE da tempo ".

"Presenteremo un documento-ha commentato Cristiano Rasi, Presidente Commissione Ambiente-Municipio XIII affinchè si Passano Mettere in atto tutte le Misure di Tutela della Pineta di Ostia. Abbiamo chiesto la realizzazione di Varchi per impedire l'accesso ai mezzi All'interno della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano. Auspichiamo un Maggior Coordinamento per garantire una serrata Sorveglianza, per la Quale abbiamo proposto la collaborazione con le Associazioni di volontariato della Protezione Civile. Intanto-ha Concluso Rasi- Per il prossimo 7 febbraio organizzeremo, con l'aiuto di cinque associazioni culturali del territorio, una giornata di pulizia straordinaria della Pineta delle Acque Rosse per sensibilizzare la cittadinanza su Quanto SIA importante Prendersi cura dei Propri spazi verdi ".

"Le problematiche della Pineta-ha Fatto sapere Giancarlo Innocenzi, Assessore Ambiente sono-XIII Municipio di Importanza prioritaria. Apprezzo il lavoro delle Commissioni Che, di concerto con l'Amministrazione, si Stanno impegnando per una seria riqualificazione del Polmone Verde. Stiamo mettendo in atto tutti gli strumenti per il risanamento di Castelfusano e delle altre pinete e ben vengano campagne di sensibilizzazione Che coinvolgano i Cittadini alla tutela del patrimonio ambientale ".

con Paola Scacciavillani a ...Spoleto tra cultura e carri di carnevale

a Spoleto: domenica 7 febbraio 2010 ...

... vi proponiamo una giornata particolare in una Spoleto invasa dai carri di carnevale, ma pur sempre affascinante!

La nostra visita inizierà con la Chiesa di San Pietro, costruita nel X secolo dai benedettini e ristrutturata più volte fino alla definitiva ricostruzione avvenuta nel XIII secolo e consacrata da Innocenzo IV nel 1255 d.C.

La Chiesa, tipico esempio di edificio romanico-umbro, mostra evidenti i simboli caratteristici dell’ordine benedettino. La facciata è in stile romanico, con un portale maggiore, alla cui base sono posti due leoni in pietra, e due porte laterali e alla cui sommità sono posti tre eleganti rosoni. L’Abbazia è abitata da una piccola comunità di Monaci appartenenti alla Congregazione Bendettina Cassinese che vive seguendo la Regola di S. Benedetto “Ora et Labora”. Visiteremo poi l’arco eretto in onore di Druso e Germanico nel 23d.C. e la “Casa Romana” un edificio del I secolo d.C. restaurato nel II secolo e riportata alla luce nel 1885.

Il pomeriggio sarà dedicato al carnevale con i suoi gruppi mascherati e le bande musicali che attraverseranno tutto il centro di Spoleto e con la sfilata dei carri allegorici che quest’anno avranno come tema il “Teatro” rappresentato in tutte le sue forme, dalla prosa all’operetta fino al balletto. E’ prevista la partecipazione di circa 600 persone che in maschera sfileranno da Via San Carlo e che, attraversando tutta la città, arriveranno fino in piazza Garibaldi.

PROGRAMMA:

Partenza con pullman dal Metro Drive In alle ore 7.00 e alle ore 7.15 dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo) e rientro in serata.

Il programma sarà così articolato: mattina visita culturale e pomeriggio carnevale.

Il costo della gita è 30 Euro e comprende: il viaggio di andata e ritorno con pullman, parcheggi pullman, il servizio guida che ci accompagnerà da Roma e ci descriverà durante il viaggio ciò che via via incontreremo. E’ escluso quanto non espressamente indicato nella sezione "il costo comprende".

Pranzo al sacco che potremo organizzarci direttamente sul posto dal momento che in occasione del carnevale troveremo numerosissimi stands gastronomici pieni di irresistibili tentazioni.
Per informazioni e prenotazioni:
e.mail : infoacanto@gmail.com

oppure sms al 339 5467212

lunedì 25 gennaio 2010

Fondazione IRCSS S. Lucia

Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di una nostra cara lettrice.

Ciao a tutti,

sono la mamma di Davide ed Alessandro B. Vi scrivo per porre alla vs. attenzione un problema che riguarda direttamente la mia famiglia ed indirettamente anche voi, in quanto utenti della Regione Lazio. Come forse saprete, Alessandro e molti altri bimbi sono in carico in un progetto riabilitativo alla Fondazione S. Lucia e sono solo all'inizio di un lungo percorso riabilitativo verso la "normalità".

Voglio che sappiate che un centro di eccellenza come il S. Lucia è a rischio di chiusura a causa dei tagli e delle politiche di risparmio attuate dalla Regione Lazio. Chiudere il servizio del Santa Lucia lederebbe il futuro il costituzionale del diritto alla salute di tutti i pazienti e vanificherebbe anni di sacrifici delle famiglie. Inoltre, sempre nell’ottica della politica di risparmio attuata dalla regione, anche le altre strutture riabilitative, devono essere ridimensionate; quindi, in generale, nel Lazio c’è un esubero di pazienti che difficilmente, visto come stanno le cose, potranno essere assorbiti nelle strutture esistenti. Questo per noi significa perdita della possibilità di dare una prospettiva di vita migliore a nostro figlio. Noi utenti del S. Lucia ci stiamo muovendo su più fronti per farci sentire, dal momento che la Regione, visti anche i recenti eventi, non risponde. Stiamo organizzando una manifestazione per giovedì p.v. e stiamo provvedendo ad acquistare le pagine di alcuni quotidiani ed a preparare striscioni.

Per tali ragioni, stiamo raccogliendo dei fondi. Se qualcuno di voi vuole aiutarci, vi prego di contattarmi per e-mail (
melif@libero.it) o al 349 6600569. Tutte le informazioni relative alle iniziative che stiamo intraprendendo le potete trovare anche sul blog http://www.salviamolospedalesantalucia.blogspot.com

Vi ringrazio anticipatamente.
Un saluto.
Melania

sabato 23 gennaio 2010

Notturni, Udc: “Il Quartiere Stagni del XIII Municipio necessita di una grande messa a punto da parte dell’Amministrazione”.

Inviato da Giulio Notturni

Notturni, Udc: "Il Quartiere Stagni del XIII Municipio necessita di una grande messa a punto da parte dell'Amministrazione".

L'Unione di Centro del XIII Municipio ha raccolto le segnalazioni di alcuni residenti del quartiere Stagni e incalza l'amministrazione a redigere un piano di riqualificazione per sopperire ai profondi problemi che devono quotidianamente affrontare i cittadini residenti. "E' un quartiere - afferma Giulio Notturni, responsabile organizzativo dell'Udc del XIII Municipio - che vive delle profonde situazioni di disagio e, troppo spesso, di abbandono da parte della presente amministrazione municipale. I residenti di Stagni lamentano problemi di isolamento, a causa dei pessimi collegamenti garantiti dai mezzi pubblici, con gli altri quartieri di Ostia; ricordano il mancato potenziamento della Linea Autobus 018 e auspicano l'istituzione di una Linea nel senso di marcia inverso o il prolungamento della Linea C19 fino a Stagni. Ad accentuare la sensazione di isolamento e di abbandono – continua Notturni – è la mancanza di servizi idonei a soddisfare i bisogni quotidiani dei cittadini residenti, quali farmacie, poste, alimentari, ecc... costringendoli a dover aspettare ore i mezzi pubblici per raggiungere il centro di Ostia.

Un ulteriore piaga che investe il Quartiere Stagni, come tutto il XIII Municipio, è il problema della sicurezza stradale: strade pericolose che versano in un profondo stato di degrado, dove il manto stradale, dove è presente, è malmesso e con veri e propri crateri (Via Agostino Chigi, Via Giuseppe Micali e Via Federico Bazzini, Via Luigi Pernier ecc.); mancanza di marciapiedi per il transito di pedoni; assenza, o impossibilità di utilizzo per motivi di accesso, di parcheggi auto; strade mai asfaltate e incroci pericolosi privi di segnaletiche (si dovrebbe prendere in seria analisi la necessità di mettere in sicurezza l'incrocio tra Via del Fosso di Dragoncello e Via di Saponara attraverso una rotatoria.); questi sono solo alcuni esempi dei numerosi problemi che sono costretti a subire i cittadini. E' ora – conclude Notturni – che l'Amministrazione preda un impegno serio e concreto con i cittadini di Stagni e, più in generale, di tutto l'entroterra troppo spesso dimenticato per dare priorità a fantomatici progetti e di dubbia attrazione turistica e culturale; a buon intenditore poche parole".

venerdì 22 gennaio 2010

Viabilità e scuola: gli obiettivi di Cucunato per il XIII

Tratto da "il Faro"

Approvata la messa in sicurezza della via del Mare e proposta l’edificazione di un nuovo Istituto Polifunzionale all’Infernetto

“Parlando di XIII Municipio e priorità del territorio è inevitabile guardare alla crescita demografica e all'insediamento di famiglie giovani in tutti I quartieri del XIII Municipio. Ritengo siano indispensabili più servizi e soprattutto più funzionali alla popolazione nelle diverse fasce d'età”.
E' una delle proposte avanzate dal consigliere provinciale del Pdl, Piero Cucunato e di recente approvate. Si tratta della manutenzione e la messa in sicurezza di strade principali quali la via del mare e la Cristoforo Colombo, fondamentali per la viabilità in entrata e in uscita da Roma e più volte richieste dai cittadini del territorio.
“Un intervento urgente e mirato alla sicurezza dei tanti cittadini – spiega Cucunato - che percorrono queste arterie di collegamento più volte al giorno".

E' stata inoltre approvato l'emendamento per reperire i fondi necessari per la potatura e lo sfalcio del verde all'interno delle scuole della Provincia di Roma, nell'area di Ostia ed in tutte le zone limitrofe di competenza della Provincia.
"Prevista, inoltre, la creazione di appositi scivoli e corridoi nelle spiagge libere di Ostia per tutti i portatori di handicap al fine di creare servizi anche per le fasce deboli".
In ambito scolastico, invece, Cucunato, ha promosso una accellerazione dell'iter procedurale per l’edificazione di un nuovo Istituto Polifunzionale con 15 aule, nel quartiere Infernetto.

"Con questo intervento si vuole rispondere alle esigenze delle famiglie, non solo per l'alta densità abitativa del quartiere stesso, la cui popolazione è attualmente stimata in circa 40.000 abitanti ma, anche, per la costante crescita dei giovani tra i 12 e i 19 anni, dovuto ad un numero sempre maggiore di famiglie giovani che scelgono un quartiere residenziale per una migliore qualità della vita. Non solo nuovi Istituti, ma anche maggiori servizi e manutenzione degli edifici scolastici già presenti nella zona costituiscono una assoluta priorità per l'Infernetto, quartiere in continua espansione e con grande potenzialità sociale ed economica. Questi – conclude Cucunato - Sono i primi passi per una rivalutazione di un territorio estremamente importante per la città di Roma che rappresenta non la periferia di Roma ma il suo litorale”.

lunedì 18 gennaio 2010

con Paola Scacciavillani ... Primo Premio Letterario di Poesia al Centro Sociale per Anziani di Via del Sommergibile - Ostia Ponente

CONCORSO DI POESIA

^^^^^

Il Centro Sociale per Anziani di Via del Sommergibile 71 -
Ostia ponente -Roma

BANDISCE

il Primo Concorso di Poesia, a tema libero
aperto a tutti ...iscritti e simpatizzanti...

Una qualificata Giuria giudicherà. motivandole, le più belle!

La premiazione avverrà nel mese di Febbraio
prossimamente vi verrà comunicata la data



Le Poesie dovranno essere consegnate alla Segreteria del Centro oppure inviate a questo indirizzo: infoacanto@gmail.com entro il 31 gennaio........

buon lavoro!!!!!!!!!!!!

per informazioni e.mail a: infoacanto@gmail.com
oppure sms al 339 5467212 e .... partecipate numerosi!
ciao !!! Paola Scacciavillani

domenica 17 gennaio 2010

"CONVEGNO OVER 40" - APRILIA, 22 GENNAIO

Venerdì 22 Gennaio 2010 alle ore 16,30 presso la Sala Manzù della Biblioteca Comunale di Aprilia, Largo G. Marconi si tiene il convegno Over 40: "troppo giovani per la pensione, troppo vecchi per lavorare". Idee, esperienze e progetti per un nuovo protagonismo dei lavoratori maturi.

Organizzato da: "ATDAL Over 40"- (Associazione Tutela Diritti dei Lavoratori) con il Patrocinio del Comune di Aprila - Assessorato alla Pubblica Istruzione - Cultura - Edilizia Scolastica.

venerdì 15 gennaio 2010

APPELLO PER IL MUSEO DELLA CIVILTÁ ROMANA

dell'ing. Paolo Ercolani.

Il Museo della Civiltà Romana, in Piazza Giovanni Agnelli - EUR, è lasciato in uno stato di incuria che non è degno di quello che dovrebbe essere il 2° Polo Turistico Romano.

Privo di un impianto di riscaldamento, di questi tempi è una vera “ghiacciaia” sia per gli operatori che per i turisti, che pertanto non sono certo invogliati a visitarlo. Quella del riscaldamento è peraltro un questione annosa. L’edificio sarebbe stato donato al Comune di Roma dalla Famiglia Agnelli, ma da allora la manutenzione, che dovrebbe essere a cura del Dipartimento XII, è stata estremamente scadente e carente.

Ma non solo!

D’estate nel Museo si “schiatta” di caldo e, cosa ancora peggiore, quando piove, l’acqua penetra all’interno della struttura.

Eppure il Museo è una vera “perla rara” (sia per le caratteristiche architettoniche dell’edificio che per i reperti in mostra e per quelli che potrebbero essere esposti, ma che sono ancora riposti negli archivi). Inoltre ci sarebbero molti volenterosi studenti disponibili per rendere il Museo ancora più prezioso, ma l’endemica penuria di fondi del Comune sta condannando la struttura ad un destino indegno sia del glorioso passato della Roma antica che del meno glorioso presente della Roma moderna.

Nel vedere tale “sfacelo” non si può fare a meno di chiedersi con quale coraggio si stiano “spendendo” centinaia di milioni di Euro per la Nuvola di Fuksas (a solo qualche decina di metri di distanza) o con quale coraggio si parli e “si sparli” dello sviluppo del 2° Polo Turistico Romano, quando nel “cuore” di questo 2° Polo Turistico, cioè all’EUR, non si sta valorizzando una struttura che già ora potrebbe essere un fiore all’occhiello per il richiamo di turisti da ogni dove.

Non si può fare a meno di chiedersi tutto questo ed anche cosa fare per sensibilizzare l’Amministrazione su questo stato di cose, non solo per il degrado, ma anche per la pessima utilizzazione delle strutture esistenti, che potrebbero invece costituire un ottimo volano culturale e turistico (con l’intuibile vantaggio che ne conseguirebbe dal punto di vista dello sviluppo civile ed economico della Capitale).

giovedì 14 gennaio 2010

Settacolo

Per tutti gli amici : SABATO 30 GENNAIO ore 21.00 Sala ALBATROS - Via Calamide 55/57 ROBERTO DE FAZIO in METAMORFOSI dell' umile impiegato F. KAFKA con la partecipazione di ALESSANDRA GRASSO e con LEONARDO DE FAZIO e LAURA SALA - AL CLAVICEMBALO il MAESTRO MARCO CHIOVENDA - Regia ROBERTO DE FAZIO info 0645555210

Presentaci un amico! Invita i tuoi amici a scoprire i servizi Tiscali: per ogni amico che attiverà un servizio Tiscali, potrai avere 30 euro di sconto e lo stesso sconto di 30 euro verrà poi offerto al tuo amico. Scopri come! http://abbonati.tiscali.it/promo/presentaciunamico/?WT.mc_id=01fw

mercoledì 13 gennaio 2010

XIII Municipio: PER IL PRESIDENTE VIZZANI PACE (QUASI) FATTA CON LA FICTION "TUTTI PER BRUNO".

A seguito della lettera di scuse recapitata dalla Società Mediavivere srl, Responsabile della Produzione della fiction "Tutti per Bruno" in onda sulle reti Mediaset, il Presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani, dichiara:


"Prendiamo atto della buona fede dichiarata dalla produzione e apprezziamo le scuse poste dalla Società Mediavivere nei confronti della cittadinanza e dell'Amministrazione. Per ora, sospendiamo il giudizio in attesa delle future trasmissioni, sperando, che, come annunciato dai Responsabili della fiction, queste rendano giustizia al litorale romano. solo così potremmo considerare chiuso l'incidente. Saremmo ben felici di avere, una volta verificato quanto dichiarato, i Responsabili della produzione, unitamente agli attori della fiction, nostri ospiti per una colazione. L'incontro potrebbe essere l'occasione per mostrare Loro le bellezze del nostro territorio ".

Lo dichiara Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio.


OSTIA: LA GIUNTA COMUNALE HA APPROVATO LA VARIANTE URBANISTICA PER LO SPOSTAMENTO DEL MERCATO DI VIA CAPO PASSERO.


La Giunta del Comune di Roma ha approvato la variante urbanistica che permetterà lo spostamento del mercato di via Capo Passero dalla sede attuale a Piazza Tolosetto Farinati degli Uberti ad Ostia. Ad annunciarlo, Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio.

"E' un provvedimento di fondamentale importanza- ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- che consentirà lo spostamento del mercato di via Capo Passero. Ringrazio la Giunta Alemanno per aver concretizzato questo atteso risultato, su cui ho lavorato da quando ero consigliere comunale".

"Con soddisfazione – ha fatto sapere Stefano Salvemme, Presidente Commissione Attività Produttive XIII Municipio- la Giunta Comunale ha firmato un documento essenziale che avvia la procedura dello spostamento del plateatico. La variante urbanistica che è stata approvata oggi dà atto soprattutto a questa amministrazione di aver voluto, cercato e ottenuto lo spostamento del mercato, ormai diventato una leggenda del territorio. Addirittura, la precedente Giunta, pur avendo a disposizione gran parte dei finanziamenti, voleva ricorrere allo strumento del referendum per ottenere questo risultato, atteso da circa venti anni dagli operatori del mercato e dai cittadini. Sotto l'aspetto urbanistico, il risultato edificante non è solo per lo spostamento del mercato, ma più in generale per la riqualificazione dell'intera area e in particolar modo per la messa in sicurezza dell'incrocio con via Fiamme Gialle, senza tralasciare che questo nuovo assetto offrirà una viabilità migliore e più scorrevole ad una delle principali direttrici che porta all'ospedale Grassi. Voglio personalmente ringraziare l'amministrazione comunale, ma anche quella municipale, nello specifico il Presidente Vizzani e l'Assessore Olive, che hanno seguito da vicino l'iter di questo progetto".

"Dopo anni di lavoro- ha concluso Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio- vede la luce un progetto che ha visto il mio impegno sia dall'inizio di questa legislatura, ma ancor prima da quando ero Presidente della Commissione Lavori Pubblici. Anche stavolta abbiamo dimostrato di ascoltare le istanze dei cittadini e il nostro obiettivo sarà quello di lavorare per il bene di questa città".

OSTIA ANTICA: IL PRESIDENTE VIZZANI HA INCONTRATO UNA DELEGAZIONE BIELORUSSA.


Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio ha preso parte all'incontro organizzato dall' Associazione romana "Puer", che da anni si occupa dell'accoglienza dei bambini bielorussi in Italia. Al Castello "Giulio II" di Ostia Antica, dove si è svolta una visita guidata per i piccoli adottati da famiglie del territorio, erano presenti anche Vladimir Shapurov, Direttore del Dipartimento degli Affari Esteri del Ministero della Pubblica Istruzione bielorusso, e Andrej Palashiuk, Console bielorusso in Italia. Il Presidente Vizzani ha portato il saluto della cittadinanza e ha promesso interventi a sostegno dell'attività svolta dall'associazione "Puer", volti a promuovere l'integrazione dei bambini.

"Ho ringraziato personalmente il Presidente dell'Associazione, Sergio De Cicco- ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- e le responsabili del gruppo di Ostia che stanno portando avanti un lavoro prezioso. Spero che questa delegazione abbia potuto apprezzare le bellezze del nostro territorio. Nell'occasione, ho ribadito anche l'intenzione di sostenere i progetti dell'associazione, in particolar modo il corso di italiano per stranieri, che abbiamo già patrocinato lo scorso giugno e che si è tenuto presso l'Istituto Comprensivo Parini, di via delle Azzorre ad Ostia".

lunedì 11 gennaio 2010

XIII MUNICIPIO: COMMISSIONE CONGIUNTA AMBIENTE-LITORALE. AFFRONTATI I PROBLEMI CONNESSI AL FENOMENO EROSIONE.

Una commissione congiunta Ambiente e Litorale si è tenuta questa mattina presso il XIII Municipio. A prendere parte all'incontro, oltre agli esponenti istituzionali, anche le rappresentanze delle categorie interessate: Ardis, Fiba, Sib, Assobalneari e i gestori di chioschi e stabilimenti balneari.

"Ho voluto fortemente la convocazione di questa commissione congiunta- ha spiegato Cristiano Rasi, Presidente Commissione Ambiente XIII Municipio- perché vogliamo realmente capire come la Regione Lazio intende affrontare il problema nel breve, medio e lungo termine. I 5 milioni e 500 mila Euro annunciati dal delegato dell'Assessore Zaratti all'incontro, Sandro Lorenzatti confermano che la Pisana ha anche una sua idea progettuale, ma questa non è stata mai messa in atto, visto che da anni, ogni inverno si registrano i soliti problemi".

"Sono pienamente d'accordo con gli operatori balneari – ha aggiunto Settimio Bellavista, Presidente Commissione Litorale XIII Municipio- che hanno suggerito la costituzione di un tavolo permanente di confronto che coinvolga istituzioni e imprenditori balneari, associazioni di categoria, gestori di stabilimenti, affinché insieme si possa discutere delle misure di prevenzione da intraprendere. È ora che la Regione Lazio intervenga con opere certe e non, come avvenuto finora, con ventilate ipotesi, talune attuate in fase sperimentale".

"La commissione congiunta – ha fatto sapere Adriana Vartolo, Presidente Consiglio XIII Municipio che ha coordinato i lavori- ha visto la partecipazione massiccia da parte del mondo balneare. È stato un confronto equilibrato e tutte le parti in causa hanno portato avanti un discorso costruttivo. Il pensiero è stato unanime: non si può prevedere progetti tampone, legati all'emergenza, ma opere costruttive durature nel tempo".

"Sono in linea con quanto espresso da questa maggioranza- ha dichiarato Giancarlo Innocenzi, Assessore Ambiente XIII Municipio- siamo vicini agli operatori balneari e torniamo a sollecitare la Regione Lazio perché si attivi quanto prima".

"Ho chiesto alla Pisana- ha annunciato Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio- di costituire una commissione ad hoc e di stilare il crono-programma degli interventi che dovranno essere attuati oggi, non domani".

"Ho chiesto personalmente all'Ardis di provvedere alla messa in sicurezza del tratto di arenile ad Ostia, dove l'erosione ha fatto registrare i danni maggiori- ha concluso Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- vale a dire in prossimità del lungomare Duca degli Abruzzi. Tecnicamente, manca il nulla osta della Capitaneria di Porto, su questo sta lavorando l'Ardis, che ha promesso un intervento immediato in questo senso".

con Paola Scacciavillani in gita ..

... alla Reggia di Caserta, ai Giadini e a Caserta Vecchia

domenica 31 gennaio 2010


"Nel Regno di Napoli e di Sicilia comando io: sono Ferdinando IV di Borbone, ma mi chiamano "Re Nasone", sti lazzaroni!
E chesta è a casa mia: 'A Reggia! ... un capriccio di papà Carlo, che poi non se l'è goduta perchè se n'è andato a fare il Re di Spagna ... e ... ha lasciato tutto a me" ...

A Caserta, in una sola giornata, si passa tra esperienze storiche diverse e lontane: il periodo settecentesco dei Borboni e quello dell'anno Mille che evoca imperatori, conti e feudatari. La Reggia , un autentico giacimento artistico-culturale, progettata da Luigi Vanvitelli, con le sue 1.200 stanze è il più grandioso palazzo italiano, alle decorazioni interne ed esterne lavorarono i maggiori artisti dell'epoca. Oltre alle stanze reali visiteremo la Biblioteca, il Presepio, la Cappella ed il Teatro di Corte, la Pinacoteca e il Piccolo Museo del Regno delle due Sicilie. Tra le attrazioni della Reggia il Parco all'interno del quale, il bellissimo giardino inglese. A pochi chilometri dalla Caserta della Reggia visiteremo Casertavecchia, a 400 metri sul livello del mare, conserva ancora intatte le caratteristiche di borgo medievale.
PROGRAMMA:
Partenza con pullman dal Metro Drive In alle ore 6.30 e alle ore 6.45 dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo) e rientro in serata. Il costo della gita è 50 Euro e comprende: il viaggio di andata e ritorno con pullman, parcheggi pullman, il servizio guida che ci accompagnerà da Roma e ci descriverà durante il viaggio ciò che via via incontreremo e pranzo in ristorante a Caserta vecchia = Euro 50
Sono esclusi dalla quota i costi per gli ingressi, il servizio navetta all'interno dei Girdini della Reggia e quanto non espressamente indicato nella sezione "il costo comprende"

Prenotare la gita via e.mail a: infoacanto@gmail.com,
oppure con sms al 339 5467212
o lasciando un messaggio al numero 06 50913805

domenica 10 gennaio 2010

INFERNETTO PRIVO DI CONTROLLI


L'Associazione Culturale Infernetto e Dintorni ringrazia la redazione de "il Giornale di Ostia" per aver dato visibilità ad un problema accusato dai cittadini del quartiere e per la consueta attenzione alle nostre segnalazioni relative alle criticità del quartiere Infernetto.

Clicca per ingrandire


sabato 9 gennaio 2010

RISVEGLIO NELL’ INCUBO DEL TRAFFICO DELLA COLOMBO

Riceviamo e pubblichiamo

Il complesso scultoreo apparso da poco tempo ai piedi dell’obelisco di piazza Marconi non poteva essere collocato in momento e posto più adatto. La scultura esprime pienamente l’ambiguità della sua interpretazione. Secondo le Autorità che l’hanno fatta collocare rappresenta il “Risveglio”, che è esattamente il titolo dato dal suo autore Steward Johnson.

Noi del Comitato SOSTRAFFICOLOMBO l’abbiamo interpretata in antitesi: “Lo Sprofondo”. E’ un corpo che affonda nelle sabbie mobili, un braccio ancora proteso verso il vuoto, l’altro gia’ inghiottito sino al polso. Nella testa semisommersa non appare una bocca sbadigliante, bensì il grido della disperazione finale. Siamo convinti che l’utente della Colombo, passando accanto all’obelisco dopo aver subito la quotidiana tortura della paralisi veicolare, condivida la nostra impressione. Al suo viaggio di ritorno in direzione mare abbiamo dedicato lo striscione più basso “2010: l’alba per sottopassi e complanari” perché lo accompagni verso casa la speranza che il “disgraziato” (alias La Colombo) non vada a fondo per sempre. In questo modo diamo ancora credito a quello che le Autorita’ hanno voluto comunicarci con il “Risveglio”.

Cosa intendiamo per “2010: l’alba della Colombo“?

Intendiamo che la progettazione esecutiva del sottopasso all’incrocio con via di Malafede è ormai terminata. Il finanziamento completo dell’opera (da noi ottenuto con una occupazione del XII dipartimento) c’è. Il prossimo passo è la gara d’appalto.

Il progetto preliminare per la costruzione delle complanari tra via di Mezzocammino e via di Malafede è già sul tavolo dell’assessore Ghera. I sottopassi di via degli Oceani e via di Acilia sono anche in pentola. Quello con via Pindaro/Wolf Ferrari - il più tragico di tutti - è ancora lontano dai pensieri dell’Amministrazione, con l’eccezione del Presidente del XIII Municipio.
Una novità del 2009 sono state le riunioni periodiche della Commissione dei lavori pubblici dedicate alla Colombo. C’è l’impegno del Presidente Quarzo per la loro continuazione ed il fermo obiettivo a che portino alla realizzazione di un progetto globale della Colombo che renda coerenti ed organici tutti i vari interventi previsti.

E’ nell’ottica del “Risveglio dell’Amministrazione” che il nostro Comitato ha condotto il blitz mediatico sull’opera suddetta, approfittando dell’unico giorno “tranquillo” di traffico: quello dell’Epifania – simbolicamente ben augurante.

XIII MUNICIPIO: SOPRALLUOGO DEL PRESIDENTE VIZZANI E DELL'ASSESSORE OLIVE ALL'IDROSCALO. ISTITUITA UNITA' DI CRISI.

Nuovo sopralluogo questa mattina del Presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani e dell'Assessore Amerigo Olive all'Idroscalo di Ostia, dove persiste lo stato di allerta dovuto all'allarme esondazione del Tevere. Vizzani e Olive, a bordo dei mezzi della Protezione Civile, hanno perlustrato la zona e fatto il punto della situazione.

"Continuiamo a monitorare l'Idroscalo- ha dichiarato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- siamo in contatto con la Protezione Civile sia romana che regionale e con le associazioni di volontariato di Protezione Civile, con le quali proprio questa mattina abbiamo organizzato una riunione operativa per decidere le modalità di intervento sia in fase di monitoraggio che in fase di azione. Tecnicamente- ha concluso Vizzani- l'area sarà controllata fino a lunedì, quando dovrebbe cessare l'allerta, 24 ore su 24 dalle Associazioni di volontariato di Protezione Civile del territorio, vale a dire: Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in congedo, Centro Zeta, Blu Sub, Pegasus".

"Abbiamo istituto anche un'Unità di Crisi- ha aggiunto Amerigo Olive, Assessore XIII Municipio- in caso di necessità saremo pronti ad intervenire. Abbiamo predisposto tutte le misure necessarie, anche se la situazione, continuiamo a ribadire, è sotto controllo".

XIII MUNICIPIO: SU CANALE CINQUE IMMAGINE SBAGLIATA DI OSTIA


Il Presidente Giacomo Vizzani e tutta la Giunta del XIII Municipio sono indignati per l'immagine di Ostia che la fiction "Tutti per Bruno" in onda stasera su Canale 5 ha fornito ai telespettatori, descrivendo Ostia come un quartiere degradato culturalmente e socialmente.

"Non escludiamo di ricorrere a vie legali per un risarcimento danni". Lo dichiara Giacomo Vizzani, Presidente del XIII Municipio

venerdì 8 gennaio 2010

Attività culturali Biblioteca Sandro Onofri

Attività culturali gennaio 2010

Lunedì 11 gennaio, ore 21.00 Proiezione del film "Goodbye Lenin" di Wolfgang BeckerRassegna cinematografica "Tra crisi e speranza", a cura dell'Associazione Culturale Colle di Giano

Martedì 12 e 19 gennaio, ore 17.00 In mezzo al mare c'è un piccolo naviglioPercorso di lettura e laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 7 anni A cura di Bernardetta Lucchetti

Venerdì 15 e mercoledì 27 gennaio, ore 17.00 Incontri di Medicina Naturale a cura del Centro Hyppocrates

Sabato 23 gennaio, ore 9.30- 12.30 Simultanea di scacchi a cura dell'Associazione Sportiva Quattro Torri L'incontro è rivolto ai bambini e ai ragazzi sino 16 anni

Sabato 30 gennaio, ore 11.00 Concerto aperitivo – Il pianoforte solistaMarzia Tramma eseguirà musiche di Albeniz e Shumann

A NAPOLI: La Metropolitana per il futuro della città...


... E A ROMA?


Il Gruppo 24 ORE, con il supporto di Metropolitana di Napoli e dell'Ente Autonomo Volturno, organizza a Napoli il 18 gennaio un convegno promosso da Regione Campania e Comune di Napoli dove istituzioni ed esperti del settore analizzano il tema caldo dello sviluppo del sistema di trasporto metropolitano valutandone opportunità, vantaggi e conseguenti implicazioni economico-ambientali.


Speriamo che qualche nostro amministratore del settore dei trasporti ci faccia una capatina!

giovedì 7 gennaio 2010

Abeti di Natale, li raccoglie AMA

Gli alberi di Natale, quelli veri, non sono da buttare: ci pensa AMA, l'azienda capitolina per l'ambiente, a selezionare gli abeti nelle condizioni giuste per essere ripiantati e ad avviare gli altri al compostaggio, per farli rinascere come concime naturale. La raccolta straordinaria degli abeti si tiene dal 7 al 10 gennaio ed è organizzata (per il sesto anno consecutivo) in collaborazione con il Campidoglio (Assessorato Ambiente), il Corpo Forestale di Stato e il Tgr Lazio.
Per quattro giorni, dunque, AMA apre dieci aree (5 "isole ecologiche" e 5 centri di raccolta) dove si possono portare gli abeti reduci dalle feste. Gli orari: da giovedì 7 a sabato 9 h. 7-13 e 14-18,30; domenica 10 gennaio h. 8-13.

Saranno gli operatori AMA e del Corpo Forestale a scegliere gli abeti da ripiantare. Gli altri andranno a Maccarese, all'impianto AMA di compostaggio, dove saranno trasformati appunto in "compost", fertilizzante vegetale di qualità. A chi porta l'albero, AMA ne consegna un sacchetto insieme a materiale informativo sulla raccolta differenziata e sul modo corretto di disfarsi dei rifiuti.

Per i dettagli (elenco dei siti di raccolta e altro), www.amaroma.it e numero verde AMA 800867035 (attivo dal lunedì al giovedì h. 8-17, il venerdì 8-14). Da venerdì pomeriggio a tutta la domenica, inoltre, risponde 24 ore su 24 la Sala Operativa AMA, tel. 06-51693339 / 40 / 41.

XIII MUNICIPIO: RIUNIONE TECNICA IN ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI. TRACCIATI GLI INTERVENTI FUTURI.

Una riunione tecnica per fare il punto della situazione sugli interventi in corso e quelli futuri è stata convocata questa mattina presso l'Assessorato ai Lavori Pubblici del XIII Municipio. Due le tematiche all'ordine del giorno: l'emergenza buche e una prima programmazione delle opere da portare a termine nell'immediato.

"Per quanto riguarda le buche- ha spiegato Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio- ho convocato le ditte incaricate per verificare la situazione dei lavori. Ho chiesto maggiori sforzi e programmato una nuova task force, che relativamente alla manutenzione urbana interverrà con una tempistica immediata. Questa mattina- ha continuato Olive- erano a lavoro 4 squadre di tecnici, tre a lavoro in via Carlo Avegno, via Mario Ruta, e viale dei Promontori e una a Dragona, che sta ultimando le riparazioni in via di Dragone. Dobbiamo dare risposte concrete e urgenti ai cittadini, che grazie al filo diretto da noi creato attraverso l'indirizzo di posta elettronica sosbuche13@libero.it stanno collaborando con l'amministrazione nel girarci le proprie segnalazioni. I lavori saranno monitorati costantemente e ci sarà un primo tavolo di verifica tra 15 giorni".

L'incontro di oggi è stata l'occasione per tracciare una prima linea-guida sugli interventi di viabilità da realizzare.

"Abbiamo novità importanti per questo nuovo anno- ha aggiunto Olive- sono in continuo contatto con l'Assessore ai Lavori Pubblici capitolino, Fabrizio Ghera per sbloccare alcuni progetti strategici. Intanto, stiamo lavorando sulla messa in sicurezza di alcune arterie: sta per partire l'asfaltatura di via della Martinica e viale Vasco de Gama (nel tratto compreso tra viale Capitan Consalvo e via Orazio dello Sbirro), ad Ostia mentre ad Acilia, interverremo in via di Acilia, nel tratto compreso tra via di Saponara e via Prato Cornelio. È stato anche assegnato l'appalto del rondò che sarà istituito sulla via Litoranea, all'altezza dell'ex Dazio, mentre è in dirittura d'arrivo l'espletamento della procedura per la realizzazione del rondò di via della Martinica. Proprio questa mattina- ha concluso Olive- abbiamo sollecitato la riparazione dell'impianto semaforico di via delle Canarie".

lunedì 4 gennaio 2010

XIII MUNICIPIO: I NEGOZI POTRANNO RESTARE APERTI IL GIORNO DELL'EPIFANIA.

Sta per essere firmata in queste ore l'ordinanza di deroga al regolamento che dà facoltà agli esercenti del Comune di Roma di poter restare aperti il giorno dell'epifania. Ad annunciarlo, Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio.

"Abbiamo ottenuto un ottimo risultato per gli esercenti e gli imprenditori del territorio- ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- mi sono impegnato in prima persona, di concerto con i rappresentanti di categoria per dare la possibilità ai commercianti di poter lavorare, in un giorno in cui a pochi chilometri di distanza i centri commerciali restano aperti. È un modo per fronteggiare la crisi del piccolo commercio nei confronti della grande distribuzione".

"Il XIII Municipio si è fatto promotore di questo provvedimento- ha aggiunto Stefano Salvemme, Presidente della Commissione Attività Produttive XIII Municipio- contattando l'VIII Dipartimento del Comune di Roma prima e il Vice-Sindaco Cutrufo per verificarne l'eseguibilità. In un momento delicato come quello dei saldi- ha concluso Salvemme- non è pensabile di favorire una realtà piuttosto che un'altra, ma dobbiamo mettere tutti a pari condizioni sullo stesso piano".

IDROSCALO: CONTINUI SOPRALLUOGHI

IDROSCALO: CONTINUI SOPRALLUOGHI. MONITORAGGIO COSTANTE DELLA ZONA DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE DEL XIII MUNICIPIO. AD OSTIA PONENTE, DANNI PER LA MAREGGIATA.

L’amministrazione del XIII Municipio sta monitorando costantemente la situazione all’Idroscalo di Ostia, a fronte dell’allarme esondazione diffuso nelle ultime ore.

“Mi sono recato personalmente sul posto- ha aggiunto Amerigo Olive, Assessore Lavori Pubblici XIII Municipio- e sono vicino ai residenti, con cui ho trascorso il giorno di Capodanno, insieme al Presidente Vizzani. Ribadisco che la situazione è sotto controllo e invito tutti a non cedere a falsi allarmismi”.

La situazione più critica si registra negli arenili sul Lungomare Duca degli Abruzzi dove le mareggiate degli ultimi giorni hanno mangiato metri e metri di spiaggia. Anche su questo fronte, massima attenzione da parte dell’amministrazione municipale.

“Ho effettuato un sopralluogo al chiosco “Happy Surf”- ha dichiarato Cristiano Rasi, Presidente Commissione Ambiente XIII Municipio- per rendermi contro della situazione. Il mare ha scavato sotto la struttura centrale, corrodendo i pali di sostegno del chiosco, ora a rischio crollo. La mareggiata ha mangiato un metro e venti di sabbia in altezza. Questo- ha concluso Rasi- è il risultato della politica portata avanti negli ultimi cinque anni dalla Regione Lazio, che non ha messo in campo gli strumenti e i mezzi per fronteggiare il problema dell’erosione”.

“Il problema è piuttosto grave- ha affermato Giancarlo Innocenzi, Assessore Ambiente XIII Municipio, anche lui sul posto- ci siamo immediatamente attivati presso la Regione Lazio affinchè valuti l’entità dei danni e metta in cantiere un’adeguata opera di ripascimento che questo litorale aspetta da tempo”.

“Sono in continuo contatto con la Regione Lazio- ha concluso Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio- e con l’Assessore Regionale all’Ambiente Zaratti. Stiamo provvedendo alla messa in sicurezza della struttura e speriamo in un rapporto di collaborazione con la Pisana affinché si arrivi ad una soluzione che non sia tampone ma definitiva”.